Deffeyes (Rifugio) da la Joux

Anello per i Laghi di Bellacomba e visita alle 3 cascate rutorine.
Particolare l'isolotto roccioso del 2' Lago di Bellacomba e la penisola pedonabile del Lago dei Seracchi.
Al mattino meteo splendido con panorama sul Monte Bianco e Satelliti; al pomeriggio si e' annuvolato, ma niente pioggia.
Ghiacciaio molto crepacciato.
Percorso ben segnato con frecce, ometti e cartelli.
A meta' del Vallone di Bellacomba in prossimita' di un alpeggio diroccato c'e' un ponte e il cartello che indica "Rifugio Deffeyes: 1h 30'".
Non c'e' un grande dsl, ma parecchi saliscendi e tratti in piano.
Avro' attraversato almeno una decina di ponti, l'importante che abbiano tenuto!

Il prossimo weekend si svolgera' il Tor des Geans, una parte coincide con questo itinerario.
Molti escursionisti: italiani, francesi, inglesi, spagnoli.
Ero gia' stata qui una volta una 20ina anni fa in Sociale per la Testa del Rutor, ricordo solo il recupero della Rigotti da un buco!

Il 2' lago di Ballacomba con l'isolotto roccioso
ghiacciaio tormentato
Lago dei Seracchi
penisola pedonabile
Alpeggio diroccato nel Vallone di Bellacomba, poco dopo a sx il ponte per il Deffeyes
Rifugio Deffeyes e ghiacciaio
Terza cascata, quella con maggiore portata di acqua
Con il Lago Inferiore del Rutor

[visualizza gita completa con 10 foto]
Decido la sera prima di aggregarmi alla gita del CAI di Bussoleno ed è stata veramente un’ottima scelta. Appena sopra la Thuile già dal mattino si vedono sprazzi di cielo azzurro e piano piano le montagne si liberano dalle nuvole. Ne esce quindi una bellissima giornata. Saliti dal percorso normale visitando le tre spettacolari cascate del Rutor. Veramente impressionanti. Colori autunnali fantastici e la cima del Bianco che esce dalle nubi poco prima di raggiungere il Lac du Glassier. Dal lago il sentiero sale dritto e con vari tornanti porta al rifugio con vista spettacolare sul ghiacciaio del Rutor e sulla Nord della Grand Assaly.
Dopo una breve sosta io Samanta e Franco decidiamo di salire oltre il rifugio per vedere più da vicino le lingue terminali del ghiacciaio. Vedute sui bellissimi laghi Vert e Gris e sui due grandi laghi glaciali nel pianoro sotto il rifugio il Lago del Rutor o dei Seracs ed il Lago Inferiore. Merita secondo me salire oltre il rifugio per gli ottimi scorci panoramici.
Una volta ritornati al rifugio ci ricongiungiamo a mio papà e terminiamo l’anello scendendo verso il Lago Inferiore, costeggiando la Cappella di Santa Margherita ed il Lago dei Seracs e raggiungendo il bivio per i Laghi di Bella Comba. Dal bivio si segue per la Joux e si entra in un bellissimo vallone glaciale rimanendo sempre a destra del torrente e senza mai attraversarlo. Si superano alcune balze rocciose e si raggiunge il pianoro con il Lac du Glassier.
Alla terza cascata ci aggreghiamo nuovamente al gruppo e scendiamo sul sentiero del 150 anni ritornando così al pullman compiendo un giro ad anello (secondo me l’itinerario di discesa è ancora più affascinante rispetto quello normale di salita). Oggi occorreva prestare attenzione al terreno scivoloso nel bosco dovuto alla pioggia della notte.
Grazie alla simpatica compagnia del CAI di Bussoleno oggi molto numeroso. Curioso il fabbricato metallico con all’interno una campagnola rossa presso il Lago Vert. Qual è la sua storia? Che ci fa lì?


