Campanili (Rocca dei) Canale dello Scudo

Nonostante le alte temperature abbiamo trovato ottimo rigelo, forse anche per la partenza alle 5:40 da Viozene.
Calzato i ramponi intorno ai 2000 mt, quindi inutili sci o ciaspole.
Le condizioni del canale erano molto buone con il primo salto completamente coperto e neve portante.
Il secondo saltino di misto ha richiesto comunque di usare i ramponi sulla roccia, anche se per un tratto molto breve. Noi ci siamo assicurati prima e dopo facendo sosta su corpo morto e picca.
La discesa che abbiamo preferito, comoda e relativamente veloce nonostante lo spostamento, prevede di andare verso Est-NordEst - tralasciando i primi 3 canali sulla destra - fino ad arrivare al passo delle Scaglie; da lì, non proseguire per la salita alle Rocche del Garbo ma girare a destra verso la discesa, piuttosto agevole con le condizioni attuali.

[visualizza gita completa]
Partiti dal rifugio Mongioie alle 5:40, alle 7:20 abbiamo attaccato il canale prima del sole. Neve dura e portante sempre e dovunque, vista l'ora, fino all'ingresso tra le due pareti. Da lì fino in cima un pò variabile ma sempre buona. Primo passo di misto coperto di neve, neppure visibile, secondo passo più complicato e aleatorio a destra, a sinistra molto bello, da fidarsi ma le condizioni di neve e ghiaccio erano ottime. Per chi volesse farlo legato non mancano i punti di protezione nè prima nè dopo. Nel caso in cui non risultasse fattibile il passo vi è una alternativa di uscita deviando a destra poco prima, che era tracciata. Dopo il misto la neve prende un pò più di sole a destra quindi, a seconda dell'orario, può convenire più a dx (presto, più compatta) o più a sx (tardi, meno molla). Usciti in vetta, traversato verso la Garba e scesi dal canale delle Scaglie. Di nuovo a rifugio alle 11:15, dove ho ritrovato il telefono che avevo lasciato posato sul tavolo da vero genio.
Nella prima parte del canale, sulla parete di destra, si stacca una goulotte di ghiaccio piuttosto sottile ma solidissimo a dir poco splendida... meriterebbe un tentativo. Giornata e condizioni da panico, in discesa un caldo bestia. Diverse cordate dopo di noi in tarda mattinata. Con albe. Ciao ai ragazzi con cui abbiamo diviso il rifugio!


[visualizza gita completa con 4 foto]
Canale in ottime condizioni come neve, il primo salto è coperto, il secondo come già ripetuto invece va aggirato sulla sinistra, noi lo abbiamo trovato molto delicato ed esposto, abbiamo dovuto aiutarci con le picche, le roccette erano verglassate e abbiamo messo i piedi dove si poteva per evitare di scivolare, secondo noi è molto molto da fare attenzione perchè infido
Scesi dalle Scaglie, giornata da 10

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: Come da descrizione, si parte dal centro di Viozene
Condizione di innevamento discreto, ottime condizioni del canale che, grazie all'ombra offerta dallo scudo, offre una neve stabile, pressoché mai ghiacciata e portante. Nel tratto di roccette può essere d'aiuto la corda; queste si superano senza troppe difficoltà sulla sinistra. Discesa mai impegnativa ma non rapida seguendo l'itinerario che porta verso destro verso il Mongioie da cui si scende a valle in un altro canale, meno ripido (pendenze di circa 30 gradi-poi digradante) dello scudo che porta in direzione del rifugio.
Ottima gita, con adeguato impegno tecnico ma allenante e divertente.
Grazie ad Andrea, Livio e la piacevole nuova conoscenza di Graziano.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Neve in condizioni quasi ideali.
Si supera il passo chiave con un singolo passo su roccia e un paio di passi in ravanamento su terreno ghiacciato, poi tutto liscio.
Corda da 30 sufficiente per i pavidi sul passo chiave. Un po' sopra il passo chiave c'è uno spuntone buono per fare sicura.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Nessun problema
Condizioni ancora ottime per l'intero canale. Solo l'ultimo salto comincia a ridurre la tenuta ma passando sulla sx non ci sono problemi. Usciti dal canale abbiamo proseguito per la Cima delle Colme e di lì, per costa e qualche saliscendi, siamo andati a imboccare il Canale delle Scaglie che scende dal Mongioie, completando così un anello davvero soddisfacente.
Il cielo a tratti velato ci ha offerto luci incredibili su di un paesaggio pressoché vergine.
Con Ewa e Claudio Bernardi (pro), che ringraziamo.

