Fournace (la) da Aussois

osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
Bah, visto che siam qua, visto che gli impianti chiudevano e riaprivano causa intemperie, decido di metter le pelli e di andar su per i fatti miei : rischio valanghe 5 imponeva di star in vicinanza piste, su stradine non esposte a pendii.. Batter traccia è stata una faticaccia, la pioggia era incessante fino ai 2400 (poi per fortuna tormenta di neve : ), lo zaino inzuppato, io infreddolito e inzuppato, abbandono i bastoncini x proseguir con mani in tasca ( recuperero al ritorno) , in alto il vento mi butta giu più volte , ma asciuga un po' comunque... Vengo fermato da eolo a 20 m lineari dalla meta, che era poi l'arrivo degli impianti, scendo un tot per poter spellare, e giù lungo le piste... Insomma, ho già visto di meglio...

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Terza gita scialpinistica del “domaine skiable” di Aussois sotto una nevicata fittissima che ha reso fiabesco il paesaggio. Battuta traccia nel bosco, con almeno 20 centimetri di neve fresca, in aumento al crescere della quota. Barbara, che non voleva partire, mi ha insultato sempre più pesantemente fino al momento in cui abbiamo raggiuno i 2.150 metri del bar Panoramic, meta di una giornata in cui i più hanno preferito non sfidare le intemperie. Anche le piste erano semi deserte. Dopo l’hot dog e le patatine fritte di rito siamo scesi su tracciati non battuti e con almeno 40 centimetri di neve fresca che ci ha consentito curve in serie divertentissime e spettacolari. Barbara, divertendosi e scaldandosi con serpentine mai viste prima, non mi ha più insultato fino al residence, raggiunto “sci ai piedi”. Tutto sommato una bella gita anche con condizioni meteo proibitive.



[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Seconda uscita scialpinistica nel “domaine skiable” di Aussois, meta di una settimana bianca fin troppo bianca per via delle abbondanti precipitazioni nevose che l’hanno caratterizzata. Partito “sci ai piedi” dal residence (quota 1.500) e salito lungo il sentiero dell’Ortet nel bosco sotto una fitta nevicata via via attenuatasi per poi riprendere, con maggiore intensità, all’aumentare della quota. Dopo essermi ricongiunto con le piste a quota 1.900 ho puntato verso la seggiovia dell’Armoise con un lungo traverso. Con visibilità sempre più scarsa e raffiche di vento fortissime ho raggiunto a quota 2.610 la sommità dell’impianto (chiuso) dove, con non poca difficoltà per il vento ed il freddo, ho tolto le pelli. La lunga discesa a valle, con nebbia molto fitta, si è interrotta a quota 2.150 per la pausa pranzo con hot dog e patatine fritte al bar Panoramic, dove ho potuto asciugarmi un po’ vicino al camino. Da quota 2.000 in giù la visibilità è migliorata ed ho potuto fare qualche bella curva nei circa 20-30 centimentri di neve fresca che coprivano le piste non battute. Gita in solitaria.



[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Gita scialpinistica del “domaine skiable” di Aussois con partenza dal piccolo centro abitato della località francese, a quota 1.500. Le condizioni meteo non ottimali ci hanno indotti a preferire le pelli agli sci da discesa e ci siamo inerpicati lungo il suggestivo sentiero nel bosco, l’Ortet, che fiancheggia la seggiovia del Gran Jeu. Poco dopo la partenza ha cominciato a nevicare e la visibilità si è ridotta. Dopo esserci ricongiunti con le piste abbiamo raggiunto una baita isolata a quota 2.270 dove abbiamo tolto le pelli al riparo. Siamo quindi scesi nella nebbia su neve farinosa, seguendo i tracciati del comprensorio sciistico fino ad Aussois. Con Roberto, Eveline e Barbara che ha inaugurato gli sci nuovi.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
Salito un paio di volte quest'ultima settimana, sempre dalla parte delle dighe. Neve poca fuori dalle piste, spesso ghiacciata o mancante sulle esposizioni a sud o sotto gli alberi.
Il grande caldo ha rovinato anche la neve in pista.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
quota neve m :: 900
risalite le piste. tutte in cottime condizioni di innevamento. anche nelle radure neve sufficiente sia in salita sia in discesa.

[visualizza gita completa]
Risaliti in direzione della diga, poi verso il rifugio Plan Sec, deviato lungo lo skilift plan sec e poi diretti verso La Fournace. Da quota 1500 a 2750.

