Frà (Testa dei) da Morge per il Col Fetita

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1710
quota vetta/quota massima (m): 2817
dislivello totale (m): 1107

copertura rete mobile
wind : 73% di copertura
vodafone : 73% di copertura
tim : 85% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: gulliver coboldo
ultima revisione: 01/03/20

località partenza: Morge (La Salle , AO )

cartografia: Mappa CTR 1/50.000 con itinerario tracciato, in allegato

bibliografia: R.Aruga, C.Poma. CDA. Dal Monviso al Sempione. N° 72

accesso:
Da Morge 1694 m. (frazione di La Salle), il sentiero ha inizio proprio dal parcheggio sopra il paese a quota 1710 metri.

note tecniche:
Gita classicissima in ambiente stupendo con ampi panorami e magnifica veduta sul M.Bianco. Fattibile in genere anche dopo recenti nevicate.

descrizione itinerario:
Su segue una stradina interpoderale e poco dopo la si abbandona per entrare nel bosco a sx seguendo un evidente sentiero. Dopo un tratto nel bosco in traverso a sx si piega a dx in falsopiano, sempre su sentiero evidente anche con molta neve, e si raggiunge nuovamente la stradina che si segue salendo nel bosco con numerosi tornanti.
Giunti sull'ampio dorso di rado bosco sotto le baite di Les Ors, ad un bivio si prosegue dritti sulla stradina pianeggiante che entra nel vallone, supera le baite di Les Ors Desot e risale dolcemente il versante sx idrografico del vallone (dal bivio si può anche salire a dx alle baite Les Ors e da queste seguire una poderale che entra nel vallone un pò più in alto).
RIsalire l'ampio vallone per dolci pendii spostandosi gradualmente a sx e poi proseguire dritti verso un largo dorso a sx del Col Fetita. Risalire questo largo dorso con ampie voltate (percorso in genere sicuro anche con molta neve) e sbucare sulla cresta a sx e più in alto del Col Fetita.
Svoltare a sinistra e seguire la cresta Sud, ampia e sciabile, tenendosi sul versante Est (Vertosan), superare per un pendio più ripido un roccione sotto l’anticima e infine con un traverso sempre in versante Est raggiungere la cima. Panorama magnifico.