Neirassa o Varirosa (Colle di) da Vinadio, discesa per Sambuco

tipo bici :: full-suspended
Prima giornata della sociale di 2 giorni del CAI Pianezza in Valle Stura, oggi 7 partecipanti. Partenza alle 9,45 da Vinadio con temperatura decisamente calda (circa 22°); salita scorrevole e non troppo impegnativa, le pendenze maggiori si trovano nel tratto in asfalto prima di Neraissa, per fortuna ci sono molti tratti all’ombra per cui non abbiamo patito più di tanto il caldo. Consiglio di fare il pieno d’acqua a Neraissa inferiore perché poi fino al colle non si trova più nulla. Lo sterrato è in buone condizioni, con qualche strappo abbastanza impegnativo sia per le pendenze che per il fondo a tratti un po’ dissestato, comunque si fa tutto tranquillamente in sella ad eccezione di un piccolo nevaio che bisogna attraversare a piedi (saranno 15 metri lineari). Arrivati al colle in circa 3 h 15, ci siamo concessi una lunghissima pausa visto che si stava benissimo.
Discesa spettacolare, il sentiero è in ottime condizioni e dal punto di vista tecnico non presenta grosse difficoltà; tuttavia, nella parte alta a tratti è stretto e molto esposto, quindi bisogna prestare molta attenzione. Il tratto della frana si passa bene in sella ad eccezione di un brevissimo passaggio di 10 metri lineari che consiglio vivamente di fare a piedi perché il sentiero è molto stretto e con fondo inconsistente…un volo qui non sarebbe assolutamente piacevole!!! Passata la frana puro divertimento su sentiero quasi sempre con fondo compatto e pochi ostacoli…l’unica difficoltà sono alcuni tornantini veramente molto stretti. Fatta ovviamente anche la variante che da Sant’Anna si ricollega al Vallone della Madonna, consigliabilissima…nella prima parte ci sono un paio di brevi risalite intervallate da lungi tratti veloci e scorrevoli, poi un tratto di discesa di 50-100 metri molto ripido poco prima di incrociare il sentiero che del Vallone della Madonna. Per rientrare da Sambuco a Vinadio consiglio di seguire le stradine sulla destra orografica della Stura evitando la statale…c’è qualche breve risalita ma si pedala quasi sempre al fresco e, soprattutto, senza traffico!!!.
Giro splendido, non eccessivamente impegnativo e in ambiente veramente gradevole…giornata bellissima, calda ma ventilata; specie nella parte alta è ancora tutto incredibilmente verde e con una fioritura pazzesca…consigliatissimo!!!
Incontrati parecchi gruppetti di bikers, tutti che facevano il nostro itinerario.


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Una bella classica, molto varia.
Salita agevole fino al colle, su pendenze ragionevoli e fondo scorrevole e asciutto nel tratto sterrato sopra Neirassa superiore.
Al colle incrociato due giovani e prestanti bikers, che poi ci han riferito che la salita al colle Barmetta e cime Varirosa e Autes è ancora ingombra di strisce di neve e terreno fangoso.
La discesa dal Colle Neirassa fino alla frana è agevole, panoramica, e via via sempre più esposta.
La frana ha un tratto chiave di 6/8m delicato, c'e una fila di "pedate" e la bici va portata a spalle (oppure traghettata in 2 persone, come abbiamo fatto noi, vedi foto).
Poi la discesa fino al colle Chiardoletta è puro piacere. Dal colle fino alla borgata Chiardoletta lo scorrevole single track si fa veramente "single", e le curve a compasso portano la valutazione a S2, secondo me.
La deviazione verso il vallone della Madonna è dedicata agli insaziabili dei single track, ma anche la discesa diretta su carrareccia a Sambuco è godibile e più logica.
Molto piacevole e raccomandato il ritorno sulla dx orografica a Vinadio, in buona parte lungo la ciclovia Valle Stura.


La meteo ha graziosamente fornito una bella giornata e vasti panorami al nostro gruppetto misto di E-mtbikers ed analogici.
Conviene fare buona scorta d'acqua a Neirassa superiore, almeno in giornate calde come queste.
La grande varietà della gita ed in particolare della discesa, regala gran soddisfazione ma richiede un certo impegno ai bikers medi ( e non proprio giovanetti ) come me, Vittorio e Claudio.
Aggiungo qualche foto di Vittorio.


