Paramont (Becca Bianca del) Via Normale da La Joux per il Rifugio Deffeyes

difficoltà: F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1602
quota vetta (m): 3261
dislivello complessivo (m): 1750

copertura rete mobile
wind : 20% di copertura
vodafone : 70% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: rfausone vincente coboldo
ultima revisione: 17/08/18

località partenza: La Joux (La Thuile , AO )

punti appoggio: Rifugio Deffeyes 2494 m

cartografia: L'Escursionista Editore Carta dei sentieri 1:25000 n. 2 La Thuile

bibliografia: Guida C.A.I. - T.C.I. Alpi Graie Centrali

accesso:
Parcheggio limitato a La Joux. Disponibile un servizio navetta nei periodi di maggiore affollamento.

note tecniche:
Bell'itinerario su facile ghiacciaio e cresta di sfasciumi. Il dislivello tiene conto dei numerosi saliscendi.

descrizione itinerario:
Da La Joux seguire il ben segnalato sentiero che, con percorso piuttosto lungo ma panoramico, porta al Rifugio Deffeyes.
Dal Rifugio seguire il sentiero Alta Via N. 2 per il Passo Alto che, in direzione Nord Est, entra nella Comba di Ussellettes. Giunti a quota 2700m circa, in corrispondenza di un grosso ometto, si svolta a destra in un valloncello ascendente che conduce ai Laghi di Ussellettes, m 2800. Dai laghi salire sulle morene soprastanti e raggiungere il pianeggiante Glacier des Ussellettes.

Qui vi sono più possibilità:
1) tenendosi sulla sinistra (destra orografica) risalire tutto il ghiacciaio puntando a raggiungere il colletto tra il Monte Paramont e la Becca Bianca del Paramont. Sempre con pendenza moderata si arriva sotto al colletto che si raggiunge con un ultimo tratto più ripido (di sfasciumi e detriti a fine stagione). Seguire ora la cresta Nord-Est tenendosi a debita distanza delle enormi cornici sul lato orientale, o a fine stagione su rocce e sfasciumi, senza difficoltà, in direzione della vetta fino a raggiungerla. La vetta può essere preceduta da un breve tratto nevoso anche a stagione inoltrata.
2) giunti al Glacier des Ussellettes ci si porta sul suo lato destro (sinistra orografica) e si sale un ripido pendio tipicamente nevoso poco a monte delle due vette di Les Invergneures. Raggiunta la cresta Nord-Ovest la si segue su neve aggirando alcuni tratti rocciosi sul versante del Glacier des Ussellettes su ripidi pendii innevati. A stagione inoltrata o in mancanza di neve è necessario superare le varie fasce rocciose con passi di arrampicata abbastanza facili (itinerario più impegnativo del precedente).
3) si sale direttamente il ripido versante Nord, compiendo una sorta di "S". Con un primo traverso da sx a dx ci si porta al centro del versante, quindi lo si risale seguendo un vago canale, piegando leggermente verso sx. Consigliabile sono ad inizio stagione o con copertura nevosa completa (PD-, pendii fino a 40°).