Gondran (Fort du) - Sommet des Anges da Cervieres

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1625
quota vetta/quota massima (m): 2459
dislivello totale (m): 825

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: mauroa gio notav
ultima revisione: 25/03/18

località partenza: Cervieres (Cervières , 05 )

cartografia: IGC 1 - Vallidi Susa Chisone e Germanasca (1:50000)

accesso:
Partenza da Cervieres subito sotto e dietro la chiesa di ST. Michel; indispensabili gomme invernali o catene per salire nel paese;diversamente parcheggiare subito sotto al paese in prossimità del torrente.

note tecniche:
Splendida salita e discesa "tutto sole" adatta ai periodi più freddi dell'anno, purchè con buon innevamento.

descrizione itinerario:
Si parte da Cervierese seguendo la traccia di solito battuta, si attraversa ben presto un ponticello, quindi risalito un pendio si guada un secondo ruscello per inerpicarsi con comode svolte sul pendio che porta all'Alp du Pied, si prosegue per l'Alp de la Cime e poi direttamente verso la vetta intersecando prima una strada militare; seguono belli e facili pendii fino in vetta: attenzione sulla cresta finale ai buchi di pozzi o sotterranei militari rimasti da chissà quando! Possibile che non si riesca a chiuderli per evitare pericolose cadute?
Discesa buona sempre in pieno sole;
in alternativa è possibile scendere verso la borgata Le Chau e poi seguendo la strada innevata oppure la discesa più rapida che segue il corso del torrente Cerveyrettes rientrare a Cervieres

Per salire alla Sommet des Anges c’è una bellissima alternativa al percorso classico, con un itinerario che entra nell’estetica forra del Ravin du Villard e permette un percorso ad anello, ma richiede neve assestata e sicura.

Passando sulla sinistra della chiesa Saint Michel, si risale la sinistra orografica del Ravin du Villard, che si attraversa su un ponte, e si prosegue su un bel pendio tra radi pini e ginepri per poi spostarsi sulla destra ed entrare nella forra del Ravin du Villard, molto bella, incassata tra pareti rocciose e con un uscita su terreno sostenuto e che, a seconda dell’innevamento, può essere disagevole.
Superata la forra si volge a sinistra e su bel terreno di dossi e pendii regolari si raggiunge la cima ed il Fort du Gondrand.
In discesa si punta in direzione delle case de l’Alp du Pied e da queste si chiude l’anello al ponte sul Ravin du Villard.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale