Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino

note su accesso stradale :: niente da segnalare
Partito alle 8:00, la neve inizia subito prima del versante che porta all'intermedio. Ventata e rigelata fino in cima, utilissimi ramponi o ramponcini, ciaspole inutili (al rientro alle ore 13:00 mollava un po' ma senza sprofondare).
Diverse persone ma niente affollamento per fortuna, vale la pena per il panorama e d'inverno la gita è più interessante che d'estate.
Visto un e-mountanbiker spingere la bici fino in vetta, in scarpe da ginnastica e senza ramponcini...mah!
Un saluto al compagno di vetta che ha ramponato il cellulare!


[visualizza gita completa]
:: visto valanghe lastroni esistenti
:: Crosta da vento/Sastrugi
:: Crosta da rigelo portante
:: 1400
La neve ghiacciata inizia quando si arriva al primo colletto percorrendo la strada sterrata. Le ciaspole servono solo se non si hanno i ramponcini infatti la neve è molto dura. La crestina finale è più facile del solito in quanto la quantità di neve che c'è l'ha un pò "ammorbidita" rendendola meno pericolosa. Giornata spaziale, fredda il giusto. Salita condivisa con l'amico Massimo e una quarantina di altri ciaspolatori

[visualizza gita completa con 10 foto]
Non abbiamo portato le racchette. Calzato i ramponcini a quota 1600. Neve dura su tutto il percorso, racchette o ramponcini indispensabili. Non ha mollato nulla.
Con Maurizio. In salita si può evitare la neve fin oltre il tornante. Oggi abbiamo provato i ramponcini visto le relazioni precedenti. Non molto freddo e vento solo a folate non elevate. Parecchi sul percorso, alcuni con gli sci. Se la neve fosse un po più morbida varrebbe la pena portare gli sci in spalla fino al tornante a quota 1450 dove la neve inizia ad essere continua.


[visualizza gita completa con 2 foto]
Se non nevica ancora, la parte bassa sarà sciabile ancora per poco fuori pista.
Parte bassa con poca neve, noi saliti con scarponi e messi i ramponi dall'intermedio.
Un po' di neve ventata.
Neve comunque non dura per rigelo assente, comunque non pesante e di discreta qualità, occasionalmente ottima.

15cm di neve vicino al parcheggio e rocce affioranti fanno sconsigliare lo sci nella parte bassa
Molta gente come al solito, sia con racchette che con sci. Solita pista battutissima.

Molto vento, ma non freddo.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nessuno
Tranquilla salita in una bella mattinata di sole caldo.
Come sempre parecchie persone sul percorso.
Salito in h. 1,45 per km. di salita 4,730

[visualizza gita completa con 4 foto]
Nulla da segnalare sul percorso. Alla partenza non c'è più il cartello che a breve si pagherà, ma aumentano quelli di proprietà privata.
Con Maurizio + una fanciulla che ci ha raggiunto e superati. Giornata molto calda e afosa; poco panorama per foschie di caldo.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: parcheggio libero
Gita in notturna con partenza alle 20,30 dall'Alpe Colombino. Luce sino alle 22,30, poi accese le torce. Arrivo in punta alle 23 con una bellissima luna. Con il buio se si segue la strada non ci si può perdere. Vento in quota.
Avvistata civetta e faina. In bella compagnia di Matteo e Beatrice


[visualizza gita completa]
A presto si pagherà il parcheggio, vedi foto.
Iniziati la salita prima delle 8; umido ma una leggera brezza ha mitigato il fastidio. Della gita nulla da segnalare, tutto ok. CONSIDERAZIONE: per manifestare il proprio dissenso verso i politici ci sono altri strumenti, portarsi una bomboletta nello zaino per poi fare delle scritte alla stazione delle seggiovia e sul gabbiotto sotto la vetta mi sembra una s......... tanto il politico in questione all'Aquila non ce lo vedremo mai. Chissà se il personaggio grafomane è quello del Musinè? La montagna non è più quella di una volta!!!!!!


[visualizza gita completa con 1 foto]
Tutto pulito fino a circa quota 1970m, poi neve su tutto il versante nord, molto molle fino all'ultimo casotto

Salita serale per godere del tramonto dalla vetta, peccato per le tante nubi (non si vedeva neanche il Viso).
Piacevole incontro di altri due ragazzi in cima, poi discesa insieme con le frontali


[visualizza gita completa con 3 foto]
Bella gita serale, per variare dai "soliti posti".
Trovata solo un po' di neve sul pendio finale (per intenderci dove finisce la strada di servizio). Roccette finali pulite.
Con Andrea x2, Daria, Antonio, Filippo e Annalisa.