[visualizza gita completa]
Neve da 1800m. Ottimo rigelo. Neve dura nel canale delle Colme, ben gradinato il canale dello scudo. Strozzature prima e ultima coperte (ma cominciano a formarsi delle fratture), la seconda si passa bene a sx con un paio di movimenti su ghiaccio/misto (a dx pare più impegnativo). Discesa dalla gola delle scaglie su neve ancora ottima.

[visualizza gita completa]
Canale in buone condizioni di innevamento. Primo salto coperto da neve. Sul secondo si sale sia a dx che sx con passi delicati, dove conviene assicurarsi. Al termine del canale si raggiunge la spalla e la vetta della Cima delle Colme. Discesa dalle Scaglie, sosta al rifugio con la consueta ottima accoglienza dei gestori. Temperature sopra la media del periodo, giornata spaziale e divertimento assicurato con il Gams (9 persone).

[visualizza gita completa con 8 foto]
Ottime condizioni, come già descritto nelle relazioni dei giorni precedenti. Ambiente sempre fantastico con vista che spazia dal mare alla valle d'aosta, forte vento in cima. Con Moli e Marco.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Gita quasi di ripiego, decisa all'ultimo la sera precedente. Tornare sulle montagne di casa per me è sempre un'emozione. Facciamo quindi questo giro dopo anni (per Roby è la prima volta) e me lo godo a ogni passo (a volte basta davvero poco). La neve inizia circa 200 m sopra al rifugio, mentre in discesa sfruttando il canale alle spalle del rif si giunge a una cinquantina di metri da questo ramponi ai piedi. Neve portante in salita e canale in ottime condizioni. Passati per la Cima delle Colme e scesi nell'omonimo canale. Giro sempre estetico e molto godibile. Un saluto a PaoloEffe (e socia) incontrato casualmente sull'itinerario, a distanza di un annetto dal nostro precedente incotro sulla Ciucchinel. è sempre bello, è sempre il miglior posto dove incontrare gente (la montagna). Con RobyS.

[visualizza gita completa]
Neve poco sopra il Rifugio Mongioie, sempre portante per i ramponi. Confermo più o meno le condizioni di Samu, il primo salto è coperto, e fino al saltino centrale la neve è durissima. Il saltino l'abbiamo passato tutto a sx (contro lo scudo), sono giusto un paio di movimenti delicati che abbiamo fatto assicurati. Più in alto la neve a tratti sfonda un po', ma resta comunque molto buona. Discesa dalla gola delle scaglie.
Con Cristina, direi che il primo canale dell'anno è andato alla grandissima. Un saluto a Castel e socia che ci hanno superati in salita.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Neve continua 200m sopra il rifugio e durissima fino al secondo salto dove invece abbonda l'inconsistenza. Abbiamo tentato a destra e niente invece a sinistra si passa. Poi neve buonissima fino in cima e anche in discesa dalla normale non ha mai mollato. Con Gio

[visualizza gita completa con 5 foto]
Dopo il Cimonasso saliamo questo bel canale in ottime condizioni, con i risalti rocciosi facilmente aggirabili.
Proseguito in vetta e poi discesi velocemente ma ormai con neve marcia.

[visualizza gita completa con 5 foto]
Neve non molto abbondante ma ben trasformata al di fuori del canale e quindi comoda da salire nelle ore fresche. La strozzatura presenta un passo delicato su roccia e teppa nevosa. Siamo scesi dal canale delle Colme ancora su neve buona. Il meteo oggi ci ha regalato un sole non promesso e temperature gradevoli. Con Andrea e Sergio.

