Coudrey (Monte) Raggio Di Sole

difficoltà: 4 / 4 obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 800
sviluppo arrampicata (m): 220

copertura rete mobile
wind : 92% di copertura
vodafone : 84% di copertura
tim : 80% di copertura
no operato : 1% di copertura
3 : 90% di copertura

contributors: Gianni lanza cesco74
ultima revisione: 25/04/19

località partenza: Albard di Bard (Bard , AO )

vedi anche: http://www.montagnabiellese.com/ita/News/page_34_93/k2338.html

accesso:
da Donnaz salire ad Albard, indicazione per Albard di Bard (a sinistra della chiesa di Albard), parcheggio alla fine della strada. Prendere l'evidente sterrata che sale, dopo pochi metri, al primo bivio, andare a sinistra fino ad un ponte dove inizia il sentiero e seguirlo. Dopo pochi minuti si arriva ad un primo bivio (settore nuovo inaugurato nel 2017) e si prosegue dritto per il sentiero principale che continua a salire. Si arriva ad un secondo bivio (indicazioni con scritte in rosso per settore monotiri – Lawrence - che scende sulla dx) e si prosegue a sinistra a salire fino ad un terzo bivio (su una roccia piatta, scritta in vernice da poco rifatta per i settori alti sulla dx, è da quella parte che prosegue il sentiero principale). Si continua ad andare ancora sulla sinistra e in leggera discesa si arriva ad una scala in pietra con cavo metallico (è il sentiero di uscita di Olimpic Spirit, dove si trova anche la sosta del secondo tiro di Raggio di Sole). Non si sale la scala ma si continua a scendere per tracce poco evidenti, costeggiando la roccia (rimane alla propria dx), per altri 50 metri. si raggiunge la base della placca con albero (sosta di partenza) e spit ben visibili. Ore 0,30.

note tecniche:
Facile arrampicata di placca

descrizione itinerario:
L1: facile placca, 2° sosta su albero con cordone, 25 metri
L2: placca, 3°, 4°, sosta su Fix in prossimità della corda fissa del sentiero di discesa della via Dottor Jimmi, 25 metri
L3: placca, 3°+, sosta su 2 Fix, 25 metri
L4: placca e muretto, 3°,4°, 30 metri
L5: placca, 3°+ , 4°, sosta su 1 Fix, opppure su albero, cordone giallo 25 metri
L6: placca, 4°+, sosta su 2 Fix, 25 metri
L7: placca, 3°+, sosta su 1 Fix, 30 metri
L8: placca, 2°, 3°, sosta su 2 Fix, 30 metri
L9: placca, 3°+, sosta su 2 Fix, 30 metri
L10: placca, 3°, sosta su 1 Fix, 15 metri

Discesa:
inoltrarsi nel bosco e andare verso destra, raggiungere una barma con antichi muretti a secco, raggiungere un grande castagno che chiude l'imbocco di un canyon, scenderlo ed entrare in un buco, uscirne verso sinistra, breve corda fissa, fare una calata di 10 metri, attraversare verso sinistra fino alla prima sosta di Gary end Erik da cui ci si cala (30 metri) fino alla base della parete. Per facile sentiero (superato il prato dove c'è la partenza della teleferica) in breve si ritorna al bivio della roccia piatta (quella con la scritta in vernice da poco rifatta per i settori alti). Ore 0,40

altre annotazioni:
aperta nell'ottobre 2011 da Gianni Lanza con clienti