Baude (Crete de) da Nevache

neve (parte superiore gita) :: Farinosa compatta
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
note su accesso stradale :: Ok nevache
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Pendii alti a sud con tanta neve che si sta lentamente crostificando. Sbrigarsi. Salvo nuove nevicate, fra pochi giorni bisognerà stare a nord. Ci vorrà molto più tempo per avere neve primaverile. Bosco sotto il rifugio super fresca e quando sono passato io era pure poco tracciato
Gita magnifica e solitaria. Poca gente sulle cime. Dislivello effettivo con perdita di quota e risalita al ritorno è 1050 metri = idem aggiungere 80 m a tutte le gite zona Buffere

gruppo Queyrellin, Pointe des Cerces e alta val Claree dalla cima

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Classico itinerario invernale in Valle della Clarèe dove l’innevamento, in particolare nelle esposizioni a nord, è notevole.
Nella parte alta del percorso discesa su neve farinosa anche se i bei pendii esposti a sud risentono dell’azione del vento e del sole; neve superlativa nella discesa diretta e sostenuta nel bosco esposto a nord, evitando la mulattiera che si percorre in salita, dal Refuge de Buffère al fiume Clarèe


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissimo posto e bellissima gita adatta a tutti. Neve abbondante e in ottime condizioni . Solamente prima del rifugio un po' più pesante. Birretta artigianale buonissima e giù nel bosco come consigliatoci dal gestore. Il bosco è molto ripido e lavorato con neve duretta poichè lì non prende sole. Una bella giornata in compagnia di Cristina e Mauro