[visualizza gita completa]
Neve portante che inizia a qualche centinaio di metri dall'attacco del canale, poi nella gola un po' più sfondosa ma comunque buona.
La prima strozzatura (dallo spit blu) è interamente coperta di neve per cui non dà problemi; la seconda richiede invece un passaggio su misto un po' delicato ed esposto (non abbiamo trovato nulla in loco, conviene proteggere).
Ambiente sublime. La vetta della Rocca dei Campanili ci regala la stupenda vista del mare.
Quindi proseguito alla Cima delle Colme e infine discesi per l'omonimo canale.

Con il bro e il presidente: una grande squadra.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Gita programmata da tempo.. finalmente!
Giornata bella anche oltre le aspettative, partiti presto da Viozene, avvicinamento sgombro da neve fino a quota 1950 circa dove si calzano i ramponi (imbuto ad inizio delle colme). Neve dura trasformata fino all'imbocco dello scudo, dentro invece troviamo neve un po' sfondosa ma continua per tutto il canale. Tratto delicato di misto per superare lo sbarramento roccioso quasi interamente scoperto. In generale condizioni un po' magre per la stagione. Nonostante le temperature in rialzo degli ultimi giorni, la neve ha tenuto bene, garantendo una salita continua e di soddisfazione. Discesa per le scaglie. Un saluto ai ragazzi incontrati che ci hanno preceduto. Con i drichi

[visualizza gita completa con 1 foto]
partiti molto presto da genova, per sperare di trovare più freddo al mattino presto. ( periodo caldo)
Abbiamo fatto un avvicinamento veloce e abbiamo attaccato presto il canale. La neve non era delle migliori.
Nella strettoia abbiamo fatto qualche metro di solo roccia per niente facile, infatti ci abbiamo lasciato un chiodo ben messo.
Discesa dalle scaglie fatta tutta di sedere.

[visualizza gita completa]
Condizione della neve accettabile . Un pò sfondosa nei tratti che precedono l'attacco del canale ma, non essendo abbondante, la progressione risulta non faticosa.

Canale un pò secco quindi il masso della strozzatura quasi interamente scoperto. Abbiamo superato "l'ostacolo" con un passaggino di misto sulla sua sinistra.

Dopo la strozzatura fino al colletto neve sempre poco abbondante ma ben trasformata.

Discesa dal Canale delle Scaglie.

Gran bella giornata e ora al prossimo obbiettivo.


[visualizza gita completa con 3 foto]
per arrivare al canale si ci deve districare tra sottili lingue di neve, roccette e erba. Dall'imbocco del canale sino a 80 metri dall'uscita neve a tratti portante a tratti sfondosa. Passaggio chiave su roccia misto ghiaccio e terra e ultimi metri tra rocce e erba. Sembra di essere a maggio sia come situazione neve che come temperature. Usciti dal canale saliti sino al pian comune dove un vento continuo e violento ci ha accompagnato sino alla gola delle scaglie e anche per tutta la discesa.

[visualizza gita completa]
Prima uscita stagionale ( e le gambe se ne sono accorte ); il canale è bello per la sua posizione incassata, ma troppo breve per divertirsi di più. Assenza di rigelo, ma neve accettabile e progressione senza problemi ( si sale agevolmente slegati e con una picca sola). In cima visibilità zero causa nebbia e discesa indovinata per il Canale delle Colme ( max 40°). Complimenti a Riccardo e, soprattutto, a Stefano sprovvisto di ramponi.

[visualizza gita completa]
Il meteo per sabato prevedeva una finestra di tempo discreto almeno sino in torno alle 10:00, e così abbiamo anticipato di un pochino la partenza e forzato i tempi di avvicinamento, così da essere al rifugio Mongioie in tempo per sentir scendere le prime gocce di pioggia (neve in quota).

La neve dura ci ha agevolato sino all'attacco.
Nella prima parte del canale una profonda rigola ghiacciata (in settimana deve essere scesa una bella slavina che ha sporcato e reso "inguardabile" il canale sino alla strozzatura)ci fatto apprezzare la presenza della seconda picca.
Dalla strozzatura all'uscita, invece, la neve si presenta immacolata, ancora piuttosto abbondante (anche se fuoriescono già le prime rocce) e su bella farina pressata.
Dall'uscita del canale, verso la cima di Pian Comune, si deve risalire lungo un tratto dove un enorme distacco consiglia di tenersi il più possibile in prossimità delle rocce.