[visualizza gita completa]
Risaliti tutto verso destra, in direzione la Balma; risalito il canale appena prima degli alpeggi la Balma e poi traversato verso gli impianti. Da quota 1500 a 2350.
Il canalino è bello ripido.

[visualizza gita completa]
Risaliti in direzione della diga, poi verso la zona degli impianti, da quota 1500 a quota 2250.
Evelyn e Roberto

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Nessun problema
Siamo passsati dalla diga, lì il paesaggio è molto meglio. Bisogna andare a sinistra della pista rossa più a sinistra. Temperatura più che accettabile quando a nord è rimasta sui -5/-10 tutto il giorno. Scesi dalla piste perchè scendere lungo la diga è un po` più scomodo e la neve non era poi cosi` eccezionale. Neve in generale sui versanti sud non eccessiva. Visto alla sera degli scialpinisti che rientravano dalla strada Termignon-Bellecombe (Pointe de Lanslerlia?).

[visualizza gita completa]
quota neve m :: 1000
Risalito nel pomeriggio lungo le piste.
Roberto

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: in auto sino ad aussois
Effettuati tre itinerari:
2/1/06 risalito in parte lungo le piste poi deviato verso sinistra verso al diga. prima dello sbarramento salito il ripido versante sino all'arrivo della seggiovia setives. discesa lungo le piste. gita effettuata sotto una fitta nevicata e visibilità ridotta.
3/1/06 risaliti in parte sulle piste poi nel bosco lungo il sentiero che conduce all'arrivo della seggiovia Cotes. Discesa lungo le piste. Gita effettuata in notturna.
5/1/06 risaliti in parte lungo le piste (tratto inferiore) in parte al di fuori (fino in cima). Raggiugnto l'arrivo della seggiovia La Fournace-Posto di soccorso. Discesa lungo le piste. salita effettuata con nebbia, sole, caldo, freddo, vento...discesa con il sole.
Allego tracciati gps:
azzurro: la fournace salita
blu: la fournace discesa
rosso: cotes salita notturna
fucsia: cotes discesa notturna
verde: setives salita (parziale per scaricate le batterie gps)

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1500
quota vetta/quota massima (m): 2200
dislivello totale (m): 1200

Ultime gite di sci alpinismo

22/02/19 - Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao - smarchio
Partenza da Piano San Nicolao. Neve sufficiente e abbastanza buona. Il vento presente a Piano San Nicolao è praticamente assente per tutto l'itinerario e lo si incontra di nuovo in vetta, ma non è s [...]
21/02/19 - Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux - MOWGLI
Anche noi siamo stati attratti dalle relazioni precedenti(grazie al Gulliveriano Vik per le info) e dalle ottime condizioni dell’itinerario, anche oggi erano presenti in tanti sia dall’Italia che [...]
21/02/19 - Feluma (Punta) da Valgrisenche - chopin
partiti da Valgrisenche alle 9 assenza di vento temperatura frizzante ma come si sale un pò si sta meglio salita su traccia ben segnata, parte alta meglio avere i rampant ,neve di tutti i tipi da cro [...]
21/02/19 - Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux - sanet
SUPER GITA in gran condizioni. Ritorno per la quarta volta sul ghiacciaio del Mont Mallet e come sempre mi emoziono circondato dai giganti che hanno fatto la storia dell’alpinismo. Condizioni super [...]
21/02/19 - Chardonnet (Tour du) per Col Chardonet, Finestra Saleina, Col du Tour, Col sup. du Tour - ilcoppione
Gran bel giro attualmente in ottime condizioni; funivia dei Grand Montets chiusa per tutta la stagione, quindi dopo aver preso l'ovovia di Plan Joran e l'ovovia del Bochard si sale in direzione del co [...]
21/02/19 - Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux - chicca
Confermo esattamente quello che ha scritto Vik nell'ultima relazione. Tutto perfetto, giornata eccezionale, assenza di vento . Preso la prima benna da Courmayeur , arrivati alla breche avevamo solo un [...]
21/02/19 - Ombrettola (Cima) da Alba di Canazei per la Val Contrin - andreamilano
Bella gita in un ambiente ancora invernale. Malgrado il caldo recente. Neve fin da subito e sci mai tolti fino in cima. E' già presente una pista fino al rifugio Contrin. Da qui le tracce diminuisc [...]