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa pesante
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
note su accesso stradale :: utili le termiche per arrivare a Nevache
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Tornati in Francia visto che da queste parti l’innevamento è molto migliore che da noi. Partenza alle 10 da Nevache con -11° e innevamento molto abbondante. Stradina ben battuta fino al pianoro dopo la cappelletta, poi fino al rifugio salita diretta e veloce nel bosco, anche qui stradina battuta dalle motoslitte. Dal rifugio abbiamo seguito una traccia di ciaspole, ripassandola dove necessario. Purtroppo nella parte alta faceva parecchio caldo, il che ha appesantito un po’ la neve creando anche qualche problema di zoccolo. Arrivati in cima verso le 13…si stava bene senza giacca a vento, incredibile l’inversione termica rispetto al paese!!!
Discesa su neve abbastanza variabile…sempre sciabile ma mai bellissima a parte alcuni tratti di farina qua e là. In alto neve un po’ cotta dal sole e a tratti pesante, specie sui pendii più ripidi…meglio invece negli avvallamenti e nelle zone più pianeggianti dove si trovano ancora dei bei tratti di farina. Dal fondo del vallone e fino al rifugio un po’ di crosticina nonostante l’esposizione Nord, poi sotto il rifugio bella farina fino al pianoro; il bosco alla fine è stata la parte più bella…si riesce a sciare evitando quasi interamente la stradina, ad eccezione di due tratti abbastanza brevi. Breve risalita e quindi stradina battuta e veloce fino al parcheggio.
Gita molto bella e varia dal punto di vista ambientale, però pensavo di trovare quasi tutta farina, specie considerando la temperatura polare che c’era a Nevache…3 stelle complessivamente ci stanno tutte (qualche tratto meriterebbe anche qualcosa in più) però le aspettative erano altissime e speravo in condizioni ai limiti della perfezione.
Giornata bellissima e, come detto, gelida in basso e molto calda in quota…parecchia gente ovunque, la maggiorparte a piedi o con le ciaspole.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Neve umida su tutto il percorso: bella nella parte alta, un po' più impegnativa in quella mediana che ha maggiormente risentito dell’azione del vento, e di nuovo bella scendendo, sulla sinistra del rifugio, il sostenuto pendio del bosco esposto in pieno nord.
L’innevamento nella Vallée de la Clarée è abbondante; il manto nevoso è in fase di veloce trasformazione per le alte temperature di questi giorni.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi condizioni del tutto particolari nel vallone de Buffére: sembrava che si fosse trasformato tutto in un immenso lago gelato. Saliti fino alla crete de Baude su crosta dapprima non portante e poi semi portante. Qualche curvetta in alto siamo riusciti a metterla insieme. Utile la dritta del rifugista al rientro dal rifugio di scendere non dalla stradina gelata, ma nel bosco (a sinistra del rifugio).
Stradina innevata fino all'ufficio turistico di Névache.
Scelta questa meta causa mancanza di neve nostrana: ma come ha detto uno scialpinista francese incontrato per strada "c'est inskiable aujourd'hui". Sciata non entusiasmante, ma "l'uma purta a cà le gambe entere" (come si dice in piemontese).
Oggi in compagnia di Silvia, Marco, Marino e Giorgio.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Si arriva fino al ponte du Rately su strada pulita
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Dal ponte sci ai piedi sulla pista ben portante ma con solo un pò di marcetta sopra, frammista a depositi resinosi dei larici . Vi era una mezza idea di salire alla Tète Noire dal Col Buffère, ma considerando il noioso pianoro da fare e vedendo che il sereno stava sparendo, ci siamo diretti alla più docile Baude, anche perché nessuno dei miei giovani compagni di oggi vi era ancora stato.
Volevo farli scendere dal Bois de Suly ma mi hanno convinto a rientrare sul percorso di salita; tutto sommato la sciata é stata soddisfacente. In alto un discreto deposito di fresca molto bagnata su sottostante fondo abbastanza compatto che esigeva un pò di decisione; man mano che si scendeva migliorava la sciabilità, anche se la presenza di sabbia desertica rallentava un pò; nella parte bassa era ottimamente sciabile tutto il passaggio direttamente nel bosco sui pendii fuori dalla stradina.
Incontrato solo un solitario che aveva pernottato al Buffère e due ciaspolatori che salivano; ho letto di qualcuno alla Gr. Area, ma non li abbiamo notati.
Per salire nel vallone, la strada verso Fontcouverte appare alquanto pulita ma la sbarra al bivio Buffére costringe ad un bel pò di camminata.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Bell’itinerario invernale, facile e panoramico, in ottime condizioni d’innevamento come tutta la Vallèe de la Clarée.
Crosta portante nella prima parte del percorso fino agli Chalets de Buffère e poi sui pendii della parte alta, ben esposti al sole, una spanna di neve umida su fondo portante.
In discesa il manto nevoso, ben consolidato nel bosco, permette di evitare la ripida e stretta mulattiera di salita tra il Pont du Rately e gli Chalets de Buffère.



