Jumelles Sud (les) da les Boussardes per il Vallon du Fontenil

osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Poche variazioni rispetto alla relazione di ieri, parte alta su farina umida ma ben sciabile specie tenendosi a dx scendendo, un breve tratto intermedio un pò difficile perchè quasi crosta e poi una bella primaverile marcetta molto divertente.
Arrivati bene fino al paese, se diminuiranno le temperature potrà durare ancora qualche giorno; oggi caldo sino in cima dove invece tirava un bel vento che è andata aumentando man mano che scendevamo.
Grandioso il panorama che si ammira dalla cima sugli Agneax, la Meije e la Barre des Ecrins !!!
In compagnia di Gigi e Manlio.

Parte medio-alta dell'itinerario
Poco sotto il colletto
Panoramma sulla Barre des Ecrins

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Nella parte alta, farina un po’ umida, per via del caldo, ma divertente da sciare. il tratto intermedio inizia con un bel firn, seguito da una parte di crosta piuttosto brutta. Parte bassa della gita con bella neve primaverile. Oggi si partiva sci ai piedi dalle auto, ma gran caldo, di questo passo se la mangia in fretta. Attenzione ai rialzi termici: in salita, verso le 11, abbiamo visto scendere dai canaloni laterali una slavinotta, lontano in ogni caso dalla traccia, che passa su percorso sicuro. anche l’ultimo pendio sotto la vetta, verso la stessa ora, soffriva del caldo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
La nevicata di ieri sera per quanto effimera e leggera ha rinnovato il paesaggio portando pochi centimetri di neve 5 in basso ma e' stata sufficente per spianare e rinnovare gli avallamenti e le conche.nessuno in giro.in zona neve discreta a nord con croste portanti, le sud tipo Galibie' magre magre, molto pelate da vento dei giorni scorsi......

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti come da descrizione e come da sopralluogo dei capigita mercoledì scorso, gita ancora tutta innevata fin dalla partenza. Nessun problema fino all’uscita dal bosco, la nuova neve è già quasi andata via, di lì in poi il caldo e la neve fresca hanno creato problemi di zoccolo. Per pianori fino all’ultimo strappo dove si sente un po’ il duro sottostante e va affrontato facendo attenzione. Al colle niente vento (che invece ci aveva accompagnato per lunghi tratti alternando il caldo del sole con il fresco dell’aria). Discesa buona nei primi tratti stando il più possibile rivolti a nord, poi un tratto di neve più umida ma ben sciabile, quindi un tratto di colla che alla sciolina faceva un baffo, per finire stando rivolti a sud un tratto di neve trasformata. Le tre stelle tengono conto di tutti i tratti, non so se siano troppe ma due non le darei.
Settima gita sociale del Gruppo SciAlpinistico (GSA) del CAI Uget di Torino. La valutazione è strettamente personale.
Ventotto partecipanti praticamente tutti in vetta! Grazie agli altri due capigita: Guido e Livio che si sono sciroppati la prova mercoledì scorso e la dura lotta con le previsioni meteo, io ho semplicemente fatto chiusura. Grazie a tutti i partecipanti e spero apprezzino gli sforzi in una stagione come questa...
Per una descrizione più dettagliata o eventualmente per unirsi alle prossime gite: caiuget.it/gsa


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: senza problemi
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
10 minuti di portage, dalla Maison Blanche, (mini parcheggio) giornata incerta con nuvole che coprono le cime e all'uscita del bosco ha cominciato a nevischiare ... ho pensato: tra poco si gira ... invece no, Lorenza si è messa davanti a tirare... ok abbiamo deciso! Passiamo sul lato di una super mega valanga ... enorme con un fronte di più di 100 metri e una quantità di neve pazzesca, si è staccata da un couloir in alto e quindi ha interessato tutto il pendio a sinistra della salita! Uno spessore incredibile di blocchi enormi ... nel caso ... altro che arva ...
4 francesi tornano per le nebbie e le nuvole e visibilità limitata, altri 4 ci precedono e poi il tempo si apre e con il sole caldissimo arriviamo in cima anche noi. Ha nevicato nella notte e nel pomeriggio di ieri, pochi centimetri, non abbiamo notato rigelo e la neve che ha risentito del caldo, in quota è ancora tantissima (zoccolo imperiale); poi è salito il vento e la temperatura è scesa.
In discesa senza problemi anche se il primo pendio, ripido e con la neve pesante ci ha fatto stare più attenti del solito ... poi firn assoluto fino a metà bosco dove si scia nella polenta ma intanto si è ormai in fondo. Gitone.
Con Lorenza, oggi più entusiasta del solito. CAI ULE GE Sottosez Sestri P. ... terzo tempo a casa


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Parcheggiato appena passato il ponte di legno che precede le case di Boussardes nell'ampio spiazzo, le ruote posteriori sull'asciutto e quelle anteriori sulla neve! Quindi sci ai piedi tenendosi allo specchietto e salita del bellissimo vallone del Fontenil su ottimo rigelo ma senza coltelli. Come mia abitudine, eretto piccolo ometto in vetta visto che mancava. Vista eccezionale. Credevamo che avrebbe fatto caldo invece non più di tanto quindi discesa commovente su firn da manuale, solo più molle in basso fino al cofano dell'auto! Forse per ora la più bella della stagione. Con Nicolò, ed un solo francese davanti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi bellissima gita, panorami mozzafiato, 5 cm di fresca nel bosco e 10/15 nella parte alta.
Non uniforme si incontrano placche con neve di tutti i tipi.
Nella parte intermedia si riesce ancora a fare qualche firma.
Sotto polenta primaverile.
Attenzione numerosi accumuli da vento.
Incontrato scialp che salivano a sinistra al couloir del Pointe de l'Etendard

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
4stelle ambiente del vallone veramente bello. in alto neve recente, sino a 25 cm sopra i 2600. purtroppo troppo caldo, quindi no farina secca ma umida, che attaccava alle pelli e sul versante N a scendere alle 14.00 era già crosta, di quelle bastarde tipo granita. aggiungete il fatto che era la prima dell'anno e le gambe dopo 1300 di salita erano quello che erano.
1/2stelle quindi neve a scendere. Bella a tratti in alto poi crosta immonda dai 2600 ai 2200. Bella trasformata finalmente sciabile sui pendii dai 2200 a 2000 va sul versante dx scendendo ancora sopra il bosco esposti NE). Polentone insciabile sotto nel bosco e a lato del bosco. Migliorerá. Intanto c'é neve, altrove in zona spettacolo desolante sui vs sud. Pelato a tratti anche il Pic Blanc du Galibier (visto da lontano sembrava maggio). Con Matteo R. giustamente contento sci nuovi, più larghi dei miei spaghettini super-leggeri che erano sbagliati per questa gita, avrei galleggiato meglio con i nuovi ma temevo pietre (peraltro evtiate).Per essere in questa matta stagione non male. sperando nevichi

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Gita fatta con phi_86. Bella gita e bell'ambiente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: libero fino a le lauzet
attrezzatura :: scialpinistica
Neve primaverile a tratti crostata e a seconda delle esposizioni anche un po' di farinella umida. Saliti anche alla breche du Vallon de la Route. Neve faticosa, ambiente notevole!
Grazie della compagnia a Sergio, Alberto, Stefano, Maurizio, Francesca, Serena e Fabio!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
ci siamo fermati a quota 2400 per la pessima qualità della neve: crosta da vento cedevole su tutto il vallone aperto.
Neve divertente solo nella parte bassa, stando rigorosamente a destra (scendendo), in mezzo al bosco.
Purtroppo il tratto è troppo breve e i numerosi passaggi precedenti, compromettono la qualità della gita.
Complessivamente sconsigliabile fino a prossime nevicate.
Con Francesca! ..Non si è divertita neppure lei con le ciaspole..