[visualizza gita completa]
La neve, in modo continuo, comincia all'inizio dell'ultimo pendio sotto la punta ma si cammina bene perchè tiene abbastanza...
Poche persone in giro.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Finalmente a breve si pagarà il posteggio anche quì!EVVIVA!!!
Quando le garanzie di sicurezza in quota vengono a mancare, paccata di neve oltre i 2500 metri(!), questa montagna ci accoglie sempre nel miliore dei modi. Fino all'intermedia assenza di neve, poi comincia con un piccolo strato per poi arrivare ai 30/40 cm sulla vetta. Non abbiamo portato le ciaspole, in parte teneva ma al ritorno era un continuo sfondamento che ti faceva camminare veramente male. La crestina finale era più insidiosa del solito, troppo poca per aggirarla sulla destra e abbastanza per farti procedere con molta cautela sulla sinistra da dove siamo passati.
Giornata molto bella ma fredda, io poi avevo pure un leggero stato influenzale. Gita condivisa con l'amico Massimo.


[visualizza gita completa con 9 foto]
Giretto mattutino, 1h20 di buon passo salendo quasi completamente senza neve. Solo verso l'alto qualche chiazza dura, ma aggirabile, senza ramponi, ramponcini, né tantomeno ciaspole

Peccato per le enormi foschie che hanno lasciato libere solo le cime più alte. Con un'amica, giusto per non stare fermi una domenica mattina


[visualizza gita completa]
salita serale con luna piena - senza ciaspole - assenza di neve - ghiaccio nei pendii finali - utili ramponcini - luna eccezionale - bella luminosità anche se con la neve sarebbe stata altra cosa - soli non abbiamo incontrato nessuno -
salita serale con luna piena - senza ciaspole - assenza di neve - ghiaccio nei pendii finali - utili ramponcini - luna eccezionale - bella luminosità anche se con la neve sarebbe stata altra cosa - soli non abbiamo incontrato nessuno -


[visualizza gita completa]
Salita in notturna fino alla vecchia stazione della seggiovia. Sci e ciaspole si possono lasciare a casa. Siamo saliti con i soli scarponi. Qualche tratto ghiacciato ma gestibile. L'unica cosa utile possono essere i ramponcini da passeggio. Serata molto bella illuminata dalla luna con temperatura sopra lo zero quindi dove c'era neve era moderatamente morbida a camminabile.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Nessun problema
Neve dal parcheggio, durissima e con qualche tratto ghiacciato lungo le rampe iniziali della strada. Arrivati sulla dorsale, neve continua sulla strada e attorno molto rada. Pendio finale sotto la cima unico tratto con neve continua mentre la cresta finale presenta qualche tratto innevato duro ma ben tracciato (occorre comunque fare attenzione data l'esposizione sui due versanti).
Panorama notturno affascinante.
Discesa per la via di salita.
Gita sociale della GEAT (sottosezione del CAI Torino) in notturna, 13 partecipanti.
L'idea da programma era di fare due gruppi, uno con gli sci e uno con le racchette; lo scarso innevamento ha fatto sì che si formasse un solo gruppo che ha fatto la salita con racchette, ramponi o anche solo con gli scarponi (il sottoscritto).
Bel giro in notturna con la luna piena, peccato per lo scarso innevamento, mi sarebbe piaciuto usare gli sci ma quest'anno dobbiamo avere pazienza e rimandare ad anni migliori dal punto di vista dell'innevamento.
Tutti i partecipanti alla gita erano soddisfatti comunque.
Buone gite a tutti!


[visualizza gita completa]
Neve quasi continua solo nell'anfiteatro finale; cresta finale che nel versante al sole è quasi tutta sgombra. Non abbiamo calzato i ramponi, però occorre un po di attenzione.
Con Maurizio per la prima del 2019. Temperatura fresca che permette una rapida salita.


[visualizza gita completa]
Dal ristorante al Pian delle Lese (dove c'è la casetta) all'inizio poco ghiaccio qui e là, mentre il tratto poco prima del ricovero è coperto da neve compatta, ma si può aggirare a bordo strada per non scivolare. L'ultima parte prima del pendio finale che porta alla cresta è completamente coperta da neve dura, a quel punto abbiamo messo i ramponi e la progressione è diventata veloce e comoda. Traversando un po' verso destra siamo arrivati all'inizio della cresta e ci siamo fermati lì, poichè sulla medesima vi era ghiaccio vivo e anche con i ramponi abbiamo ritenuto non valesse la pena proseguire.
Un po' scomoda la progressione su questo alternarsi di ghiaccio/terra, anche a causa del meteo particolare, al sole il caldo faceva sudare, ma il venticello freddo non permetteva di scoprirsi, comunque gita gradita, abbiamo visto l'Aquila in una veste insolita, questo sommato al tramonto le ha conferito un fascino diverso dal solito.


