Parete Nascosta Berghi

via asciutta tranne qualche tratto del primo tiro di 6b, chiodatura e soste ok, bellissimo il 7a, movimenti delicatissimi di piedi =) ,anche il 6c e il 6b+ quasi in cima molto belli. chiodatura distante sui 5 ravvicinata sui tiri più duri. doppie usando qualche sosta di solo trip wall e qualcuna della via cercando le più lineari.

[visualizza gita completa]
Partiti per fare Solo trip wall con variante Berghi. Giunti alle reti paramassi, raggiungibili da un'evidente ferrata, ci troviamo ad un indicazione di inizio via "Solo trip wall - trad!". In effetti tutti i primi spit erano stati tutti rimossi! Così abbiamo ripiegato sulla Berghi integrale, dove solo il primo spit a partire dalle reti era stato rimosso. Al primo tiro abbiamo concatenato la fine del primo tiro originale, con il 6b seguente. Il 7a è tranquillamente azzerabile, mentre i quinti sono un pò inquietanti, con la loro chiodatura chilometrica, e dove peraltro è facile perdere la via. Il tiro più duro si è rivelato il 6c, bello continuo e non sempre azzerabile. Tiro più bello il 6b+ quasi in cima! Discesa un pò mista sfruttando le soste con gli anelli migliori. Alcune hanno dei maillon davvero da brivido in quanto a ruggine. Peccato perchè l'intero settore sembra cadere un pò nell'oblio, credo anche per la presenza scomoda delle reti paramassi. Soste e spit sarebbero da sistemare un pò, con nuovi maillon e cordoni per le soste. Tutto sommato però non abbiamo trovato piastrine che si muovevano o simile. Roccia ottima e pulita. Sicuramente una gran bella via!



[visualizza gita completa con 1 foto]
Per i non frequentatori abituali della "Parete Nascosta" segnalo che l'accesso al settore dx è garantito da una sorta di "ferrata" che porta fin sotto le barriere paramassi e quindi a dx per tracce sino ad un "buco" nella rete; da qui salendo sulle stesse ci si può muovere ed attaccare; ovviamente il primo tiro non è più scalabile, ma era un tiro interlocutorio e quindi poco male.
Per quanto riguarda l'itinerario è particolarmente "placcoso", ma sempre divertente; protezioni parche e non integrabili.
Con Paolo Stoppini sabato alla ricerca del "fresco" e dell'ombra, mentre due altri scalatori valsesiani (Martino e Walter) si ingaggiavano sulla dura "Le ali della libertà".

[visualizza gita completa]
tanto di cappello all'apritore per il non facile posizionamento di alcune protezioni, specialmente nella parte alta.
rinunciato agaro,perchè strada chiusa per lavoro disgaggi,
felicemente venuti qui,un po' pensierosi per temperatura.
freddino ma fattibile.mitico Gianni,grande crescita per il mio Ale, io sempre felice.....


[visualizza gita completa]
Con Paolo Stoppi continua la salita delle vie sulla parete nascosta; questa una delle più interessanti e continua: non fatevi fuorviare dai tre tiri di 5°, l'ultimo è almeno 6a ed i due intermedi non sono proprio banali. Chiodatura buona ma non eccessiva, ma che comunque ai lungagnoni consente di azzerare; unico neo alcuni incroci poco piacevoli.

[visualizza gita completa]
La via attacca a dx (una decina di metri) dopo il muretto con croce rossa disegnata (faccia alla parete). Incrocia un paio di volte "Solo Trip Wall" è bene quindi consultare schizzo (preso da Muroduro.it).
Il posto non è male se non fosse per il rumore proveniente dalle gallerie sottostanti. Roccia ottima, ipercompatta (davvero inusuale come granito, vista dalla base sembra quasi roccia artificiale) che offre un'arrampicata particolare a cui probabilmente bisogna abituarsi un po'... e che deve piacere come genere per divertirsi (commento di due Finaleros come noi: "... ma dove sono i buchi qui?"). Fessure quasi inesistenti e dove presenti cieche.
In generale, la via è attrezzata bene. Sui tiri di 7a e 6c (o si ha un livello di molto superiore o a vista sono piuttosto impegnativi) la chiodatura permette l'artificiale non senza qualche sospiro... Occhio però se non si è molto alti di statura.
Con Mirko

Nota: Cappello all'apritore F. Fratagnoli (in solitaria con autoassicurazione nel giugno 2000).


