Galisia (Punta) - Punta Basei traversata per la Punta Bousson dal Lago del Serrù

rifatta un'altra volta.
Per chi intende ripeterla adesso non c'è più neve e non occorrono picca e ramponi.
bei panorami. la prima parte della cresta della galisia, subito dopo il colle galisia è protetta anche con qualche spit. roccia a volte un pò marcia ma comunque passa parecchia gente.
un sacco di stambecchi in giro.

[visualizza gita completa]
Ancora molta neve in quota. Quindi abbiamo fatto l'intera cresta verso la basei con i ramponi.
Ci sono diverse cornici.
In basso siamo saliti per il canale lato francese che porta al ghiacciaio in alto ( dalla relazione non si capiva bene). Attenzione che con la nebbia non è facile orientarsi ed abbiamo rischiato di prendere la cresta sbagliata.
Non abbiamo pernottato al ballotta, ma passando di li ci siamo accorti che è chiuso; bisogna prendere le chiavi ( in effetti alla partenza del sentiero c'è il cartello, ma se qualcuno volesse arrivare li la sera ne deve tenere presente. Strano che questo non sia stato segnalato in altre relazioni)
La roccia talvolta è davvero marcia e dove stratificata ci si piantano addirittura un pò i ramponi, non so se mi spiego ...

Probabilmente c'è più neve rispetto alla media stagionale anche dovuta alle abbondanti precipitazioni del periodo.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Fatto un giro un po' diverso ma con uguale punti di partenza ed arrivo.
Pernottato al Ballotta abbiamo salito il Gran Couluret poi attraversato in piano sul versante francese per 10 min e risalito il marcato ma breve canale che porta sul glacier de Bassagne risalendolo sino alla cima; di qua sul ghiacciaio di Lavassey puntato al Colle di Nivoletta attraversando sotto la Basei per risalire brevemente al medesimo; da questo abbiamo raggiunto il ghiacciaio della Basei nella parte bassa e sulle tracce degli sci siamo scesi nel fondo del vallone e poi risaliti al colle del Nivolet; rientro al lago del Serrù in autostop.
Bel giro facile ma non banale, molto panoramico, neve piuttosto molle per mancanza di rigelo e tempo discreto con nuvolaglia vagante.

Uscita della Scuola ''G. Ribaldone''


[visualizza gita completa con 9 foto]
Siamo ritornati su questo bellissimo itinerario!
Con Franco, Lory, Terry e io.Bellissima giornata, e ottima compagnia, buone gite a tutti!



[visualizza gita completa]
Traversata bella e di soddisfazione effettuata partendo dalla punta Galisa.In questa maniera si può raggiungere la punta Basei facendo due facili tiri di corda.
Siamo partiti dal Colle del Nivolet, saliti al colle Basei, scesi su ghiacciaio di Lavassey e risaliti alla Galisia per incominciare la cresta.
Dall'auto alla Galisia circa 4 ore.
Anello consigliabile per la varietà del paesaggio e dei terreni su chi ci si muove.

Foto ed info su

-alte.it/traversata_galisia_basei.html

[visualizza gita completa]
Saliti al Rifugio Pian ballotta la sera prima.
Rifugio Pian Ballotta, pian della ballotta e da qui abbiamo trovato quasi subito neve dura , calzati i ramponi siamo saliti al passo della Galisia, mt 3002.
Attraversando in territorio francese ci siamo portati ad attaccare un ripido canalino innevato con alcune rocce rosse, che in due lunghezze di corda ci hanno fatto gudagnare la cresta sud-ovest, da qui è iniziata l' arrampicata alternando i tratti in roccia con alcuni traversi in neve, molto aerei, giunti sotto alla bastionata sommitale siamo usciti dall' intaglio centrale sul ghiacciao di Bassagne.
Dal plateau con abbondante neve fresca senza tracce alcune, ci siamo portati in direzione dellvallone di Rhemes e ad qui con un lungo giro verso nord-est aggirando punta Bousson e punta Basei, ci siamo diretti verso il colle di NIvolettaz mt. 3120, infineabbiamo trovato la traccia di discesa dalla via normale della punta Basei puntando ai laghi del Nivolet.
Uscita del 56° corso di alpinismo della scuola del CAI Ivrea.
Gita molto lunga ed impegnativa dal punto di vista fisico, ambiente stupendo, molto propedeutica per glia llievi, neve ghiaccio, roccia, esposizione, bella giornata di sole, salvo alcune nuvole nel tardo pomeriggio , che ci hanno risparmiato dall temuta pioggia.
Otto gli allievi che vi anno partecipato, Alessandro, Davide,Giovanni,Filippo,Marco, Stefano, Daniele e Simonetta ( veramente grande ), escursione apprezzata da tutti anche se un pò lunga. Quattro gli istruttori, Massimiliano,Nicola, Pino e il sottoscritto.


