Entre Deux Sauts (Tète) da La Vachey

osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: sbarra a La Vachey
attrezzatura :: scialpinistica
Da sotto sembra tutto bello bianco, ma è solo un 'illusione creata dalla nevicata di ieri. Gli sci si riescono a mettere solo pochi metri prima del rifugio. Un gruppo di baldi giovani questa sera animerà il rifugio (oggi pome facevano già una discreta caciara...che invidia!!!!).
In alto ho misurato più di 50 cm di neve nuova. Ovviamente, salendo poco prima di sera, la crostaccia la faceva "da padrone". Panorama e giochi di luce veramente SUPER.
tutto a sx il col Malatrà
a sx la Gr. Rochère

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: in auto sino a plan p.
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata. Molta gente verso il Malatrà. Traccia ottima fino alla cima. In discesa alternanza di crosta portante e farina.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Bellissima giornata. Neve dua per tutta la salita.Ottima discesa su neve trasformata (non scendere dopo le 10,30)
Nel bosco sotto il Bonatti discesa devastata da incoscenti "ciaspolari"

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Da solo partendo da Planpinceaux, scalo in vetta e ritorno giu' per il (ripido all'inizio)vallone di Armina attraversando una lunga serie di coni da valanga poi il bosco.Infine Pra Sec e il rimanente tratto in piano a tornare all'auto.

[visualizza gita completa con 5 foto]
partiti da 1630 dove inizia la pista da fondo e finisce la strada. Crosta non portante per buona parte della discesa. Bello il bosco. Ottima giornata soleggiata con bei panorami sul Bianco e su Grande Jorasse. Bella la cresta finale. La cima mi risulta a 2729.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: la strada è chiusa a Lavachey
quota neve m :: 1700
La salita si svolge esattamente come da relazione, la cresta finale che porta in vetta è un pochino esposta e bisogna prestare attenzione. Dalla vetta, dove è presente una piccola croce di legno, si gode di un panorama veramente eccezionale sulla catena del Monte Bianco. La vista è simile a quella che si ha dalla testa Bernarda ma con 200 mt. di quota in più e questo ha il suo perchè. Per la discesa, abbiamo optato per un bel canalino che dalla vetta si butta giù verso il rifugio. Circa 30 mt a sx della croce (guardando verso il fondo valle, rifugio) si entra in questo stretto canale che promette adrenalina e divertimento. Comunque da non sttovalutare perchè i gradi sono circa 40 e l'uscita è stretta. Da qui in pochi minuti verso dx al rifugio. Neve dentro il canale bellissima!!!
Un grande complimento a Miky e Ciccio che non hanno mollato e sono venuti sino in vetta. Bravi!


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
ottima gita con bella neve dal rifugio Bonatti fino alla cima.
conviene iniziare la discesa non dopo le 11,00

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1300
Bella salita effettuata di mattina presto partendo dal rifugio. Molta neve lungo tutto il vallone (occhio ai possibili accumuli da vento). Dalla cima, scesi dal pendio a sud est su neve trasformata, poi proseguito su pendii esposti a nord est/nord con bella neve farinosa fino al rifugio. Da li in poi si salvi chi puo' (crosta non portante!). In Val Ferret ancora molta neve (più di un metro sui tetti delle case!)

Complimenti a Paola alla sua seconda notte in rifugio ed ai gestori del Bonatti per l'ottima disponibilità e la cucina.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada aperta fino a Planpincieux
Salito e sceso dal vallone di Malatrà. Calcolare 40min-1h sia all'andata che al ritorno nel fondovalle da Planpincieux a La Vachey. Arrivato fino all'anticima (da lì in punta placche a vento). Condizioni di sicurezza più che accettabili. Molta neve. 40-50cm di farina su fondo duro. Vallone di Armina, a giudicare dal colle, pericoloso. Freddo (temp. ore 9.00 a Planpincieux-13). Meteo spaziale. Panorama dal Bianco al Dolent grandioso, indimenticabile.
Da solo, grazie ai due sconosciuti che mi precedevano e che hanno battuto traccia.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1600
Prima gita sociale del 2007 del cai di rivarolo. nove partecipanti: quttro sci, uno snowboard, quattro racchette.
lasciata la strada dopo i due tornanti di la vachey, nel bosco il manto nevoso si presenta compatto, tritato e rigelato. Dal rifugio bonatti crosta morbida su fondo molto compatto e duro, nella parte alta numerosi sono gli accumuli e il manto sui pendii più ripidi è molto insidioso, anche perchè è stato probabilmente lavorato dal vento degli ultimi giorni, rendendo irriconoscibili le placche.

