Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiamo da Pietraporzio dopo le 9 inseime a molti altri ski alp. Salita ben tracciata fino in vetta. Ripellino a compattare il 'gruppo' sulla pala finale con bella farina ma non ottima visibilità. Arrivati in vetta scendiamo fino al Gias per l'itinerario di salita con neve che dopo la pala finale un pò peggiora visto che sotto i 10-20cm di neve nuova si sentono le tracce ghiacciate dei giorni precedenti. Rimesse le pelli saliamo al colletto che immette nel canale Nord Est. Qui bella neve nella parte alta, poi tratto in cui il fondo irregolare si fa sentire e raggiunto il vallone di nuovo bella tra una valanga e un'altra. Stradina battuta per arrivare alla macchina.
In compagnia di Vale.

Lupi...
Quasi al Gias
Parte alta
'Folla' in vetta
Non male in alto
Bella
Esce il sole mentra risaliamo
Pendio canale da sopra
Parte alta non male
Ancora bella

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da vento/Sastrugi
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Almeno una volta andava fatta... allora meglio oggi che le velature non hanno sicuramente ammorbidito i pendii soleggiati. Stradina fino al pian della Regina battuta poi buona traccia fino alla parte alta dove il vento la ha in parte cancellata. In alto neve dura ben portante con buon grip allora due giri li facciamo. Parte centrale crosta non portante indegna per 200m circa mentre il bosco molto meglio delle aspettative. La stradina è un toboga in neve dura e se si taglia malgrado le molte tracce si scende bene. Pratone finale su neve portante e poi stradina per il rientro.
In compagnia di Vale.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: arrivati con cautela a Pietraporzio
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi scelta obbligata dal meteo per mediare piacere e sicurezza. Tracciato della pista fondo già coperto da circa 15/20 cm già alla partenza che ci ha obbligato a tracciare sin dall'inizio. Ambiente da favola da godere nella massima pace e tranquillità. Peccato per Eolo che dall'uscita del bosco sino alla casetta si è fatto sentire eccome. Le creste sbuffavano a gogo e allora stop. Discesa divertente e piacevole su pendii immacolati e poi nella pineta wow che sballo... . Al pian della Regina sorpresa al rientro. Il gatto aveva battuto la pista. Rientro in paese scorrevole e divertente. Ottima sosta rifocillatrice all' Oste D'OC. Alle prossime
Con il fido Davide che praticamente ha tracciato tutto il tratto nella pineta. Come sempre instancabile...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Regolare
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti ore 9.40 circa dall'abitato di Pietraporzio con nevicata in corso. 20/30 cm di neve fresca su fondo compatto. Risalita la pista sci di fondo fino al piano della Regina... Poi presa direzione nel bosco verso Costabella del Piz... Dove ci siamo fermati a quota 2100 circa per vento smisurato. Discesi al riparo nel bosco su neve divertente fino a valle .
Grazie a Beppe... Compagno di gita...


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: ventata
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi il vento ha cominciato a soffiare, purtroppo... Per fortuna solo sul crestone finale, dove ha ventato un po' la neve. Per il resto del percorso ancora bellissima farina, con poche tracce. Gente anche al Cavias. Stradina sciabilissima fino al paese.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Divieto attivo a Pietraporzio
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Una Costabella fuori stagione... Si portano gli sci da Pietraporzio per un'oretta poi ancora due o tre metti leva nel bosco di pochi metri. Dal Gias neve abbondante e molto bella. Due giretti sulla parte finale con neve dura e uno straterello di fresca sopra proprio non male. Sotto primaverile un po' cotta vista l'ora fino a levare gli sci.
In compagnia di Vale, Silvia e Carlo.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Lasciato auto a circa 10 min a piedi da Pian della Regina
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: snowboard

Prima gita corso SBA2 scuola Sucai
Lasciato auto a 10 minuti da pian della Regina causa alcuni tratti con neve e ghiaccio .... e auto con ruote da spiaggia, ma si arriva tranquillamente fino al piano con termiche e 4x4. Cinque minuti di portage e si parte con ciaspole e split ai piedi. Si segue il sentiero che sale nel bosco verso nord. In basso non molta neve ma man mano che si sale aumenta.
Usciti sui piani superiori il sole scalda ma grazie alla sciolinatura delle pelli niente zoccolo. La parte alta di salita ha i pendii un po' carichi per l'ultima neve caduta ma grazie agli skialp che ci hanno preceduto, non ci tocca battere traccia.
Primi 250 m in discesa, come direbbe qualcuno.... sole e powder..., circa 25 cm anche se un pelo appesantiti, ma comunque veloci. Parte mediana fino praticamente a inizio stradina, neve trasformata, ma sempre portante e veloce. Una volta imboccata la stradina nel bosco, neve più pesante e sfondosa, ma i moti tagli ripidi la rendono divertente comunque. Con qualche ingaggio si arriva fino il fondo evitando quasi tutto il sentiero.
Quattro stelle per la parte alta decisamente divertente, si riescono tirare curvoni a tutta.
Grazie ai tre skialp (amici di Ely e Roby), per la traccia e Beppe per l'ottima scelta (oculata) viste le condizioni.
Unica nota negativa, ho perso il telefono in discesa in un taglio nel bosco a circa metà strada del sentiero.
Se per caso non lo trovano prima le marmotte e qualcuno ci si imbatte dentro chiami il 011 5618698.
Grazie


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: in auto sino a Pian della Regina -4 x 4 autovettura con ruote termiche
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivati a Pietreporzio, con l'idea di fare il Tenibres, imbocchiamo la strada per il Pian della Regina, troviamo tratti di neve quasi subito e desistiamo.Tornati indietro incontriamo amici della SUCAI (grazie Elisa e Roberto) che ci riferiscono che hanno avuto conferma della percorribilità della strada fino a Pian della Regina, e che hanno come meta la Testa della Costabella del Piz. Visto l'innevamento in zona più copioso di quanto avevamo immaginato, decidiamo di cambiare meta e di fare una gita più breve. Arrivati a Pian della Regina in auto, pochi minuti di portage e partiamo subito sci ai piedi seguendo il sentiero che sale tortuoso verso nord.
La neve non è così abbondante sulla stradina/sentiero e la battitura è poco faticosa. Usciti sui piani superiori il sole scalda sempre più il manto nevoso ed in alcuni tratti si cominciano ad avere problemi di zoccolo sotto le pelli...Andrea non riuscirà più a liberarsene ed arriverà stoicamente in cima con uno zoccolo mostruoso sotto gli sci.
La parte alta di salita ha i pendii abbastanza carichi per l'ultima neve caduta, e siccome non è ancora salito nessuno, ci tocca battere traccia su 20 cm abbondanti di neve già un pò appesantita dal sole. Arrivati in cima, splendido panorama sulle cime circostanti, peccato per le nuvole presenti in lontananza che non permettono di spaziare con la vista a più ampio raggio.
Parte alta della discesa su farina un pò pesante ma molto sciabile. Parte mediana della discesa fino oltre la baita su neve trasformata, sempre più portante e divertente man mano che si scende. Una volta imboccato il bosco più fitto, neve molto pesante, sciabile con fatica, verso la fine è consigliabile non avventurarsi troppo fuori dal sentiero stradina, il fondo non è più così consistente.
La valutazione della sciabilità è una media tra le quattro stelle abbondanti della parte superiore e le tre stelle della parte inferiore, che verso la fine del vallone sopra Pian della Regina tendono ad essere due.
Giornata di sole in ambiente splendido, solo noi e i ragazzi dello SBA2 della SUCAI sul percorso.
In ottima compagnia degli Andrea, formazione consolidata che è sempre garanzia di belle scorribande sui monti.
gita coronata da un abbondante pasto alla racletteria La Meridiana di Sambuco: antipasti squisiti ed un agnello sambucano favoloso