[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: Parcheggio auto nel piazzale antistante il Ristorante dell'Aquila all'Alpe Colombino


Lasciata l'auto nel piazzale antistante il Ristorante dell'Aquila all'Alpe Colombino, si prende il sentiero che si trova alla destra del monumento con l'Aquila posto a quota 1258 mt.
Si inizia subito a salire: il sentiero, con fondo pietroso, si sviluppa a zig zag lasciando alla propria sinistra la Rocca Parej. In breve si sale di quota, si attraversa il Pian delle Lese e si giunge ai ruderi della ex sciovia dell'Aquila, posta a quota 1852 mt.: dopo un tratto di sentiero inerbito caratterizzato da una certa pendenza, si passa in mezzo a due fabbricati semi abbandonati e si prosegue frontalmente.
Il sentiero tiene leggermente sulla sinistra. Raggiunta in breve quota 1967 mt si può decidere se salire a destra, dirigendosi verso Punta dell'Aquila (2119 mt) ovvero a sinistra puntando decisamente verso la Cappella della Madonna della Pace ed il Bivacco 3° Alpini (2067 mt).
La vetta e la Cappella sono collegate dal sentiero 412 che, proseguendo in cresta, segna il confine tra la Val Sangone (Comune di Giaveno) e il Vallone del Gran Dubbione (Comune di Pinasca). Stesso percorso per il rientro.

In caso di neve ghiacciata è consigliabile l'uso dei ramponi, soprattutto da quota 1967 mt verso la punta dell'Aquila o la Cappella della Signora della Pace.
Mappa Utilizzata: Carta dei Sentieri e stradale n. 6, scala 1:25.000, Fraternali Editore.
Lunghezza percorso: 9,4 km
Durata escursione: Circa 3,5 ore (sosta per pranzo esclusa)


[visualizza gita completa con 9 foto]
Lastre di ghiaccio dalla partenza, sono salita a bordo strada; poi migliora, neve piu' morbida.
Diversi calzavano ramponi o racchette.
Io me la sono cavata senza niente sfruttando le abbondanti tracce, come molti altri.
Molto limpido, a tratti raffiche di vento freddo.
Tornando a casa molto suggestivo il campanile di Maddalena con la luce viola e le stelline, le luminarie di Giaveno e l'enorme luna arancione!


[visualizza gita completa con 10 foto]
:: nulla di rilevante
Le ciaspole non servono, la neve è scarsa e anche bella dura...
Giornata splendida anche se un pò freddina...

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada pulita
Tutto l'itinerario è battuto. Ciaspole non indispensabili (io ho scelto di lasciarle in auto). Alla partenza fondo molto compatto e parzialmente ghiacciato, in quanto ancora in ombra nonostante l'ora tarda (10.30). Al sole la neve inizia a mollare un po', per cedere quasi del tutto intorrno alle ore 12.00, tranne che sul pendio finale e sulla cresta verso la cima, dove comunque è scarsa in quanto spazzata dal vento. Uscendo dalla pista battuta la neve risulta umida e profonda mediamente circa 40 cm. Itinerario percorribile senza ciaspole o ramponi se con scarponi adatti. Io ho testato delle scarpe mid da escursionismo leggero: ho perciò usato i ramponcini escursionistici nella prima salita e poi in discesa fino al primo intermedio e indossato ghette corte da trail.
Prima gita su neve della stagione: sempre bella e veloce per fare un sgambata fuori porta non avendo tutta la giornata a disposizione.


[visualizza gita completa]
Salita pomeridiana per smaltire la sbornia post-matrimonio.

Salita bruttina come al solito, sulla triste strada sterrata costeggiata da tracce dei vecchi impianti di risalita.
Oggi anche la vista dalla cima è stata negata, la nebbia impediva di vedere a più di 20 metri.

Con Elena.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: OK
Tutto pulito sterrato a tratti risistemato a mezzo di un piccolo escavatore.
Oggi la meta doveva essere un'altra ma problemi tecnici del socio ci hanno deviato qui.Tempo di salita più che decoroso per il mio standard.Con Vincenzo e Rossano in una bella mattinata con meteo buono, incontrato solo 3 persone . Saluti e alla prox.


[visualizza gita completa]
Veloce escursione in solitaria. Molto umido con meteo in peggioramento. incontrato altri 4 escursionisti. Molti quadrupedi ruminanti che emanavano un ottimo, e dico ottimo, parfummmmmmmmmmmmmmmmm

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: OK
Sterrata tutta sconnessa forse causa piogge,trovato faticosa la salita fino all'intermedio.Da li in su nella norma.
Salita solitaria per metterci quello che serve.In discesa incontrato un trattore che saliva con la benna piena di casse di vino,se ho capito bene,per una festa alla cappella dell'Aquila.Meteo e temperatura ok.Salut alla prox.


[visualizza gita completa]
Dall'alpe colombino dove si parcheggia proseguire in fondo al piazzale da dove parte la strada sterrata. Dall'arrivo dell'ex stazione della seggiovia c'è parecchia neve ma molto buona per cui è possibile arrivare in vetta con gli scarponi senza sprofondare.

[visualizza gita completa]
Essere partito alle 11,30 non è stato premiante....dopo mezzora circa è arrivata, come previsto, la giusta dose di pioggia e grandine, a cui si è poi aggiunta una bella nebbia che permetteva una visibilità molto scarsa. Dopo un pò ho preferito rinunciare...
Incontrato poco sopra il primo colletto due escursionisti che scendevano.