[visualizza gita completa con 10 foto]
tipo bici :: full-suspended
Sempre bella gita con misto tecnico, esposto, flow, single track e sassi....
Il traverso della frana sta via via peggiorando, ma si riesce ancora a passare
... Che colori l'autunno!!!

Con Paolo


[visualizza gita completa con 5 foto]
tipo bici :: full-suspended
il percorso dal colle a sambuco è costituito da un singletrack molto bello, a tratti tecnico. La parte di sentiero alto sistemato dal comune sta cedendo sotto la frana ma resta comunque ancora percorribile.
ultimo tratto dal colle alla vetta del Autes a piedi di corsa. Doppio allenamento oggi! Solo.


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Anello classico ma sempre molto bello, interessante la variante che percorre l'ultimo tratto del vallone madonna
Con Chicco e Sandro . Traverso esposto ben sistemato . Ancora 2 lingue di neve insidiose da attraversare in discesa


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Sempre bellissimo giro.. Il traverso è in ottime condizioni, manutenzione perfetta, anche in quest'annata veramente piovosa.. Lasciato l'auto a Vinadio, scesi a Sambuco e poi imboccato la ex militare che riporta sotto il forte di Vinadio senza fare un km di statale, direttamente al nuovo "plan d'eau" (veramente carino)..

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Ottimo percorso che ci ha permesso di iniziare la stagione dei giri alpini. La salita, asfaltata fino a Neirassa, è molto scorrevole e costante con qualche rampa più ripida nella parte iniziale. Peccato la foschia umida nel versante Neirassa che non ci ha permesso di godere dei panorami in cima al colle.
Bello il tempo invece durante la discesa che è molto divertente, prevalentemente su sentiero a fondo compatto e molto flow, con qualche tornantino stretto.
Sono presenti anche alcuni tratti esposti ma la semplicità e la larghezza del sentiero è tale da permetterne comunque il passaggio sempre in sella, stando sempre molto attenti a dove si mettono le ruote. Arrivati alla borgata di S.Anna si segue il sentiero delle borgate per arrivare nel vallone della Madonna, prendendo quindi il sentiero che scende dal colle Valcavera. Da qui ultimo tratto di discesa fino ad arrivare a Sambuco.
Rientro a Vinadio sulla pista di fondo valle che ci ha permesso di evitare lo stradone.
Ottimo giro!

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Gita classica che merita perchè con pochissimo sbattimento (la salita è scorrevole e rilassante) si fa una stupenda discesa che è davvero divertente, direi perfetta da cima a fondo.
Giro un po' corto, ideale se si ha poco tempo o nelle giornate di mezza stagione.
Da sola.


[visualizza gita completa con 10 foto]
Itinerario ad anello molto bello.
La salita dal Colle di Neraissa 2018 m. alla cima Varirosa 2292 m., molto panoramica, risulta ben poco ciclabile per tratti con fitta vegetazione e sentiero danneggiato in più punti dai passaggi delle mucche; la discesa diretta dalla cima sul colle è invece bella, con solo un tratto, su sentiero ripido, poco ciclabile.
Lunga e spettacolare la discesa dal colle di Neraissa su Sambuco.

[visualizza gita completa con 15 foto]
tipo bici :: full-suspended
Confermo quanto indicato dai precedenti pedalatori: si tratta veramente di un bel giro, con una salita senza respiro ed una discesa avvincente. C'è un breve tratto (10 mt lineari) del traverso esposto per Sambuco dove bisogna fare molta attenzione (bici al fianco) in quanto uno scarico detritico rende instabile il passaggio. Per il resto tutto bello. Per me giro di 110 km e 1800 mt dislivello in quanto partito da Caraglio con un bel temporale finale a Borgo durante il rientro.

[visualizza gita completa con 5 foto]
tipo bici :: full-suspended
Giro che ci piace sempre un casino.. Oggi metto la relazione perché è stata la prima volta che ho deciso di salire con Anto sull'Autes. Si spinge dal colle in cima, come sapevo, però poi in discesa si fa tutto in bici. Merita.. Prendere il sentiero (e non la traccia di strada inerbita), che dapprima sale veramente ripido, ma poi va a congiungersi alla vecchia strada, contornando la cima del varirosa verso sx salendo. Ultimi cinque minuti a piedi e ritorno al colle sullo stesso percorso. Quindi dalla cima a sambuco una figata.. La gita così diventa di 1400 mt.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Giornata splendida. La salita fino al colle di Neraissa è in discrete condizioni, a parte un nevaio ancora presente che si attraversa senza problemi. Nel single track di discesa verso Sambuco ho trovato tre nevai in zone più esposte, da attraversare con la dovuta cautela. Il tratto di sentiero recuperato dalla frana, a parte pochi metri che ho fatto con bici al fianco, l'ho percorso in sella.