Tuttavia in tutto il vallone del malatrà la copertura nevosa è sufficientemente generosa e permette, in questo periodo di vacche magre, di godersi qualche curva in più.
Calcolate 1h di spostamento lungo lungo la pista di fondo del fondovalle.
Un saluto ai fedelissimi del mio cai.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: Da Entreves la strada per Plampinceaux viene chiusa dalle 9 alle 16.
quota neve m :: 1500
Da Lavachey seguire le indicazione per il rifugio Bonatti, il sentiero/stradina nel bosco è tutto all'ombra, bisogna arrivare al rifugio per vedere il sole e continuare nel fondo valle fino al colle .
Con il caro Luigi alle prese con le sue prime esperienze.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1600
Bella gita con ottimo tempo e gradevole temperatura. Sola località veramente innevata e senza pietre. Neve non sempre perfetta ma di buona sciabilità soprattutto nella parte alta. Unico neo il lungo avvicinamento per la pista da fondo di Planpincieux.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: strada pulita sino al bivio del Bonatti, appena dopo chiusa da valanga
quota neve m :: 1900
in salita a piedi sino all'uscita del bosco (30 minuti) in discesa scesi un pò più bassi. di notte non ha gelato e la neve era marcia già in salita. La parte finale senza neve. In discesa neve marcia ma sciabile.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1690
quota vetta/quota massima (m): 2632
dislivello totale (m): 942

Ultime gite di sci alpinismo

13/11/18 - Creya (monte) da Cogne anello valloni Liconi e Grauson - brusa
È molto difficile trovare la salita/discesa dal versante sud in buone condizioni: - se c'è poca neve, la parte bassa è tutta da camminare; - se c'è tanta neve, i tratti nei pressi di Colonna e/ [...]
13/11/18 - Klein Matterhorn o Piccolo Cervino da Cervinia - MOWGLI
Ad ogni inizio di una nuova stagione scialpinistica si pone sempre la stessa domanda, si va in zona impianti oppure si decide di rischiare sci e ossa? Cervinia ed il suo comprensorio, abbondantemente [...]
12/11/18 - Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia - everest
Come ha gia' detto Teddy abbiamo azzeccato giornata e gita...e non mi spiego come mai non abbiamo trovato neanche una traccia per una gita cosi' blasonata.La neve in alto fino a 2800 circa e' fantasti [...]
12/11/18 - Pan di Zucchero da Chianale per la dorsale dal colle Vecchio dell'Agnello - Lyskamm4500
Partiti per fare La Taillante ma giunti sotto il sole scaldava parecchio e abbiamo dirottato verso il Pan di Zucchero salendo il pendio nord-ovest in un misto facile! Giornata strepitosa peccato che s [...]
12/11/18 - Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia - Teddy
Prima scialp per me, non potevamo trovare condizioni migliori! Saliti con funivia a Plan Maison, traversato tutto a sx per poi seguire la visibile stradina che porta ad imboccare il vallone dietro la [...]
12/11/18 - Bettolina (Passo Inferiore della) da Staffal per il Colle di Bettaforca - luca94
Pensavo di trovare almeno un pò di neve lungo la stradina che sale a Sant'Anna, invece complici i 10 gradi al parcheggio e qualche mezzo che ha rimosso completamente la neve lungo la strada, sci a sp [...]
11/11/18 - Teodulo (Rifugio) da Cervinia - alfonsom
Parecchi scialpinisti in astinenza sulla traccia ben battuta e dedicata. Per noi gran botta di c... salita nella nebbia, poi l'attesa in rifugio ci ha ripagato con un brevissimo squarcio e una bella d [...]