Argentera (Cima Sud) Sperone Campia

difficoltà: D   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 2750
quota vetta (m): 550
dislivello complessivo (m): 1150

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura
3 : 0% di copertura

contributors: iuccio6
ultima revisione: 25/08/10

località partenza: Gias delle Mosche (Valdieri , CN )

punti appoggio: Rifugio Bozano

cartografia: Cartina IGC Parco Nat.Alpi Marittime

bibliografia: Montagne d'OC di Parodi,Scotto,Villani

descrizione itinerario:
Avvicinamento:
dal rifugio Bozano si traversa verso sud fino alla base dello sperone del Promontoire (quello che costituisce la sponda sinistra orografica del canale della forcella).
Si contorna lo sperone e si attacca sul suo versanta meridionale; si sale obliquando verso destra per canalini e rocce erbose.
Attraversato l'ultimo canale si prosegue salendo lungo placche rossastre, si raggiunge cosi' una grande cengia di rocce biancastre, dalla quale si innalzano tre evidenti speroni.Lo sperone campia è quello centrale.
Salita:
si sale sul filo che man mano si restringe e va a morire contro un gendarme.
Lo si supera prima direttamente e poi traversando a destra alla sua sommità (III+).
Si proseguesul filo di cresta molto frastagliato, aggirando gli ostacoli sul versante meridionale (III) e raggiungendo un secondo gendarme.
Si sale la sua parete per una quindicina di metri (IV) e quindi si traversa a sin. per qualche metro (IV).Si prosegue lungo un canale arrivando ad un ripiano sul versante nord.Si traversa fino a raggiungere la forcella a monte del gendarme.
Il successivo risalto si puo' superare in due modi: a)
si sale direttamente alla sommità del risalto (IV+), b) si scende per qualche metro sul versante sud per dopo attraversare a destra su placca (III,IV) si sale un diedro canale e si esce a sinistra (IV+).
Si prosegue prima sul filo di cresta e poi tenendosi piu' in basso sul versante meridionale (III,III+), e infine di nuovo sul filo sino ad una forcella
Si scende per qualche metro verso sud e si guadagna un terrazzino, una breve doppia conduce sulla forcella.Si prosegue superando una grande placca liscia sul suo bordo destro (IV+), e dopo lungo la cresta che man mano diventa più facile e termina ad una sella.
Un pendio di blocchi e detriti porta infine in vetta.

Discesa:
lungo la via normale dell'argentera.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Argentera (Cima Sud) Sperone Campia - (0 km)
Argentera (Cima Sud) Sperone del Promontoire (o Sperone O di sx) - (0 km)
Stella (Corno) Via Michelin-Rossetto + Spigolo SE - (0 km)
Freshfield (Colletto) Canale Nord - (0 km)
De Cessole (Cima, punta Est) Ci Stiamo Pensando... - (0 km)
Madre di Dio (Colletto della) Canale Nord - (0 km)
Argentera (Cima Sud) Canale Freshfield, Cresta Sigismondi, Gelas di Lourousa, Canale di Lourousa - (0 km)
Argentera (Cima Sud) Canale Freshfield e Cresta Sud - (0 km)
Argentera (Cima Sud e Nord) Traversata integrale dalla Madre di Dio alla Catena della Guide - (0 km)
Argentera (Cima Sud) Sperone Salesi - (0 km)
De Cessole (Cima, punta Est) Due Generazioni - (0 km)
Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella - (0 km)
De Cessole (Cima, punta Est) Sperone Nord - (0 km)
Maubert (Cima) dal Canale De Cessole per la Cresta Est - (0.1 km)
Bresses (Testa Nord di) Cresta NE - (0.3 km)
Souffi (Cima di) Canale Nord - (1.9 km)
Mercantour (Cima di) traversata colli Fremamorta- Mercantour per le cime Naucetas, Leccia, Ciriegia - (2 km)
Mercantour (Cima di) Traversata per le cime Ciriegia, Naucetas, Pagarì, Fremamorta - (2 km)
Laurenti (Punta) Canale Nord Forcella Varrone - (2 km)
Argentera (Cima Sud) Via Normale per il Rifugio Remondino - (2 km)
De Cessole (Cima) traversata dal colle Freshfield al Colle De Cessole - (2 km)
Ciriegia (Cima di) crestone NO quota 2521 m Canale NO - (2 km)
Madre di Dio (Cima della) Via Normale da Pian della Casa del Re - (2 km)
Maubert (Cima) Via Normale per il Colletto della Madre di Dio - (2 km)
Ciriegia (Cima di) Canale NO e cresta SO - (2 km)