Una volta in cima abbiamo proseguito verso il canale delle scaglie e da qui al rifugio.

OCCHIO CHE IN ALTO NON HA ANCORA SCARICATO DEL TUTTO IL CANALE CHE DIPARTE A DX SUBITO DOPO LA STROZZATURA DEL CANALE DELLO SCUDO.
Con Fabrizio, che ha condiviso con me la salita/discesa e con Ivo che, in scialpinistica, è salito dalle Scaglie, raggiunto la vetta del Mongioie e ridisceso dal Bocchi dell'Aseo per poi raggiungerci al rifugio.

Dal Rifugio alla macchina sotto una discreta pioggia.


[visualizza gita completa con 6 foto]
Temperature in. netto rialzo, grazie ad una traccia esistente non abbiamo faticato troppo per arrivare all'attacco. nel canale neve abbondante che copre il masso centrale e rende
agevole l'uscita. In alto comunque il caldo sta facendo affiorare le roccette. Proseguito sul pian comune per scendere dal canale delle scaje
Con Pier e Giovanni


[visualizza gita completa]
Partiti dal rifugio alle 4:25. Alle 6 abbiamo attaccato il canale; uscita dal canale alle 6:45. Saliti alla rocca dei campanili, raggiunta alle 7:10. Successivamente saliti al Mongioie, in vetta alle 8:45. Discesa veloce per le Scaglie tutto su neve fino a 20 metri dal rifugio Mongioie. Condizioni ottime su tutto l'itinerario di salita.
Il salto a metà canale dello Scudo è parzialmente scoperto.
In ottima compagnia con Fausto e Lollo capocordata, grande!


[visualizza gita completa con 10 foto]
Molta neve sul Mongioie,numerose slavine di medie dimensioni cadute nei giorni scorsi. Il canale si sale ma la neve non è ancora ben trasformata e si affonda parecchio.i salti di roccia sono coperti ma la neve non tiene e comunque bisogna fare qualche passo di misto.discesa per i pendii tra Scudo e rocce del Manco senza salire sulla vetta della Rocca dei Campanili per troppa neve non sicura.Canale comunque splendido,con Giorgio

[visualizza gita completa]
bella dura al conoide ma nel canale condizioni tutt'altro che buone, tanto che alla strozzatura era cosi sfondosa che siamo ridiscesi..una stella in + x l'ambiente..con giacomo

[visualizza gita completa]
canale con neve sfondosa, primo salto non più di misto ma di roccia gocciolante, piuttosto ostico. comunque una salita piacevole e una splendida giornata.

[visualizza gita completa]
Salito con Lorenzo e Valdo. La neve inizia a quota 1900 circa, portante sino a inizio canale e poi discreta a parte un breve tratto (quello in ombra).La pima strozzatura è in condizioni mediocri con ghiaccio sottile a dx e neve fresca sulle rocce.Non visto spit, probabilmente coperti, saliti comunque in conserva.Seconda strozzatura senza problemi. coperta dalla neve.

[visualizza gita completa con 4 foto]
il canale si rivela in condizioni tali da essere più semplice del previsto (no salti di roccia, pestoni già fatti, max 45 gradi); peccato per la neve un pò molla ... a mio avviso sono gli ultimi giorni in cui vale la pena salirci (troppo caldo) ...
con amici del CAI Sampierdarena (Genova),
partenza da Viozene -> canale dello Scudo -> Rocca dei Campanili. Qui arriviamo troppo tardi per motivi vari resta impossibile salire al Mongioie, si scende allora dal Canale delle Colme, ambiente himmalayano-dolomitico ?! :) ... tanta neve ... peccato rammolli ormai per troppo caldo.

giorgio


[visualizza gita completa con 4 foto]
Discesa dalle Colme con neve ancora buona, ma nel traverso per lo scudo cominciava a mollare. Canale già tracciato, il primo masso completamente coperto e il secondo saltino senza ghiaccio. La nebbia poi ha reso impossibile la discesa verso il piano del Cavallo, quindi siamo ridiscesi per il canale. Alle 14 di nuovo alla base delle colme dove iniziava a nevischiare.

