Grigna Settentrionale o Grignone Cresta Piancaformia

note su accesso stradale :: OK Cainallo park superiore
un pò di ghiaccio in partenza e su sentiero, neve dalla bocchetta di Prada e ramponi poco dopo, la cresta rocciosa, a tratti affilata,
non npresenta verglas, neve in genere assestata, fare attenzione nei traversi e in prossimità dello sbocco dei canali, ci sono ancora alcune placchette instabili, il passaggio di 3° è pulito, senza ghiaccio.
Discesa lungo la normale, ramponi tenuti fino alla risalita che riporta alla bocchetta di Prada
Rifugio aperto, oggi molto vento.
rifugio aperto
verso la grignetta
in discesa sulla normale

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: Ok
Gran bella cresta anche in una giornata un pò uggiosa, salito dal canalone porta in grignetta, fatta la traversata alta, sceso al rif bogani, cresta di piancaformia, traversata alta e ritorno dalla senigallia. Gran bel giro di soddisfazione!

[visualizza gita completa]
Cresta percorsa integralmente evitando solo la paretina più difficile spostandoci sulla sinistra e risalendo per un canalino in parte ghiacciato che ci ha obbligato ad un bel lavoro di polpacci!
Innevamento scarso nella prima parte, fatta salva la pochissima neve caduta nelle ore precedenti, poi più consistente e ghiacciata ma comunque non abbondante, in sintesi una bella salita di misto!
Nonostante un po' di pioggerellina alla partenza al Cainallo il meteo per il resto della giornata si è mantenuto buono con nuvole alternate a sprazzi di sole ma nessuna precipitazione e visibilità ottima.
Degna conclusione con un piatto di pasta e una birra al tavolo del Brioschi.
Uscita del CAI Bellano


[visualizza gita completa]
Fatta integralmente e senza neve è certamente riclassificabile come F negli ultimi 300 metri : si arrampica e disarrampica, sempre in modo facile (un solo passaggio di terzo). Nella parte iniziale EE; comunque sempre ben esposta, bei panorami, gita comunque di soddisfazione.
In discesa via della Ganda ancora piena di neve (molta neve) sino a circa 2100 metri, ma si scende senza necessità di ramponi o piccozza. Solo il primo tratto subito sotto il rifugio Brioschi richiede un po' di attenzione
Con Mailer (che me l'ha proposta), zio Ermy, Paola e Marco, tutti soci CAI Cameri


[visualizza gita completa]
Fatta integralmente e senza neve è certamente riclassificabile come F negli ultimi 300 metri, dove si arrampica e disarrampica facilmente (un passaggio di terzo), anche se sempre esposti. Prima il sentiero è abbastanza ripido, esposto, ma classificabile EE.
In discesa sulla via della Ganda ancora parecchia neve sino a 2100 metri circa, ma senza necessità di ramponi o piccozza.
Con Mailer (che l'ha proposta), zio Ermy, Paola e Marco, tutti soci CAI Cameri


[visualizza gita completa]
Visibilità non delle migliori, neve primaverile ma comunque portante anche se in discesa si affondava parecchio.
Io ho evitato l'ultimo tratto di cresta aggirandola dal basso ricollegandomi alla Via della Ganda.
Piacevole finale nella sala pranzo del rifugio Bogani.
Uscita del CAI Bellano


[visualizza gita completa con 2 foto]
Ottimo meteo e temperatura ideale. Di neve ce n'è in abbondanza ma purtroppo poco trasformata.
Questo fa si spesso che si faccia fatica a procedere anche nelle traccia e i tratti di neve dura da godere di aver su i ramponi sono pochi. Nell'ultima parte crestina davvero affilata da equilibristi.
Discesa su neve incosistente anch'essa faticosa visto che in alcuni punti si scendeva fino al ginocchio.

[visualizza gita completa]
La neve è poca rispetto alla media stagionale ma la cresta è in buone condizioni ed è ben tracciata. Una picozza è stata più che sufficiente. Giornata assai ventosa.
Proprio una gran bella cavalcata panoramica sul lago di Como, finalmente percorsa integralmente. Con Samuele e Fabio. Numerose cordate nel canale Ovest.