[visualizza gita completa con 3 foto]
tipo bici :: full-suspended
Questa è una classica della mtb a ragion veduta,bellissime sia la salita che la discesa.
Noi prima siamo saliti per sterrata al forte Neghino da dove un sentiero in discesa,purtroppo solo nella prima parte ciclabile, riporta sulla strada poco sopra Vinadio.
Il tratto in frana è ancora in ottime condizioni e per soli 5 mt richiede di scendere dalla bici.
Rientro da Sambuco per la militare in dx orografica fino a Vinadio. Con Super e Alessio.
Splendida giornata con parti verdi e fioriti,la conca di Neraissa è un gioiellino!!
Devo ringraziare un gruppo di bikers che mi ha ritrovato la macchina foto lasciata distrattamente a Neraissa e un gruppo di escursionisti che me l'ha fatta riavere offrendomi anche un buon bicchiere di bianco!!

[visualizza gita completa con 2 foto]
tipo bici :: full-suspended
bellissimo giro in compagnia del grande Patrizio!

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
bellissimo anello da vinadio con temperatura da fine settembre!la mulattiera che sale alla caserma ed il sentiero che collega sambuco sono in ottime codizioni ma mai e poi mai da sottovalutare visto l'esposizione!

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
provavo una full prima di comprarla.Non sono convinto perchè nel tecnico non mi ci trovo. Comunque la discesa verso Sambuco non è da sottovalutare per alcuni tratti anche abbastanza esposti. Chi ci và ne tenga conto e non rischi nulla. Bici al fianco e via.
niun mac mi


[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Bel giro in solitaria sotto un sole velato. Grandiosa la discesa su Sambuco, anche se la frana si sta rimangiando il sentiero, come già segnalato in precedenza. Sentito i cervi bramire.

[visualizza gita completa con 1 foto]
tipo bici :: front-suspended
Bella gita in una giornata di inizio Autunno con cielo particolarmente sereno e temperatura ottima.
Pedalabilità pressochè pari al 100% occorre porre attenzione in due tratti in discesa dove la frana a poco a poco si sta riprendendo il sentiero,alcuni tornantini stretti e poi all'umano catenaccio in fondo alla discesa.
Buona pedalata


Un grazie a Mirella che riesce a pedalare,cantare e darmi della pastina.



[visualizza gita completa con 1 foto]
tipo bici :: full-suspended
Bella gita da Vinadio a Sambuco. La salita è più dura all'inizio, la pendenza diminuisce sulla larga e bella sterrata. Ottima la discesa con bella visuale sull'alta Valle Stura.
Grazie ad Andrea ed a Gabry per avermi aspettato in salita!!!


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
salita scorrevole su ottimo fondo, stupendo panorama sul colle di neraissa.Bellissima la discesa su Sambuco!

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Riconfermo le indicazioni per la salita al Mte Autes e Varirosa dal Colle Neirassa con le seguneti precisazioni:
Dopo il suggerito trasporto a spalle lungo il breve ripido pendio erboso la ciclabilità non è sempre garantita specialmente nel primo tratto. Successivamente lungo il traverso verso sud, qualche pedalata è fattibile. Dove la mulattiera gira a dx per salire direttamente al Varirosa conviene proseguire in traverso pianeggiante. Su traccia + stretta e aggirato il dosso si intravvede il c.le della Barmetta e il Mte Autes con i suoi ripetitori. Dal C.le della Brametta si raggiunge la vetta del Varirosa lungo la comoda dorsale per poi affrontare l'aerea discesa.
Uscita del CAI di Pinerolo con 14 cicloescursionisti e 4 escursionisti. La discesa su Sambuco ha nuovamente e pienamento soddisfatto la variegata composizione del gruppo.
Ancora un ringraziamento a chi ha creato e mantiene questo bellissimo sentiero. Purtroppo al fondo della sterrata rimane sempre la solita insidiosa e poco visibile catena.

Su a breve sarà inserita la scheda pdf, da scaricare con le tracce Gps dell'itinerario


[visualizza gita completa con 1 foto]
tipo bici :: front-suspended
Bell****a gita, ben ripristinata il tragitto, ma un po sovravalutata per quanto riguarda il divertimento ciclistico.
In discesa c'e o la scelta di fare bella figura o rompersi il collo!