[visualizza gita completa con 8 foto]
attrezzatura :: free-rando
neve in esaurimento da Nevache a Chalet de Lacou, poi salita nel bosco su strada battuta sino al Rif Buffere, poi finalmente ampi pendii con neve primaverile sino alla cresta. Meteo super, panorama anche. Discesa divertente sino al Buffere poi sempre meno sino alla stradina con neve ormai a macchia. Ottima compagnia, bel gruppo tutto di skyalp e uno snowborder oltre al sottoscritto.Quattro stelle meritate tutte per la parte superiore.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok fino a nevache
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Fatta con ramponcini da escursionismo e ciaspole, ma c'era già l'itinerario scialpinistico, non avevo voglia di crearne uno nuovo...oggi partenza in ritardo, a causa un po' della nostra tranquillità un po' di una gara di sci di fondo per cui aprivano la strada della val clarèe solo a singhiozzo. Insomma iniziamo a camminare solo verso le undici: traccia nettissima fin dal paese, nei tratti in ombra un po' ghiacciata, utili i ramponcini (anche in discesa). Giunti fino a 100 metri di dislivello dalla cresta, poi tornati indietro perché troppo tardi. Splendida neve farinosa in alto. Zona come sempre bellissima. Con Frenk.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Parcheggio a Nevache
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
La nevicata di venerdì notte e sabato mattina qui non ha lasciato nulla infatti appena valicato il colle del Monginevro gli alberi “cambiavano” colore da bianchi a verdi… Nell’ultima settimana, sopra i 2000-2100 m. ha comunque depositato circa 10-15 cm coprendo appena le vecchie tracce. Si sale su stradina ben innevata fino alla deviazione verso il Refuge Buffère. Dal Pont du Rately si segue il sentiero nel bosco ben battuto ma stretto e ripido dove in alcuni punti sta uscendo un po’ di ghiaccio. Usciti dal bosco bella neve ancora farinosa ed abbondante (1 metro al rifugio). La salita si sviluppa in un bell’ambiente sotto i contrafforti rocciosi della Tete Noire con vista sulla Crete de l’Echaillon e la Grand Area. Oggi assenza di vento e caldo sugli ultimi pendii per raggiungere la cresta. Discesa ancora molto bella (salve qualche saltino dovuto alle tracce rigelate sottostanti). Pendii ben sciabili fino al rifugio poi sentiero comunque divertente (non conviene tagliare nel bosco salvo la prima parte in quanto la copertura nevosa non è sufficiente). Arrivati al ponte 5 minuti di portage per raggiungere nuovamente la strada e poi in un attimo al parcheggio.
Con Davide. Molto accogliente il rifugio Buffère ed ottima ospitalità dei gestori. La birra ci voleva proprio...


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Parte alta del percorso con neve che è in via di veloce umidificazione….ancora bella nei valloncelli esposti a sud est.
Il sentiero per raggiungere gli Chalets de Buffère si percorre bene in discesa con alcuni tratti, stretti e sostenuti, che richiedono…. tecnica da “spazzaneve imperiale”.
Bella la conca dominata dalla parete rocciosa della Crete du Diable e cima panoramica.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strade pulite fino al park di Nevache
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Sostanzialmente valgono i commenti di chi ha relazionato ieri anche se la neve, pur mantenendosi buona, è risultata più appesantita.
Gita che sostanzialmente si può dividere in 3 parti:
- Iniziale trasferimento su stradina ben innevata dopo l’abitato di Nevache
- Pista ripida con neve compatta fino al Ref. De Buffere
- Pendii aperti dal rifugio verso la cima
La discesa è molto bella e appagante dalla cima fino al rifugio, poi obbligatoriamente bisogna percorrere la stretta e ripida pista, dove la sciabilità risulta compromessa se non si riesce a curvare nello spazio che consente la pista, cioè 1,5 mt , vietato prendere velocità.
Fortunatamente la parte finale di rientro a Nevache la si percorre su rilassante strada innevata che permette alle gambe di riprendersi.

In compagnia del socio Enzo


[visualizza gita completa con 11 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strade pulite fino al park di Nevache
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Sostanzialmente valgono i commenti di chi ha relazionato ieri anche se la neve, pur mantenendosi buona, è risultata più appesantita.
Gita che sostanzialmente si può dividere in 3 parti:
- Iniziale trasferimento su stradina ben innevata dopo l’abitato di Nevache
- Pista ripida con neve compatta fino al Ref. De la Buffere
- Pendii aperti dal rifugio verso la cima
La discesa è molto bella e appagante dalla cima fino al rifugio, poi obbligatoriamente bisogna percorrere la stretta e ripida pista, dove la sciabilità risulta compromessa se non si riesce a curvare nello spazio che consente la pista, cioè 1,5 mt , vietato prendere velocità.
Fortunatamente la parte finale di rientro a Nevache la si percorre su rilassante strada innevata che permette alle gambe di riprendersi.