[visualizza gita completa con 1 foto]
Tentativo un po' troppo ottimistico e quindi arenatosi a metà del secondo tiro.
La parete è ancora attraversata da colate di acqua, le placche sono ancora ricoperte da praterie di rorido muschio e la roccia in genere ha ancora la patina di viscidino dell'inverno.
Insomma, al secondo tiro, dopo un po' di equilibrismi, ci siamo arresi all'evidenza di una rigola d'acqua ruscellante sugli spit....
Meglio aspettare almeno un mesetto, posto che la pianti di piovere....
In compenso, prima volta in zona e devo dire ambiente grandioso, sucuramente da ritornarci.
Con Alberto e Marcello, ormai rassegnati ai miei chilometri in macchina a dosi da camionista.
Eh si, oggi avrei potuto scegliere meglio.... e più vicino!


[visualizza gita completa]
In realtà abbiamo fatto la prima parte di Bonsai e dalla cengia abbiamo sbagliato e siamo andati a dx e siamo saliti su Berghi. Arrampicata molto delicata e tecnica, mai banale neppure nei tiri facili. La roccia ha un'aderenza ottima e la chiodatura è sicura.

[visualizza gita completa]
Bella arrampicata su placche e muri lavorati.
Attrezzatura ottima e roccia buona.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 7a :: 6b obbl ::
esposizione arrampicata: Ovest
sviluppo arrampicata (m): 300

Ultime gite di arrampicata

19/02/19 - Visconte (Rocca del) Cresta dell'Uranio - Teddy
Terza volta su questa bella cresta e non sarà l'ultima visto che si presta benissimo per portare uno alle prime armi. Stavolta con elisafree che sui primi tiri sembrava attanaglia dall'ansia poi si [...]
18/02/19 - Donnas Celtic Princess - bagee
Ritornato per fare un giretto con amici; materiale in ordine, bellissima giornata in compagnia; fatto anche un assaggio sulla ''Antica Via'' salendone il primo tiro, più impegnativo di questa, torneremo a finire.
17/02/19 - Capo d'Uomo Via Argento Argentario - abo
Il sentierino che evita il giro lungo è sbarrato da due recinzioni messe dal proprietario del terreno (poco climbers friendly a quanto pare), ma sono già piegate e si scavalcano senza problemi. La d [...]
17/02/19 - Perti (Rocca di) Via dei Sabipodi - michele motta
Possibilmente questa via va salita nei feriali, perché il terzo tiro è usato per riscaldamento da quelli che scalano alla cengia, e il quinto è usato frequentemente come "uscita di sicurezza" per e [...]
17/02/19 - Colletto (Rocce del) L'insorgenza eolica - Dragar
Fatta dopo la cresta dello sperone. Salita in un unico tiro, alla fine le corde diventano pesanti ma si fa. In effetti la roccia nel secondo tiro è bruttina, ma la spittatura è abbondante. Fatta [...]
17/02/19 - Selvatico (Sperone del) cresta Integrale + cresta delle Rocce del Colletto - Dragar
Bella giornata di sole, scalato in maglietta. Percorsa in conserva in due ore. Fatto solo un minitiro sul passaggio chiave (concordo con il IV). Per il resto si tratta di poco più di una passeggi [...]
17/02/19 - Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Bon Ton - subdir
Un’altra bellissima via rifatta a distanza di tanti anni, e standoci più dentro.... l2 e l4 belli e sostenuti, poi la placca fotonica non fa priogionieri.... dato anche un morso a febbre gialla, inizia bene...