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok
attrezzatura :: scialpinistica
Bella traccia che segue la strada sino a Pian della Regina e poi una sterrata che sale ripida nella fitta pineta sino a sbucare in un bellissimo bosco di radi larici centenari; da qui seguendo dossi e spianate punta in cresta e poi alla cima; fuori dal bosco siamo accompagnati da violente raffiche di vento che fortunatamente si alternano a brevi momenti di pausa; in discesa inizialmente crosticina pressata da vento ma ben sciabile, scendendo migliora con bella farina sin nella parte alta del bosco, poi più umida ma sempre ben sciabile; stradina di discesa molto scorrevole.
In compagnia del Dovio's Group


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok fino a Pietraporzio
quota neve m :: 700
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata splendida, solo il vento (forte a tratti) nella parte alta ha dato un pò fastidio. Un tot di tutine che salgono e scendono. Traccia perfetta; visto valanga a lastroni attorno ai 2200m di fianco al tracciato. Discesa buona un pò ventata in alto, ottima nel bosco e poi appesantita man mano che si scendeva al Pian della Regina. Gente anche al Vaccia.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Volevamo fare la Testa del Ferro , ma vista la temperatura alta 1° sopra zero , alle 8,00, abbiamo deciso per il Costabella .
Bella salita tutta tracciata molto bene .
Il tempo prima velato si è rasserenato e poi e nuovamente peggiorato . In vetta un vento teso ci ha abbastanza disturbato , ma più in basso di 100 metri si è calmato . Purtroppo il vento , la temperatura alta ed una elevata umidità hanno peggiorata la bella neve polverosa trovata in salita . Noi scendendo dalla vetta siamo andati al colle quota 2505 sopra il vallone del Piz .
Il vallone bello ripido e con parecchie tracce è risultato abbastanza impegnativo ma ben sciabile sino a quota 2200/2100 poi la neve si è molto appesantita e siamo scesi con cautela seguendo le zone alberate per evitare possibili rischi vista la pendenza . Siamo sbucati nel vallone del Piz a quota 1800/1850 comunque soddisfatti di un percorso molto interessante .
Le 4 stelle sono magari abbondanti per la neve nella parte intermedia ma se fossimo scesi un ' ora prima sarebbe stata sicuramente molto meglio .
Erano molti anni che desideravo fare questa variante , dal giorno in cui Ugo Bottari che saluto aveva relazionato questo percorso .
Un saluto a Livio incontrato mentre scendeva !


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Pietraporzio con ancora cielo nuvoloso e da li a poco inizia a nevicare e ci accompagna fino in vetta. Stradina per il Piano della Regina battuta dal gatto, dal piano alla vetta tutta da tracciare. Neve polverosa tra i 20-30cm che posa su uno strato più compatto. Discesa spettacolare, polvere intonsa dalla croce di vetta fino al piano della Regina con il cielo che ci concede una schiarita.
In compagnia della Vale e di Fra.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Stradina per Piano della Regina al limite ma ben sciabile i problemi sorgono dopo... Il bosco come immaginavo non è continuo e in salita obbliga a qualche metti leva, in discesa tra i 1800 circa e i 1600 conviene farsi una passeggiata. Da sopra i 1800 stradina innevata (un pelo ghiacciata) e dal Gias neve stranamente polverosa fino al limite del bosco. Sopra crosta portante e qualche accumulo di farinella compressa. Puntato l'arrivo del canale est che mi sono sceso per 400m su neve mollata il giusto (scopo della giornata). Quindi ripello e saliti in vetta dove addirittura c'erano altri ski alp... Discesa su crosta portante fino al bosco, un po' di farinella nella prima parte del bosco, stradina ghiacciata, passeggiata e da Pian della Regina stradina battuta divertente.
In compagnia della Vale.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
ottima neve durante la salita, purtroppo non abbiamo raggiunto la punta per vento forte. ATTENZIONE AGLI ACCUMULI!.
prima parte della discesa ottima neve farinosa.
seconda parte neve fresca ma umida e pesantuccia.
attenzione alle pietre affioranti nella parte finale dello stardino

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ben diverse rispetto al giorno prima. Oggi neve carica di umidità che mi ha regalato un super zoccolo per quasi tutta la gita. Un grazie alla tipa che mi ha dato la sua sciolina, altrimenti sarei tornato indietro molto prima. Mi sono fermato poco prima del colletto a dx della cima perchè tirava pure vento forte.. In discesa neve lentissima e pesante fino alla fine del bosco. Nel boschetto finale c'è solo un breve tratto con pietre affioranti, altrimenti l'innevamento è in generale abbondante. Stradina finale divertentissima e battuta. Temperature altine.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti verso le 8, freschetto alla partenza -4° circa. Saliti su buona traccia 'locale' fino al Piano della Regina da qui tutta da tracciare. Neve più asciutta di ieri ma in alto il vento ha lavorato creando una fastidiosa crosticina. Solito ripellino sotto la vetta e discesa così così nella parte alta, spettacolare nella parte centrale poi conviene seguire la stradina per ampi tratti nel bosco e qualche pietra qua e la si tocca... Da pian della Regina strada tritata dai passaggi di chi ha puntato il Vaccia.
In compagnia di Vale, Koba e Andrea. Solo noi su questo itinerario e già vale la giornata...


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora una bella discesa su farina nella parte alta e poi su crosta non portante ammorbidita dal sole. Unico neo il forte vento in vetta che non ci ha permesso di gustare il panorama e che ci ha fatto scappare e le molte tracce esistenti. Comunque una gran bella discesa tutta sciabile. In compagnia di Nicola, Nino, Alberto, Massimiliano, Roberto, Andrea , Pino ed il giovane Alessio. Oggi a Nord abbiamo ancora trovato condizioni buone.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima mattinata antistress in solitaria, incontrato solo un gruppo di francesi all' inizio poi in cima nessuno, fantastico. Giornata bella e fresca, neve ancora farinosa nella parte alta, poi sotto purtroppo inizia a fare il crostone non portante. Gita sempre lunga e di grande soddisfazione dato il panorama appagante.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita, peccato per meteo nebbioso.Parte alta della gita con neve farinosa mentre sotto le grange nel canlone inizialmente divertente ma poi meno godibile. in gran compagnia con jack e chia!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con sole e caldo da Pietraporzio, più su si saliva più il cielo tendeva a chiudersi.
Fino a poco dopo il colletto a 2400 metri seguiamo la traccia (autostradale), poi ci immergiamo in un mare d'orzata e sono i segni dei rampant a guidarci fino in vetta. La discesa dalla vetta con visibilità così limitata non sarebbe stata banale: il gps una volta tanto si rivela davvero utile.
Neve polverosa lassù dove non vedevamo nulla, appena più umida più in basso ma sempre piacevole, quindi divertente canalone giù verso pian della Regina.