In compagnia del socio Enzo


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
La pista di fondovalle che si segue fino al ponte della Buffere è in ottimo stato. La ripida mulattiera che conduge agli Chalet de la Buffere è ben battuta, anche se in discesa non bisogna lasciarsi prendere dalla velocità. Da dove si esce sulle radure, fino al rifugio prima e in cima poi, la neve è uno spettacolo. La traccia o più tracce di salita ci sono già anche se qualche volta è meglio farsi il proprio percorso. In cima ci accoglie un bell'azzurro e il sole che finalmente scalda un po', così possiamo goderci un'ottima sosta e preparaci con calma per la discesa. La discesa appunto: nonostante diverse tracce c'è ancora ampi spazi per farsi le proprie. In prevalenza troviamo della bella poudreuse , piuttosto scorrevole. La neve si è mantenuta in stato ottimale e se le temperature continuano ad essere rigide si manterrà fino alle prossime nevicate. Comunque la morsa del gelo aveva smollato e per la prima volta ho avuto le mani calde.
In cima il nostro quartetto con ElenaGon, LucianoF, il "nuovo acquisto" PaoloMa e il sottoscritto più una coppia di giovani francesi e il loro cane tipo Belle. A seguire un'ottima impiolata in quel di Cesana dove incontriamo Fabrizio e dove, pericolosamente, si fanno nuovi progetti!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Esattamente come detto da Mangiafioca che abbiamo incontrato ad inizio discesa mentre noi stavamo arrivando in cima; aggiungo solo che nel bosco la farinella è molto scarsa mentre i lastroni di neve ghiacciata nelle zone di passaggio sono tanti ed il tutto necessita di una buona rinfrescata.
Giornata piuttosto buferosa ma il meteo avverso non ha rattristato i cuori della numerosa ed allegra compagnia


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Buono fino al parcheggio
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 8.30 dal parcheggio con leggero nevischio e discreta visibilita' seguito la strada poi agli Chalet Buffere come da descrizione. Svoltato nel valloncello ribattendo la traccia dei giorni scorsi in direzione della vetta con visibilita' piu' scarsa fino in punta tra vento e neve.
Scesi velocemente su farina intonsa fino al rifugio, poi nel bosco su neve portante e qualche cm di farinella per evitare la ripida stradina. Con le meteo di oggi, e' andata di lusso!!!

