Bégo (Monte) da les Mesches

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi fantastica gita anche se come al solito faticosa. In salita abbiamo seguito le indicazioni del Campana vale a dire abbiamo seguito la destra orografica per attraversare a quota circa 1600 m mentre in discesa abbiamo seguito la sinistra orografica secondo me itinerario da preferire. Condizioni di innevamento ottime. Si parte e arriva all’auto sci ai piedi. Oggi non servivano i coltelli e i ramponi. Molto caldo fino alla dorsale poi per fortuna un leggero vento ci ha permesso di salire fino in vetta. Abbandonati gli sci si risale senza problema la cresta finale. In discesa abbiamo trovato neve trasformata da 4 stelle fino al ripido pendio che immette alla valletta di Valaura poi neve non perfettamente trasformata ma ben sciabile ed infine neve molle nella parte finale. Con l’innevamento attuale e ancora meglio se rigela gita consigliata.
In compagnia di Massimiliano, Roberto ed i vecchi reduci Luciano, Stefano e Mimmo.

Vetta
Dorsale
Sella e vetta
Discesa parte alta
Firn

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Buono
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Perfeto ottima neve, un poco di ghiaccio della piogia del 4/01/2014

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Mai visto tanta neve così nella Valle delle Meraviglie.. Tutto coperto, anzi stra-coperto.. Due garisti francesi hanno battuto traccia (una linea dritta dalla fine del bosco alla cima). Farina su quasi tutto il percorso e primaverile in basso. Si vedeva il mare. Però che freddo oggi..
Ancora non a posto il Grand Capelet.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata fredda ma fortunatamente con un bel sole. Buon innevamento su tutto il percorso dove si trovano diversi tipi di neve: sul costone finale ventata, tratto intermedio con farinetta stagionata e finale con bella crosta portante.Coltelli utili solo nell'ultimissima parte e non necessari i ramponi sulla crestina per raggiungere la cima.In discesa occorre cercare i corridoi di neve buona per avere una sciata agevole sia nella parte alta che nel tratto intermedio. Il punto più intrigato è come al solito il pezzo di sentiero verso quota m.1800 dove ci sono alcuni passaggi obbligati. Dopodichè discesa scorrevole fino in fondo.
Incontrati tre francesi dietro di noi e avvistati 2 scialpinisti in salita sul Gr.Capelet. Oggi panorama grandioso!!!


[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Casterino per la baisse de valaurette
un po di farina (3 cm )La parte alta neve ventata , jiu crosta .
Bl

[visualizza gita completa]
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Ieri abbiamo visto da lontano il bianco scivolone del Bego e oggi eccoci qua a ravanarlo.
Discreto avvicinamento prima di iniziare a salire, che ti tocca poi anche in discesa ... però in un ambiente stupendo, quindi non ci si annoia.
Siamo partiti sci ai piedi dalla macchina ma in discesa sci in spalla dalla diga della miniera, non avendo sci da scintille...
Per raggiungere il pendio finale che porta in vetta, abbiamo preso il boschetto (volgendo a S) che porta alla quota 2386 percorrendo un traverso che presenta un paio di punti dove prestare attenzione. Per la vetta consigliabili i ramponi.
Discesa su crosta portante nello scivolo sotto la vetta. Pietre affioranti a tratti, ma evitabili. Per raggiungere i pendii inferiori siamo scesi diretti dal pendio/canale (cioè non siamo passati dal boschetto con traverso ...) su crosta portante. Più in basso si alterna farina a crosta e più in basso umida pesante.
Nel tratto finale conviene tenere la sx or. ed attraversare la diga del lago della miniera (anche salendo).
Camosci ovunque e super panorama dalla vetta ... se mi trasferissi nel cuneese mi basterebbe salire qui ogni tanto per ammirare il mare ...

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Salita sci ai piedi dalla macchina su poca neve fino a quota 1600 da li a parte un metti leva sotto le Rochers de Valaura neve continua. Pendio finale con neve molto ventata utili i coltelli. In vetta dall'anticima con i ramponi per facili roccette. Discesa prima parte su crosta portante nel complesso più che sciabile fino al bosco dove c'è ancora farina ma umida.
In compagnia di Koba e di molti Stambecchi per una gita da 'amanti' del genere sopratutto oggi con poca neve nella prima parte. Ambiente spettacolare.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Parte alta bellissima, sotto bisogna portare gli sci quasi un ora, con queste temperature bisognerebbe scendere alle 9....
Con Cris, Valter e Ernesto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Non tutte le ciambelle riescono con il buco....
Rigelo praticamente nullo, mancanza di neve nella parte a sud sopra il lago, si portano gli sci per almeno un' ora.
Peccato perchè dal rifugio ci avevano detto che era in condizioni!
sicuramente un ambiente magnifico e una bella compagnia e diciamo che un errorino sull' intinerario non hanno aiutato...come dice Antonio a volte è meglio fermarsi a guardare la cartina...
Il pendio in alto è invitante,come una bella donna, si vede da lontano come una bella donna, difficile da raggiungere e conquistare....ma noi siamo tenaci e ci rifaremo