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Il meteo è stato chiaro, nebbie alte fino nella tarda mattinata e poi si sarebbe chiuso con una fitta nevicata, così è stato, come ha detto pluto ci siamo fermati a quota 2700 come altri sckialp,in compenso si è fatta un discesa su una neve discreta almeno fino ai 3/4 di percorso le foto ne danno la prova ciao a tutti.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Volevamo salire ale Jumelles ma il meteo, purtroppo oggi era così. Siamo saliti bene fino a quota 2700, poi abbiamo girato i tacchi, freddo polare, nebbia fitta. Nella parte alta la neve era un po farinosa, ma la parte bassa, per il vento freddo è diventata marmorea. Beh, tutto allenamento, con il socio di sempre alla prox ciao...

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Parcheggio presso il ponte sul torrente Guisane a Les Boussards
quota neve m :: 1600
Fantastica. Due terzi di gita su polvere (da cercarsi sui versanti nord del vallone esposto ad est) e la parte finale nel rado lariceto battuta come una pista. Ambiente straordinario. Dalla punta grande vista sulle cime più importanti degli Ecrins.Superconsigliata.
Grande idea dell'Adele oggi per questa gita super. Sul libro Barbiè-Campana "Dal Monviso al colle del Moncenisio" è illustrata come "Tete du Fontenil". Salutoni ai geki.


[visualizza gita completa con 3 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Dalle nostre mappe risulta col nome di Tete du Fontenil, il punto massimo che abbiamo raggiunto su per il magnifico vallone omonimo. Davvero molto bello, oltre che ampio e lungo dalla forma di una "S". Trovata dell'ottima neve portante a scendere. Ripido il tratto iniziale sotto la vetta, che pero' era con neve sicura. Sublimi i colpi d'occhio sul massiccio del Delfinato. Con Franco.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
Ottime condizioni, con neve buona,assestata e abbondante sin dall'auto. Gli ultimi 300 metri, orientati a nord, erano ancora in farina inaspettata e di buona qualità. Cambiando esposizione (migliore la sinistra orografica), il resto della gita è su neve trasformata e piacevole.
Consigliabile. Panorama super.
Molto fermento sui numerosi canali del vallone, e fra essi abbiamo visto tracciare su neve che pareva molto buona (salivano sci ai piedi la parte alta...) il canale Nord del Pic du Lac du Combeynot.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1600
Confidavo nell'esposizione e nelle condizioni di riparo dal vento della gita, ma la neve è veramente troppo poca. Fermati dopo 600 mt di dislivello, al ripiano del vallone, costernati dal pensiero di farlo in discesa! 10cm di leggerissima farina che nascondono un'insidiosa crosta vecchia quando non coprono pietre spacca solette. Inoltre la temperatura glaciale (-13 alla partenza) ci ha indotti a tornare in fretta al sole del villaggio Boussardes. In alto, un surfer ci ha raccontato che la neve aumenta sensibilmente, ma per trovarla sciabile, occorreva stare nei pendii expo nord pieno (lato sx salendo). Forse con le ciaspole acquista una stella..

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Bella salita, bello l'ambiente ed il panorama.
Rigelo notturno. Neve sicura e bella per 2/3 solo nel terzo superiore è pesante ma sempre sicura.
Merita. Oggi solo in cinque.
Per chi vuole c'è da divertirsi. Un saluto all'amico Luciano.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
ma io sono di bocca buona e quindi dò una stellina in più dei miei soci perchè la neve er abella solo che noi siamo scesi un po' tardi..comunque bella discesa e bel vallone consigliabile anche se si deve camminare un 10' dalla machcina il sapore della vera gita primaverile.. la prima dell'anno..