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 8 da Avigliana Ovest con cielo coperto, non pensavamo minimamente di fare una gita così bella, sia come meteo che come neve! Per festeggiare il compleanno, Nicolò non poteva chiedere di meglio, e lo ringrazio insieme a Renzo Barbiè per i canoli siculi come lui che ci ha fatto con le sue mani. Veramente una bella sciata come detto da Wolkerwolf, con meteo soleggiato e sporadici fiocchi portati dal debole vento che precedeva le tormente visibili in lontananza. Innevamento più che buono che forse nel we aumenterà ulteriormente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Per la prima volta di quest'anno abbiamo trovato condizioni ottimali, sia di tempo ma soprattutto di neve: sorprendentemente bellissima. Evidentemente, dopo la calda giornata di domenica, c'è stato un assestamento e un consolidamento del manto nevoso che lo ha reso portante per tutti i 1000 m della gita. Inoltre nella notte c'è stata una breve nevicata che ha apportato 5 cm di bella farina sino a 2100 m. La temperatura mai troppo fredda e mai troppo calda ha mantenuto costante la qualità della neve. In salita pista sul sentiero ripido fino agli Chalet della Buffere, oltre abbiamo in parte seguito una bella traccia, che abbiamo ritoccato in alcuni tratti. Giunti in cima, mentre intorno arrivavano segnali di sbuferamento, sulla nostra zona continuava ad esserci il sole. Discesa: da sballo su neve portante con farina e terreni intonsi sin nei pressi degli chalet. Più in giù neve portante che ci ha consentito di scendere nel bosco su primaverile evitando così la temibile ripida stradina. Giunti alla main road discesa rapida sino al piazzale di Nevache tra moltitudini di fondisti.
Oggi è stata l'occasione per festeggiare degnamente il compleanno di Nicolò, con i cannoli da lui fatti e un prosecchino. L'altro componente era Teddy, che provvederà a inserire qualche foto.
E' probabile che domani le condizioni siano analoghe ... poi si vedrà se arriverà questa grande nevicata a cambiare le carte in tavola.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Lasciato la macchina al parcheggio subito prima di Nevache. Fatto sci ai piedi la statale (chiusa per neve) verso l'alta valle.
Poi attraversato il torrente e saliti nel bosco nel sentiero fino al rifugio Chalets de Buffere. (neve buona).
Da li risaliti in direzione del col de Buffere, ma presto (quota 2170) girato a destra per risalire i pendi sud della Crete de Baude.
Arrivati a pianoro forte vento fino al cima. Neve più che sufficiente a sciare in tranquillità.
In discesa abbiamo tentato di abbandonare il sentiero e tagliare per il bosco, ma essendo troppa fitta la boscaglia e pochina la neve siamo poi tornati sui nostri passi.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Salita senza problemi con un discreto innevamento, migliore comunque rispetto ai nostri versanti.
Sci ai piedi fino in cima. Discesa su neve trasformata nel vallone superiore su esposizioni sud (4*). Nei pressi del rifugio la neve è in trasformazione, ma sciabile.
Abbiamo optato per la discesa nel bosco invece che sulla ripida stradina dell'andata. La neve nel bosco non è il massimo (3*) ma si scende comunque in modo "atletico". Bella giornata di sole con Andrea e Robi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Classico itinerario invernale della Val de la Clarèe che presenta un buon innevamento.
Nella parte alta la neve, con l’innalzamento della temperatura, si è umidificata ma nei dossi esposti in pieno sud è ben sciabile ed in via di trasformazione.
Sotto gli Chalets de Buffere se si resta sulla mulattiera, anche se ben battuta e allargata, a tratti serve uno “spazzaneve imperiale”.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo cercato una gita che in qualche modo si conciliasse col mio infortunio alla gamba e in effetti è andata molto bene. Molta gente nella zona di Nevache, qualche decina anche su questa cima. Discesa in neve in parte trasformata in parte molto umida grazie al caldo primaverile (ancorché sotto zero alla partenza). Molti passaggi ma ancora si trovavano zone non tritate. Con Enri e Simo.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi per fortuna Eolo era impegnato da altre parti, tuttavia nei giorni scorsi si è dato molto da fare, nalla parte superiore della gita le zone polverose bisogna cercarle e non sono più molte, nella parte centrale molte placche da vento portanti,dal rifugio scesi direttamente nel bosco dove la neve è bella ma ormai molto lavorata dai tanti passaggi.
Alle 8.30 al Nevache -16°C, assenza di vento, all'arrivo alle 12.30 +1°C e tanto sole. In compagnia di Marco. Crete de l'Echaillon quasi priva di neve, vallone del col Buffere ben innevato, probabilmente la Grand Area ha poca neve.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al parcheggio, sci ai piedi alla macchina.
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Come da relazione precedente, stradina ottima e sentiero battuto fino al rifugio Buffère (2076m), da li proseguito su traccia esistente per il versante SE,E (fortemente sconsigliato salire il versante N,NE rischio valanghe elevato) dal quale si giunge facilmente alla cima godendosi il meraviglioso paesaggio che ci riserva questo posto!
In vetta con vento a tratti forte e poi super discesa con splendida neve! Breve sosta al rifugio per riprendere sensibilità dal freddo intenso, poi ancora qualche curva la si riesce a fare tagliando la stradina fino ad arrivare al piano.
Qui gli istruttori del corso di Scialpinismo “B. Depetris” della Scuola Intersezionale “Valli Pinerolesi” hanno tenuto una breve lezione e prova pratica di ricerca ARTVA molto interessante e utile al fine di accrescere conoscenza e sicurezza dei partecipati alla gita!