Gran sgroppata e gran giornata con Dani e Deb, as usual.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Pistone batttuto fino a pian della regina quindi neve crostosa e da bosco in poi neve farinosa che diventa pian a piano abbondante.Salita affrontata con buona andatura.dalle grange in poi chiusura progressiva delle nuvole e nel ultimo tratto completamente nelle nubi. Discesa nelle nubi seguendo traccia gps a ritroso per i primi 200 m.quando le nuvole ci hanno dato un po’ di visibilità ci siamo divertiti ma le gambe hanno iniziato a incendiarsi..
Bollito come mai! Grazie al supporto dei soci karlyle e kia.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Alla partenza un bel sole ci dava grandi speranze sulle condizioni metereologiche, ma arrivati intorno alle 11 siamo ritornati nel solito Galles degli ultimi we! Peccato x la poca visibilità in alto visto la tanta neve e ancora farinosa che si trova,poi intorno ai 2300 si trova un breve tratto un po' crostoso. Scesi a sinistra dalle grange divertentoci nel canale fino a circa 150 m sopra a pian della regina dove si trova crosta nn portante molto segnata che mette alla prova i quadricipi ormai cotti.
La costabella rimane ogni volta proprio una bella gita e ottima giornata grazie al caro muve' e alla sua guida di discesa e al super fisico!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: posteggio in piazza a Pietraporzio
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata iniziata ( e terminata )bene con parentesi di visibilità pressoché nulla in prossimità della vetta. Calzati gli sci sulla pista battuta abbiamo seguito l'evidentissima traccia ( anche se siamo riusciti lo stesso a perderla per una ventina di minuti .....e ancora si vedeva qualcosa....)fino a quota 2450 ove la visibilità ha cominciato a peggiorare. Nonostante ciò siamo arrivati a quota 2650 ove ci siamo arresi alle nuvole basse ed abbiamo fatto dietrofront( Ezio è riuscito ad arrivare in punta prima del peggioramento delle condizioni meteo ).
La bellissima neve della parte superiore ci ha permesso di scendere nonostante la pessima visibilità ( rigorosamente nei pressi della traccia di salita ), un breve intermezzo di neve crostosa ( ma scendendo si cominciava a vedere qualcosa )dopodiché abbiamo trovato ampi spazi ove lasciare le nostre firme.
La gorgia finale è stata la chicca su una bella gita anche se effettuata con meteo inclemente.
Infine neve tracciata dura, con croste, al pian della Regina e pista perfettamente battuta ( duretta )fino a Pietraporzio.
Stimato ( finche si vedeva qualcosa ) una ventina di skialp sull'itinerario tra cui una decina di genovesi ( che saluto )con cui abbiamo condiviso gran parte della salita.
Con Dario, Ezio, Sandro


[visualizza gita completa con 7 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 700
attrezzatura :: scialpinistica
Partito da Pietraporzio,ovviamente con abbondante innevamento,su pista battuta dal gatto fino al Pian della Regina dopodiche' su traccia esistente dei gg scorsi fino in cima.Discesa: primissimi metri su neve pressata ma dopo ancora tanta bella farina asciutta e leggera e spazi intonsi fin oltre il casotto ( 2100 mt),poi tutto a dx sono sceso sempre nella gorgia ( molto piena)con molti passaggi, spazi piu' ristretti,neve un po' piu' laboriosa,ma..non ci sono alberi !! Quindi breve risalita per andare a incrociare il pendio canale nascosto che con ottima farina e solo 2 passaggi di Massimo e Gino...( non me ne vogliano se ho svelato questa chicca conosciuta da pochissimi)va' a finire direttamente su pian della Regina.Da li' su strada battuta dal gatto fino a Pietraporzio
Da solo piu' una quindicina di altri ski-alp.
Meteo.freddino al mattino ,ma poi si stava bene,solo un po' di brezza in cima




[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
oggi costa-moltomolto-bella :) sia per la neve che per il tempo ben soleggiato; in alto abbiamo trovato ancora molte zone senza tracce che ci hanno regalato una bella discesa; nella parte finale ci siamo tenuti nei pressi della stradina, tagliando dove possibile;
in tutto oggi una ventina di scialpinisti .
Saluti a giancarlo (con la sua laika) che, oltre alla piacevole compagnia, ci ha offerto il caffè dei sette infusi magici...
grazie a carlodg per il suggerimento :)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi una Costabella in condizioni spettacolari, tanta neve fresca asciutta con traccia impeccabile parte alta con non piu di una decina di tracce, la strada in discesa non l'abbiamo neanche toccata scendendo nella gorgia ben intasata come si vede raramente.
freddo il giusto sole splendido
poi le foto
oggi un gruppetto di Geki liguri molto soddisfatti
domani non sara piu cosi intonsa ma spazi in alto ne restano.....

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
visto minimi distacchi per tutta la parte alta del percorso e sentito numerosi assestamenti se non partire valanghe di dimensioni da piccole a medie.nel complesso però il percorso è sicuro per i primi 1200 mt dove la traccia che abbiamo seguito noi, si ferma.nella parte superiore, ossia dal colle della mirà in su tracciato facendo ben attenzione a non tagliare i pendii e fermandoci sulla spalla 30 metri sotto la cima vera e propria in concomitanza di una croce di metallo.
gita dalle condizioni stratosferiche in sintesi di neve/meteo/paesaggio. partiti presto da pietra-orazio(7.30) per necessità di rientro fulmineo.stradina fino a pian della regina di marmo tritato attorniata da crùstasa, salendo la neve migliora sempre di più fino a diventare farina pesante ma ottimamente sciabile. si incontrano nelle parti più esposte al sole delle zone di crosta sottile ovviamente non portante ma sciabile o evitabili stando in traccia.noi abbiamo seguito un binario tracciato in maniera esemplare da due sciatori che hanno affrontato quest'itinerario probabilmente ieri. ad eccezione delle loro tracce tutto intonso. questo binario andava a morire come specificato nel commento tecnico sotto l'ultimo risalto prima del bivio mirà. noi si è optato per continuare battendo in circa venti centimetri di neve farinosissima fino alla spalla sotto la vetta che per motivi di sicurezza poteva bastare. in punta vento patagonino che ci ha fatto scendere subito su neve tra le migliori di quest'anno.pendii solo per noi fino al pian della regina se si escludono le sopracitate. in discesa trovato due comitive una di francesi ormai di casa in queste zone e una di svizzeri accompagnati da guida cuneese. neve 5 stelle su tutto il percorso fino al pian della regina sopratutto sul letto del fiume che essendo in condizione ottimale ci ha regalato una giornata di freeride degna di un servizio su skialper.
in compagnia del maestro ed amico claudio.
gita consigliata prima che sia definitivamente ravanata come lo scroto di un toro messicano.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Buono
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: snowboard
Bella farina anche se a tratti già un po’ ravanata comunque ben sciabile.
Percorso a tratti quasi in piano che obbliga ad una bella rincorsa.
Gita da fare adesso!
Perso bastoncini black diamond blu argento a cui ero affezionato perché regalo di persona cara
Ricompensa sicura per chi li trova
Cell 3401535583
Grazie Fabio


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Tracce dappertutto compresa quella verso la Costabella, peccato che ad un certo punto e' finita la pacchia, le tracce vecchie erano cancellate dalla neve di riporto e quella nuova si fermava a 2459m.
Ho proseguito a battere; dritto dove probabilmente c'e' la cima scialpinistica, 2742m c'erano delle valanghette, allora sono salita verso sx alla croce 2652m.
Primi 200m la neve comincia ad essere leggerermente crostosa, seguono 1000m di farina asciutta bellissima, un po' dura la stradina sotto il Pian della Regina.
Si possono azzerare i 10' di portage sfruttando la pista di fondo, poi si taglia a dx.