[visualizza gita completa]
:: nulla di rilevante
:: crosta portante
:: crosta portante
note su accesso stradale :: ottimo
:: 1400
Partiti sperando in di un po' di sole, siamo arrivati in cima mentre si stava chiudendo tutto; cresta finale bellina e affilata, sconsigliabile senza ferri ai piedi.
Neve lastronata durissima; in salita sono arrivato all'intermedio solo in scarponi e poi ho usato i ramponi fino in cima e per tutta la discesa: con le ciaspole si bestemmia parecchio e senza niente non si sta in piedi.
In discesa, con visibilità nulla e tracce molto labili, abbiamo faticato a orientarci fino quasi all'intermedio: stavamo scendendo troppo a sx. ma poi abbiamo corretto la rotta.
Abbiamo incrociato solo uno sci-munito, sceso mentre si vedeva ancora bene.
Con i ciaspolari Gaetano e Antonio.

[visualizza gita completa]
:: nulla di rilevante
:: polverosa
:: umida
note su accesso stradale :: pulito
:: 1500
Sterrato pulito fino alla base della rampa che porta all'intermedio.
Gita con Vincenzo per pestare la prima neve di stagione,dall'intermedio in su 30 cm di neve polverosa fino ai 40cm della cima.Saliti senza ciaspole, ma le avessi avute le avrei usate anche se c'era una leggera traccia. Meteo brillante e tempo di salita decoroso, incontrato solo 7 persone ,no skialp.Alla prox.Contraccambio il saluto a Viper.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: no problem
Solo per comunicare, per quanti ancora non lo sapessero, che - grazie ad una magia del Politecnico di Torino, all'arrivo della vecchia seggiovia (rudere) è possibile usufruire di un hotspot WIFI .
Oltre al WIFI, da quest'estate (2017) è possibile incontrare una mandria di mucche (zona bassa) ed un gregge di pecore (in alto).
Le bestie sono governate da pastori che dispongono di ben QUATTRO cani maremmani (quelli bianchi, anti-lupo).
Per cui se vi recate con il vs cagnolino.... okkio che i maremmani (assolutamente NON richiamati dai pastori) possono rappresentare un pericolo se il vs chi-wua-wua volesse fare amicizia.
Buone sgambate!


[visualizza gita completa]
Per sgranchire le gambe. Parte bassa molto umida, parte alta meglio con brezza fresca.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nessuno
Tranquilla escursione in una giornata nebbiosa e umida.
Nulla di particolare da segnalare

[visualizza gita completa con 3 foto]
Pomeriggio alla ricerca delle orme del professore.... ma figurati...sun pà fola!
Salita "classica" fuori dalla stradina ove possibile, nebbia dall'intermedio e residui di neve molle quasi inevitabile dai 2000 m
Un runner ed un'escursionista sul percorso.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ottimo
Questa non è la solita salita dal piazzale ex-sciistico, che è stato raggiunto solo in discesa, ma può essere definita:
Punta dell'Aquila per il CRESTONE EST/NORD/EST (più o meno).
In salita sono partito circa 2 km più a valle del parcheggio, dove inizia il sentiero 409, indicato anche come "Quota 1000", che si inoltra nel bosco, ben segnalato ma con parecchie discese, fino a raggiungere, dopo un'oretta, il Rio Taonera (1150 m.).
Posto molto selvaggio, buio e isolato, ma il bello deve ancora venire, perchè, non ostante una rustica palina indichi, a destra, M. Aquila, dopo pochi minuti sparisce ogni traccia umana, salvo alcune ossa biancastre (ma, forse, erano di camoscio...) e bisogna procedere a occhio.
Lo scopo della mia trovata era scoprire l'accesso all'evidente canale, nevoso fino a primavera avanzata, che, scendendo di fianco al Cugno dell'Alpet, va a formare il Rio Taonera nel vallone omonimo: il canale è alimentato dalle abbondanti valanghe che scendono dai lati ed è molto visibile, e invitante, dalla pianura o bassa valle.
Adesso la neve è quasi sparita e risalire il fondo del Rio si è rivelata impresa da capre, tra pietroni, pozze, arbusti, ecc.; con tanta neve pressata è possibile che sia salibile (se avete notizie...).
Questo canale, o forra, è delimitato alla sua SX or. da un crestone che, con andamento rettilineo e pendenza non proibitiva, sbuca a 2000 m. poco sotto la chiesetta della Madonna della Pace: anche questo ben visibile da lontano.
Purtroppo non ci sono tracce e bisogna sorbirsi 800/900 m. di dislivello su pietraie, erbaccia ripida, rododendri e altre schifezze. poi si esce sui moderati pendii sotto la chiesetta e si respira.
Se, come oggi, c'è nebbia, ricordarsi di girare a sx e salire ancora un po' di minuti per arrivare ai sentieri soliti, che vanno in punta o scendono al piazzale.
Ricordarsi anche di non avere incidenti, perchè ti trovano che hai già i vermi.
Questi posti sgarrupati e lontani dalle solite rotte, se dosati con parsimonia, mi danno una certa soddisfazione, anche perchè non devo ritornarci il giorno dopo.
Buono il caffè sul piazzale.