Gita sociale del CAI Pinerolo, 22 partecipanti. Salendo è molto chiara la situazione di pericolo valanghe, prestate molta attenzione!

Un grande ringraziamento agli istruttori della Scuola per il loro prezioso impegno ai fini della conoscenza e sicurezza sulla neve.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: bene fino a Nevache
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Dal parcheggio di nevache su strada con neve battuta per i fondisti che porta in alta valle. Nel bosco largo sentiero anch'esso battuto fino al rifugio. Dal Buffere in su il vento aumentava proporzionalmente alla quota salvo ogni tanto qualche pausa. Nonostante il vento stoicamente con Bepi e Rinaldo fino in cima dove vi era un folto gruppo del CAI di Pinerolo. Qualche foto, tolte le pelli subito giù su bella neve farinosa con qualche rara placca ventata fino al rifugio. La discesa sul sentiero ripido è la vera prova di "abilità" nello girare stretto su meno di 2 metri di spazio; si poteva fare qualche taglio nel bosco ma abbiamo preferito non rischiare di prendere qualche radice con gli sci.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Perfetto fino al park del pont Rately
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
.
Finalmente il sole, la neve bella, l'aria frizzante (fin troppo). Molta gente verso il rif, relativamente pochi verso qs meta.
Quantita' neve : da 2/5 a 3/5
Qualita' neve : 5/5 fino al rifugio,un pelo di farinella su una moquette liscia, poi 3/5


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto al Pont du Rately m. 1.749
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Momento favorevole per la zona Buffère; si giunge in auto al ponte du Rately (m. 1.749, park comodo ed asciutto) e si calzano subito gli sci; praticamente condizione perfetta.
Info innevamento; a sud la neve parte da 2.200 a nord da 1.700/1.800, oltre quelle quote è di buona consistenza; neve di vecchie precipitazioni già tutta consolidata per l'intero strato; oltre i 2.000 oggi aveva una spolverata superficiale; a breve si potrà giungere in auto agli Chalet di Lacha, oggi al pilone di Verney c'era un cartello di divieto ma la strada è praticamente già pulita, per cui le zone Chardonnet, alta Clarée e Muandes sono in condizioni ottimali senza dover fare grandi spostamenti.
Oggi gita di Pasquetta in famiglia; avevo l'idea della Gran Area salendo dal Col Buffère e scendendo da nord, ma la compagnia stentava un po' allora ho ripiegato sulla placida Baude. Trovato un biliardo dalla cima e fino agli Chalets Serre, sotto un po' più tecnica sulla stradina superlisciata con alcune divagazioni nel bosco su neve perfettamente portante, fino al ponte dove avevamo lasciato l'auto.
Inserisco un po' di foto per illustrare le condizioni.


[visualizza gita completa con 14 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono fino alla Ch St. Anne
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Innevamento insperato: in salita sci ai piedi dal ponte du Rately lungo il percorso estivo fino al bellissimo ed accogliente Ref. de la Buffere poi oltre si aprono gli spazi ma il gruppo, variegato e con giovanissimi esperti si divide: i ciaspolatori verso il colle, Lorenza e Michela verso la Crete. Marco con la tavola in spalla si scioglie sotto il caldo del sole; in cima con Manuela e Samuele (prima vetta con gli sci) Bellissima discesa su neve primaverile. Sosta obbligatoria al Rifugio per una birra e qualcosa di più.
Discesa nel bosco, a sinistra del percorso di salita con tratti molto ripidi e neve marmorea ... nell'occasione: delicato.

