Grande Traversière da Surrier

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Assente
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
partito presto per sfruttare la mezza giornata di tempo bello
da metà mattina sono cominciate a farsi vedere le nebbioline
gran rigelo già nei nevai sotto il rifugio Bezzi
peccato per le slavine nel ripido traverso sotto il Bassac
La neve a parte questo tratto decisamente buona.
Togliendo gli sci un pò di volte arrivato praticamente fino a dove finisce la poderale grazie alle valanghe che ricoprono la Dora

da qui neve continua
arriva il sole sulla Grande Sassiere
il traverso
le slavine sul traverso, in salita ho usato i ramponi
in arrivo al colletto insieme alle prime nuvolette
la cima
qualche ghiacciolo
condizione neve parte superiore dove non era slavinato
ottima neve primaverile in basso
la Dora ricoperta da numerose valanghe

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: auto da Surier
attrezzatura :: scialpinistica
Gran gita. L innevamento è discontinuo e si calzano gli sci dopo ca 45 min a piedi ma in discesa si riescono a portare un po più in giù. Utili rampant per arrivare al colletto. Da questo con piccozza e ramponi prima per cresta poi per un evidente canalino sempre lato valgrisa si arriva in vetta. Discesa ottima fino ai pendii sopra il Benevolo...l esposizione e il buon rigelo mantengono bene la neve
Noi siamo scesi verso le 13
Con Euge


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Si cammina per circa 20 min. Oggi poco rigelo sino al rifugio bezzi, questa notte credo abbia piovuto sino a 2300 quindi pattina di ghiaccio che ha reso non agevole la salita sino li. Da sopra il rifugio le cose cambiano spruzzata di neve e poi bella spanna di neve polverosa su fondo duro. Raggiunti altri 5 ski alper poco prima del lungo traverso in ottime condizioni e quindi abbiamo tracciato sino in cima. Dal colletto con picca e ramponi ci siamo portati lato nord e risalito un ripido canalino che ci ha portato sulla cresta e poi in vetta. Discesa da 5 stelle spettacolare sino sopra il rifugio poi sfondosa , dopo il bezzi migliora comunque si scende bene sfruttando anche le valanghe e si arriva a 15 minuti circa dalla macchina.
Con la tati e gigi
Visto persone sulla plattes des chamois e dalla vetta fila di persone che andava alla g.parey.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Gran bella gita, oggi in ottime condizioni. La neve si trova al rifugio bezzi, ma siamo saliti sci in spalla fino ai pianori superiori, sfruttando i dossi erbosi. Oggi gran rigelo, e traverso abbastanza delicato (ovviamente con rampant). Cresta non banale, saliti passando sulla sinistra per un canalone nevoso con picozza e ramponi. Discesa alle 10 su splendida neve, scendendo dritti verso il fondo della valle e poi traversando verso il bezzi. Alcuni togli e metti e poi altri nevai dopo il bezzi permettono di scendere ancora. Gran gita, lunga, con splendidi panorami.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Aperto
attrezzatura :: scialpinistica
dal Bezzi saliti per il penultimo vallone. Si sale direttamente per pendi ripidi in un susseguirsi di impennate, tutto con i rampant. Fatto il traverso sotto il roccione su terreno svalangato con i ramponi e affrontato l'ultimo pendio per il colle centrale nuovamente in sci.
L'idea era di scendere al ghiacciaio della traversiere e completare il giro ad anello risalendo il colle prima della becca di traversiere,ma sinceramente non conoscendo il pendio e dall'alto nulla si vede non ce la siamo sentita.
Quindi scesi dalla stessa parte su neve da lacrime fino al rifugio. Il traverso riaffrontato con ramponi ( si fa prima ) ma stavolta ascendente, in condizioni normali sarebbe meglio anche in salita come indicato dalle relazioni.
Tenendosi alti e traversando a destra si arriva quasi al rifugio evitando il piano.
Conclusione di una splendida 2 giorni con una notte passata all'invernale del Bezzi che merita un soggiorno, con stufa, luce e calde coperte, complimenti.
Con Mikke