[visualizza gita completa con 8 foto]
Ascesa effettuata con il 56° Corso di Alpinismo del CAI della sezione di Ivrea.
Pernottamento al rifugio Ballotta e partiti alle 4:30. Siamo saliti direttamente al Passo di Galisia per il canalino dal Piano. Presente ancora molta neve ben gelata. Nel canalino di rocce rosse prestare molta attenzione agli scarichi della montagna. Abbiamo avuto una magnifica giornata di sole che però ci ha fatto trovare la roccia ed i frequenti passaggi su sfasciumi molto bagnati.
Arrivati tardi in vetta e scesi lungo il Ghiacciaio di Lavassey, risalito il Col di Nivoletta (3130 m.) e da lì al rifugio Savoia al Col del Nivolet.
Visto un gipeto che ci ha sorvolati molto da vicino.
In cordata con Simonetta e l'istruttore Pino Lana.


[visualizza gita completa]
con beppe. siamo saliti alla basey e poi x cresta fino a punta galisia. giornata favolosa e gita molto bella e panoramica.

[visualizza gita completa con 1 foto]
In realtà il nostro percorso è stato leggermente diverso dalla descrizione: per andare al passo di Galisia siamo passati dal colle della Losa perchè il canale era detritico con sfasciumi, siamo saliti alla punta Galisia e poi alla Bousson, abbiamo rinunciato alla Basei per motivi di tempo e siamo rientrati dal percorso di salita

[visualizza gita completa con 1 foto]
Traversata effettuata dalla Basei verso la Galisia e ritorno. Gita "elettrizzante": di ritorno sulla cresta ci siamo trovati immersi nel campo elettrico dell'imminente temporale! Pioggia fino alla base. L'ambiente è magnifico anche con queste condizioni meteorologiche.
Visti due gipeti.

[visualizza gita completa]
gita lunga e faticosa, 12H nel complessivo (6.00-18.00), ma che sa ripagare dallo splendito panorama e per l' ambiente severo in cui ci si muove.
Notevole anche l' impegno psicologico, soprattutto sulla cresta Busson-Basei... quasi improteggibile. Gita da fare solo con ottine condizioni meteo. Noi siamo stati graziati,
dato che ha iniziato a piovere quando oramai eravamo alla macchina. Utile passare la notte al rifugio, ma data la scomodità rispetto al punto di arrivo non è
consigliabile lasciarvi materiale al mattino.
Con Emilio, Ivano, Fulvio.

[visualizza gita completa]
portato una macchina al nivolet e tornati indietro al lago del serrù dove abbiamo lasciato la seconda auto. Saliti al colle della Losa, scavalcato il Gran Cocor e poi dal colle della Galisia abbiamo iniziato la cavalcata. Panorama disturbato dalle nuvole sul lato nivolet, ma comunque una grandiosa gita. Scesi al Nivolet e tornati a recuperare la seconda auto al serrù.

[visualizza gita completa]
Gita di stampo classico dove le difficolta' non sono mai sostenute, malgrado l'apparente severita' dell'ambiente. Saliti direttamente dal lago del Seru per il passo della Galisia, con passi a tratti delicati, esposti, ma sempre ben appigliati, sino in vetta alla Galisia, per poi continuare in traversata fino alle altre due punte, con percorso facile, e per gran parte pianeggiante. Conclusa la traversata ad anello con rientro al Seru tramite il Colle del Nivolet. Vivamente consigliabile per i grandiosi panorami che la gita offre su buona parte dell'arco alpino, in particolare sulle vicine Levanne.
Con Nando


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: D :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 2240
quota vetta (m): 3346
dislivello complessivo (m): 1250

Ultime gite di alpinismo

17/11/18 - Sanico (Parete di) Melissa Slimoncella - Francesco marchini
Segnalo cordone di S4 lacerato!! Io ho attrezzato una sosta subito dopo il passaggio tecnico con un nut e una corda in clessidra. Per il resto facile proteggersi con cordini su clessidra e qualche nut.
15/11/18 - Tambura (Monte) Cresta del Grondalpo, del Roccandagia e Nord Est del Tambura - G.A.M.S.
Bella e divertente cresta, in alcuni tratti esposta. Non difficile, ma di una certa lunghezza, con roccia discreta e in alcuni punti instabile. Giornata bellissima di tarda estate. Unica, sulla crest [...]
14/11/18 - Pagliaio (Picchi del) Traversata Accademica - umbertobado
Cresta asciutta. Giusto due o tre macchie di neve sul lato nord. Cresta facile ma divertente. Non avevamo friends ma la cresta è ricca di ottimi spuntoni e chiodi nei tratti impegnativi.
26/10/18 - Ambin (Denti d') - Dente meridionale Canale Nord - NicolaMu
Gita di gran classe, merita tutte e 5 le stelle! Concordo inoltre con quanto scritto da altri Gulliveriani: gita d'altri tempi completa di tutto, neve, piccolo tratto di ghiaccio, roccia, buona esposi [...]
26/10/18 - Sissone (Monte) dalla Val di Mello - andreamilano
Itinerario come da relazione. Il sentiero che sale al Manzi è una legnata, soprattutto con gli zaini pesanti come i nostri. L'obbiettivo originario sarebbe la Cima di Rosso; quindi portiamo anche il [...]
25/10/18 - Pagliaio (Picchi del) Traversata Accademica - norby02
seguito fedelmente l'itinerario descritto; percorso il sentiero quindi arrivati alla corda fissa, risalita la pietraia fino ad un colletto; proseguito seguendo le tacche gialle; ad un certo punto per [...]
25/10/18 - Castello (Monte) Second Life - andar per ande
Via omogenea, spit giusti dove servono