Murè (Punta di) e passo Miette da Tornetti

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Est
quota partenza (m): 1300
quota vetta/quota massima (m): 1980
dislivello totale (m): 680

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: gulliver mario-mont
ultima revisione: 08/12/19

località partenza: Tornetti - Alpe Bianca (Viù , TO )

cartografia: Fraternali n° 8

bibliografia: G. Bezze, P.L.Mussa, E.Sesia. CDA. Valli di Lanzo, Tesso e Malone. n° 25

accesso:
Percorrere la val di Viù fino a Viù. Al fondo del paese prendere la strada a destra che sale alla frazione Tornetti.
Qui giunti, appena prima del paese, svoltare a destra sulla strada che sale all'Alpe Bianca e percorrerla fino alla pineta. La strada in inverno viene spesso pulita fino a un piccolo piazzale sotto le costruzioni dell'Alpe Bianca, ormai note come "ecomostro".

note tecniche:
Bella gita in zona normalmente con pochi problemi. Dalla vetta spettacolare panorama sulle vette della valle di Viù. La vista si estende fino al Monviso e al Monterosa.
Il toponimo "Murè" è locale. Sulla carta Fraternali viene indicata solo la quota.
Su alcune vecchie carte e su una base GPS il passo Miette viene erroneamente indicato vicino al Ciarm, in un punto prossimo all'arrivo del vecchio impianto di risalita.

descrizione itinerario:
Dal termine della strada normalmente sgombera di neve si raggiungono i caseggiati dell'Alpe Bianca e si prosegue in direzione nord-ovest, lasciando a destra il vecchio ski-lift "baby".
Si tiene come riferimento la strada diretta al lontano colle Pian Fum. Verso quota 1600 m, dove corre in piano, la si abbandona, dirigendosi verso sud-ovest e portandosi nel sovrastante valloncello o, meglio, sulla dorsale, che si risale fino all'evidente sella del Passo Miette 1966 m, posta sotto la ripida rampa che a destra va alla Cima Montù . Dal passo si piega a sinistra sulla dorsale e con breve risalita si raggiunge la Punta dij Murè .