Taf (Monte), selletta 2410 m da Gressoney Saint Jean, anello per Laghi Frudiere e Col Ranzola

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1725
quota vetta/quota massima (m): 2410
dislivello salita totale (m): 1000

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: max49
ultima revisione: 06/09/09

località partenza: Gressoney Saint Jean (Gressoney-Saint-Jean , AO )

cartografia: IGC9 Ivrea Biella e Bassa Valle d' Aosta 50000

bibliografia: Zavatta Valli del Monte Rosa

accesso:
Da Gressoney St.Jean seguire la strada dietro il castello dei Savoia fino a un largo tornante sulla destra a quota 1725 circa dove c'è uno spiazzo sterrato . Lasciare qui l' auto.

note tecniche:
Itinerario che presenta qualche difficoltà a trovare il sentiero (tra il primo lago e il colle) e un tratto impegnativo nella discesa dalla selletta a quota 2410 al primo lago (attenzione a non scaricare pietre).
Si arriva a circa 1000 mt di dislivello causa risalite varie.
Dalla partenza alla selletta 700 mt circa , dal ponticello a col Ranzola 300 scarsi, circa 50 da Col Ranzola al punto piu' alto prima di ridiscendere.

descrizione itinerario:
Sulla destra seguendo il tornante si trovano le indicazioni per i sentieri 2 e W, seguire il sentiero 2 (che praticamente segue la pista di sci) fino all' arrivo della seggiovia.
Qui a sinistra si trova il sentiero 1A che va seguito fino alla selletta sotto il Taf 2410 da cui poi per ripida e impegnativa discesa discesa si scende ai laghi.
Aggirando il primo lago sulla sinistra e seguendo poi un sentiero a sinistra (quello a destra non porta da nessuna parte) si arriva a dei capanni abbastanza malconci, qui si prende a destra, poi il sentiero piega a sinistra e ci porta al secondo lago.
Trascurare l' indicazione per il sentiero 9 e passare a fianco della piccola pozza d' acqua (quasi un terzo laghetto) scendendo fino a quota 1900 circa dove troverete un ponticello che non va attraversato. Circa 100 metri dopo c'è una palina con indicazioni varie tra cui 9a-9b per i colli Ranzola e Garda.
Si segue l' indicazione e ci si trova sopra una frana dopo la quale si sbuca in un pianoro sopra il quale a destra c'è punta Regina Margherita. C'è un sentiero che punta verso l' alto sulla destra, seguendolo si arriva rapidamente a Col Ranzola 2170.
Da Col Ranzola (identificabile per la Madonnina e la lapide che ricorda Tolstoji) partono 2 sentieri sulla destra, tenendo quello alto 3b si arriva a un valloncello dall' altro lato di punta Regina da cui in 15 minuti si puo' volendo salire a destra al colle Garda, altrimenti proseguendo sulla sinistra 3a si arriva a Weissmatten. Da qui si riprende il sentiero 2 e si torna alla macchina.