[visualizza gita completa con 2 foto]
tipo bici :: front-suspended
Bella gita pomeridiana, partito alle 14.30 arrivato al colle alle 17, strada con bel fondo, tutta ciclabile, incontrato al colle la simpatica margara, che si è findota giù col vespino spento e cane al seguito.
totale a/r 24 km
saluti

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
bella salita da fare ora: si è praticamente sempre al sole e in estate c'è da morire (tentata a luglio, vi assicuro che se non tornavamo indietro fondevamo non solo la bici)
In sella alle 9,30 con Federica, Paola e Giorgio, arrivati in cima alle 12.
Bellissima vista sulla parte alta della Valle Stura.
Da più fonti (locali) abbiamo saputo che si può scendere a Sambuco: chissà se qualcun altro ha voglia di completare questa relazione?


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Andato a cercare il cellulare di Mariusflip.
Sul colle di Neraissa ho girato un pò, ma nulla, ho chiesto a Neraissa al margaro, niente.
Salito a M.Autes(2300m) per la ex-sterrata, diventata una boschina immonda, a tratti ci vuole il macete.
Ma la discesa su sentierino e nei prati, diretta sul colle di Neraissa é bellissima, ciclabile al 90%.
Sceso senza mettere un piede a terra fino a Sambuco.
A metà strada ho chiesto a della gente.
Sì, hanno trovato un cellulare, ma non ieri (ho detto, forse non é il suo, perché ero convinto che l'avessi perso ieri), comunque mi son fatto dare il n. di cell. di chi ce l'ha, e che pensava che fosse dei suoi operai.
Il tuo cell adesso é a Genova.
Sono più contento io di te
ciau
Forte vento in cresta, temperatura fresca il giusto dopo la pioggia delle 5 della mattina, si saliva che era un incanto, sole e caldissimo al ritorno a Vinadio.
Sempre bravissimi quelli del bar La Meridiana a Sambuco, dove mi sono sberliccato due piatti super e bevuto alla salute di Marius
foto a breve su


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
La discesa a Sambuco è stupenda, le opere di ripristino del sentiero nella parte franata hanno tenuto alla perfezione. Un po' di attenzione nella parte centrale della discesa, un po' esposta. Peccato che le mie doti tecniche non eccelse non mi abbiano permesso di fare tutti quanti i tornantini in sella alla bici. Consigliata!
un appello a chi legge: se andate da quelle parti, ho dimenticato sul colle il mio cellulare. se lo trovate, contattatemi mariusflip@alice.it, se no pazienza!


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Per evitare la salita su asfalto ho lasciato la macchina nello splendido paesino di Neraissa Inferiore.
Da qui ho raggiunto il Colle Neraissa ... sono sceso sino alla borgata di Sant'Anna e poi l'ho fatta al contrario -->Colle Cialdoletta e dinuovo Colle Neraissa godendomi in entrambi i sensi lo splendido sentiero ristrutturato dal Comune ( mi associo naturalmente ai complimenti )
SPLENDIDA GITA
dal Colle Neraissa sono salito al Varirosa -->Colle Barmetta -->Monte Autes utilizzando la strada ( nella boschina si passa ... un pò a fatica ma si va ed è splendidamente ciclabile nella parte finale; bisognerebbe semplicemente portarsi delle tronchesine e in due o tre dargli una sfoltatina per ripristinare anche questo sentiero sino in cima... cercasi volontari)
Penso si possa anche scendere dall'altra parte seguendo l'altra dorsale ancora più aerea che passa per lo sperone roccioso e scende direttamente sull'abitato di Neraissa Inferiore , ma non ho provato ... sono invece sceso sul colle e poi tagliando per sentieri e prati sino a Neraissa divertendomi un casino .
Credo che questo giro sia altrettando splendido al contrario partendo da Sanbuco , nel qual caso si ciuccerebbe meno asfalto scendendo sino a Vinadio e tornando a Sanbuco per sterrate e sentierini ( bisogna provare direbbe la tizia della pubblicità )
Grazie a tutti dell'idea e grazie al buon dio per la giornata davvero stupenda