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1400
Siamo partiti da castérino, siamo passati la baisse della caserma abbandonata.
la neve è molto dura e stesso ha 2 ore era encora tanto dura.
Discesa sulla valle di inferno poi ritorno per i Mesches.
penso che ciò non vale la pena.


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
SI è optato di non seguire il classico itinerario per mancanza neve che avrebbe costretto ad almeno 45 minuti di sci in spalla. Allora si è seguita la strada fino in prossimità del Rifugio delle Meraviglie di fronte al quale c'è un ripido pendio che poi si diventa un canale (necessari ramp oni)che porta sullo spallone a circa 2500 mt. Da lì proseguire fino in vetta. La nebbia e il vento ha costretto alla ritirata; meno male che è rimasto nuvoloso perchè le neve si è mantenuta di ottima qualità. La strada rimane un po noiosa sia in salita che in discesa.
Andrea e Luca


[visualizza gita completa]
Bel gitùn, di consistente sviluppo e dai panorami inconsueti, quali la Costa Azzurra che si vede dalla cima.
Il tratto a piedi è di circa 20 minuti abbondanti ma nulla toglie alla bellezza della gita che è ben innevata sul resto del percorso.
Cresta finale senza problemi, ma è utile avere almeno picca oppure ramponi.
Mulattiera ben innevata e sciabile sino all'auto.
La quota di partenza esposta (1450) mi pare errata, farò ricerche e proporro' variazioni, ma il dislivello dovrebbe essere 1.500 mt.


[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
neve praticamente dalla macchina, anche se in alcuni tratti ne manca qualche metro, ma si possono tenere li sci ai piedi, l'unico tratto dove si portano gli sci a spalle per 10/15 minuti è lungo il sentiero che taglia diagonalmente dal piano alle Rochers de Valaura, dopodichè si ricalzano fino in cima. Oggi neve spettacolare completamente primaverile, essendo partito un pò tardi nella parte bassa quella del piano era un pò marcetta. Per il momento la consiglio, ma se continua quasto caldo, qualche giorno e in basso non si scia più.

Un saluto al simpatico gruppo che mi ha tenuto compagnia.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1300
Bella gita in ambiente selvaggio,ma fatta da una banda ancora più selvaggia,dopo la neve che è stata di un primaverile ecceziolale,a parte qualche placche ghiacciate sulla dorsale,comunque ammorbidita dal sole per la discesa,come dicevo subito dopo sono state le acciughe con capperi di Panteleria che abbiamo gustato quando si siamo tolti i "sagrin" della discesa...Ah! ci siamo fermati sulla vetta sciistica,andava bene così!

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: strada pulita e percorribile
quota neve m :: 1300
il primo tratto della gita è una lunga risalita durante la quale si marcia molto e non si prende quota. all'improvviso si comincia a salire e, di fatto, non si "molla" mai fino all'anticima. la neve non presenta grossi problemi, qualcuno di noi ha messo i coltelli nel pendio finale. la crsta è percorribile senza ramponi, ma non si sa mai, sarebbe bastato un po' di ghiaccio nei due step che tutto diventava più difficile, per questo conviene tenerli nello zaino! la discesa è nella parte più alta su neve compatta, lisciata e indurita dal vento, poi diventa più crostosa e farinosa, insomma, meno bella ma comunque sciabile.
ATTENZIONE: questa nota è stata scritta prima della perturbazione di domenica 7 marzo, per cui l'attuale situazione potrebbe non corrispondere a quanto ho indicato
ennesima gita con claudio (astemio) e bruno, ottimo anche ettore che ci ha portati a bere un'eccellente birra a vernante, una birra che non vedevo l'ora di gustarmi!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: nessun probléme
quota neve m :: 1300
Pas de traces, neige un peu profonde dans Valaurette puis soufflée sur la croupe sud -Est.
1 cm de poudre sur une croute non portante.
Tout passe très bien à ski même le passage plein sud audessus de Valauria.
Pas de trace avant notre passage, du vent sur la croupe , pas vu de plaques ni quelque chose dans ce genre.
A la descente nous avons skier le versant de Valaurette en évitant la combe creuse au départ de la croupe (que j'ai vu quelques fois partir ces dernières années).
Peu de monde en montagne aujourd'hui.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1400
Aujourd'hui Mont Bego depuis les Mesches. Pas de traces, neige un peu profonde dans Valaurette puis soufflée sur la croupe sud -Est

La glace affleure encore sur la croupe et au sommet crampons utiles pour le sommet.