[visualizza gita completa con 10 foto]
gita di ripiega al posto del gervasutti pe pioggi zona monte bianco. Bellisma gita alternativa, sole con nuvole sul rutoir. sentiero lungo, cascate strepitose, soprattutto passerella in mezzo con vista maestosa cascata. Paesaggio da sogno. Lunghezza senteiro al rifugio 7 km. Rigufio molto carino e accogliente. Gruppo numeroso tutti in cima al rifugio. Molto caldo.
Ringrazio la Sucai e luca


[visualizza gita completa]
Gita semplice, ma varia e soddisfacente per le cascate (notevoli), il panorama (per lunghi tratti il Bianco, poi il Rutor, i laghi). Rifugio accogliente, molto gentili.
Con due Anna, Giorgio, Lalla


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: Ad agosto, strada chiusa al traffico a La Promise
Gita dallo sviluppo lungo che offre una varietà di panorami notevoli, dalle cascate ai laghi, ai ghiacciai, senza dimenticare la catena del Monte Bianco ben visibile per lunghi tratti dell'itinerario.
In discesa abbiamo completato un bel giro ad anello passando dai laghetti a fondo ghiacciaio e su sentiero bordo torrente fino all'alpage du Glacier. Ne vale la pena di fare questa deviazione.
Nel mese di agosto la strada è chiusa a La Promise (15 min più in basso di La Joux) se non si arriva al mattino presto; volendo c'è una navetta a pagamento.
Giornata senza una nuvola fino a sera, insieme ad Arlina e Michele.


[visualizza gita completa con 11 foto]
Escursione spettacolare, con ampio panorama su tutto il Monte Bianco e vista eccezionale sul ghiacciaio del Rutor. Incontrati sul percorso alcuni animali: una marmotta e due vipere lungo i piccoli ruscelli.
Elisa si merita tanti complimenti: alla sua prima uscita della stagione e senza allenamento è arrivata fino al rifugio.



[visualizza gita completa con 4 foto]
Saliti per l' itinerario classico e proseguito fino al lago Superieur di Planaval, scesi dietro la chiesetta del Deffeyes, molto bella la variante di discesa.
Con Toni e Ernesto


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ottimo
Bellissima escursione sino al rifugio Deffeyes. Partiti da La Joux in una giornata spettacolare che non ha conosciuto nuvole neanche sul gigante bianco!Dislivello nella norma, ma la gita è resa relativamente lunga dal notevole sviluppo. Si sale seguendo il sentiero n.3, tempo di percorrenza al deffeyes indicato da la Joux di 2ore non è veritiero anche perchè giustamente si passa del tempo ad ammirare le stupende cascate del Rutor così da vicino chen ci si fa letterlmente il bagno oltre al bosco pieno di abeti centenari e fiori di ogni tipo. Si arriva a quota 2000m circa in un pianoro con una specie di acquitrino che forma un laghetto anch'esso bellissimo per poi affrontare i 500 m finali di dislivello su sentiero più duretto ma tenuto alla perfezione.Spettacolare vista sul Rutor dal deffeyes e sul laghetto glaciale.
Escursione fatta in compagnia di Meko e Manu alla sua prima camminata importante. direi che la donna se l'è cavata alla grande raggiungendo anche senza allenamento adeguato un obiettivo assolutamente non facile. Vuol dire che ha gambe e fiato per camminare in montagna!
Gita finita di fronte a tagliere di affettati e formaggi e un buon rosso valdostano!


[visualizza gita completa con 16 foto]
gita lungo un comodo e ben tracciato sentiero che in più punti mostra ottimi interventi di gestione. Lo sviluppo è piuttosto lungo e articolato in quanto si alternano spesso tratti molto ripidi a tratti in piano e talora in discesa che cmque consentono di rifiatare.
Consigliato a tutti ma in forma.
Giornata nuvolosa e fresca, nubi sul Bianco (ma va'!) e anche sul Rutor.
Ottima accoglienza al rifugio e ottima pasta al pomodoro CAI
Un saluto ai simpatici ma un po' sfortunati soci CAI di Varallo Sesia (pulmann rotto...)