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Veramente un bel giro con passaggi particolarmente aerei ma mai estremi.
Saliti sino all'Autes e scesi sulla dorsale nordovest: bellissima, dal traliccio pochi passi a piedi poi sentiero BCA+.
Per la salita al M.te Autes ho inserito il dettaglio nell'itinerario.
Veramente complimenti e grazie al Comune, per l'importante lavoro di recupero del sentiero che scende a Sambuco: oltre al tratto sulla frana anche le successive sezioni, come nel bosco di noccioli, sono state addirittura pulite dalle pietre smosse, permettendo una scorrevolezza eccezionale.
Considerata la delicatezza di mantenimento del tratto in frana e di alcuni tornantini xchè non evitare frenate e derapate che possono innescare pericolose erosioni?
OCCHIO però x chi scende sulla sterrata da S. Anna alla insidiosa catena di traverso sulla strada prima di Vinadio che ho preso in pieno dopo una lunga frenata.

[visualizza gita completa con 1 foto]
tipo bici :: full-suspended
Con Pat.
Lui, da Neraissa sup. é salito per la via classica, sterrata, bellissima.
Io invece ho voluto sperimentare un sentiero che avevo visto partire dalla fine della sterrata, 500m sopra Neraissa sup., e che pigliava sù a sinistra, in mezzo ad una gola.
Vi dirò subito che il sentiero diventa tracce, le tracce si perdono, di qua e di là della gola ci sono pareti di roccia che non lasciano presagire nulla di buono.
Mi sono infilato nella boschina densa che ha mangiato ogni traccia ed ho sentito la mancanza di un macete per farmi strada.
Ma alfine la boscaglia é finita, ho trovato un passaggio per attraversare la gola ed inerpicarmi fino al colle di Neraissa.
Fatta! Ci ho messo una bella mezz'ora in più che per la via normale; in compenso la ciclabilità é risultata migliore del previsto: 0,1% (zero virgola uno per cento): praticamente sono salito in sella gli ultimi 10 metri!! Non fatelo mai, nemmeno a piedi!!!!
In compenso la discesa al di là, come ho detto nella descrizione qui sopra, é stata resa splendida dal rifacimento del sentiero che senza esagerare é ciclabile al 98%, ma solo per non fare gli sbruffoni.
Complimenti ancora a chi l'ha fatto.
Meteo da sogno, giusto un pò fresco anche nel pomeriggio, per non farsi sudare troppo.
Dei paesaggi non vi parlo, perché parlano da sé.
Foto su

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: MC :: MC+ :: S1 :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 872
quota vetta/quota massima (m): 2025
dislivello salita totale (m): 1317
lunghezza (km): 30

Ultime gite di mountain bike

19/11/18 - Pietraborga (Monte) da Piossasco - biggy
Saliti a san giorgio - colle prè - colletto damone , poi al Pietraborga per catapultarsi su Sangano col sentiero De Vitis. Bello e asciutto nei tratti tecnici.
18/11/18 - Mollar (Pilone) o della Costa anello da Casellette per Pista Tagliafuoco e Almese - giob
Giretto mattutino in questa zona per evitare il fango che c'è in giro. Strada abbastanza asciutta tranne in alcuni punti, tutto molto scorrevole, anche la parte verso la goja del Pis.
16/11/18 - San Giorgio (Monte) da Piossasco - Teddy
Sterrata asciutta salvo un paio di tratti ma niente fango. Sceso sempre dalla strada fino al bivio per S.Valeriano dove ho imboccato il sentiero per Tiri (indicazioni). Si scende bene, breve tratto s [...]
13/11/18 - Bornes (Col des) da Chambave, giro per il Col di San Pantaleone - Il Magna
Salito come da relazione, utilizzando l'infallibile traccia caricata da Rocciaclimb. Solo una piccola deviazione, con bici in spalla, sul sentiero numero 2 che sale alla becca d'Aver, fino ad intersec [...]
11/11/18 - Pietraia di Villadeati anello da Tonco Alfiano Stazione - sillylamb2
Un po' di fango spt nella seconda metà, ma senza grandi problemi.
11/11/18 - Prarotto (Cappella di) da Condove - lucabelloni
Partenza alle 8 da Condove, avendo i tempi un po’ contati siamo saliti su asfalto fino a Prarotto…salita lunga (circa 16 Km) ma veloce e scorrevole, con pendenze sempre costanti e pochi tratti pi [...]
11/11/18 - Metz (Pointe de) da Aosta, anello - Il Magna
Partito dal comune di Sarre 635mt e seguito la strada asfaltata, direzione Ville Sur Sarre e successivamente Thouraz. Da quest'ultima frazione proseguito su strada sterrata disseminata di alberi cadu [...]