[visualizza gita completa con 3 foto]
la neve, come previsto, era completamente marcia, però avevamo voglia di fare un giretto, non a troppi km da casa; poi comunque Manu non l'aveva ancora mai salito. nel canale la neve c'è ancora; l'avvicinamento invece è assolutamente asciutto.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: OK
Visto che non sono riuscito ad andare con Marco e Andrea eccomi qui oggi da solo.
Il meteo prometteva bene in questa zona del Piemonte,invece a fine canale è iniziata una copiosa nevicata.
Ha di nuovo buttato giù una ventina di cm di neve fresca ma umida,infatti le tracce di Marco e Andrea erano completamente sparite,quindi canale da tracciare,comunque si sale bene con 20 cm di fresca su fondo duro.
Attenzione alla prima strozzatura,ho fatto un profondo buco prima del muretto di verglass e grazie alle mie "lunghe"leve sono riuscito a passare(con 2 picche e molta fiducia nei ramponi)altrimenti bisogna obbligatoriamente aggirare il salto sulla sx su neve inconsistente,mentre la seconda strozzatura si passa bene a dx come riportato da Marco nella precedente relazione.
Le vere difficoltà sono iniziate sulla cima delle Colme,quando la nevicata e una fitta nebbia non facevano vedere nulla,raggiunto "a naso" il canale delle Scaglie e ridisceso incontrando due ragazzi liguri che avevano tentato il Mongioie.
Discesa accompagnata da sprazzi di sole alternati a violenti scrosci di neve e sntito un impressionante boato di valanga caduta non so dove(non si vedeva nulla!)
Gran salita e bel canale,peccato solo per il meteo,se si abbassano le temperature il canale sarà fattibile ancora per un pò.


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: ok
E finalmente venne anche il giorno del canale dello scudo...
poca neve fino al conoide del canale delle colme poi innevamento ancora abbondante, "rinforzato" dall'ultima nevicata, che ha certamente peggiorato le condizioni rispetto a chi ci ha preceduto. Neve poco portante nel canale delle colme, e 50-60 cm di farina su fondo duro nei due terzi inferiori del canalino, molto umida nel - fortunatamente breve - tratto al sole con forte rischio di zoccolo. Strettoia con ghiaccio facile (con due picche), tratto superiore finalmente in neve dura (per effetto del vento che ha tolto la neve recente). Uscita a dx un po' rovinata dalla presenza di grandi crepi profondi. Proseguito a dx per la cima delle Colme, Pian Comune e discesa dalla gola delle scaglie ancora discretamente innevata. Oggi con Andrea, sempre a suo agio in questi contesti.

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: strade pulite
Una fitta nevicata ci ha accompagnati sino all'inizio del canale della colme, poi il sole ha prevalso e ha permesso di goderci la gita. Il canale è in ottime condizioni, la prima strozzatura è coperta dalla neve, il secondo ostacolo si aggira meglio sulla destra dove il ghiaccio vivo di fusione fa apprezzare l'aver portato due picche e infine l'uscita meglio sulla destra dove la neve è più assestata.
Usciti dal canale siamo saliti sulle colme e scesi per il canale delle Scaglie
Primo canale per Gabriele e secondo per Elena


[visualizza gita completa con 5 foto]
Presente molta neve nel canale, tanto che la prima strozzatura è coperta e si passa agevolmente su neve.
Accesso buono su erba e neve battuta sino al bivio con il canale delle scaglie, dopo si pesta un pò. Giornata di sole, in compagnia di Cicci, Vale e Lello.

[visualizza gita completa con 1 foto]
ottime condizioni, fa caldo ma la neve tiene ancora bene.
canalino simpatico, mai difficile, ma in un ambiente suggestivo.
proseguito poi in punta al mongioie,e scesi dal bocchin dell' Aseo, ne esce un anello dal discreto sviluppo in un ambiente molto relax.

brava Giulia alla sua prima esperienza.
seconda uscita della C. Barbero di Asti.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Bella salita in un ambiente, per certi versi, quasi dolomitico. Come ha già detto Mozart, partiti da Viozene, al Rif. Mongioie abbiamo accelerato il passo fino all'attacco per evitare un corposo corso che aveva pernottato nel rif. Salito il Canale dello Scudo (detto anche Canale della Rocca dei Campanili), ancora completamente innevato, siamo usciti sul Colle dello Scudo pochi minuti dopo le otto. Abbiamo poi proseguito per il Pian Comune in direzione delle Scaglie senza però raggiungerle, in quanto abbiamo optato per scendere uno scivolo centrale (inclinazione max in certi punti circa 45 gradi, per il resto sui 40).