Descente dabord sur neige dure puis très bonne dans Valaurette et combat de rue audessus des Granges de Valaure.

Grand beau temps vue 2 personnes qui montaient à la baisse de Valaurette.

LB


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1200
gran bel gitone,giornata splendida,temperatura mite,solo in cresta un po di vento che non ha dato fastidio.
oggi la parte alta ha mollato abbastanza(Le notizie di ieri la cresta era molto dura e non aveva mollato x niente).
nel canale e sotto fino alla cabane molto bella trasformata,
sotto si ravana un pò, manca in alcuni punti anche se è poca cosa.
consiliabile x l" innevamento e l"ottimo panorama........
un saluto ai compagni di gita..........
ciao a tutti..............


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1000
Finalmente, dopo rinvii e mancati tentativi, siamo arrivati in cima al M. Bègo. Gita impegnativa che, grazie all'ottima compagnia, ed all'uvetta di Mauro, grande fonte calorica, mi ha fatto passare un'ottima giornata. La neve in alto non ha mai mollato, quindi la prima parte di discesa è risultata "saltellante". Dopo il bel muro, per Gabry quota 2400 circa, risulltava più molle e anche più divertente! Viste tante carcasse di camosci. Grande la vista dalla cima, dalla Corsica alla Maledia!
Un mega ringraziamento a tutti i componenti della gita, Giorgio, Ada, Gabry (e i sui fichi secchi) ed il mitico Mauro, quello dell'uvetta, ... è stata la sua prima gita stagionale!!!!


[visualizza gita completa con 7 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
Gita grandiosa nonostante il lungo sviluppo con neve continua dalla partenza alla cima. Oggi giornata calda che ha penalizzato un pò la qualità della neve nella parte bassa. Il costone che porta alla vetta è ben sciabile anche se la neve non è ancora del tutto trasformata, la parte intermedia da noi scesa nel bosco della Valauretta è ancora semi-farinosa mentre , purtroppo, da circa quota 1900 a Case Valaura è marcia tipo cemento a presa rapida. Sul fondo vallone si fa un pò di sci di fondo ma comunque si giunge comodamente fino all'arrivo.
Una decina di persone sul percorso e visto gente salire sul Gran Capelet.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1300
ottima gita con grande sviluppo e trasferimento,bisogna portare gli sci x 30 min quando si inizia il sentiero x la valaura,oggi forte vento che verso le 12 si calma e riusciamo a salire la panoramica cima,
sul lunghissimo crestone neve dura che oggi non ha mollato,comunque ben sciabile ,poi splendida farina fino al rio valaura.
ciao a tutti..........


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
bella gita nonostante il nevischio ... messo i ramponi nel pezzo più ripido e saliti vicino alle roccette per non tagliare il traverso ritenuto dall'amico pierin pericoloso ( e con ragione)
La gita è bellissima e l'innevamento molto buono ( ora sulla neve primaverile si è depositata quella caduta ed è davvero molto sciabile ) ma prestare molta attenzione alla slavina che non si è ancora staccata .
Gitone lungo e con molto sviluppo , ma in una vallata stupenda in un meraviglioso bosco di larici centenario con stambecchi e camosci che ti guardano neanche da troppo lontano .
Con gli sci quasi fino alla macchina con qualche tratto a piedi sull'erbetta .