[visualizza gita completa]
Bella gita, neve da metà percorso in avanti

[visualizza gita completa]
Un'Aquila in mattinata, causa tempo ristretto. Bella giornata per niente fredda, con panorama spaziale.
Assetto escusionistico, presente solo un po' di neve compatta da 2000 metri in su, che non crea alcun problema.
Molti passeggiatori sul percorso come sempre.
Con Dario.
Salita n 12...

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Strada con una piccola frana e tanti detriti
Dopo una settimana di pioggia una salito all’Aquila per vedere l’alba. Partito alle 4 da casa, temporale da Avigliana a Giaveno. Nessuno all’Alpe Colombino. Salito nella nebbia con la frontale, niente neve sul terreno fino all’arrivo della ex funivia, poi pochi centimetri. A 100 metri dalla punta forte nevicata con molto vento . In punta alle 7. Impossibile resistere e fotografe. Scendo quindi alla Cappella rifugio. Le previsioni di Nimbus non possono tradire. E come previsto il cielo si apre e assisto ad uno spettacolo bellissimo. Scendendo una sola persona che sale.
Alcune foto qui: _dettaglio.php?id_reportage=49


[visualizza gita completa con 3 foto]
Visto il meteo incerto una camminata all'Aquila ci sta bene...
Pochi cm. di neve presenti dai 1700 in su ma che non danno alcun fastidio. Molto più fastidioso il forte e freddo vento che si è fatto sentire per una buona parte dell'escursione...
Diverse persone in giro.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ottimo
gita per spezzare il lungo stop... neve che si tocca da pian delle Lese in su ma che non da fastidio. Gita in mezzo alle nebbie...
non ero mai stato all'Aquila senza neve, devo dire buona per allenarsi o riprendere ad andar sui monti...


[visualizza gita completa]
Escursione vicino casa,per mettere in moto le gambe.Sentiero sempre evidente e ripido. Bella giornata di sole con foschia verso valle. Incontrati cacciatori e alcuni escursionisti. Giornata di relax.Ciao

[visualizza gita completa con 3 foto]
Per muovere le gambe. Molto umido fimo all'arrivo della seggiovia (idem al ritorno) poi meglio. In quota cielo terso perciò il panorama è stato bello. Iniziata la rapida salita alle 7.40.

[visualizza gita completa]
Preserale con gli ugettini del martedi'.
Essendo partita prima ho proseguito verso il Colle della Roussa, ma, causa nebbia che al ritorno si e' dissolta, mi sono fermata a meta' percorso.
La cresta e' escursionistica, ma comunque ci sono ai lati da entrambe le parti versanti ripidi, talvolta con erba olina, meglio non sottovalutare.
In particolare nel primo pezzo dopo la croce dell'Aquila rocce con licheni, scivolosi se umidi.
Ho fatto dietrofront 15' dopo il masso Punta Ovest Punta Meina non trovata sulla cartina.
Ottima cena alla Maddalena,
Un saluto a Gerry, Anna, Alice;
grazie a Germano G, Gemano C, Guido, Silvia, Cristina, Stefano Regis, Valeria, Marco (presente solo al dopogita per impegni personali ) per la compagnia in piola!

[visualizza gita completa con 10 foto]
Corsetta serale per ammirare una bellissima luna rossa. Cosigliata.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nessuna
Tranquilla salita in una mattina con meteo variabile: sole alla partenza, nebbia in vetta.
Panorami zero.
Salito in h. 1,27 per km. di salita 4,500

[visualizza gita completa con 3 foto]
Gita pomeridiana per non perdere la forma. Partiti alle 16.30 con molta umidità e nella parte alta nebbia. Con Maurizio.

[visualizza gita completa]
Gita post lavoro.
Schiarite e annuvolamenti.
Sentiero asciutto nonostante le recenti piogge.
Due cerbiatti mi hanno tagliato la strada all'mprovviso mentre scendevo in auto, ma per fortuna non li ho investiti.
In compagnia di Radio Monte Carlo

[visualizza gita completa con 12 foto]
Nel scegliere questa gita speravo meglio, invece salita in mezzo alle nuvole e solo in cima qualche apertura. Itinerario senza dubbio più bello in veste invernale, dove la neve nasconde un ambiente ampiamente deturpato.
Con Luna

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: ok
DogTrekking con i miei border...salito fino a metà, prima gita per il piccolo di 3 mesi ;-)...cotto!
tanta gente..arietta fresca

[visualizza gita completa]
giornata nitidissima, bel sole, temperatura gradevole.
5 cm di neve in basso che diventano 30-40 in alto.,
accumuli da vento qua e la' piu' consistenti
Alcuni ciaspolisti ma la quantita' di neve e la traccia
gia battuta secondo me
non giustificava il loro utilizzo.

[visualizza gita completa]
Giretto in serata... nulla di particolare da aggiungere..