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni di neve farinosa su tutto il percorso, solo nella parte alta bisogna stare attenti alle numerose pietre nascoste dall'ultima nevicata, ma stando negli avvallamenti si possono evitare.
Parte bassa nella stradina/boschetto abbastanza ravanosa. La gita è già abbastanza tracciata ma rimangono ampi spazi intonsi.
Per il resto tutto magnifico, compreso l'ambiente bucolico.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
finalmente farina a volonta!! peccato che nella parte prossima alla punta si toccano pietre..
circa 20cm di fresca su fondo duro sul percorso
circa una trentina di persone sull intinerario
la splendida discesa e il meraviglioso ambiente ci ha reso tutti allegri!!!
ciao compagni di gita....
ciao a tutti....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti per primi su pendii intonsi e dietro di noi il mondo... Neve leggerissima su tutto il percorso levo una stella perché in alto bisogna fare attenzione alla mancanza di fondo... Fatto due ripelli sulla parte alta, oggi ne valeva la pena, e poi scesi all'estrema sinistra trovando ancora ampi spazi intonsi.
In compagnia di Vale, Fra e Carlo.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
In alto tutto pelato, cresta e vetta zero neve.
Dalla spalla siamo scesi lato Zanotti, risaliti al Passo di Schiantalà nella bufera.
Passati dietro Punta Zanotti siamo sbucati per canalino davanti a Becco Alto del Piz, da qui rientriamo con visibilità scarsa per l'omonimo Vallone.
Neve molto lavorata dal vento, ci sono lastroni soprattutto a nord est.
Giro deciso al momento in base a cosa trovavamo, tutto sommato bella sgropppata in ambiente.
Con Pietro.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Posteggiare in paese
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
La neve si è appesantita parecchio a causa dei venti caldi e umidi. La più bella è nel tratto centrale (farina) .qualche sasso nella stradina nel bosco.
Pochi sul percorso. In alto farina compressa e tratti pelati. Dopo aver lasciato gli sci all'anticima abbiamo raggiunto a piedi la vetta effettiva.
Seconda volta x me quassù
Ultima gita per quest'anno.
Con l'iñmancabilè Tiziana
Buon 2018


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Parcheggiato nel centro del paese di Pietraporzio
quota neve m :: 600
attrezzatura :: scialpinistica
Ore 9 circa partiti dall'abitato di Pietraporzio... Circa 500 metri di portage' su strada pulita e si calzano gli sci... Alla partenza cielo coperto.. Alcune gocce d'acqua e clima fresco... Circa 25 cm di neve fresca caduta nella notte... Salendo il tempo é cambiato del tutto, vento importante che ci ha accompagnato fino alla vetta... Nel contempo rialzo termico notevole... In discesa neve variabile tra croste... E cumuli di farina riportati dal vento nella parte alta... Poi iniziato il bosco alcuni tratti sciabili tra neve fresca umida e tratti crostosi.... Nella parte finale prevalentemente neve molto umida e pesante.... Che si può comunque tralasciare scendendo lungo la stradina ampiamente lisciata dai vari passaggi...
Altri dieci scialpinisti circa.. Visti andare in vetta... Grazie a Massimo e Diego per avermi sostenuto fino in cima... Alle prossime...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte da Pietraporzio con innevamento abbondante e freddo pungente. Al pian della Regina facciamo il giro largo per non essere scoperti... :)... Arrivati al Gias saliamo prima nel vallone che sale alla Testa di Cavias chi più chi meno visto che l'impavida non si cura di noi e punta la meta finale... In vetta vento Patagonico e ultimo pendio su varie croste da vento poi neve bella bella... Bosco intonso quindi divertente e stradina finale tipo pista a fine giornata segnata da innumerevoli passaggi. Solo noi su questo itinerario.
In compagnia di Vale, Koba e Sandro.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Nelle condizioni attuali, gita per amatori lievemente masochisti che non amino solo le gratificazioni delle belle discese, ma anche dell'ambiente: duretta la stradina battuta dal gatto fino a Pian della regina, il piano con crosta mediamente portante, poi nessuna traccia, tutta la mulattiera, dai 1500 ai 2100 con crosta che si rompe e ghiaccioli caduti dagli alberi che limitano la tenuta delle pelli, gli ultimi 600m disl. con farina, zona con croste e sulle dorsali compattata sciabile. Discesa discreta in alto, ma nella stradina occorre trovare il sistema di rallentare, dato che gli sci scorrono parecchio ma sono presi nella crosta e non si gira. Freddo fino a - 8° circa, con l'acqua che ghiacciava nella bottiglia e il tè nel termos freddo.
Ambiente magnifico, soprattutto nella parte alta. Da solo, non vista anima viva. Contatto telefonico trovato (con TIM) solo in un punto a circa 1900 metri, quando si è bene in vista del fondovalle.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Neve continua da Pietraporzio e stradina fino al pian della Regina battuta. Bosco con solo alcuni tratti scoperti ma che consente di non levare mai gli sci in discesa. Parte alta lavorata dal vento e complice la scarsa visibilità di oggi rende la sciata non ideale. Bella la neve nella parte centrale mentre nel bosco le temperature alte hanno reso collosa la neve. Stradina finale piacevolissima anche se al limite.
In compagnia di Vale, Koba, Fede e Luca.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Dal park a Pietraporzio, 5 min. a piedi sulla strada fino all'ultima casa dove un cartello e telecamera impediscono il proseguo in auto. La neve comunque inizia 100mt. oltre, battuta dal gatto fino a Pian Regina. Da li traccia battuta per imboccare la lunga e ripida forestale, comoda per risalire il ripido bosco intersecando varie radure segnate da tracce di discesa. Solo un tratto scoperto di 30mt. lineari ma innevamento comunque consistente. Si arriva alla baita 2120 dove il vallone si schiude in tutta la sua bellezza con innevamento abbondante fino in vetta. Ottime placche portanti nel primo tratto di discesa poi tutta primaverile al sole e farina vecchia pressata su altre expo. Solo noi 5 in tutto il vallone, panorami strabilianti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti entusiasti ,25 cm di farina in basso,traccia gia' presente,all'uscita del bosco (mt 2000 circa)cominciamo e vedere slavinamenti piccoli e grandi un po' dappertutto,anche in posti dove non ricordo di averli mai visti ,si continua in compagnia di numerosi assestamenti ,a quota 2200 risaliamo una slavina e osservandone la parte superiore e relative fratture reputiamo la situazione non bella,a quota poco oltre 2400 mt in prossimita' del breve ma ripido passaggio per i pendii superiori si decide per il dietro-front .Discesa:pochi passaggi precedenti,bella farina ma non eccelsa(abbiamo pensato 3,8 ***)condizionata anche un po' dalla non perfetta visibilita' causa velature,nella parte bassa del bosco un po' di ravanamento (100-150 mt dsl) nel taglio dei tornanti,dopodiche traverso del Pian della Regina molto scorrevole e poi bella discesa su strada ben innevata ma non ancora battuta dal gatto fino a Pietraporzio

