Arzola (Monte) da Posio

sentiero tipo,n°,segnavia: Segnavia bianco/rossi nuovi all'inizio, poi molto stinti
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1390
quota vetta/quota massima (m): 2158
dislivello salita totale (m): 768

copertura rete mobile
wind : 40% di copertura
vodafone : 66% di copertura
tim : 50% di copertura
no operato : 0% di copertura
3 : 0% di copertura

contributors: acdc mario-mont
ultima revisione: 05/03/19

località partenza: Posio (Ribordone , TO )

punti appoggio: Bivacco Blessent

cartografia: igc n.3

accesso:
Da Cuorgnè percorrere la Valle dell'Orco fino a Sparone. Qui voltare a destra e percorrere tutto il vallone di Ribordone. Superare il capoluogo, raggiungere Talosio e poco dopo svolatre a sinistra per le borgate Posio e Ciantel.
Lasciare l'auto alla borgata Posio, piccolo parcheggio.

note tecniche:
Salita facile ma con uno splendido panorama che spazia a 360 gradi: dal Soglio, alle Levanne e al Gran Paradiso. Iin primo piano le punte della valle di Ribordone ( Cima Testona, Monte Colombo, Muanda e Sili, Vallone, Rosta e Loit).

descrizione itinerario:
Da Posio ci si incammina (cartello) passando in mezzo alle case e imboccando un sentiero nel bosco che sale abbastanza ripido.. Usciti dal bosco si individuano la cima dell'Arzola sulla destra e il bivacco Blessent sulla sinistra. Dopo un traverso nei pascoli, in lieve salita, si perviene all'Alpe Arzola (sorgente). Da qui si prosegue verso nord-ovest su buon sentiero che con alcune svolte e un ultimo traverso in breve perviene alla dorsale, con panorama spettacolare sulla valle dell'Orco.
A sinistra si può raggiungere il bivacco Blessent con la statua del Cristo Redentore.
Salendo a destra del colle sempre su buona ma ripida traccia si raggiunge in breve i prati sotto la vetta. Con percoro non obbligato si sale velocemente alla vetta, contraddistinta da un ometto di pietre e dal triangolo del CAI Rivarolo.

Dalla cima del Monte Arzola si può far rientro per l''itinerario di salita, oppure si possono realizzare due anelli.
Per il primo anello proseguire lungo il sentiero GTA fino al passo che si affaccia sul lago d' Eugio. Qui lasciare il GTA e tagliare a mezza costa a destra lungo tracce di sentiero fino a raggiungere il casotto del Parco Nazionale del Gran Paradiso (sorgente d'acqua), al di sotto di Cima Testona. Dal casotto si può scendere all'Alpe Oregge per facili pendii erbosi dove sono presenti alcune tracce di sentiero. Dall'Alpe Oregge imboccare la strada sterrata realizzata di recente e seguirla fino alla borgata di Ciantel, da cui in pochi minuti si raggiunge Posio.
Per il secondo anello, dal bivacco Blessent si scende un po' a sinistra su tracce di sentiero puntando al sottostante colle Busiera. Da qui si piega a sinistra (est) e si scende al meglio sui prati puntando alla sottostante Alpe Busiera, completamente ristrutturata. Quindii si scende sulla sterrata che, con alcuni saliscendi ci riporta al tornate sotto Posio, che si raggiunge con breve risalita sulla strada.