10 partecipanti in un gruppo bi-famigliare: età media molto bassa: due di 9 anni e quattro sotto i 20 ... brava Miky !! Marco torna agli sci...
Il Vallone della Buffere è sempre bellissimo e merita comunque una gita.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata fredda (-14°C a Nevache), pendii con 5-10 cm di neve fresca su fondo portante. Oggi persino il ripido bosco sotto il rifugio della Buffere era bello. Poca gente in giro, nel vallone della Buffere c'erano tracce solo verso la porte Cristol. Con Mezzalama, Marco, Filippo.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ottimo
attrezzatura :: scialpinistica
Freddo pungente e sciami di scialpinisti. Gita carina nella sua semplicità, Scesi diretti dalla punta nella parte più ripida. La maggior parte degli skyalp si sono diretti verso il C. Buffere, rifugio omonimo aperto.
Oggi in compagnia di Paski

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Alla partenza molto freddo (-8°C) poi la temperatura è aumentata e in alcuni tratti faceva fin caldo. Un po' noiosa la stradina iniziale ma il panorama è molto bello su tutto il percorso.
Fare un po' di attenzione ai pendii finali che sono stati lavorati abbastanza dal vento... Nella prima parte di discesa la neve era un po' ventata e in alcuni tratti c'era una leggera crosta. Migliore invece dal Rifugio della Buffere in giù scendendo direttamente nel bosco per poi ricongiungersi più in basso con la stradina (dal rifugio non continuare sulla stradina ma prendere immediatamente il pendio che porta a valle).

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
Gita tranquilla ma con una splendida giornata. Un pò meno splendida la neve ma sciabilissima. Peccato che dal colle la poca neve obblighi a passare sulla mulattiera. Ottima la compagnia con il bel gruppo del corso della scuola di Val della Torre.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
Prima uscita del corso di sci alpinismo. Splendida giornata di sole con vento forte e molto freddo in cima. Molto bella la neve specialmente nella parte del bosco.
Salito in gruppo con Mario, Roberto; Francesco e Ivano e con Enzo e Alberto come istruttori.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Bene fino a Nevache
Finalmente una gita come si deve... Strada che conduce a Nevache stile Canada,molto suggestivi i sempreverdi imbiancati.Sci ai piedi da Nevache su pista di fondo.In basso circa 30 cm di neve che aumentano decisamente appena si sale nel bosco fino ad arrivare nella zona del rifugio della buffere a circa 1 mt!salendo ho sentito parecchi rumori inquietanti nelle valli laterali (mine di cavatori o valanghe?).discesa stupenda, farina da cima a fondo!si arriva con gli sci alla macchina ma se scalda la strada costringerà presto a qualche buta-gava.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: ok fino a nevanche
quota neve m :: 1500
Oggi gran caldo, le condizioni della neve sono da marzo inoltrato.Dalla punta si scende per qualche centinaia di metri su neve primaverile perfetta, poi croste di vario tipo si alternano a farinetta fino al rifugio.Dal rifugio in giù è un calvario,la stradina è praticamente un taboga ghiacciato insciabile,conviene ravanare un po' nel bosco facendo attenzione ai salti di roccia e alle pietre...
Fatta in gita sociale con cai asti.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
Si parte sci ai piedi da Nevache. La stradina sotto il rifugio e' una pista da bob. Si sale, ma in discesa meglio buttarsi nel bosco a sinistra riallacciandosi al primo tornante della salita, con un po' di attenzione, la neve e' sufficiente. La parte alte e' bella con possibilita' di discesa ovunque. Bel panorama dalla vetta e condizioni da primavera inoltrata.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: strada libera fino a Nevache.
quota neve m :: 1600
Tempo bello e caldo per la stagione. La neve era bella dalla cima al rifugio. Poi poca e crostosa nel bosco quindi scesa la mulattiera su neve dura (tratto da dimenticare). La strada invece era bella come pista da fondo.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
Bella gita come tutte quelle che si svolgono durante una magnifica giornata di sole. L'unico neo è riscontrabile nella neve poco sciabile. Siamo rientrati sulla pista da fondo che conduce a Nevache evitando la strada dagli Chalets de Buffère e passando direttamente nel bosco,... ma con scarso successo e soprattutto con niente fondo !!! In cambio mi sono dilettato in un volo spettacolare !