Gruppone di 8 persone Matteo,Massimo,Mario,Guido,Ezio,Ezio,Daniele e sottoscritto
Meteo,alternanza di velature alte,no vento ,temperature nella norma




[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dal parcheggio su 10cm di neve fresca che aumentano fino a 30cm nella parte alta del bosco. Saliti sotto una fitta nevicata fino al Gias poi inizia a schiarire... Tutto come calcolato ad eccezione del vento molto forte anche in basso che ha creato accumuli e ha ripulito le creste. Discesa bellissima cercando in alto i punti non ancora spazzolati dal vento e in basso i tratti di bosco non tritati dai passaggi precedenti.
In compagnia di Vale e Fede scelta della gita condizionata dai pneumatici dell'auto... :(..
4 skialp davanti a noi..


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Si riesce a partire ancora da Pietraporzio sci ai piedi ma nel bosco ci sono già alcuni tratti senza neve sopra il piano della Regina. Sopra il Gias la neve diventa polverosa anche se il vento e le tracce dei giorni scorsi un po' la hanno rovinata. Pendio finale sempre bello che vale il ripello. Scesi per l'itinerario qui descritto fino al bosco e poi risaliti per prendere il canale che scende verso il vallone del Piz. In quest'ultimo bella neve fino a 1900 poi valanghe ghiacciate, stradina ghiacciata, pista di fondo... Sopravvivenza in una parola...
In compagnia di Vale, Fede e Bisa100.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Macchina a Pietraporzio
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Gita Tracciata.
Alcune traccie scendono verso il bosco, la maggior parte nel vallone della Mirà.
La pista conduce bene fino al Pian della Regina.
La parte inferiore del bosco ha poca neve, alcuni l'hanno scesa togliendo gli sci tre volte.
In alto migliora.
Farina da Urlo dalla punta fino a metà del vallone della Mirà.
Al di sotto dei 2000/1900 la neve scarseggia e si toccano fondi di valanga e alcune pietre.
La stradina che riporta al Pianoro è costellata di valanghe fastidiose e se si esce si tocca di sicuro.
Ne è valsa la pena per la bella sciata in alto e il paesaggio ma per godersela bene credo bisogni aspettare una nuova nevicata.
Sconsiglio la discesa nel bosco.
Oggi in 10 in un clima molto festaiolo.
Buon Natale a tutti e grazie per la gita :)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Gli sci si calzano a Pietraporzio e si riesce ancora ad arrivare in paese con gli stessi malgrado che il 'pirla' con la motoslitta cingolata ha ben ben devastato la strada fino al pian della Regina. Neve dura fino a 2200m circa e poi farina spettacolo, in alto più di un metro di neve. Ultimo pendio che vale il ripello poi sofferenza dal Gias a Pietraporzio...
In compagnia della Vale e del Koba.


[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
prima uscita SA2, uscita propedeutica con picca e ramponi in cresta salita nel vallone del ciaval e discesa nel vallone del rio de lpiz

[visualizza gita completa con 2 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Nonostante questa gita sia una classica non l’avevo mai fatta. Ambiente vario e bello; ottimo panorama. Farina nella parte alta e ovunque su esposizione nord; leggera crosta invece dove la neve è stata toccata dal sole. La discesa per il sentiero obbligato nell’abetaia è abbastanza agevole. Nella parte medio alta della gita qualche pietra l’abbiamo toccata. Scesi tra i primi, abbiamo ancora trovato tratti intonsi. Con Manu.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
oggi costabellissima :) una stella in meno alla sciabilita' perché nella parte bassa non era proprio tutto intonso; la stradina e' stata velocissima da scendere perché e' liscia e non (ancora) gelata; il tempo splendido, il paesaggio e il pranzetto all' oste doc hanno reso la giornata da incorniciare
saluti a chi e' affezionato a certi luoghi e così poi ci si vede li' e questo fa piacere

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema
attrezzatura :: scialpinistica
Salita:ovviamente da Pietraporzio su pista da fondo battuta ,su leggera spruzzata di neve,che aumentava salendo ,20-25 cm in alto farinosissima su fono piu' pesante ma non crostoso.Da pian della Regina seguito il classico vallone del Ciaval,bosco in veste invernale con vestito da festa .Discesa,fatta in variante:farinosissima dalla punta fino al colle Nord-Est (mt 2485 risalita di 10-15 mt) della Testa della Costabella del Piz per poi buttarci nel ripido canale di Mira' che va a sfociare nel vallone del Piz ( a valle del rifugio Zanotti)a quota 1890 circa,da qui' tenendo i versanti di destra piu' in ombra fino a pian della Regina trovando ancora ampi spazi di farina anche se con pendenze modeste e ultima parte su pista da fondo con neve poco scorrevole ma ormai la gita era fatta..Il canale Mira' nella parte alta e' un po' magro di neve con numerose pietre in agguato coperte dall'ultima soffice nevicata,dopodiche' bella discesa in farina cercando gli spazi non ancora tritati dai precedenti passaggi.
In compagnia di Mauro,Piero,Nane,Mario,meteo ottimo,assenza di vento.
Il canale di Mira' ,vista la ripidita' e le scariche laterali seppur con debole nevicata,necessita di attenta valutazione .


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Grazie a Luca76 per la dritta.
Confermo in tutto e per tutto il suo commento.
... un ulteriore ringraziamento alla Grotta di Vinadio che ci ha rifocillati alla grande dopo la fatica e il freddo!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7.30 da Pietraporzio, la pista di fondo agevola la salita fino al Pian della Regina, poi tutto immaccolato. Fatto traccia fino al Gias poi tre locali sono arrivati con veloci falcate in soccorso :) Saliti con loro fino in vetta, ripello per recupero Vale e poi discesa da sballo su neve polverosa ad eccezione dei primi 50m dove il vento aveva lavorato. Bosco imbarazzante. Incontrati diversi scialpinisti che salivano mentre scendevamo.
In compagnia della Vale come sempre ottimo soggiorno Sambucano...


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Si sale fino al Piano della Regina ma c'è il divieto...
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo le gite senza 'camallo' di ieri oggi si decide per una escursione esplorativa con tratti mistici per ricordarsi della stagione in cui siamo... Gli sci non amando le pelli si possono calzare a 2000 circa... Poi si gioca a Tetris o quantomeno l'impegno è lo stesso per passare tra le rocce alla fine del bosco... Pendietto est con sci a spalle e finalmente neve continua. Ultimo pendio con neve zuccherosa che visto che siamo arrivati fino li diventa l'apoteosi del ripello. Saliti fino alla vetta vera a piedi e rientro verso il vallone del PIZ che consente di scendere fino a circa 2100m con sci ai piedi, poi bosco ripido e strada fino alle macchine. Nel complesso 1000m sci ai piedi si sono anche fatti (ripelli inclusi) e 600m sci a spalle...
In compagnia della Vale e della Fede... Buon anno a tutti...


