Fraiteve (Rocce del) da Solomiac

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa pesante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo non portante
note su accesso stradale :: in auto sino al solito bivio per Fenils
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza sci ai piedi dopo il primo tornante della strada che porta a Solomniac su crosta da rigelo, ma non ce ne preoccupiamo più di tanto, confidando nella esposizione ovest della gita e nelle temperature comunque basse dei giorni scorsi. Mano a mano che saliamo però l'infida crosta da rigelo continua sempre ad essere presente sino alla frazione Colombiere, poi la traccia di salita si dirige inusualmente verso nord ovest verso i boschi soprastanti, e finalmente la qualità della neve comincia a migliorare. Decidiamo perciò di proseguire seguendo questa traccia che si muove sui crinali esposti a nord ovest che salgono verso le Rocce del Fraiteve, e che sembra ricercare i pendii meno irraggiati dal sole e con condizioni di neve migliori. Attraversiamo boschi con neve pesante e farinosa, alternati a tratti con vegetazione più rada in cui il sole ha fatto formare un'infida crosta da rigelo non portante. La velatura alta e la temperatura bassa non scaldano sufficientemente il manto nevoso per ammorbidire almeno superficialmente la crosta da rigelo non portante, ma la traccia otttimamente battuta nei giorni scorsi è di ottima fattura ed intorno alle 11.20 siamo al colle a quota 2.540 circa sottostante alle Rocce del Fraiteve. GLi ultimi 10 m scarsi di dislivello verso la cima sono su crosta portante ghiacciata e sastrugi da vento, perciò decidiamo di non salire l'ultimo tratto e di cambiare assetto per la discesa.
Per la discesa ci teniamo il più possibile in combe e canali riparati dagli alberi e ne ricaviamo un'ottima sciata in neve abbondante e farinosa, anche se leggermente pesante. Appena si esce dal cono d'ombra degli avvallamenti e del bosco c'è subito un'infida crosta non portante, perciò non possiamo lanciarci a capofitto come al solito ma dobbiamo scendere con un pò di attenzione e circospezione. A parte qualche brevissimo tratto su crosta non portante nei tratti di raccordo tra un pendio ombroso e l'altro la discesa è ottima sino ai pendii soprastanti la frazione di Colombiere, poi ci spostiamo verso sud alla ricerca di altre zone ombrose da sciare, ma ne ricaviamo solo qualche bella curva con il risultato da scendere troppo a sud di Solomniac, con il risultato di dover risalire qualche metro per aggirare una balza rocciosa e raggiungere finalmente Solomniac. Da qui ancora qualche bella curva alternata a curve strappate alla crosta da rigelo non portante sino a ritornare alla vettura parcheggiata nei pressi della statale.
Oggi in compagnia del socio Paolo de Bardonneche, durante la salita ho temuto di aver completamente sbagliato la scelta della gita e mi prefiguravo una lunga discesa su crosta da rigelo non portante: invece con un pò di pazienza e attenzione siamo riusciti a sciare quasi sempre su bella neve. Parte alta della discesa da quattro stelle abbondanti, poi da quota 1.550 circa la neve è peggiorata sensibilmente e le parti in neve polverosa sono state davvero esigue. Nel complesso comunque un bella gita con 2/3 della discesa davvero belli, e con le condizioni di oggi in val Susa era difficile trovare un gita perfetta per tutto il suo sviluppo.

Solomniac
Rocce del Fraiteve
Verso l'alta Valle di Susa
Chaberton
Pierre Menue e Cresta di San Michele
parte intermedia della discesa
Ancora bella neve nei boschi soprastanti Colombiere

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
In alto neve da 5 stelle , poi meglio sciare nel bosco dove la neve e' meno trasformata. Nei prati finali neve piu' pesante ma divertente.
Con Marco Paolo Lucy e Don4wd