[visualizza gita completa]
Eccellenti condizioni lungo la cresta che, se percrsaintegralmente come fatto da noi, e' valutabile PD+ e ricorda creste ben piu' elevate di montagne famose a quota 4000. Neve dai 1700/ 1800m in su. Occhio al ghiaccio. In ogni caso, in queste condizioni e'' consigliatissima. Corda e due picche possono essere d'aiuto in certi passaggi, a meno di non svicolare sulla via della Ganda.
Panorami da sogno, con arrive al rifugio al tramonto. Milano e Monviso che pareva di toccarli. Straordinario ambiente. In compagnia di Luca O. del CAI Ligure!


[visualizza gita completa]
Salito al grignone per fare il canale ovest, ma il troppo caldo mi fa rinunciare, decido quindi di fare la piancaformia.
Molto bella e aerea nell'ultima parte, tutta tracciata e in condizioni super.

[visualizza gita completa]
Splendido itinerario di cresta. Oggi abbiamo percorso tutta la cresta integralmente. Le condizione della neve sono strepitose. Giornata ventosa ma senza una nuvola,quindi panorama incredibile a 360*. Molte cordate sulla via. In alcuni punti, sembra di essere su cresta in alta quota.
Salita fatta con l'amico Fabrizio. Se le condizioni non cambiano, consigliatissima.


[visualizza gita completa con 10 foto]
Bellissima giornata di sole, con vento forte da nord. Cresta fantastica, trovata in ottime condizioni. Una cavalcata non banale (qualche passaggio su cui prestare attenzione) ma di grande soddisfazione.
Con Danilo.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Chi ha inserito l'itinerario ha sbagliato quotando questo percorso F+. Attenzione: è un PD/PD+, perlomeno in condizioni invernali come in questo periodo. Oggi prime macchie di neve da 1500m, poi neve continua dai 1700. Abbiamo trovato buone condizioni: cresta profondamente tracciata, neve farinosa non completamente trasformata ma in gran quantità. I passaggi di misto sono pochi e semplici in queste condizioni. La ripidezza di molti tratti si aggira e forse supera i 50°, in più ci sono 3-4 discese brevi ma molto esposte e rognose. Aggiungere tutta una serie di passi da compiere su crestine affilate e molto esposte per un impegno globale da non sottovalutare. Poco prima del passo di 3+/4, (che abbiamo aggirato su pendio ripido a sinistra), si trova un punto ghiacciato non banale, punto chiave della via al momento. Un ventaccio maledetto ci ha fatto compagnia dall'attacco alla cima, ma per lunghi tratti eravamo protetti dalla cresta. Panorami e ambiente strepitosi! Gran ressa al Brioschi in cima e traccia evidente e sicura sulla via della Ganda per tornare al Cainallo. Con Silvia, alla quale vanno i miei complimenti, in una grande giornata da ricordare.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Bella cresta invernale con brevi tratti di misto semplici ma divertenti. Bellissima la vista sulle alpi, il lago e la pianura.
Giornata di bel tempo e in ottima compagnia coi fortissimi Cesco e Dario!


[visualizza gita completa]
Il grado F+ è dato evidentemente da ripetitori che tendono all'aggiramento (sempre possibile, in corrispondenza di tutti i tratti più impegnativi della salita). Se percorsa sempre in cresta e in condizioni invernali, la Piancaformia è una salita lunga e facile, che costringe comunque ad affrontare con i ramponi diversi tratti di II e qualche passo di III su roccia.

Attualmente in buone condizioni, tutta tracciata e piuttosto rocciosa sulle difficoltà.
Con Lorenzo, in una bellissima giornata invernale


[visualizza gita completa con 1 foto]
Il versante nord è ricoperto di neve ghiacciata e consistente (comunque davvero poca considerando che siamo a Dicembre). Gli ultimi 200mt di cresta li abbiamo evitati proseguendo sulla normale a causa della scarsissima neve, del poco materiale a nostra disposizione e della poca esperienza in simili condizioni.
Nebbia lungo tutta la cresta, sole al rifugio Brioschi. Sicuramente da rifare. Con Marco.


