Fourquin (Roche) da Rocchetta Nervina, anello

sentiero tipo,n°,segnavia: bianco rosso, AV e giallo
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 217
quota vetta/quota massima (m): 1420
dislivello salita totale (m): 1210

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
tim : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: mimmo1928 roberto vallarino
ultima revisione: 09/11/09

località partenza: Rocchetta Nervina (Rocchetta Nervina , IM )

cartografia: AsF n. 2 Val Nervia e Argentina

descrizione itinerario:
Attraversato il ponte romanico sul rio Barbaira (cartello) si entra nel Borgo vecchio e subito a Sx per salire la valle in direz. N-O su bella mulattiera, incontrando la chiesetta di S. Bernardo, due Cappellette ed alcuni ruderi. Al 1° bivio si procede a Dx (tubo acqua), al 2° si scende a Sx ad attraversare il rio sul ponte romanico Paù per poi salire, con numerose serpentine, ad attraversare una bella pineta e poi la S.P. Pigna-Gouta. Si prosegue su gradinata a Dx ex Rif. Paù e poi sentiero sino alla ex Fontana povera, quindi breve sterrato a Dx sino al cartello che descrive l'ex osservatorio militare fortificato in vetta al Fourquin. Da quì si sale a Sx (mb) a prendere il sentiero di crinale che si segue, in direz. N-O sin sotto la vetta. A questo punto si abbandona il sentiero e si sale direttamente in vetta. H 4 c. di salita e h 2,50 di discesa. Dalla cima se si vuole fare l'anello, si ritorna al bivio e sempre per dorsale si prosegue su sentiero non segnato ma evidente fino ad arrivare al bivio per Airole (palina) e li si scende alla sterrata a sx (AV), per seguirla contornando il Monte Abellio e subito dopo il suo bivio si arriva da una curva dove troviamo il nostro bivio (Palina Rocchetta Nervina). Lasciata la strada, si segue il sentiero per andare subito a sx e dopo un lungo mezzacosta nella fitta lecceta, inizia la tortuosa discesa su terreno a tratti ripido (EE) ma sempre su sentiero ben segnato che porta ad uscire dal bosco, dove si prosegue fino al piccolo eliporto e da li per stradina si torna a Rocchetta Nervina.