[visualizza gita completa con 3 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Vista la giornata non delle migliori optiamo per l'alta val di susa e la scelta risulta azzeccata perché la visibilità è decisamente buona fino a quasi in punta, quando purtroppo inizia a chiudersi e scendere qualche fiocco. Giusta quantità di neve fresca e ottimi pendii, discesa davvero goduriosa come molte altre quest'anno! Tantissima gente su questo itinerario oggi, purtroppo la calma in montagna non si trova sempre. Comunque bellissima giornata, per fortuna siamo riusciti a scendere per primi! In compagnia di Diego, Chiara, Pier e Luca.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
parcheggiato comodamente 100 metri prima dell'incrocio (con semaforo)di fenils-solomiac, visto che l'altro parcheggio era pieno. sci ai piedi dalla macchina, ci si raccorda facilmente e in un attimo, alla strada per solomiac. Discesa divertente fino alla macchina. solo 3stelle perché questo anno ci siamo abituati male ( o bene , dipende dai punti di vista)

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
In alto c'è un buon spessore di neve leggera che poggia su uno strato interno di crosta ancora in parte cedevole; poca nella parte bassa, ma questa poggia già su un buon fondo compattato da neve bagnata. Con questa giornata uggiosa ed anche per non cercarsi grane (notati molti scorrimenti in più punti in tutta la valle) le scelte erano poche. Prevedendo folla nelle solite classiche ci siamo diretti qui però su un percorso defilato privo di tracce ed infatti eravamo soli sia in salita che in discesa; solo sulla cresta finale c'era tutto l'Uget. Un pò di nebbia solo nella parte alta mentre sul resto nessun problema. No foto perché ce ne sono già tante.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: RAS
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con calma alle 9,45 godendo di una bella giornata, finalmente con una temperatura gradevole e poche e rare velature alte, che permettevano al sole di scaldare le vecchie e malandate ossa. Fermati a quota 2400 al colletto prima del traverso, al riparo dalla brezza che fuori dal bosco rendeva frizzante l'aria. Abbiamo aspettato a scendere fino alle 13,30 sperando che il sole lavorasse la sottile crosticina delle expo ovest . In effetti buona discesa su farina umida ma più o meno veloce su tutto il percorso, anche nel bosco. Carina la parte finale, noi ci siamo fatti tirare a destra scendendo e siamo finiti sulla statale...un po più in basso:-)
Incontrato due sciatori che erano saliti dal bivio di Desertes, traccia fatta e condizioni discrete. Poche tracce, tanti spazi, anche in basso per noi.
Poca gente in giro, nonostante questa sia una gita di soddisfazione, sia come pendii che come dislivello, anche fermandosi sopra il bosco sono 1000/1100 metri di gran sciata. Io ci sono tornato dopo quattro giorni considerando anche le condizioni del manto nevoso . Un saluto a Molalacorda che ho "sentito" scendere con il suo gruppo.
Oggi io e Alda.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
La grande quantità di neve ha purtroppo pregiudicato la discesa, solo i primi 3-400 metri con neve scorrevole, entrati nel bosco era necessario scendere per la massima pendenza e cercare le zone esposte a nord, nord est per trovare farina asciutta, ad ovest neve più umida e una leggera crosticina pregiudicavano ancor più la discesa, nella parte bassa neve sempre più umida e pesante, se si esclidono gli ultimi pendii dove la minore insolazione rendeva nuovamente divertente sciare.
Oggi finalmente una giornata con ottimo meteo, temperatura piacevole in salita fino all'arrivo in vetta dove un'arietta gelida si faceva ancora sentire. Sfruttato l'ottima traccia di ieri o di venerdì. In discesa le tracce dei fuoripista paganti non davano fastidio anche se cominciavano ad essere piuttosto numerose. In compagnia di Marco, Carletto, Davide e del giovanissimo Mattia alla sua prima vera scialpinistica.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti alle 9 con -16 che non si sentono vista l'assenza di vento. Parte alta e bosco da urlo pendii agli alpeggi crostosi per poi tornare ottima farina in basso. Solo noi oggi ma traccia di ieri comodissima. Pendii ampiamente immacolati.
Con Robert e Mimmo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Volevamo partire dal bivio per Fenils, ma la neve sembrava scarsa, quindi saliti da Solomiac, -11 al park alle 10, ma subito al sole che scaldava di brutto. Traccia già fatta (grazie) e visibilità ottima. In alto il freddo si fa sentire, con leggera brezza in aggiunta. Parte alta ottima farina leggera circa 40 cm, manto stabile, un po di accumulo solo a ridosso della cresta, ma la traccia ci gira al largo. Nei boschi veloce e leggera, pendenze ideali, zona prima di Solomiac che iniziava a crostare leggermente, ma che si lasciava sciare con un po di decisione. Stradina e parte bassa un po ravanata ma morbida.
Oggi con le indomite girl Paoletta, Stefania ed Irene...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Temperatura fresca su tutto il percorso e assenza di vento, bellissimi anche i pendii innevati. Siamo andati oltre le rocce aggirando il costone e arrivando vicino alle piste, fin li sono circa 1400 m di dislivello. Abbiamo dovuto fare un po’ di attenzione scendendo, siccome i primi 150 m sono abbastanza a rischio pietre. Più in basso bei pendii con neve farinosa su fondo duro, a tratti la neve variava e si poteva trovare neve portante o con leggera crosta. Più divertente l’ultima parte con neve dura che oggi non aveva mollato quasi niente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
La recente nevicata è stata di modesta entità… ma quei pochi cm di neve fresca, su fondo portante, hanno garantito una discesa davvero molto bella su tutto il percorso.
Itinerario molto interessante anche per le belle borgate che si incontrano sul percorso, e per la possibilità di vedere caprioli e intravvedere cervi.