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale ::
attrezzatura :: scialpinistica
Pessima neve ed in alto visibilità 0.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Strada sgombra sino all'imbocco piste fondo di Pietraporzio
quota neve m :: 600
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita in ambiente superbo. Innevamento consistente da Pian della Regina in sù. Seguito traccia molto ben conservata sino alla baita. Da lì in poi il vento ha lavorato molto coprendo le tracce precedenti. Ci siamo fermati al colletto poco sotto la cima per il forte vento. Discesa molto difficile su croste poco sciabili che ci hanno fatto dannare. La situazione è migliorata un pò una volta giunti al bosco comunque molto ravanato dai numerosi passaggi precedenti. Sosta rifocillatrice a Sambuco per recuperare le energie.
Oggi con Andrea, Davide, Demis e Matteo che ha dovuto rientrare prima per impegni di lavoro.
In discesa vista una coppia di skialper francesi che stavano salendo.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: .
attrezzatura :: scialpinistica
Tutto già descritto bene dal compagno di gita checco, se non fosse che era privo di mezzi x immortalare questa gran giornata di powder. Ecco una bella carrellata di foto

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Pulita a Pietraporzio
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Un mare di Polvere merita 5 stelle.
saliti alla normale e scesi alla Mirà.
Domani con le nuove nevicate tutto cambierà.

Un saluto allo skialp che ha ripellato per il Cavias dopo il Costabella.
Ottima come sempre l'accoglienza della locanda di Pietraporzio!

Con Claudio, Giangi e il mitico Scacco in splitboard!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi sembrava il Canada....nessuna traccia 30 di neve fresca asciutta in basso 45 in alto....
discesa da favola nella parte alta solo noi due o tre al vaccia,
si arriva alle macchine con gli sci si tocca solo in tue punti sulla strada alta sotto agli alberi
sentito numerosi assestamenti ma nessun distacco non siamo arrivati in cima per motivi di stanchezza e sicurezza, sicuro che è la prima volta che la trovo così....un poco di velatura e di caldo. grande presenza di brine, occhio alla penna....

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si accede comodamente al parcheggio di piano della regina
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi condizioni del manto nevoso particolari da non sottovalutare le possibili situazioni di pericolo, nella parte bassa neve primaverile trasformata, più si sale e più aumenta lo strato di neve delle perturbazioni degli ultimi due o tre giorni fino ad arrivare ad una quarantina di centimetri. Le cime sono spazzate dal vento e ci sono in alcune zone sottovento accumuli. Nel tratto terminale optiamo per un giro più largo ma a nostro parere più sicuro. In discesa troviamo ancora tratti di neve farinosa che ci permette curve divertenti. Oggi io e Carlo i soli a salire nel vallone del Ciaval

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva in auto al Pian della Regina
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo arrivati intorno alle 6.50 con l’auto a Pian della Regina (strada aperta). Siamo partiti intorno alle 7.10 e siamo saliti sci in spalla sino a quota 1800 seguendo la strada che porta alla baita, poi prendiamo il costone di destra e saliamo verso la vetta. Neve con buon rigelo, arriviamo in vetta in 3 ore e 34', dislivello salita 1266 mt, sviluppo totale 14,7 Km, tempo totale 6 h.
In discesa la parte alta è crosta non portante, mentre dai 2300 mt in poi la neve è sciabile, nel bosco è marcetta sciabile, arriviamo quasi al Pian della Regina con gli sci ai piedi sfruttando tutte le possibilità.
Gruppo: Enzo “Boo Boo” Viola, Federico Roncallo, Marco Poggi, Umberto Bagnasco e Lollogol.
Bella gita, ottima compagnia, chi è rimasto a casa ha avuto torto.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada sgrombra sino accesso pista fondo Piano della Regina
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni meteo un pò così ma partiti lo stesso con buone intenzioni. Rigelo notturno pressochè inesistente. Sù di buona lena seguendo la pista da fondo che arriva al Piano della Regina che ci fa prendere subito quota e poi su nel vallone del Piz seguendo nella prima parte tracce preesistenti che seguivano il corso del torrente e poi riagganciato il sentiero che con numerosi tornanti ci ha fatto arrivare nel pianoro dove sorge un rifugio privato. Anche se stanchi proseguito sino sotto alle balze sotto la vetta dove alcuni distacchi ci hanno fatto desistere e fermare. Pazienza si ritenterà un'altra volta. Tanto la fatica si è gia fatta sentire. Un saluto all'unico altro skialp incontrato mentre stavamo approntandoci per la discesa. E poi via giù su una leggera coltre di neve fresca su fondo morbido e ben sciabile che ci ha permesso belle curve sino ad incontrare il limite superiore del bosco. Da lì in poi una bella sorpresa nel bosco su neve a volte un pò pesante ma sempre sciabilissima che ci ha regalato stupende emozioni. Ultima chicca il rientro a Pietraporzio sulla pista da fondo che avendo mollato il giusto non ci ha fatto penare anzi pennellare le ultime curve. Che dire la 5* stella mancante è solo per il fatto che non siamo arrivati in vetta. Un grazie particolare a Matteo ottimo tracciatore che non si è risparmiato in salita e a Stefano che si è dimostrato un osso duro. Oggi oltre a loro Edoardo e Davide. Alle prossime. Ciao

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: .
attrezzatura :: scialpinistica
gita lunga e molto varia, ambiente molto selvaggio. ieri a dispetto delle le previsioni meteo era tutto coperto e nebbia in cima. per la neve nella parte alta da 5 stelle, qualche zona crostosa nella parte centrale e marcia in basso. molto adrenalinica la discesa nella gorgia. una decina di persone sul percorso.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
Bell'ambiente in basso nell'abetaia poi ampi spazi con bei cembri disseminati qua e là. Dalla cima bel panorama dove domina il becco alto dell'Ischiator.
Una dozzina di persone lungo il percorso.
La neve leggermente ventata in alto, polverosa nei pendii più esposti a nord, più molle in basso. Parecchie tracce.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale ::
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita, siamo scesi nel canale di sx ancora tanta farina, praticamente fino alla cascata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Si posteggia in paese
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
La traccia ( o meglio autostrada ) battuta da chi mi ha preceduto ha mitigato l effetto dello zoccolo che mi ha perseguitato per quasi tutta la salita. Polvere canadese ( da urlo )nei versanti in ombra nella metà superiore mentre dal Gias in giù nevi varie ( si è ripresentato lo zoccolo ) ma non tutte divertenti.......La ginnastica richiesta per il torrente finale ha dato quel tocco in più !!!
Felicissimo di concludere la discesa sulla pista battuta. Visti circa una dozzina di skialp sul percorso

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Fino a pietraporzio
quota neve m :: 500
attrezzatura :: snowboard
partiti direi per ultimi da Pietraporzio abbiamo goduto della traccia di lucianeve e del suo gruppo che ringraziamo.
Visto in distacco nella parte alta prima della vetta sulla sinistra rispetto alla traccia di salita


Ambiente da favola e in discesa ancora spazio per belle curve su neve intonsa!
Un grazie agli amici del CAI di Savona x la compagnia e un plauso alle due ragazza che si sono fatte salita e discesa con ciaspole ai piedi!