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
confermo appieno descrizione Roby
vallone selvaggio e poco frequentato, altro che pic blanc.
neve molto bella in alto, man mano che scendevamo era necessario andare morbidi su un firn cmq molto bello... anche in fondo agli sgoccioli su neve di valanga non era cmq pericoloso per le gambe, non frenava all'improvviso.. qualche nuvola e persino un pò di nebbia non ci hanno impedito di gustare il sole a tratti velato. alla faccia della pioggia di questi gg.
consigliabile... un abbraccio ai due soci.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
bella gita in vallone solitario e selvaggio. partiti dal ponte a quota 1626. poco più di un quarto d'ora sci a spalle, poi c'è neve. molto bello il percorso del vallone, dai fianchi ripidi e chiuso da guglie dal sapore dolomitico. rigelo notturno non ottimale, ma si è salito senza problemi. il percorso è evidente e ben tracciato. ci siam fermati al collet des jumelles sud, senza salire la vicinissima tete du fontenil di pochi m più alta, perchè la cresta era quasi impraticabile. discesa bella, sui ripidi pendii (35°) a sx, proprio sotto i monoliti delle jumelles, splendido firn. discesa sempre di soddisfazione, anche se la neve ogni tanto "tradiva" perchè mollava troppo. abbiam poi sceso il valloncello morenico sulla dx, divertente. traversando in alto le scomode valanghe provenienti dal pic du lac du combeynot per portarci nel valloncello a dx di quello di salita (scendendo), anche se più si perdeva quota e più ovviamente la neve diventava lenta (neve di valanga, quindi sporca di terra). cmq bella sciata fino a 1700 m circa. 15 min di sci a spalle per tornare all'auto.
saluto i soci, stavolta il tempo l'abbiam fregato noi.
a titolo informativo, l'innevamento in zona è decisamente più scarso rispetto alle nostre valli piemontesi.. basti pensare che la partenza per il pic blanc du galibier è già solo per lingue. versanti sud puliti fin verso i 2100-2200 m, se non oltre. quest'anno siam più fortunati noi..


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada pulita a Les Boussardes
quota neve m :: 1500
Ancora ottimo innevamento e di buona qualità.

Ritornato con un meteo finalmente amico, dopo la precedente esperienza con vento terribile.
Il vallone era preso d'assalto sui vari itinerari che sono tutti in condizioni ottime; tuttavia essendo così vasto il vallone si può talmente spaziare che si ha l'impressione di essere da soli.

L'idea era di fare la Pointe de l'Etendard da Le Casset, versante Montagne du Vallon, ma non ho voluto subire i sicuri insulti dei compagni nella risalita del tecnico canalino del Vallon che ha già una sponda pulita, mente sopra è perfetto.
E' andata ugualmente bene con sciata molto piacevole.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1600
Bel vallone che si insinua tra affascinanti guglie. Peccato per il meteo che ci abbia rovinato il panorama e la visuale soprattutto in discesa. Ci siamo fermati al colle per la scarsissima visibilità. Bella la neve portante nella parte alta su pendenze interessanti, poi tracciatissima e grutuluta nella parte bassa. Appetitosi i canali che si diramano dalla conca alla base del pic du lac de combeynot.
Con Vale, Meli e Fla


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: Buone fino alla partenza di Les Boussardes
quota neve m :: 1100
In zona innevamento ancora molto buono.
Molto pistata e questo favorisce la discesa.
Fuori dall'ombra fondo buono e perfettamente portante con strato superficiale di apporti recenti un pò marciotti.
Nelle expo sud è già ben trasformata.
Alcuni hanno fatto la discesa nel pendio canale nord-ovest della Crete de Roche Bernard ed hanno ancora trovato farina di riporto su vecchia crosta portante.
Se a metà settimana come dicono ritorna il freddo con un moderato apporto di farina sarà perfetta.
In zona sono tutte fattibili le numerose gite con varie esposizioni nei valloni: Grand Tabuc, Le Casset e Fontenil.