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: In auto fino a Uselères
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti il giorno precedente al rifugio. Sci in spalla fino a circa mezz'ora dal Bezzi. Dal rifugio risalita la valle per circa 300 mt e svoltato subito a sx sui ripidi pendii in diagonale verso il piano Vaudet (coltelli). Salito sulla sx il ghiaccaio di Bassac fino alla base della vetta omonima. Depositati gli sci e calzati i ramponi attraversato il ghiaccaio di Bassac, raggiunto il colle e per cresta mista in vetta. In discesa, iniziata alle 12.30, neve moquette fino al rifugio, uno sballo..
Con Gian
Ottima accoglienza al Bezzi


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta fino a Usselières
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Salita fatta in giornata partendo da Usselières. Attualmente si cammina un quarto d'ora poi qualche togli e metti e le solite scariche di neve oggi a blocchi da attraversare. Dal rifugio bella neve fino in vetta. Parte alta con una ventina di cm. di fresca polverosa un po' pesante. Vista la nevicata recente decidiamo prudentemente di evitare il traverso più ripido passandogli sopra dove la pendenza è minore con un saliscendi di una sessantina di mt. Giornata buona nonostante le previsioni incerte, ottimo rigelo notturno e temperatura che non è mai salita troppo. Discesa parte alta su polvere recente, parte intermedia con qualche tratto di crosta comunque sciabile e parte bassa bella primaverile un po' smollata, visto l'ora un po' tarda.
Bella giornata e bella ravanata divise come sempre con Monica.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: A Bonne fino a sabato. Ieri la ruspa stava aprendo verso Surier
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Itinerario in ottime condizioni. Il traverso chiave è sicuro e la breve arrampicata finale è su neve stabile (e roccette un po' meno). Manto splendido dal traverso in giù: ancora brevi vallette con farinella e poi direttamente firn godurioso - cotto giusto h.14 - fin sotto il rifugio (rifugio che devo segnalare per il confort, l'ospitalità e l'abbondanza dei pasti!)
Oggi in vetta, saliti con noi due, solo tre francesi (guida e clienti). Ambiente e meteo spettacolare e Paola da elogiare.
Ma la ruspa spalaneve ci poteva avvisare.........


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Cresta finale meglio avere i ramponi. Neve continua dalla gola sotto il rifugio con al ritorno tratti piani un po' sfondosi. Per il resto neve molto bella con vetta alpinistica medio -facile. Rifugio aperto.
Salito da solo in giornata da Surier in una bella giornata primaverile. Oltre a me altri 6 skialp.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Si mettono gli sci dopo circa 50 min. sfruttando la gola del torrente ancora piena di neve(resti di valanghe),ottimo rigelo notturno utili i rampant per salire ai piani superiori sopra il rifugio. Il traverso presenta 20 cm di neve fresca su fondo duro, utili ramponi e piccozza sulla parte finale. Discesa 5" su neve fresca in alto e primaverile in basso.
un salutone a gianluca nostro compagno di gita

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta fino a Surier-Usseleres
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita effettuata in due giorni pernottando al Rif. Bezzi (ottimo vitto e alloggio).
Sabato, parcheggiata l'auto a Surier salita al rifugio con circa 45 minuti di portage.
L'innevamento continuo vero e proprio inizia dalla gola che è colma di fondo di valanga. Gli sci si possono calzare già prima a circa 2000 m ma bisogna fare qualche leva e metti.
Domenica qualche nuvola al mattino presto in veloce dissoluzione. Buon rigelo notturno.
Abbiamo seguito per un breve tratto meno di un Km) il fondo valle, poi siamo saliti a sinistra per canali raggiungendo i pianori superiori.
Siamo poi saliti sui pendii del canalone che porta verso la punta di Bassac Sud e abbiamo affrontato il traverso che immette sul ghiacciaio.
Il traverso lungo un centinaio di metri è esposto su un pendio ripido ma non è ripidissimo nel punto dove si passa: è presente uno strato di neve recente abbastanza consistente che sembra ben consolidato con il manto sottostante.
Abbiamo poi traversato il ghiacciaio bene innevato salendo facilmente fino al colle alla base della cresta finale.
Raggiunta la vetta per la cresta per neve con qualche passaggetto di misto e roccette, che può essere ostico se non si è abituati a quel tipo di terreno. Saliti legati di conserva con i ramponi. Grande panorama a 360 su tutte le cime del circondario.
Bella discesa sul pendio sotto il colle con una ventina di cm di neve recente; poi, invece di ritornare per l'itinerario di salita, siamo scesi direttamente per il canale a sinistra (scendendo) del ghiacciaio (sotto il traverso a lato della lingua del ghiacciao) su un bello strato di ottima neve recente e pendenza sostenuta (molto) che ci ha regalato una discesa esaltante di grande soddisfazione.
Raggiunti i pianori sottostanti abbiamo seguito l'itinerario di salita su neve prima trasformata e poi via, via sempre più umida raggiungendo il rifugio. Dal rifugio alla macchina si tengono gli sci il più possibile finchè la presenza della neve lo permette, ma le curve sono poche e i tratti pianeggianti molti.
Nel complesso bella gita con piccolo finale alpinistico che aggiunge qualcosa all'itinerario: l'innevamento è ottimo nella parte alta, mentre la neve scarseggia già sui pendii appena sopra al rifugio.