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Nulla di rilevante
Quattro stelle per questa stupenda salita al cospetto del mongioie. Il buon rigelo notturno ci ha regalato una neve fantastica fino a tarda ora; siamo arrivato all'attacco per primi dopo una corsa forsennata per evitare un corso di alpinismo composto da una ventina di persone. Abbiamo imboccato il canale dello scudo (ricolmo di neve) senza incontrare traccia dei salti rocciosi.
Una volta arrivati in punta alla Rocca dei campanili, abbiamo proseguito fin oltre al cimonasso per poi ridiscendere dal bellissimo scivolo centrale (posto tra il cimonasso e la gola delle scaglie, breve passaggio di misto nella parte bassa).
Nel complesso ottimo anello, consigliato per le condizioni, per l'estetica dei paesaggi e per la soddisfazione che offre!
Con Sandro e Paolo (che par qualche tempo ha dovuto sopportare i battibecchi tra me e Sandro)!


[visualizza gita completa]
Canale in ottime condizioni. I tratti rocciosi sono ancora coperti, quindi la progressione è facile e veloce. Una volta sul pianoro sommitale abbiamo traversato fino alla cima del Mongioie. Un saluto ed un grazie a Andrea.

[visualizza gita completa]
Partiti alle 6:30 dal rifugio, abbiamo risalito il canale per poi traversare fino alla vetta del Mongioie, raggiunta alle 11.
Innevamento incredibile per la stagione, neve continua dai 1700-1800 lato sud e abbondantissima in alto.
Condizioni discrete (qualche tratto non portante) per l'avvicinamento, non male per il canale, più o meno buone sulla traversata (neve ventata dura), cattive in discesa con neve ormai mollata vista l'ora tarda.
Il canale è ancora completamente in neve; solo in alto il manto è più sottile e di qualità peggiore, presto si scopriranno le rocce.
Stupenda giornata, forse solo un po' troppo vento in cresta.
Saluti ad Alex!


[visualizza gita completa con 5 foto]
La neve è ancora a Pian Rosso, ma i ramponi si calzano a quota 1800..C'è tanta neve nel cono del canale e si affonda un poco, poi all'interno neve trasformata,i due salti di roccia sono coperti e l'uscita è di nuovo molla...Lungo traverso in leggera discesa per raggiunger i pratoni..
Come al solito un grazie a Manu per la levataccia che ci ha permesso di trovare la neve ancora pestabile


[visualizza gita completa]
già neve dal rifugio, anche se partiti molto presto il manto non è portante.
risaliti faticosamente con un caldo mostruoso fin sotto la parete. risaliti attraverso pendii innevati ma mal messi: neve non portante e slavinosa.
arrivati a 50 metri dall'attacco, abbiam avvistato diverse piccole slavine che ci han fatto tornare di "corsa" sui nostri passi, giusto in tempo per non essere colpiti da una slavina ben più consistente delle precedenti. in giro visto diverse scariche, sia sotto i bricchi neri, che verso la zona conoia/pian dell'olio.
ridiscesi sulle nostre tracce stando ben attenti a non tagliare il pendio, visto anche scariche di pitrame di buone dimensioni. si affondava fino alle cosce. assolutamente non in condizione, soprattutto per il caldo, ci vorrà ancora un mesetto buono
in compagni a di momo, adri, mauro e malù


[visualizza gita completa con 2 foto]
Tranquilla salita del canale con neve non ancora del tutto trasformata..La strozzatura iniziale incontrata in anni passati è ricoperta e agevola il progredire..usciti sulle roccette centrali per l'inconsistenza della neve, saliti in cima alle Colme e malgrado nebbia e caldo raggiunta per l'ennesima volta la vetta del Mongioje.C'è ancora un mare di neve (il canale del Bric Conoja è ancora pieno e si vede un'evidente slavina)
Instancabile, inossidabile Manu