Disturbati parecchio da improvvise raffiche di vento impetuoso a monte della morena.
Grazie al vento il temuto caldo con neve marcia non si è avuto e la discesa è stata godibile, infatti quando stavamo giungendo al fondo c'era ancora gente che iniziava la salita.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1700
ancora una bella gita bisogna partire presto almeno alle 7
consigliabile

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
quota neve m :: 1800
Tempo freddo, ma soleggiato, la neve non ha mai mollato, neanche nei pendii a Sud. Comunque sciabile. Gran panorama dalla cima.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: ottimo
mi aggiungo come evergreen alla gita descritta da sapetti anche per inserire una foto con i punti traccia ed il profilo altimetrico rilevato da GPS

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: in auto alla partenza
quota neve m :: 1600
Propongo ancora 4 stelle anche la neve si è appesantita rispetto a 3 gg. fa. Ambiente stupendo. Tempo bello per tutta la salita poi il cielo si è velato riducendo la visibilità. Neve nella per la salita con una buona traccia. Non usato i coltelli.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1400
Farina da 5cm in basso sino a 30 in alto. I pendii nella parte bassa sono abbastanza assestati, sopra i 2000 mt invece bisogna sicuramente prestare piu' attenzione. In alto e' proprio farina, nella parte mediana e in basso la farina nasconde alcuni tratti appena crostosi e un po tritati dai passaggi. da notare nella neve uno strato umido intermedio di colore giallognolo dovuto probabilmente ad una precipitazione accompagnata da venti meridionali carichi di sabbia.
Siamo partiti tardi (11,30) perche' prima siamo stati cacciati via da un'improvviso "refolo" di bufera di neve e vento in quel del Lautaret. Scendendo ci siamo detti : beh, anche se nevica e c'e' nebbia (e c'e' il parco off limits x Claudia 4wd) proviamo a fare un pezzo qui, almeno non c'e' vento . risultato : si'e aperto, la nebbia piano piano e' scomparsa e alla fine ci siamo fermati solo 150mt sotto il colle perche' ormai era un po tardi . Di fare in discesa quasi 1000mt di farina con ottima visibilita' stamattina non l'avremmo proprio detto. Una curiosita': a quota 2700 abbiamo incrociato un gruppetto di 3 surf-alpinisti francesi saliti con gli scietti corti tutti intenti nella ricerca: un grazie x la pista ben tracciata sin li' e un buona fortuna nella loro ricerca : uno di loro aveva perso il gps nella neve farinosa.... : mi chiedo solo a cosa servisse vista l'orografia della zona .


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1600
Domenica nevicava alla partenza ma poi si è aperto "grazie" al forte vento, soprattutto in quota, dove tutte le creste "fumavano". Domenica notte e lunedì ha ripreso a nevicare (con vento forte) e ai 30 cm buoni che già c'erano ne avrà aggiunti almeno altri 40. Quindi se per i primi 200 m circa si toccava ora sarà tutto a posto, ma oggi non salirei più nella parte alta dove il vento avrà creato dei bei lastroni che, vista l'inclinazione dei pendii e i mesi senza nevicate... bèh, il risultato potete immaginarlo!

[visualizza gita completa]
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gita Sociale del GSA del Cai Uget Torino.
Prima gita su 13 della stagione in cui ho trovato condizioni di innevamento invernali in splendido ambiente solitario.
Arrivati al parcheggio nevica grosso cosi', ma si decide di partire ugualmente.
La nostra determinazione viene premiata, tempo in miglioramento, un po' di nevischio alternato a schiarite di sereno e qualche folata di vento che aggiungeva polvere alla farina.
A quota 2700 si rinuncia alla meta iniziale, le Breche du Vallon/Tete du Vallon perche' il pendio di 40' sembrava troppo carico (meno male...).
Si percorre comunque un pendio di 35', in cui ho preferito usare i coltelli.
In discesa si puo' arrivare alle macchine con gli sci ai piedi, qualche pietra solo negli ultimi 100 metri.
Un saluto ai capogita "martiri" Orfeo e Renato che mi hanno aspettato pazientemente in cima al vento gelido !!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1700
condizioni di innevamento primaverili, partenza su prato, nessun pericolo di scaricamenti nei numerosi punti che sarebbero pericolosi con più neve. ottima traccia, dura, non gelata. qualche pietra affiorante a tratti anche in alto, ma complessivamente un'ottima sciata sino ai 2200, sotto crostaccia e poi pappa... ambiente fantastico.
gita in solitaria, incontrati alcuni scialp italiani e francesi.