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: tutto pulito
Giornata di allenamento ,partiti con nuvole basse bucate dopo l'intermedio da un bel sole e cielo blu e niente neve (sigh).Con Roberto "tractor"che ho male al ginocchio ma tiro come un trattore landini appunto.Parecchia gente in giro e l'unica neve che vediamo è quella delle foto dal Rocciamelone al Grampa al Rosa.Bella giornata, grazie socio.Alla prox.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: tutto ok
Le ciaspole sono rimaste in macchina, i ramponi nello zaino: non serve nulla per salire, solo pochi centimetri di neve e qualche chiazza di ghiaccio soprattutto nella parte bassa. Per il resto, polvere e pietre: per chi è abituato alla versione invernale dell'Aquila, davvero un po' desolante... due sorprese hanno però allietato la giornata: la prima è che, almeno al mattino, non c'era quasi nessuno. Noi siamo partiti alle dieci dal parcheggio e abbiamo incontrato solo un gruppetto di persone in punta (più affollamento nel primo pomeriggio, mentre scendevamo). La seconda: a Giaveno un vento "a trenta gradi sottozero" faceva presagire una vera e propria bufera in quota. Invece no: qualche folata ogni tanto, ma nel complesso temperatura gradevole, abbiamo oziato mezzoretta in punta. Giornata spettacolare, cielo blu e visuale a 360. Con Federico.

[visualizza gita completa con 3 foto]
:: nulla di rilevante
:: altro
:: altro
Questa mattina sull'Aquila c'era un po' di sole, ma si vedeva il maltempo nell'interno delle vallate.
Salita uneventful con partenza da Prafieul; neve che si misurava nell'ordine dei mm...con qualche cm solo negli accumuli qua e là.
Racchette inutili e ramponi non necessari, c'è solo da fare un po' di attenzione a non scivolare sulle pietre.
Incontrati come al solito diversi escursionisti in salita e discesa.

[visualizza gita completa]
Giornata splendida e limpida, poca neve, niente ramponi , al max le ghette.
Stanno ristrutturando il fabbricato a 1800m che diventera' un bivacco.
Un saluto a Silvano e Flora
Con mio figlio Andrea

[visualizza gita completa con 15 foto]
note su accesso stradale :: ottimo
Mi premeva cominciare l'anno in maniera attiva.Monte Aquila.Non c'ero mai stato escursionisticamente,tutto secco,che desolazione senza neve.
Ancora ottima giornata sopra le nebbie.Ma speruma ca fioca senno l'inverno se lo mangia il lupo.
Poca gente sul percorso.A mezzogiorno emmezzo a casa.Mio tempo di salita 1 ora e 55.Buon anno attutti

[visualizza gita completa con 6 foto]
terreno asciutto, senza un filo di neve .
sempre bella gita .Tempo anomalo per essere a 13 giorni dall'inizio dell'inverno.
Peccato per gli 8 " balenghi" che in moto da trial hanno rovinato la discesa con la loro puzza e rumore.


[visualizza gita completa con 2 foto]
Bella giornata, non fosse per gli schiaffi di vento freddo.
Da ri-rifare di notte.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok fino al parcheggio
Nonostante il vento forte a raffiche, arrivato in cima con vento sopportabile. Meteo in miglioramento e buona visibilità. Poca gente in giro.

[visualizza gita completa]
By night con un bel quarto di luna leggermente velato, splendidi scorci sulle nebbie della pianura e la conca di Giaveno. Sterrata in condizioni abbastanza misere con spesso strato di terriccio e pietre smosse, e pensare che la ricordavo ciclabile.. decisamente meglio con neve. Consigliato appena possibile passar di lato per prati, almeno fino al casotto. Salut

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ottimo
Meteo che per tutta l'escursione ci ha concesso una ottima visibilità....fino a 20-30 metri!
Niente da aggiungere per una gita fatta interamente in una fitta nebbia. Partiti alle 11,30 dall'albergo, arrivati in punta abbiamo abbandonato l'idea iniziale di andare al Cugno e alla Punta Gianna. Qualche cm di neve continua dai 1800 metri in su.
Incontrati due giovani escursionisti che scendevano.
Buone gite a tutti!

[visualizza gita completa]
Il libro di vetta è completamente marcio. La cassetta sotto la pietra di inverno sta nella neve per mesi e questo sicuramente non le fa bene.
Se qualche bricoleur venisse su con qualche attrezzo e la fissasse in alto alla croce sarebbe tutto di guadagnato e il ibro sarebbe utilizzabile anche d'inverno. Servono solo un trapano a batteria, viti e bulloni e qualche staffetta e distanziale di vario tipo.
Ero venuto qui senza la neve solo una volta secoli fa e non me la ricordavo proprio. Ero curioso di vedere come si presentava questa montagna in veste estivo/autunnale. Chiaramente è meglio d'inverno ma è un bel giretto anche nelle mezze stagioni, quando il tempo è così così, come oggi.
In solitaria.



[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: nessuno
Salito in solitaria in una mattinata di sole velato.Sentiero completamente pulito. Primi colori autunnali. Anche oggi parecchia gente sul percorso.
Salito in . 1,20
Km. di salita 4.500

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: nn
Cinque stelle per il piacere di avere passato una giornata allegra con un gruppo di amici.
Tempo bello all'inizio poi, nel primo pomeriggio, si è alzata un pò di nebbia.
Il vantaggio è che si raggiunge in pochi chilometri da Torino.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Percorso non particolarmente bello che si svolge quasi tutto su una sterrata malmessa. Più bella paesaggisticamente la parte finale.
Caldo mostruoso.


