Matto (Monte, Cima Centrale) Via Normale da Terme di Valdieri

Rimasto solo all'ultimo causa influenza decido di macinare della strada a piedi e scelgo il Matto in giornata. Partito da Terme alle 6 sono in vetta alla centrale alle 11:08. Numerosi ometti sulla via che cmq è intuibile e descritta bene nella relazione. Avevo la corda ma non mi è servita si disarrampica senza particolari problemi. Alle 11:40 in cima alla est, veloce spuntino e a mezzogiorno comincio la discesa. Rientro lunghissimissimo arriverò all'auto alle 15:15 con le gambe a pezzi ma soddisfatto.
Giornata spettacolare non una nuvola e clima gradevole. Super gita


[visualizza gita completa]
Partiti dalle Terme abbiamo prima raggiunto la est e poi la centrale. Ritorno per il vallone della Meris con sosta al Livio Bianco per una meritata birra! Da Sant'Anna per ritornare alle Terme abbiamo trovato un comodo passaggio visto il via vai di questi giorni!
Per quanto riguarda la salita alla Centrale è stato già detto un po tutto da chi mi ha preceduto, noi siamo saliti slegati (lasciando lo zaino all'inizio della fessura obliqua per facilitare il primo passaggio) perchè il tratto impegnativo è limitato a pochi passi che devono comunque essere percorsi con molta attenzione. Peccato solo per le nebbie lato sud del Matto che ci hanno impedito il panorama in quella direzione.
Con Marco che ci teneva molto a fare questa cima: direi missione compiuta con le due cime e la traversata Terme-Sant'Anna!!!

[visualizza gita completa con 9 foto]
Partito da Terme alle 6.00, con ancora buio e discreto fresco. Tornanti infiniti a salire per la Valmiana! Le uniche due deviazioni che ci sono si deve tenere sempre la destra, prima del Colle di Cabrera deve esserci stata qualche scarica che ha nascosto i quadrati bianco/rossi ma si sale a vista senza problemi. Dal colle seguire gli ottimi bolli blu che portano fino alla cima est raggiunta alle 9.30. Dalla Est sono poi sceso prima alla forcella, da lì scendere ancora qualche metro (ometto) a prendere l’evidente cengia che sale in obliquo, al suo termine si ci alza a sinistra dove inizia il canalino (eventualmente chiodo), con un passo un pochino esposto di III-, poi tutto II-I fino in vetta (solita roccia che va tastata). Io sono salito e sceso senza nulla, ma per chi è insicuro su terreni di questo tipo è meglio portarsi uno spezzone corda. Sempre presente il cordino incastrato per eventuale doppia. Discesa per la Valle della Meris, con pausa per un buon piatto al Rifugio alle 12.30 ed infine arrivo a Sant’Anna a concludere la traversata. Gran bella gita in ambienti selvaggi e solitari ( ho incrociato solo cinque persone che salivano dal rifugio mentre scendevo). Per chi vuole fare la cima centrale è meglio salire prima quella e dopo tornati alla forcella salire alla cima Est, in modo tale da scendere agevolmente per la traccia di sentiero, evitando così di fare il traverso su pietraie mobili non proprio comode.

[visualizza gita completa con 3 foto]
La valutazione PD è sovrastimata. L'unico passaggio di arrampicata è un II grado. In giornata da S.Anna di Valdieri è eterna (30 km di sviluppo totale).
Salita di Luca con Maxgrana e Federico B., alla sua prima uscita stagionale (complimenti!). Un saluto al simpatico e competente custode del rifugio Livio Bianco, dove abbiamo gustato un'ottima torta all'albicocca.


[visualizza gita completa]
In giornata dalle Terme, condizioni ottime. Per individuare la giusta fessura di salita occorre percorrere tutta la cengia fino al suo termine (terrazzo detritico). A metà fessura presente cordone su spuntone x eventuale doppia (andrebbe sostituito, noi non ci siamo fidati x cui abbiamo disarrampicato). Raggiunto anche la panoramica Cima Est. Meteo splendido

[visualizza gita completa]
Inserisco la gita con qualche giorno di ritardo causa computer guasto, escursione fatta in giornata, dal colle Cabrera sono presenti delle nuove tacche di vernice blu che agevolano il percorso permettendo di superare al meglio la pietraia e indirizzando poi la traccia alla cima est del Matto, mentre per la Centrale bisogna salire a vista come da relazione. Ancora presente una parte di ghiacciaio sotto la Centrale ridotto a poco più di un nevaio che non ostacola il cammino, io sono salito passando dall'anticima ovest, poi dalla cima sono sceso nel canalino tra la Centrale e l'anticima, non lo consiglio è molto ripido, franoso, e gli appigli muovono; meteo 3B metteva temporale al pomeriggio ,così è stato, fortunatamente mi sono trovato vicino a un riparo naturale e ho aspettato che smettesse di piovere (per conoscenza il riparo è appena sotto il colle Cabrera).