[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1600
Bella gita! Neve buona sia in salita che in discesa, gli ultimi 50 m sono più ripidi e un poco più tecnici.
Il manto, per quanto arato, ci ha regalato una bella discesa!
Se possibile tenersi più verso il centro dei canali per non toccare - l'innevamento è buono, ma il fondo non tanto!!-.
Grazie a dandrago e e.scagliotti.
A breve le foto saranno su

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1600
Fastidiosa la parte bassa del Vallone, nel bosco, dove la neve fresca poggia direttamente al suolo (in discesa si tocca in molti punti).
Grazie a tre amici francesi che mi precedevano, sono salito su traccia fatta, poi, da circa 2300 in su, ho battuto traccia fino in cima su fresca di circa 50cm.
Gran fatica, ampiamente ripagata da una discesa su polvere lungo tutto il pendio/canale NE sotto i Jumelles! Fino a 2200 circa; poi conviene stare sul lato dx orografico del vallone (pendii a nord) per guadagnare il bosco e scendere alla meglio..


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
Do solo 4 stelle perché era molto tracciata dai passaggi precedenti e perche negli ultimi 150 mt era marcia, però la discesa é stata delle migliori della stagione. Grazie a Diego che sceglie sempre ottimi intinerari e un saluto a Nadia.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii convessi
difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Est
quota partenza (m): 1626
quota vetta/quota massima (m): 2993
dislivello totale (m): 1370

Ultime gite di sci alpinismo

17/03/19 - Traversata passo Pasche´ - bomber
Bellissima traversata senza nessuno in giro. Caldo per il periodo pero´ mitigato dal vento mai forte se non a raffiche in forcella. Discesa su polvere leggermente lavorata dal vento e via via piu´ p [...]
17/03/19 - Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri - f.gulliver
Gita magnifica, che abbiamo pure allungato per errore di itinerario (saliti fino al Questa, poi traverso e discesa fino al lago di Valscura, da qui salita evidente). Utili i ramponi per la cima. In di [...]
17/03/19 - Corborant (Cima di) da Besmorello - cuccimaira
Gran gitona e grande ambiente! Come già ben recensito da MAX 64 che saluto aggiungo qualche notizia dal bivio del Laris in poi. La neve su questo itinerario si presenta un pò più lavorata dal vent [...]
17/03/19 - Content (Bric) da Chialvetta - Castel
Si parcheggia sulla strada presso Viviere. Neve a meno di cinque minuti dall’auto. Sulla strada tre o quattro brevi togli-metti. Saliti e scesi sull’itinerario per il Passo Scaletta per godere di [...]
17/03/19 - Pè de Jun (Testa) da Grangie - skeno
Saliti dalla normale (data la poca neve ultimo pezzetto a piedi) e scesi sul vallone opposto esposto inizlamente a sud est e poi a nord est. Neve primaverile quasi sempre ben sciabile, ultima parte lu [...]
17/03/19 - Jafferau (Monte) - Monte Vin Vert da Bacini Frejusia, traversata con discesa per la Valfredda - HHEB
Preso impianti fino in cima alla seggiovia BAN (14 euro per un'ora di biglietto, gli impianti hanno aperto alle 8,50). Arrivati in cima al jafreau alle 9,45 (15-20 min a piedi dall'arrivo dell aseggio [...]
17/03/19 - Silleskogel dal maso Steckholzer - silverrain
Gita molto affollata perché con rischio minimo di valanghe (nella parte finale). La neve sopra i 1800m era spettacolare, 50cm di fresca su fondo duro; sotto, ovviamente, polenta considerando il caldo.