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ok a Les Meches
quota neve m :: 1200
Di nuovo perfettamente in linea con "giorgiobi", come 3 giorni fa al Ruissas. Andiamo paralleli...Aggiungo che la cresta di vetta per la quota massima è agibile senza ramponi, facile con un tratto di primo grado leggermente esposto. Alla partenza da Les mesches si può risalire o sulla destra orografica (campana), un pò più lunga, o sulla sinistra orografica (guida monti marittime 1), più corta, ma con un (per ora) breve tratto senza neve. In conclusione un gran gitone le cui 3 stelle sono solo relative alla neve, che comunque nella metà in alto era uno spettacolo. Con Alberto, Armando, Ettore, Nino sempre CAI ULE GE-Sestri.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1300
saliti sotto un caldo sole ma sull'anticima c'era vento teso e freddo. la neve sul dorsalone è ventata ma morbida e gradevole da sciare, poi il ripido pendio che mette in comunicazione con la valletta di Valaura in condizioni stupende, poi nel bosco primaverile a tratti un po pesante fino al pianoro(si devono togliere gli sci nell'ultima parte percè manca la neve) e infine ultimi 30 min. in cui ci si deve trasformare da fondisti per arrivare alla macchina.gita bellissima ma molto lunga e penalizzata dalla parte inferiore dove si fanno poche curve.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
quota neve m :: 1400
ultimi 300 metri di dislivello con poca neve ma con qualche zig zag non si toccano pietre.
risalito e ridiscerso il pendio canale diretto ,evitatondo quasi tutto il tratto in cresta ,per il forte vento,con ranponi e lamine in salita,con neve dura e assestata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento dura
si parte con gli dal lago e salvo qualche brevissimo tratto si arriva sci ai piedi fino al colletto, poi a piedi per la cresta (facile) in punta. Neve varia, passando da durissima come marmo sulla dorsale a primaverile parte intermedia, a marcia parte bassa. Stradina iniziale ottimamente innevata.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: 2
neve (parte superiore gita) :: tutte
Gita al limite della fattibilità nella parte bassa, stradina ancora innevata e 150 metri senza neve sotto i Rochers de Valaura.
Nel bosco la neve non ancora trasformata; il dossone finale tra pochi giorni sarà perfetto. Scesi girando da 2400metri verso il Ref.Merveilles, lungo tre canalini esposti a sud(30°): qui neve ben trasformata. Grazie agli alessandrini per la dritta!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: medie
neve (parte superiore gita) :: farina/trasformata
La stradina di partenza si fa giusta giusta,poi c'è un tratto (breve!) con sci a spalla, dopo il pianoro.Poi farina abbondante e neve trasormata sul dorsalone.Vetta magnifica tra il mare e le grandi vette delle marittime.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buona
neve (parte superiore gita) :: trasformata
Dall'auto si portano gli sci fino alla miniera, quindi 10'. Poi seguire la stradina a sx, innevata. Si tolgono ancora sul pendio verso i Rochers di Valaura, per 20'. Bellissima neve trasf. Scesi a mezzogiorno.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Est
quota partenza (m): 1450
quota vetta/quota massima (m): 2872
dislivello totale (m): 1422

Ultime gite di sci alpinismo

05/06/20 - Ormelune Ovest (Punta) dalla Valgrisenche - albert61
dovendo recarmi a Valgrisa ho pensato di fare un giretto con gli sci confidando in una schiarita. invece della schiarita ho avuto solo un'apertura parziale al termine del canale ma è durata ben poco [...]
03/06/20 - Basei (Punta) dal Lago del Serrù - lucabelloni
Partenza dal parcheggio del Lago Serrù con 5° e buon rigelo. Sci a spalle fino al Colle Agnel anche se nel pianoro sopra il parcheggio c’è ancora parecchia neve. Confermo che conviene intercettar [...]
03/06/20 - Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna - gazzano
La neve inizia a quota 2400 ed è continua sino al colle ovest dove ho lasciato gli sci .Usati coltelli ed anche ramponi per il tratto più ripido sotto al colle .Arrivare in vetta con gli scarponi da [...]
03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - otaner
Alla partenza neve dura, ghiacciata, ho dovuto mettere i coltelli sotto gli sci per non scivolare, poi con l'arrivo del sole le cose sono migliorate
03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - fyplom
Saliti, dall'alpeggio a q. 2330, al Fourchon, m. 2906, dopo esser scesi per circa 300 m. dsl, saliti al Tete de Fenetre, m. 2823. Ottima giornata e neve ancora buona, solo in basso un po' bubbonata. In basso comincia a mancare la continuità-
03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - gmzolenart
prima gita primaverile in Val d'Aosta con evergreen e Maurizio. Il punto di partenza è l'alpe Baou, due tornanti prima del Colle. La salita risulta quindi di poco più di 500 metri dislivello, abbia [...]
03/06/20 - Fourchon (Mont) da Saint Rhemy - roberto.maucci
Buona sera a tutti. Bella giornata tiepida al Fourchon, la neve un po meno. Scesi alle 10 circa su neve primaverile, piacevole fino a metà e basta. Buone gite.