Oggi eravamo il solito bel gruppetto: prima di tutto un plauso va a Stefano che ha organizzato la gita e ha scelto un bellissimo itinerario. poi complimenti a tutti, anche a chi ha si è fermato al colle a contemplare i pendii appena percorsi.


[visualizza gita completa con 13 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: in macchina fino in fondo alla diga
coltelli, corda per la cresta finale. partiti alle 8 dalla macchina e di ritorno alle 14.30. la temperatura odierna ha mantenuto la neve ottima. firn primaverile. poi dal rifugio in giu ci si arrabatta a scendere costeggiando il torrente. mezz'ora a piedi per raggiungere la macchina. delicato il traverso che immette sul ghiacciaio sospeso sotto il colle.

[visualizza gita completa]
Magnifica 4 giorni al Rifugio Bezzi.
sabato 24 saliti con l'amico Dario per l'Arp Vieille, al colle tornati indietro per la nebbia.Saliti al Bezzi.
Domenica 25 Becca della Traversiere. Ottima neve
Lunedì 26 Grand Traversiere, gran gita
Martedì 27 Becca di Giasson con spettacolare discesa fino alla diga. Ottimo, come sembre il trattamento al Bezzi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
saliti sabato al rif. Bezzi con un'ottima accoglienza, abbondante cena e una simpatica tavolata di biellesi !!trovato tre tipi di neve,pendio sotto al colle crosta rigelo portante,incredibile ma vero powder nel ripido canale del ghiacciaio di Bassac e in fine un' ottima firn.breve sosta al rifugio per poi risalire alla becca di giasson trovata, nonostante l'ora, in buone condizioni.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: fino alla diga di beauregard
quota neve m :: 1800
Gitone da oltre 30km di sviluppo totale (a/r) nella sperduta Valgrisenche in compagnia di Paolo.
Sabato per fare "solo" 500m di dislivello impieghiamo oltre 5 ore, tra pioggia, vento, nevischio, neve marcia, resti di valanghe, e traccia da battere da Usellieres in poi.
La notte la passiamo nell'invernale del rifugio Bezzi non prima di aver lottato contro la stufa che a causa del vento forte tira al contrario...
Domenica il tempo migliora ma il vento non ci da tregua (come da previsione); battiam traccia risalendo i ripidi pendii sopra il rifugio, raggiungendo il Piano di Vaudet (2750m), e ci accorgiamo di aver sbagliato alla grande! Onde evitare un lunghissimo traverso che ci farebbe tornare sulla retta via, scegliamo di risalire il ripido ghiacciaio di Bassac proprio di fronte a noi, quasi tutto sci in spalla. Giunti sotto l'omonima punta (non prima di aver osservato da vicino un piccolo crepo) il vento diventa insopportabile, l'ora è tarda, le forze scarseggiano: giù! Discesa non male su neve un po' crostosa, a tratti farinosa (5cm caduti la notte precedente) e in basso trasformata, sempre su belle pendenze. Quindi breve sosta al rifugio e via verso Bonne...
Un saluto a Dario e soci che son saliti domenica in giornata (non fino in cima eh!). Peccato non essersi beccati!