[visualizza gita completa con 8 foto]
La fontana del Valasco è l'unica che si trova sul percorso, poi al passo Cabrera ci sono 2 sorgenti ma ci sono sembrate particolarmente melmose ed infine acqua di laghetti/nevai nella parte finale. In giornate come quelle di questa estate torrida è meglio rifornirsi adeguatamente. Considerare inoltre che non ci sono alberi dal Valasco in su e tante tante pietre che sotto il sole scaldano...
Bella gita, itinerario interessante e divertente nelle parti più impegnative. Poi dalla cima Centrale in un attimo si arriva alla cima Est. Siccome poi Matteo non era ancora stanco, in discesa abbiamo pensato di allungare un pochino il percorso facendo un giro ad anello che passa per il lago inferiore di Valrossa e poi appena sotto quello di Valscura per poi scendere sul Valasco e ritorno alle terme. Non fosse stato per il sole aggressivo magari avremmo anche salito la rocca di Valmiana?? Con questa variante il dislivello aumenta di poco, ma quello che aumenta di più sono i Km di spostamento, sempre e comunque su sentieri o mulattiere ottimamente tracciate che si lasciano camminare piacevolmente. Completamente soddisfatto ( e sfatto) grazie Matteo!


[visualizza gita completa con 2 foto]
Bellissima giornata, gita lunga ma interessante.Dovrebbe essere perfezionato l'itinerario, un pò troppo succinto per la lunghezza della gita. Per arrivare alla cengia si può passare sia lato terme che lato salita. Cordoni dopo il passaggino di 3°
Con Antonio, Chiara e Davide


[visualizza gita completa con 2 foto]
partito dalle Terme di Valdieri alle 5:30. raggiunto la cima est alle 9:00 e dopo alcune foto anche la cima centrale con breve ma divertente arrampicata. Pochisssime persone ma in compenso incontri, oltre che con camosci e stambecchi, anche con le pernici di montagna ed una vipera (da tempo non ne vedevo). Buone gite a tutti

[visualizza gita completa]
A distanza di 16 anni mi ritrovo a salire al Matto nuovamente. Questa volta pero' da Terme di Valdieri con i soci Ettore e Paolo. Allora invece dal Livio Bianco con salita alla sola P.Est in due giorni. Grazie a Ettore in particolare, questa volta ho potuto scalare anche la cima centrale piu'la Cima Bobba, nel mentre Paolo ci attendeva sulla P.Est. Riunitici di nuovo tutti per scendere assieme ad anello il lunghissimo vallone della Meris fino a S.Anna. E poi su a Terme a recuperare l'auto con Paolo sulla sua Lambretta. A parte il tratto alpinistico finale il grosso della gita non era altro che una lunga marcia e in salita, ma sopratutto in discesa.

[visualizza gita completa]
Ritorno via Rif. Livio Bianco. Sempre in discesa siamo stati
vittime di una spettacolare grandinata a quota 2400 che ha davvero imbiancato tutto mai visto una violenza simile.
Colgo l'occasione per ringraziare il gentile signore di S.Anna
che ci ha accompagnato in auto alle Terme. Se passate nel paese di S.Anna e vedete una casa con una bandiera del Toro Calcio sventolante, li abita questo gentile signore che e' pure un grande amante della montagna. Grazie ancora

[visualizza gita completa]
Rientro ad anello sulla militare per i Laghi di Valrossa e Laghi di Valscura
Tempo splendido ma con foschia nel Vallone di Valasco. Molto vento con temperatura abbastanza fredda per il periodo.


[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 12/09/00 - grylluscampestris
  • 31/07/99 - grylluscampestris
  • 04/07/99 - grylluscampestris
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: PD :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1368
    quota vetta (m): 3097
    dislivello complessivo (m): 2000

    Ultime gite di alpinismo

    17/02/20 - Mucrone (Monte) Parete Nord dell'anticima NO - teddy
    Partiti da Oropa alle 8,30, funivia chiusa quindi lungo la Busancana senza neve fino ai 1450mt. circa poi continua e ben battuta. Dal Lago Mucrone ottime peste per la via in questione e nessuna per le [...]
    16/02/20 - Gran Bernardè (Monte) Canale Ovest (o della Spalla) - grawal
    Saliti e scesi con picca e ramponi. Condizioni ancora buone ma chi avesse in programma di salirlo prima della fine della stagione, dovrà affrettarsi a farlo. Inizia a scarseggiare la neve all'uscita [...]
    16/02/20 - Cristalliera (Punta) Canale SE - frapic
    Si arriva con la macchina al parcheggio precedente la fine strada. Partiti alle 6.15 con le frontali. Sentiero 340 ben segnalato. Neve continua e stabile solo da 1.800 m. circa. Utilizzato le ciaspole [...]
    16/02/20 - Grigna Settentrionale o Grignone Couloir Zucchi - mimi
    Condizioni ancora molto buone. Sul tiro di corda 40 mt. circa, di trova all'inizio un chiodo poi un friend incastrato ed infine un altro chiodo, si puo comunque integrare facilmente con friends
    16/02/20 - Mongioie (Monte) Parete NE, via diretta Biancardi - chisio89
    Avvicinamento su sentiero pulito fino a pian dell'olio poi neve continua. Neve buona fin dopo il traverso, poi mediocre fino al masso incastrato. Da lì all'uscita neve marcia. Sulla via si trova qu [...]
    15/02/20 - Legnone (Monte) Versante Ovest Amori Incerti - davec77
    Via estetica e di soddisfazione... dopo due tiri di ghiaccio si segue un canale alto almeno 400 m e piuttosto sostenuto (tutto a 50-55° e qualche passo più ripido, in particolare un saltino con un p [...]
    15/02/20 - Visolotto Via Normale della Parete Sud - diabolico
    Fiutando le buone condizioni, io e Tony decidiamo per questa alpinata in giornata... Avvicinamento lungo con ramponi su neve cemento, prima parte fino alla strozzatura su neve dura-misto non banale, p [...]