[visualizza gita completa con 1 foto]
Gran varietà di panorami e di ambienti.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Una classica tra le passeggiate in Val d'Aosta, priva di difficoltà tecniche e alla portata di tutti.
Consigliabili le deviazioni per vedere le tre cascate, e una sosta ristoratrice al laghetto prima dell'ultima salita
Una bella escursione con Marco, Fabri e tanti amici (eravamo una trentina!).
Tempo tra il variabile e l'incerto ma alla fine siamo stati fortunati e ci siamo goduti degnamente la gita


[visualizza gita completa con 1 foto]
sono 5 le stelle per questa gita veramente bella ... in compagnia di Veronica ... salendo al rif. non manca certo di cui vedere ... 3 salti d'acqua bellissimi , un bel lago e arrivati al rifugio un bellissimo colpo d'occhio su quella meraviglia del ghiacciaio del Rutor.. Ottima ospitalità al rif. dove abbiamo pernottato e al mattimo seguente siamo andati sino ai piedi del ghiacciaio .. lungo il percorso si incontrano numerosi bellissimi laghi ... Meraviglioso - consigliato . Infine un grazie a Veronica

[visualizza gita completa]
Scesi un po' brilli dopo l'abbondante vino.
Compagni di gita : Fabio , marco, stefano, i due luca,france, ale ed io . Divertiti un sacco. Tempo sereno e caldo


[visualizza gita completa con 1 foto]
Sentiero a tratti un po' rompigambe , ma ambiente stupendo
Salito con Roby e silvio. Tempo bellissimo. Ottimo rifugio


[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 04/08/17 - luther
  • 11/08/08 - JOY
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1665
    quota vetta/quota massima (m): 2494
    dislivello salita totale (m): 850

    Ultime gite di escursionismo

    14/02/19 - Selassa (Punta) da Meire Durandini, anello per la Chiesa di Santa Lucia - 3levanne
    Piacevole anello con poco dislivello , 610 mt in totale per il giro, neve discontinua , solo ultimi 50 m per la cimetta e la discesa alla Chiesetta più presente, con le ciaspole i miei compagni, [...]
    14/02/19 - Morissolo e Morissolino (Monti) da Piancavallo per la Linea Cadorna - gianmario55
    L'impegno dell'escursione in se è assolutamente trascurabile, soprattutto per quanto riferito al dislivello, ma la visita dei ben tenuti resti della Linea Cadorna rappresenta già un motivo valido pe [...]
    14/02/19 - Santa Maria di Vanzone (Santuario) da Vanzone - giuliano
    Giretto pomeridiano effettuato dopo la gita al Monte Tucri; i due punti di partenza distano 5' d'auto. Molto ben tenuta la frazione di Vanzone. Bel panorama dalla spianata antistante il santuario. Gio [...]
    14/02/19 - Tucri (Monte) da Quarona - giuliano
    Breve giro pomeridiano, abbinato alla visita al santuario di Santa Maria di Vanzone. Giornata molto calda per il periodo; cielo terso e panorami gradevoli. Percorso libero da neve, una spruzzata di b [...]
    13/02/19 - Arera (Pizzo) da Plassa per la Via Normale della Cresta SO - titty79
    dopo un primo tratto di strada, ho poi fatto i vari tagli per evitarla il piu' possibile..percorsa la lunga dorsale che in direzione est conduce a Capanna 2000.. qua trovato la gentile gestrice del ri [...]
    13/02/19 - Andrate (Comune) da San Germano, anello per Nomaglio - erba olina
    Breve passeggiata pomeridiana limitata alla località Rossana (q.920), raggiunta per la mulattiera F2, con lo scopo di esplorare la parte di territorio tra S.Germano e Nomaglio. Fatte quindi alcune di [...]
    13/02/19 - Bose (Borgata) da Sparone, anello - giuliof
    Salito a Bose passando dalle borgate isolate di Biolla, Cantlet, Pian Obert ed altri resti di insediamenti minori sparpagliati nel bosco. Ancora evidenti sui tronchi i segni dell'incendio di 2 anni fa [...]