[visualizza gita completa]
Sgambata serale post lavoro.
Anche se erano le 17:30 parecchio caldo alla partenza, dal piano delle Lese in su fresco.
Parecchio disagevole la sterrata con pietre che si muovono, meglio dove possibile seguire il sentiero.
Strano vedere l' Aquila in veste verde e non bianca, sembra un altro posto.


[visualizza gita completa]
Da solo, partito presto e sceso presto. Meteo così così, temperatura fresca. Salito prima all'Aquila e poi al Cugno.

[visualizza gita completa]
Bell'itinerario su mulattiera, panorama stupendo lungo tutto il percorso!!! All'inizio eravamo indecisi sulla strada da prendere perche non ci sono cartelli in partenza dal parcheggio, prendete la strada sterrata che vi trovate di fronte entrando nel parcheggio, sentiero segnato con frecce rosse.
Salito con Mirco.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Neve solo da quota 1900 e tratti ghiacciati assai pericolosi.
Poi neve calpestabile fino in cima sempre però molto infida.
Per il resto tutto come da copione con vista panoramica fino al Bernina e oltre.
Temperatura da febbraio inoltrato.
Sempre bella la Val Sangone.

[visualizza gita completa]
Cominciato il nuovo anno così come finito il vecchio....

[visualizza gita completa]
Gitarola pomeridiana. Neve oltre i 1900 mt . Che tristezza. Con Angela.










[visualizza gita completa]
Neve assente alla partenza.Tracce di neve ghiacciata sul pendio che sale all'intermedia della vecchia seggiovia.Da quì in poi neve costante ghiacciata o dura il giusto in base all'orario di percorrenza.Ciaspole inutili,noi abbiamo calzato i ramponi ma più che altro per scaricare di un buon chilo lo zaino.Crestina finale insidiosa come sempre e quindi da fare con attenzione.
Salita condivisa con Franca e Nicola in una bella giornata calda in basso freddina in punta.Buon Natale a tutti.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Raffreddore e mal di gola persistenti, mancanza di idee e condizioni meteo non bellissime mi riportano all'Aquila...comunque sempre meglio che niente! Sempre mancanza di neve ma non manca il freddo. Poche persone in giro rispetto al solito...

[visualizza gita completa]
Con mal di gola e tosse una camminata all'Aquila forse aiuta...a peggiorarle! La solita Aquila con parecchie persone in giro. Unica nota stonata la presenza di un fuoristrada e di due quad questi ultimi saliti oltre i ruderi della vecchia stazione della funivia!!! Qualcuno dice che nella zona moto, quad, ecc. sono autorizzati a circolare! Sembra assurdo ma potrebbe anche essere vero...

[visualizza gita completa]
Dopo tre settimane di "sosta" e con poche ore a disposizione niente di più comodo che l'Aquila....poca neve sul percorso e quindi si cammina comodamente e velocemente. Un pò di gente in giro...
Buone gite a tutti!

[visualizza gita completa]
Gita per prepararsi alle ciaspole.
Giornata splendida sole e caldo, peccato la foschia bassa che ostruiva la visuale della pianura.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Facile gita. Giornata fresca, dapprima bel sole, poi velature sempre più importanti.

[visualizza gita completa]
Tempo variabile, nuvole, nebbia e pochi momenti di sole, ma siamo arrivati tranquillamente in cima anche se non abbiamo visto grandi panorami.
Niente acqua su tutto il percorso, meno male che abbiamo riempito le borracce prima.
Raramente ho visto tanti rododendri e mirtilli come nell'ultimo tratto verso la chiesetta della Madonna della Pace.



[visualizza gita completa]
Da solo partito presto, fresco. Per mantenere la forma.

[visualizza gita completa]
12' preserale Cai Uget To.
Bel panorama sulla pianura e il Monviso dalla croce di vetta.
Crestina finale invasa da capre innocue.
Piu' minacciosi i pastori maremmani a guardia delle mucche poco sotto, ma non mi sono lasciata intimorire.
Nebbie da ovest all'intermedio.
Schiacciato inavvertitamente con l'auto un lungo serpente un po' prima del parcheggio.
Ottimi tagliolini ai funghi e porcini impanati fritti alla trattoria "Il campanile" della Borgata Maddalena.
Auguri di pronta guarigione a Gerry che si e' fratturato la clavicola sul brecciolino del piazzale di Alpe Colombino con la moto.
Un saluto a: Francesco, Stefano, Riccardo, il furbastro Germano, Sabrina & Luca.
Stavolta grazie di aver guidato la mia Panda nell'ultima gita del martedi' posticipata a mercoledi' x meteo a Valeria

[visualizza gita completa]
Tutto pulito qualche lingua di neve che non crea problemi,meteo quasi insulso dall'intermedia nebbia totale da solo poi incontrato,durante la discesa,5 persone che salivano.Tempo di salita decoroso.Alla prox.