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Ottimo
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi era com'è quando smette di nevicare nella notte, dopo aver messo una trentina di cm. di farina e scendi prima degli altri, anche perché chi è con te l'ha tracciata (grazie amici :-). Gente sul Vaccia e quasi sul Cavias. Dopo di noi una ventina di persone sul percorso.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: sino a pietraporzo strada pulita
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
bella gita abbastanza sicura, purtroppo la neve non era il massimo!
con marzia


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: sino a pietraporzo strada pulita
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
bella gita abbastanza sicura, purtroppo la neve non era il massimo!
con marzia


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
giornata ventosa,specie in alto,causa vento ci siamo fermati circa 200 m sotto,in alto neve a tratti crosta non portante,più in basso è farina,ma ormai in gran parte ravanata
ai lati ci sono ancora alcuni pendii vergini
ciao a tutti


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok a Pietraporzio
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Il vento ha purtroppo fatto il suo lavoro. Traccia ottima a salire. Nella parte alta toccata dal sole tratti di crosta, ancora farina nelle parti in ombra. La parte bassa, che è più obbligata, è molto lavorata dai ripetuti passaggi.

Recuperato mezzo bastoncino estensibile nella gorgia poco sopra Pian Regina, vedere la sezione Oggetti Smarriti


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
attrezzatura :: scialpinistica
La giornata è iniziata vedendo la Corsica dall'autostrada, oggi giornata favolosa. Ottima la traccia di salita e 1500 di m di discesa in condizioni perfette.
Giornata commovente, per la valle incontrata, per la salita e discesa, per la neve ed infine per la compagnia, quattro zampe compresi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ..
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Magnifica gita oggi: bellissimo itinerario (prima nel bosco poi su pendii aperti), cielo blu, quasi niente vento, buona traccia di salita, discesa entusiasmante con tanta neve farinosa sia nella parte alta (sempre ben sciabile anche dove c'è una leggera crosticina superficiale) che nel bosco.
Un saluto allo scialpinista di Dronero con cui abbiamo condiviso buona parte di salita e discesa e alla sua cagnona infaticabile.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: si arriva a Pietraporzio senza problemi
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Purtroppo il vento di ieri ha rovinato la neve che da quota 2200 m. circa in sù presenta tratti ventati alternati a zone ancora abbastanza farinose mentre nel bosco si trova ancora ottima farina.Salita senza problemi grazie al bel traccione presente e discesa di soddisfazione anche se nella parte alta bisogna fare i conti con tratti crostosi mentre nel bosco grazie al gran innevamento si riesce a passare ovunque,molto divertente anche la pista da fondo.Tanta gente sul percorso e quindi percorso molto segnato.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Buono
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Farina da urlo ,condizione FANTASTICA ;
Nous etions tout un groupe de TENDE ,il n'y avait pas de trace devant nous.Pour le descente nous avons suivi le vallon dans son intégralité.ça passe très bien car il y a bon enneigement.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
costabella intonsa sia in salita che in discesa; nella parte finale il vento ha compattato la neve che comunque è rimasta ben sciabile; il resto ve lo lascio immaginare, perchè non ci sono parole adeguate :D oggi eravamo: io, agatino, angelo, carlo, piergi e due sergi
amenità: da quanto mi risulta, la costabella dovrebbe essere una delle cime, per fortuna, graziate dagli elicotteri che portano su la gente a sciare in valle stura

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Ottimo
attrezzatura :: scialpinistica
Salita e discesa prima parte su ottima pista da fondo (peccato poco utilizzata dai fondisti), poi parte nel bosco neppure troppo gelata e parte superiore crosta da vento morbida e portante sotto la cima e poi ancora farina nella parte intermedia. Certo non la farina della settimana scorsa, eh? Per me quattro stelle e molto consigliata, ma preferisco metterne tre per non avere critiche.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare.
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Chiusi con neve da favola gli 11 giorni in valle stura. Stamattina alle 6.30 nevicava ancora a Sambuco allora con la Vale ci giriamo dall'altra parte... 7.30 non nevica più, con tutta calma ci prepariamo. 9.00 partenza con cielo ancora coperto e nebbia vagante. Salita tutta da tracciare a partire da Pietraporzio su 10 cm di farina leggera che in alto diventano 20-30cm. Da metà gita il brutto tempo lascia spazio a una giornata magnifica. Discesa da urlo tanto che l'ultimo pendio vale il ripello. Neve polverosa fino al Gias, un po' arata nel bosco dove si vedono ancora i passaggi del giorno precedente e leggera crosta al Pian della Regina, pista da fondo non battuta ed arata da centinaia di pedoni. In vetta molto vento.
In compagnia della sola Vale incontrati una decina di skialp che salivano mentre scendevamo.


[visualizza gita completa]
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strada bianca a tratti
attrezzatura :: scialpinistica
la parte alta è per un 250 m di disl un po' ventata, compressa, leggermente crostosa, ma sempre molto facile; poi tutta farina, con zone molto lavorate e zone ancora intatte; la stradina finale per adesso è una pista non ghiacciata, che si scende abbastanza agevolmente; al pian della regina, neve con grandi cristalli che rilucevano al sole che facevno scorrere velocemente gli sci; poi pista da fondo; ultimo tratto fino alle case ancora farinosa
talmente bello che siamo risaliti un bel pezzo
bella bella,la costabella :)
una ventina di scialpinisti sparsi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ottimo - strada pulita, solo ghiacciata nella mattinata
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
Nulla di rilevante, neve secca e ben compatta!
sentiero nella pineta strabattuto, parte in discesa in pineta già molto segnata, parte alta farinosa.
Grazie ai miei tre compagni di gita...GIro, Ste e RIchi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni di sicurezza ok. Neve leggermente ventata nella parte superiore della gita. Discesa già molto arata dai passsaggi, possibili tagli della stradina nel bosco nella parte bassa.
Grazie della compagnia a Max, Claudio, Giorgio, Andreino e Luciano


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nn
attrezzatura :: scialpinistica
obiettivo di oggi: FARINA!
Un paio di ripilli, ma ce ne stava anche un terzo.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare.
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Partiamo da Pietraporzio con -2 e la neve si vede subito essere molto cambiata da ieri più assestata e molto più asciutta. Saliti per primi e quindi tutta da tracciare. All'uscita dal bosco il primo pendio al sole non ha ancora svalangato ed essendo l'unico abbiamo optato per una certa cautela... Arrivati sulla spalla decidiamo per la prima discesa per poi riprendere le nostre orme e tornare in vetta. Neve da urlo più si scende meglio e' e quindi all'altezza del Gias decidiamo di andare ad esplorare un vallone tutto in ombra per il secondo ripello. Solo noi ed altri 4 skialp incontrati nel percorso.
In compagnia di Koba, Vale e Fede per una gita classica ma che dopo una nevicata e' sempre bella.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada innevata
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Si sale su 20cm di neve che passo dopo passo aumenta fino a 60cm circa. Saliti sotto un bel sole con solo qualche velatura una volta in vetta siamo stati avvolti dalla nebbia e da una leggera nevicata. Discesa diretta nel vallone del Piz dove c'è' un buon innevamento anche se qualche pietra si tocca.
In compagnia del Koba.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nn
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Salendo, le aspettative erano maggiori, poi si è coperto e un Po la scarsa visibilità, un Po l'umidificazione ... Cmq ci si è divertiti anche se qualche pietra si tocca. In alto ventata. Scesi diretti sul vallone del piz per il pendio/canale NO, divertente
Solo io e brodo, senza donzelle a supportarci (moralmente) per la tracciatura