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Partiti alle 6 dal rifugio in numerosa compagnia, risaliti i ripidi pendii sopra il rifugio togliendo gli sci un paio di volte, dal canale in avanti neve dura ma ben tracciata, traverso esposto ma sicuro, al colle forte vento che misteriosamente scemava in vetta. Discesa molto bella per i primi 500-600 metri poi un po' marcia ma ancora sciabile fino a poco sopra il rifugio. Da poco sotto il rifugio rientro con gli sci in spalla

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: Strada sulla destra orografica della diga percorribile fino a Useleres
quota neve m :: 1800
Neve a 10 minuti da Useleres. Dal rifugio in su la nevicata di sabato sera posava su un fondo non portante (da marcia a crosta non portante), compromettendo la sciabilità su quasi tutto il percorso. Dal traverso in su neve fresca abbondante e leggermente ventata ma senza pericoli. In cresta rocce molto sporche con un paio di tratti delicati.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: sbarra alla diga, ma osando si potrebbe raggiungere Useleres
Al commento di Paolo aggiungo foto di Erma direttamente dal dosso del colle.
Al pomeriggio per digerire aggiunto la salita fino all'inizio del canale del Truc Blanc con discesa su neve bellissima sullle dorsali sopra il Bezzi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Strada lungo il lago chiusa - Attenzione alla caduta pietre !!!
quota neve m :: 1800
Gita di 2 giorni in Valgrisenche.
Da Useleres, che si raggiunge in un’ora a piedi lungo tutto il lago, siamo saliti verso l’alpeggio du Mont Forciaz attraversando lo splendido bosco di larici secolari e poi per il vallone che porta al Col Giasson. Buone le condizioni di innevamento di tutto l’itinerario che forse meritava di più essere percorso in discesa piuttosto che in salita. Da Col Giasson siamo scesi per il Pian di Vaudet fino al rifugio Bezzi, dove abbiamo pernottato: discesa non entusiasmante a causa della neve ormai ridotta a “polenta”, nel ripido tratto che arriva al Bezzi, ad ogni curva si provocava una piccola slavina.
Nella notte, la temperatura è scesa sotto lo zero e la situazione è mutata in positivo. Alle ore 6:00 siamo partiti per la Grande Traversiere risalendo il vallone di Vaudet e poi il ghiacciaio di Bassac. L’itineraio sembra molto impegnativo guardandolo dal basso (vedi foto), in realtà occorre solo un po’ di attenzione quando si percorre il traverso sopra la seraccata della Bassac. Ci siamo fermati 50 metri sotto la vetta, per salirci occorreva superare un misto di rocce e ghiaccio, non ne valeva la pena. Panorama straordinario, da lasciare senza fiato.
Siamo scesi verso le 10:00, neve perfetta, soprattutto nella parte medio-bassa dove cominciava a rinvenire.
Dal rifugio Bezzi abbiamo costeggiando la strada ed il torrente Valgrisanche, che è piena di slavine, tornando a Useleres e quindi, sci in spalla, fino alla diga di Bonne.
Grande gita !!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Entrambe le strade chiuse a bonne.
Se si vuole salire al bezzi la strada di sx è chiusa ma senza neve, mentre quella di dx è innevata. Un'ora per arrivare ad uselleres. Gita favolosa con neve stupenda, partendo alle 6.30 dal rifugio. Per la cima occorrono picozza e ramponi ed è utile un pezzo di corda. ll traverso era in ottime condizioni, con neve farinosa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: a metà lago c'è un divieto X candele incombenti ma molti passano
quota neve m :: 1800
in punta neve inconsistente(abbiamo lasciato un moschettone su un vecchio chiodo per assicurare la discesa), fino alla fine del traverso neve normale poi bellissima fino a 200 metri sopra il piano. Il rifugio è una meraviglia. Come prima gita è andata bene speriamo nelle prossime.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Gita stupenda, confermo e saluto ponzo1 che merita un ringraziamento speciale per aver battuto gran parte traccia da metà in su.Neve da favola abbondante (nella parte superiore 50-60cm)...peccato che la digitale per il freddo non abbia voluto sapere di accendersi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: auto alla diga, alcuni andati con catene fino a metà diga, lato Sx
quota neve m :: 1700
Partiti dal Bezzi con 30 cm di neve fresca e asciutta accompagnati da una giornata radiosa (era ora!!). Il traverso a 3200 m sui ripidi pendii sul ghiacciaio di Bassac non ispirava un gran senso di solidità... per attraversarlo siamo saliti di altri 50 m dove la pendenza del traverso diminuisce e lo abbiamo effettuato in discesa, risalendolo al ritorno.
Splendidi i pendi finali che portano al colle tra la G. Traversiere e la P. Bassac Sud.
Ci siamo fermati al colle, troppa neve x andare in cima.
Discesa da sogno su 40 cm di polvere leggera!!!
Un saluto alla simpatica compagnia del CAI di Asti.
Sci fino all'auto con qualche tratto di portage sul lungo lago


