Viglino (Cima) da San Giacomo d'Entraque

Molto suggestiva la conca ed il piccolo ghiacciaio ora in ghiaccio vivo. Entrambe le cime sono raggiungibili senza difficolta alpinistiche, se si esclude l uso dei ramponi sul ghiacciaio, peraltro di pendenza moderata. Consigliata, prima che quest ultimo, il piu a sud delle alpi, scompaia del tutto.

[visualizza gita completa]
È davvero un peccato che sia cosí poco frequentata, la sua cima offre un panorama a 360°. Bellissimo il rifugio Pagarí. Per il resto ci hanno già pensato Teo e Davide a descrivere i dettagli della gita.
Grazie della compagnia a Teo Davide e Maycol.


[visualizza gita completa]
mi attengo al commento di davidalba aggiungo solo la traccia gps e qualche foto
grazie alla compagnia di Davide Mycol e Lorenzo
sempre ottimo il rifugio Pagarì sosta obbligatoria per la Pagarina ed un ottimo piatto di pasta , grazie Aladar


[visualizza gita completa con 3 foto]
Oggi bella e lunga gita in un angolo di Marittime dimenticato, a torto, di più frequenti passaggi anche perchè il più meridionale ghiacciaio delle alpi è ormai agli sgoccioli. Sentiero per il Pagarì quasi tutto ripristinato, al bivio per il colle dell'Agnel la prima neve di 2 giorni fa che non crea problemi, ghiacciaio in netto regresso, oggi si risale anche senza ramponi, ma il panorama che offre questa cima è davvero bello: dai numerosi laghi della valle delle meraviglie al mare, dall'Argentera al Monviso. Stamane clima fresco e leggera brezza, non una nuvola per tutto il giorno. Per il ritorno dal colle Est del Clapier, scendiamo in territorio francese ed aggiriamo a mezzacosta tutto l'imponente massiccio del Clapier fino a prendere la cengia che ci porta poco sopra il passo di Pagarì, tutta pulita, e da qui al sottostante rifugio per il meritato pranzo (sempre buona la Pagarina...). Il giro così diventa di 32 km per un dislivello di oltre 2000 metri.
Oggi con la grande compagnia di Teo, Maycol e Lorenzo


[visualizza gita completa con 5 foto]
Stesso week end, due anni dopo, per il remake di questa impegnativa gita. Sicuramente c'è molta più fioca che nel 2011, abbiamo calzato i ramponi 10' dopo il bivio per il colle dell'agnel, per percorrere in sicurezza la salita verso dx che ci avrebbe portato al ghiacciaio. La neve era nella forma migliore: mollava un po' sopra ma non sfondava. Il colle est di Clapier è pelato come al solito e la veloce salita alle due cime è tranquilla, anche qui niente neve.
tornati poi al bivio saliamo al pagarì e iniziamo a incontrare gente. Prima [ovviamente??] nessuno. Per arrivare al rifugio si pesta ancora un po' di neve ma nessun problema. La Pagarina è sempre ottima!
Per finire, lungo eterno rientro a S. Giacomo.

Il Dari e il Faber ! ;-)
Due anni dopo, sempre noi! Con la soddisfazione di esserci di nuovo riusciti , nonostante tutto.. Anche se , devo confessare, mi sono stancato molto di più! [soprattutto la discesa dal Pagarì !!!]


[visualizza gita completa con 6 foto]
il piccolo gh. del Clapier,il più meridionale delle Alpi, mi ha sempre incuriosito ed oggi è arrivato il momento di andarlo a vedere. Con le condizioni attuali si risale interamente, senza problemi e senza uso di ramponi.
Gita veramente interessante, a torto non frequentata a discapito del vicino Clapier.
Al ritorno sono passato dal lago Bianco, vale la pena allungare un pochino per vederlo!

[visualizza gita completa con 7 foto]
ottima gita, bella impegnativa! seguendo il percorso su In Cima siamo arrivati al colle est del Clapier (segnale in cemento) con picca e ramponi, e da lì su cresta alle due cime; non abbiamo trovato i passaggi di II livello... diversi francesi arrivati dal loro versante, mentre dalla parte italiana solo noi. Ridiscesi al bivio, saliti al Pagarì per salutare Aladar e caricarci due birre a testa in pancia e tre nello zaino... 2100m ca totali.

il Faber da il bentornato al Dari dopo l'assenza ;)


[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: F+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1200
quota vetta (m): 2950
dislivello complessivo (m): 1700

Ultime gite di alpinismo

18/07/19 - Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa - starmountain
Saliti prima al Centrale e poi in traversata all ' Occidentale. Condizioni buone e solita traccia autostradale. Con mia figlia Clarissa prima volta a quota 4000 e prima volta con i ramponi .Buona gita e brava Clari.
17/07/19 - Bans (Les), sommet Sud Via normale dal Glacier de la Pilatte per la cresta ENE - m.gulliver
Nonostante le indicazioni poco incoraggianti di Rok1976 decidiamo di andare a vedere di persona. Il ghiacciaio non è messo bene ma l'ho visto in stato peggiore (fine luglio 2017). C'è ancora relati [...]
17/07/19 - Corno Nero o Schwarzhorn Via Normale da Indren - G.A.M.S.
Bella gita, sino all’attacco percorso simile ad un “autostrada”. Il pendio del Corno si sale agevolmente, ben gradinato con neve trasformata. Con due mezze corde da 30 mt ci siamo calati (sosta [...]
16/07/19 - Joderhorn Cresta SE - manuel.monforte
Il CML (centro meteo lombardo) preannunciava la più bella giornata di luglio. Così è stato. Il Rosa in tutto il suo splendore, senza una nube, ancora non m'era capitato. Quando usciamo dalla staz [...]
16/07/19 - Vincent (Piramide) e Punta Giordani Cresta del Soldato e Cresta ESE - umbertobado
Tracciata dopo la nevicata. Sul ghiacciaio abbiamo trovato dai 10 ai 40 cm di neve fresca ventata Buone condizioni generali lungo la cresta dove si è depositata meno neve. Un crepaccio tra la Gio [...]
16/07/19 - Maria Cristina (Punta) Traversata Col Maquignaz - Col Tournenche - RobyF
Gita bellissima al cospetto della nord della Dent d'Hérin e della ovest del Cervino. Garanzia di isolamento assoluto. Nessuna via di fuga lungo la cresta. Possibilità di continuare fino alla Testa d [...]
16/07/19 - Perazzi (Punta) Cresta Perazzi - marcello.ricotti
Pariti da St Jacques in bici (!) alle 4.45, alle 0645 ci siamo incamminati dall'Alpe di Verra Superiore, 0815 Attacco, 1345 cima Perazzi, 1500 cima Felikhorn. Gli ultimi metri per andare in cima al Ca [...]