[visualizza gita completa]
Vedere così poca neve ad inizio dicembre è abbastanza triste, nonostante ciò il versante nord del Grignone si presenta ricoperto da una coltre di neve ghiacciata che risale all'ultima nevicata di chissa quanti giorni o settimane fa. Proprio la presenza di ghiaccio ci ha obbligato fin quasi da subito all'uso dei ramponi ed in qualche punto la progressione si è rivelata abbastanza delicata. Non abbiamo compiuto la traversata integrale della cresta, ma abbiamo preso la via di fuga evitando l'ultimo tratto, riportandoci perciò sulla via della Ganda. Al ritorno siamo scesi dalla normale.

[visualizza gita completa con 1 foto]
senza neve non ha niente di alpinistico, soprattutto se si evita la parte finale rientrando sul ghiaione della via della ganda come abbiamo fatto noi.
panorama spaziale in una giornata limpida, salvo qualche foschia a coprire le basse pianure.
già ben accesi i colori autunnali, sia sulle latifoglie sia sui larici.
molta gente in giro, come sempre in questa zona.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Senza neve sino al park del Cainallo
Tantissima neve ma molto ben assestata. La traccia, specialmente sui versanti esposti ad ovest, coperta dalla neve portata dal vento, comunque visibile e ben tracciata, ora ripistata dal mio passaggio. Discesa dalla normale versante Nord tracciatissima e molto evidente. Al parcheggio del cainallo alle 6.00 c'era 1C°
Tutto il giorno da solo con sole e silenzio, incontrati tre scialpinisti che salivano mentre io scendevo.
Dalla auto al Brioschi ore 3.45, sceso in ore 1.30...poi passando davanti alla falesia della discoteca Orsa Maggiore non ho resistito e mi son fermato a far 4 tiri...

[visualizza gita completa]
Neve pesante e non portante a partire dai 1950m di quota, in graduale aumento fino a raggiungere i 50cm nei pressi della vetta, dove si poteva sprofondare fino al ginocchio. Coesa alle parti in roccia, ma senza verglas.

In discesa, neve fino al rifugio Bogani (1810m ca).

Nuvoloso, qualche debole schiarita verso mezzogiorno.


Avevamo percorso la cresta nel marzo 2007, ma la abbandonammo dopo i primi salti rocciosi per portarci sulla via della ganda (via normale da Cainallo). Quest'anno siamo ritornati con maggiore convinzione e l'abbiamo percorsa in integrale, superando un tratto roccioso (verso i 2160m di quota) abbastanza ostico, che ci ha impegnato per una mezz'ora abbondante, mentre gli altri che seguivano hanno aggirato l'ostacolo a sinistra (30 metri, IV, un chiodo in loco, proteggibile a friends).




[visualizza gita completa con 3 foto]
Ottima gita, veramente azzeccata. Poca neve (presente a sufficienza solo nella parte alta, dai 2000-2100) ma condizioni buone, anche grazie alle molte tracce già presenti. Tempo splendido e panorama mozzafiato, cosa chiedere di più?

Nella parte finale abbiamo cercato di stare il più possibile sul filo, attualmente seguendo le tracce ci sono solo due-tre punti un po' più difficili: un canalino ghiacciato ma gradinato, un saltino di III senza neve, aggirato dalla traccia sulla sx con un passo di misto, e un saltino in discesa non elementare, ma brevissimo (noi abbiamo preferito fare una mini-calata).
Le difficoltà, di conseguenza, a mio avviso si aggirano sul PD/PD+.
All'arrivo ci si può rinfrancare, oltre che con la vista a 360°, anche grazie al vecchio Rif. Brioschi, posto proprio in vetta e regolarmente aperto.
Saluti al buon Matteo, alla sua prima uscita invernale vera e propria.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Giornata fredda e ventosa. Bell'itinierario, molto panoramico.
Seguito la traccia già presente (aggira alcune asperità sul lato nord). Nella prima parte (facile) c'è pochissima neve. La seconda parte è ben innevata, con neve abbastanza buona, a tratti ghiaccio. Attenzione a qualche accumulo da vento sul lato nord in corrispondenza delle numerose sellette.
In condizioni invernali direi che la difficoltà è PD+.
Qualche foto...
-ice.it/onice/viewtopic.php?p=24675#24675


[visualizza gita completa]
Bella salita, mai difficile, anche se non abbiamo fatto la parte finale, che non era tracciata.
Messi i ramponi soltanto in un paio di punti.
Non abbiamo fatto la parte finale per via della neve inconsistente...