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
La salita subito oltre la pista di fondo era già con crosta non portante e dentro il bosco,lungo il sentiero, passava da tratti di farina a granita.La parte oltre il bosco,con neve pesante e profonda ci ha rallentato verso la meta.Abbiamo dovuto praticamente fare la traccia dall'inizio alla vetta.Già nel canale a sx del bosco,valanghe scese dal versante dx orografico.Anche sopra il rifugio privato(2062 m)siamo saliti su di una valanga già un pò coperta dalla poca neve caduta la notte passata. Discesa dalla vetta su neve farinosa, ma da sotto i 2500 m la neve si è fatta più pesente e comunque sciabile fino all'uscita del bosco.
In buona compagnia di Luca76,Vale,Fra,Francesco e Davide ,abbiamo raggiunto la vetta in una giornata subito soleggiata e calda, ma poi per una lieve velatura più fresca ed in vetta freddina.


[visualizza gita completa con 13 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Si sale fino al Pian della Regina sulla pista da fondo e poi su buona traccia fin sopra il rifugio privato. Da li in cima tutta da battere e oggi e' stata una bella fatica vista la tanta neve e la sua pesantezza... Hanno scaricato tutti i pendii, valanghe anche in piano, cose mai viste... Arrivati in cima sceso il primo pendio su bella farina tanto che abbiamo optato per la ripetizione e poi neve sempre più pesante ma sciabile anche nel bosco.
In compagnia della Vale in astinenza da Costabella, due Francesco, Davide e Celso.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
bella-bella, tant'è che dalla casetta siamo risaliti nuovamente in cima, per godercela a fondo; poi, detto tra noi, con un un nome così non potrebbe essere diverso :)
l' ottima traccia, fino in cima, non è mai passata in posti pericolosi, a parere mio; a scendere non ci siamo fidati a stare troppo a ds (scendendo), ma altri hanno osato...; la stradina, per adesso è ancora farinosa, in futuro non so;
oggi relativamente poca gente sul percorso, direi un 25 persone in tutto, ben distribuite;
con sergio
nb: sotto la casa è stata farinosa, ma leggermente più pesante, ovviamente ce la siamo un po' cercata nei posti più in ombra


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Pietraporzio sci ai piedi sulla pista da fondo.
La stradina è perfettamente innevata, veloce, sicura e divertentissima. Dal pian della Regina solo powder in mezzo ai boschi.
Discesa da urlo degna dei migliori film sullo sci.

NOTA:
Oggi la neve era polverosa ma ci siamo dovuti fermare prima dell'ultimo pendio per la vetta, quello che in genere svalanga, perchè appariva molto carico. Gli strati di neve vecchi non sono compatti e devono ancora assestarsi (un metro e mezzo di neve in alcuni punti al pian della regina).
Al Ritorno la neve al pian della regina iniziava ad appesantirsi quindi credo che da oggi in poi se non ne mette di nuova troverete crostaccia e sicuramente i pendii finali saranno sempre più pericolosi.
Sconsiglio pertanto la gita.
Un grazie a Dieghi per la scelta azzeccata

Link video


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Sfruttato al meglio questo giorno di ferie! Bellissima sgambata con meteo fantastico! Sicuramente non vi posso raccontare di enormi distese di neve vergine perchè è tutto STRA RAVANATO ma abbiamo ancora trovato degli spazi per poterci divertire! ...e molto!
Incontrato solo un ciaspolatore solitario.

Grazie al mio amico Andrea che oggi mi ha guidato senza indugio fino alla meta. (..e non è sempre così)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
In salita ottima traccia veloce e sicura.
Per la discesa ho optato per il vallone della Mirà che purtroppo è ormai tutto tracciato. Comunque mi sono divertito molto, la neve è ancora polvere, e tratti intonsi si trovano ancora, ma le **** non ci stanno.
I primi 50-100m sono davvero proprio sassi oggi mascherati ad arte dalla leggera nevicata della notte........

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Splendida gita con discesa da favola nel canalone mirà.
Purtroppo la prima parte del canale per circa 50 mt l'abbiamo scesa con gli sci in spalla perchè con rocce affioranti sotto un manto di 40 cm di farina.
Dopo di nuovo un po' di attenzione a metà del canale dal cambio di pendenza e poi via........splendida polvere ovunque.Con Edoardo e Piero al quale il picco d'influenza ad inizio percorso non ha impedito di proseguire per godere dell'ottima discesa. Grazie della compagnia.

[visualizza gita completa con 2 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 18/02/12 - maturco
  • 15/01/11 - farshy1971
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord
    quota partenza (m): 1246
    quota vetta/quota massima (m): 2760
    dislivello totale (m): 1514

    Ultime gite di sci alpinismo

    27/02/20 - Becco (Cima del) da San Giovanni - rok1976
    Partenza sci ai piedi dall impianto Severino Bottero, a quota 1066 m. Gli sci si tolgono per soli 5 minuti a quota 1230 m per entrare nel vallone di San Giovanni (si gira a sinistra abbandonando la pi [...]
    27/02/20 - Ciarm (Monte) da Tornetti - mv56
    Con Mauro, prima salita al passo Miette, e poi ripellata verso il Ciarm. Neve che non ha mai mollato ma comunque ci ha permesso una dignitosa sciata. Meteo che man mano si è coperto e arrivati all' a [...]
    27/02/20 - Fallére (Mont) spalla 2973 - albert61
    partito molto presto ma non è stato sufficiente. il cielo si è via via coperto e per non scendere al buio non ho salito gli ultimi ripidi 100 metri neve farinosa fino a Vetan con alcuni tratti di leggera crosta
    26/02/20 - Durand (Cima) da Artesina - carloc80
    Gita di ripiego, volevo andare al Mondolè, ma vento fortissimo, una volta arrivato al Colle Bauzano mi ha fatto desistere, o optato per Cima Durand, solo per tutto itineraio. Oggi piste chiuse ad Art [...]
    26/02/20 - Pepino (Cima di, o Cime de Pepin) da San Giovanni - rok1976
    Partito dalla partenza della seggiovia "Severino Bottero", quota 1066 m, si sale senza portage (!) su stradina /pista chiusa. Ghiacciata, ma si sale... Quando si sbuca sul pianoro quota 1500 circa si [...]
    25/02/20 - Nera (Punta) da Lillaz per il Vallone dell'Urtier - titty79
    sci a spalle per circa 1 ora..poi si possono mettere passando diverse valanghe .. nemmeno piu' di tanto scomode per fortuna.. nella seconda parte della gita, entrando nell'ampio vallone, si percorron [...]
    25/02/20 - Nera (Punta) da Lillaz per il Vallone dell'Urtier - gambalesta
    si devono portare gli sci per un bel po sino alle prime baite lungo la strada (1 h) poi strada innevata con resti di valanghe. Nella parte centrale neve rigelata e miracolosamente qualche angolo di [...]