[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: da viozene
bella salita molto innevato già dal rifugio. attenzione al superamento del masso (spit e soste non trovate),da valutare a seconda dell'innevamento. la neve di scolo ha creato uno scivolo sotto il masso che ha abbassato di molto l'altezza da superare ma ha creato x 7/8 metri molto ripidi (60/70°) proprio prima del masso (neve caduta dall'alto). superato il masso con attenzione e 2 picche (occhio che si vola si rotola giù dal canale). poca storia fino in cima. fatto molta attenzione al traverso che oltrepassa il pendio che riporta alla base sx dello scudo, il pendio è al sole e non era piùstabile e tendeva a scivolare via con il pericolo di finire giù dalla parete 50/80 metri di volo. Forse meglio, poco prima dell'uscita del canale, girare a dx per un canalino poco marcato che sbuca sul sovrastante pianoro e da lì, girare a dx in direzione della gola delle scaglie ed in breve al rifugio.
in compagnia di momo, adri e malù (bau bau) che ha superato a colpi di unghie a dx il masso su roccia verglassata.


[visualizza gita completa]
poca neve, l'avvicinamento tutto su erba. Nel canale invece c'è nè anche se poca ma a tratti portante. la scarsità di neve obbliga a passaggi su roccia da non sottovalutare. -
Nel complesso una gita interessante ottima alternativa alla classica gola delle scaglie (tutto su pietre ...). Anche se Alle, Gabri e Simona hanno scelto la salita al mongioie ...


[visualizza gita completa]
attrezzate soste a spit sopra il primo salto di roccia a dx e poco oltre a sx
ambiente splendido (salita in couloir molto incassato) discesa senza problemi verso viozene. In compagnia di Fede 7


[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 28/03/16 - samu83
  • 02/05/08 - ia902
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: AD- :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud-Est
    quota partenza (m): 1245
    quota vetta (m): 2372
    dislivello complessivo (m): 1130

    Ultime gite di alpinismo

    16/02/20 - Gran Bernardè (Monte) Canale Ovest (o della Spalla) - grawal
    Saliti e scesi con picca e ramponi. Condizioni ancora buone ma chi avesse in programma di salirlo prima della fine della stagione, dovrà affrettarsi a farlo. Inizia a scarseggiare la neve all'uscita [...]
    16/02/20 - Cristalliera (Punta) Canale SE - frapic
    Si arriva con la macchina al parcheggio precedente la fine strada. Partiti alle 6.15 con le frontali. Sentiero 340 ben segnalato. Neve continua e stabile solo da 1.800 m. circa. Utilizzato le ciaspole [...]
    16/02/20 - Grigna Settentrionale o Grignone Couloir Zucchi - mimi
    Condizioni ancora molto buone. Sul tiro di corda 40 mt. circa, di trova all'inizio un chiodo poi un friend incastrato ed infine un altro chiodo, si puo comunque integrare facilmente con friends
    16/02/20 - Mongioie (Monte) Parete NE, via diretta Biancardi - chisio89
    Avvicinamento su sentiero pulito fino a pian dell'olio poi neve continua. Neve buona fin dopo il traverso, poi mediocre fino al masso incastrato. Da lì all'uscita neve marcia. Sulla via si trova qu [...]
    15/02/20 - Legnone (Monte) Versante Ovest Amori Incerti - davec77
    Via estetica e di soddisfazione... dopo due tiri di ghiaccio si segue un canale alto almeno 400 m e piuttosto sostenuto (tutto a 50-55° e qualche passo più ripido, in particolare un saltino con un p [...]
    15/02/20 - Visolotto Via Normale della Parete Sud - diabolico
    Fiutando le buone condizioni, io e Tony decidiamo per questa alpinata in giornata... Avvicinamento lungo con ramponi su neve cemento, prima parte fino alla strozzatura su neve dura-misto non banale, p [...]
    15/02/20 - Mucrone (Monte) Via del Canalino - jonathan
    Via spettacolare, in ottime condizioni. Tecnicamente può variare anche di molto a seconda di ghiaccio e innevamento. Soste e spit, in ottime condizioni e posizionati proprio dove servono. Più soste [...]