[visualizza gita completa]
Via divertente e nel complesso semplice ma da non sottovalutare per l'esposizione di alcuni passaggi. I pochi passaggi difficili sono nell'ultimo 1/4 della cresta: tre canaletti di neve, di cui uno in discesa e due passaggini di misto di II grado +o-. Secondo me la valutazione EE della difficoltà è un pò sottovalutata (perlomeno in condizioni invernali, in estate non saprei), sarei più per un F. Condizioni: poca neve e quella che c'è è dura e compatta.
Gita fatta con il Nando in una spendida giornata di gennaio. I panorami spaziano sulla parte più selvaggia, meno frequentata e per me più bella del Gruppo delle Grigne.


[visualizza gita completa]
purtroppo la gita è stata fortemente compromessa dal tempo pessimo..leggera pioggia intermittente e, suggestiva(!), nevicata in vetta. Sul percorso è presente ancora molta neve che anche sulla normale, percorsa al ritorno, fa fare non poca fatica. la cresta comunque è stata percorsa integralmente tranne l'ultimo tratto (da q. 2250 circa) dove, viste le condizioni atmosferiche (visibilità ridotta) e di innevamento, abbiamo preferito uscire e imboccare l'ultimo canale che conduce in vetta. Gita sociale con il CAI Gallarate, tra gli altri, il Babbo, Fede, Franco, Mauro....

[visualizza gita completa]
bellissima cavalcata di cresta da cainallo al rifugio brioschi,la parte finale molto impegnativa per la pendenza e l'esposizione
fabrizio giorgio Domenico al brioschi


[visualizza gita completa con 11 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 27/09/09 - gonzalito
  • 10/03/07 - brozio
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: PD+ :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord-Ovest
    quota partenza (m): 1241
    quota vetta (m): 2409
    dislivello complessivo (m): 1600

    Ultime gite di alpinismo

    17/03/19 - Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo - Chiara Giovando
    Aggiungo qualche foto alla relazione di Dino. Noi abbiamo salito la via quasi del tutto in conserva protetta, superando sul secondo tiro l'unica cordata presente domenica oltre noi, che si è calata f [...]
    17/03/19 - Macerola (Punta) - Sirente Parete Nord Via Baiocco - Pallante - davec77
    Nonostante le temperature alte (ma la mattina alle 6 al parcheggio erano -5° C) e lo scarsissimo innevamento di quest'anno, la via è in buone condizioni, seppure più ripida e tecnica del normale. [...]
    17/03/19 - Mongioie (Monte) Parete NE, via diretta Biancardi - Golfarman
    Via molto secca. Il camino per accesso al traverso è completamente su roccia.Lo stesso per il passo dei massi incastrati. In cima usciti a dx con 15 metri di misto su piccola colata di ghiaccio (l' [...]
    17/03/19 - Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo - dinoru
    Le valli alpine offrono sempre nuovi posti da scoprire che vanno al di la dell'aspetto tecnico: valle bellissima con una parete di placca incredibile con un nastro ghiacciato in mezzo direi pittores [...]
    17/03/19 - Meidassa (Monte) Canale SO e Cresta S - Disagioagogo
    Partiti presto con neve portante. Canale in ottime condizioni se affrontato di buon ora. Poco vento in cima.
    17/03/19 - Laurenti (Punta) Canale Nord Forcella Varrone - piedinalto
    Che gitone godereccio! Il fatto di lasciare l'auto a Terme di Valdieri rende l'itinerario odierno impegnativo per i 7km ed i 400m di dislivello in più. In salita non abbiamo usato le ciaspole ( nel r [...]
    16/03/19 - Mongioie (Monte) Parete NE, via diretta Biancardi - GianniPinotta
    Via di misto molto bella e divertente, spit e chiodi ben visibili dove necessario, buon innevamento