[visualizza gita completa]
neve continua dall'inizio del pendio sotto l'arrivo della seggiovia. Crosta nella parte alta con qualche tratto che teneva. Con Guido e Maurizio.

[visualizza gita completa]
Ha già descritto bene le condizioni mangiafioca, che ho incontrato poco sopra l' intermedia e che saluto. Io sono partito alle 9,15 e anch' io ho visto solo qualche fugace sprazzo di sereno, ma poco prima di arrivare in cima si è chiuso tutto definivamente.
Bella sgambata in attesa che nevichi sul serio!

[visualizza gita completa]
Partiti dal piazzale alle 8.00 con l'idea di usare le ciaspole, ma la poca neve ci ha consigliato di usare soltanto gli scarponcini...buona scelta anche se nella parte alta si faticava a salire su neve crostosetta e spesso umida. Buona sgambata passando tra nubi e qualche squarcio di sereno..il sole non l'abbiamo visto!!! Con Gigi e Maurizio

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ok
finalmente raggiunto la croce con lo storico amico Massi
bella gita con tempo variabile
ottimo il dolcetto superiore gustato all'intermedio!!!

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: ok
Fatta in MTB partendo da Pontepietra,700 mt di dislivello fino al piazzale(1h)poi a piotte per 860mt(1h 15min),ottima per fare fiato e gambe quando si ha poco tempo,giornata un pò così,ma almeno la meteo era perfetta.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Vista la webcam del Rifugio Balma decidiamo (un po' tardi) di sfidare il meteo: Meteo 1, Bubbolotti 0! Sole alla partenza ben presto coperto da nuvole e nebbie in salita, all'ultima rampa inizia a piovigginare, fermi a 5m dalla croce perché cima invasa dalle capre e soprattutto da due maremmani che ci sono subito corsi incontro... Pausa per asciugarci al bivacchino (in ottime condizioni) e poi giù all'auto.
Con Bubbola. Prima volta all'Aquila senza neve, d'inverno è tutta un'altra cosa... Qualcuno lungo il percorso.


[visualizza gita completa]
In velocità con gianni...invece di esser in cantiere...
W LA FUGA!!! :-D

[visualizza gita completa con 1 foto]
Partito dopo aver visto la webcam del Rifugio della Balma. Salito comunque con nuvole basse ma qualche apertura. Rientro all'auto bagnato più per l'umidità che per la pioggia. Risalito per altri 180 metri per portare a casa più di 1000 metri di dislivello, ottimo allenamento.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 19/01/20 - lupus1946
  • 12/01/20 - gieffe
  • 19/11/17 - lupus1946
  • 06/10/16 - gus54
  • 31/01/16 - ma2ry
  • 09/09/13 - amok
  • 17/09/11 - blex
  • Caratteristica itinerario

    sentiero tipo,n°,segnavia: Rare frecce rosse
    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord-Est
    quota partenza (m): 1258
    quota vetta/quota massima (m): 2119
    dislivello salita totale (m): 861

    Ultime gite di escursionismo

    16/02/20 - Scopel (Bivacco) - lancillotto
    Sentiero dalla Croce dei Lebi e poi al bivacco con tratti ghiacciati, coperti da qualche cm di neve recente. Utili i ramponcini sopratutto la mattina. Salita in nebbia totale fino quasi al valico del [...]
    16/02/20 - Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina e la Punta Raboi - lupus1946
    Molti escursionisti in giro...colpisce l'assoluta mancanza di neve sull'ultimo pendio... Le ciaspole sono rimaste sullo zaino...più utili i ramponi.
    16/02/20 - Rubbio (Monte) da San Damiano Macra - flavytiny
    Lasciata auto in piazza a S.Damiano Macra. Itinerario facilissimo adatto al post-influenza, la strada forestale che parte dal borgo subito dopo il ponte sulla dx è molto bella e rilassante. Parecchie [...]
    16/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - climbandtrek
    Sentieri sgombri da neve e ben indicati da tacche e numerose paline. Fatto l'anello come da descrizione: gita piacevole e con numerosi scorci nel bosco rado ed un bel panorama sulle vette circostanti dalla cima.
    16/02/20 - Pala Rusà (Punta) e Punta delle Lance da Pian Benot - sergio 51
    Usati solo i ramponi. Passati prima dal Pala Rusà e poi saliti alla Punta Lance, che sembra una vera montagna seria ma in miniatura: sarebbe stata interessante la, pur breve, traversata, ma le cornic [...]
    16/02/20 - Butetta (Monte) da Castellar - lonely_troll
    Gita vista mare in un bell' ambiente e con clima già primaverile. Alla partenza rosmarini e mimose fiorite e in alto niente neve, nemmeno sulla parete Nord del Grammondo
    16/02/20 - Baral (Bec) da Limonetto - dario 67
    Salita oggi un po' piu alpinistica x la presenza di tratti innevati sulla cresta e nella parte finale verso la cima si sale comunque senza problemi prestando attenzione solo nei tratti leggermente esp [...]