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo portante
Saliti con tutto lo sci club Corrado Gex. Gita in condizioni ottimali. Saliti sia in Punta all Grande Traversiere (F) che alla Punta Bassac Sud (corda e ramponi). Unico tratto delicato il traverso che porta sotto il colle ancora un po carico. Discesa nei ripidi canali del ghiacciaio sottostante (pendii fino a 45) in mezzo a serraccate spettacolari.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Con gli sci ai piedi praticamente da Uselères a cui si arriva tranquillamente in auto. Condizioni di innevamento ottime. Complimenti al gestore del rifugio per la sua gentilezza e disponibilità.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 3/5
neve (parte superiore gita) :: trasformata
Il traverso sui ripidi pendii sotto la punta non è stato effettuato per neve ancora poco sicura. Comunque le "Fate dei ghiacciai" esistono ed averle vicino durante una gita è un'esperienza meravigliosa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sicura
neve (parte superiore gita) :: farinosa\trasformata
10 min a piedi,poi sci e via verso Rif Bezzi;dopo il rifugio neve prima rasformata poi 20 cm di farina dalla vetta fino a quota 2600

[visualizza gita completa]
osservazioni :: Buone
neve (parte superiore gita) :: Primaverile (dura a tratti ventata)
Bella gita, con alcuni tratti impegnativi.
Consigliabili i ramponi per la cima

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: trasformata
Beh, veramente una gran bella discesa!
dormiamo al Bezzi e l'indomani, se bello, decidiamo di fare la becca di Giasson in traversata.....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: rischio 1
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
In ottime condizioni sia per la salita che per la discesa. Pendii di ottima neve trasformata che regalano una discesa indimenticabile. Consigliabile.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 2
neve (parte superiore gita) :: farina
farina eccezzionale dall'inizio alla fine, pendii in alto stupendi, in basso verso il rifugio già trasformata. Unica pecca l'acceso ancora distante da Useleres

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Di sicuro forse la biu' bella gita del luogo, con partenza dal Rif.Bezzi dove ho pernottato, e da dove ho raggiunto la vetta il giorno dopo e goduto la discesa fin giu' quasi a Uselieres. Solo.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
rinunciato x maltempo sulla spalla

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BSA :: F :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1785
quota vetta/quota massima (m): 3496
dislivello totale (m): 1710

Ultime gite di sci alpinismo

04/07/20 - Vincent (Piramide) da Indren - luca boetto
Gita davvero molto Bella, condizioni Perfette.
04/07/20 - Giordani (Punta) da Indren - gondolin
Dopo la splendida sciata della scorsa domenica, quando alcuni amici mi hanno proposto di andare a Punta Giordani con gli sci non ho saputo resistere alla tentazione di un'altra bella discesa con gli s [...]
02/07/20 - Breithorn Occidentale da Cervinia - fyplom
Ancora buone condizioni, tutti i crepacci chiusi e nella parte alta una spolverata della notte ha reso la discesa dalla punta molto divertente. Dal plateau scesi per il ventina fino alla stazione di c [...]
01/07/20 - Breithorn Occidentale da Cervinia - funcool
Saliti al Plateau Rosa con la funivia delle 7.20, calzati gli sci alle 8. Saliti su ottima traccia autostradale sul lato destro orografico. Scesi alle 10.30 su neve duretta, un pò sastrugiata in a [...]
30/06/20 - Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita da Indren - albert61
bellissima giornata invece di utilizzare gli impianti sono partito molto presto da Staffal sosta colazione al Rifugio Mantova e si riparte ottime condizioni con ottimo rigelo tanta gente ovviament [...]
30/06/20 - Breithorn Occidentale da Cervinia - mv56
Bellissima giornata di skialp con Gioacchino sempre in gran forma. Meteo spaziale e neve super, discesa fino a Cime Bianche. La calotta sommitale si sta sempre più riducendo. Tutto ok peccato l'affollamento in cima. Buona neve a tutti.
30/06/20 - Bezin Sud (Pointe de) da Pont de la Neige - p_dusio
Abbinata alla Tretetes salita al ritorno risalendo al Colle dal laghetto. Giornata spettacolare condizioni eccellenti buon rigelo + 4 alla partenza ore 7 e gli sci si mettono a meno di 10 minuti da [...]