Piazzi (Cima di) dalla Val Lia

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: OSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1400
quota vetta/quota massima (m): 3439
dislivello totale (m): 2000

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: full68
ultima revisione: 22/05/07

località partenza: Strada per Malga Buron (Isolaccia , SO )

punti appoggio: Bivacco Cantoni 2450

bibliografia: Dal Sempione allo Stelvio

note tecniche:
Gita molto bella da intraprendere solo con tempo buono e condizioni di stabilità del manto nevoso.

descrizione itinerario:
Dal campo sportivo di Valdidentro la strada va avanti con parecchie case e posti dove fermarsi, facendo attenzione all'auto si riesce, in assenza di neve, a proseguire fino a circa 2000 m della Malga Buron.
Con sentiero segnalato in circa 1,45 - 2 ore si arriva al Bivacco Cantoni, ben visibile ( colore rosso ) anche dal basso.Ottima già la vista sulla Cima Piazzi ed iniziare a studiare il percorso per il giorno dopo.
Nella relazione del libro sopra citato dice di aggiungere la parte occidentale del ghiacciaio e risalire tenendosi tutto a destra fino a quasi alla base della parete rocciosa dei Corni di Verva e Sinigaglia, fino ad arrivare sotto la cresta centrale della parete per poi aggirarla e salire verso sinistra cercando l'itinerario migliore tra i crepacci.
Vi si può arrivare anche puntando direttamente facendo attenzione alle condizioni del ghiacciaio.
Giunti a quota 3200 il pendio si fa più ripido, calzando i ramponi si passa la crepaccia terminale e senza particolari difficoltà si arriva in cima. Calcolare circa 4- 4,30 ore dal bivacco
Discesa tecnica e di soddisfazione.