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
quota neve m :: 1600
bella gita, la prima del corso sucai, peccato per la neve che non ere affatto bella....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1600
si parte con gli sci ai piedi dal piazzale di Nevache sfruttando la larga pista di fondo; ottimo innevamento; neve farinosa che a tratti incomincia a trasformarsi nei pendii più ripidi; toccata qualche pietra; giornata stupenda e fredda; bellissimi panorami.
Grazie ai consigli del gestore del Ref. de Buffere siamo scesi direttamente nel bosco (ripido e fitto) con bei tratti di piacevole neve polverosa; dal ponte al rifugio il sentiero è battuto dalle motoslitte; in vetta stappata una bottiglia per i 47 anni di Pirippi!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema fino a Nevache
quota neve m :: 1500
Dal piazzale di Nevache abbiamo seguito la pista di fondo fino al bivio per il Rifugio Buffere, di qui la ripida stradina che conduce al rifugio, battuta dalle motoslitte e poi la bella traccia che porta in cima. Giornata stupenda e fredda; bellissimi panorami. In discesa la parte alta incomincia a trasformarsi, mentre la parte bassa mantiene neve polverosa; toccato qualche pietra.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: In auto solo a Nevache
quota neve m :: 1600
La parte alta al sole incomincia ad appesantirsi. Nonostante la quantita della neve ogni tanto si toccano pietre. Resta comunque una bella gita ma con lungo avvicinamento.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Confermo il racconto di lucius. La parte alta era da favola: farina leggera su pendii interamente da tracciare. Sotto il rifugio nel bosco l'ingordigia ci ha puniti: invece di seguire la stardina ben battuta, giù tra i larici dove dove si tocccano ogni tanto dei bei priocchi...allora una stella in meno.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1600
quasi un metro di farina da gustare dall' inizio alla fine!
al rifugio (2.500) si arriva brevemente grazie alle tracce delle motoslitte poi continuare dritti. noi abbiamo invece seguito tracce sulla dx, morale:gita allungata notevolmente e ultima parte quasi alpinistica con sci in spalla...
gran panorama in vetta...e che neve a scendere!!!!!! saluti ai merenderos di oggi: pa', omar bumbum.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Si accede fino al parcheggio di Nevache.
quota neve m :: 1300
Anche quì il vento ha lavorato parecchio di fronte i pendii dell' Echaillon sono pelati; alla crete de Baude i pendii finali a Sud sono crostosi con strette placche da vento portanti.
Io mi sono fermato a 150 m. dalla cima; una pelle a ceduto e col freddo non teneva più.
Nella parte bassa tutta in ombra e ripida c'è farina, ma il pendio è tormentato e bisogna aggiustarsi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
Giornata serena, ma piuttosto ventosa. Arrivati in cresta il vento ha cambiato direzione consentendoci di riposarci un po' a un tiepido sole. La discesa dal Ref. de Buffere è stata effettuata perpendicolarmente al medesimo (come consiglia un cartello) attraverso una pineta alquanto ripida. Qui neve fresca, ma lavorata dal passaggio di altri scialpinisti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
Giornata serena, ma piuttosto ventosa. Arrivati in cresta il vento ha cambiato direzione consentendoci di riposarci un po' a un tiepido sole. La discesa dal Ref. de Buffere è stata effettuata perpendicolarmente al medesimo (come consiglia un cartello) attraverso una pineta alquanto ripida. Qui neve fresca, ma lavorata dal passaggio di altri scialpinisti.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: 2
neve (parte superiore gita) :: Primaverile - Crostosa
In basso nel bosco neve crostosa, al di sopra nei pendii esposti a sud primaverile.

[visualizza gita completa]