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: free-rando
La gita si fa tutta sci ai piedi, anche se dalla strada potrebbe sembrare "magra" la parte bassa. Arrivato alla cimetta a quota 2450, in quanto chi era andato a vedere oltre il traverso ha detto che la parte finale era completamente pelata dal vento, non sciabile.
Prima parte di discesa su 5 dita di neve fresca, umida, che copriva il fondo di neve prevalentemente trasformata. Nellle parti di bosco ripide ancora qualche piccolo fazzoletto di farina, poi dai prati in giù una bellissima neve primaverile, anche ben bagnata nel finale (termine discesa alle 14:00 circa).
Caldo primaverile in salita e discesa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto sino alla strada per l'ultimo residence di Sansicario
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza con calma da Sansicario per ridurre il dislivello in salita. Non abbiamo risalito le piste da sci, ed abbiamo subito cominciato a spostarci verso est in direzione del vallone di salita e discesa della sci-alpinistica classica da Fenils/Solomiac. Prima abbiamo sfruttato le tracce di rientro degli sciatori dal fuoripista, per poi risalire i valloni ad est delle piste da sci, che abbiamo solo intravisto un paio di volte. Infine traverso un pò delicato sotto le Rocce del Fraiteve (neve dura ventata con sopra un paio di dita di polvere inconsistente) per raggiungere la cima sci-alpinistica, che abbiamo raggiunto quando i numerosi sci-alpinisti saliti dalla classica cominciavano la discesa.
Siamo scesi leggermente a sinistri rispetto alla discesa classica, trovando ampi spazi intonsi nel bosco molto rado. Neve splendida: 5/10 cm di trasformata primaverile leggera su fondo compatto non segnato dal vento. All'altezza delle Grange Autagne Paolo ha preso il sentiero che più o meno in piano riporta a Sansicario ed ha preso la macchina per poi venirci a recuperare sulla ss. 24.
In compagnia di Paolo, Marisa e Paola. Salita a me ignota e diversa su una cima già frequentata in passato divertente e remunerativa, discesa bellissima, oltre ogni più rosea aspettativa. Le Rocce del Fraiteve è una gita che non tradisce mai.
Grazie ai soci di gita per la splendida giornata, in particolare a Paolo che è rientrato a Sansicario a prendere l'autovettura.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo percorso poco battuto salvo qualche pistaiolo fuori zona ... Dal bivio di Fenils neve trasformata portante fino a Solomiac poi fin sotto Autagne parzialmente trasformata rigata e rovinata delle piogge ma gestibile. Ci siamo fermati prima del traverso intorno quota 2300 per scendere nei canali e nel bosco. Splendida neve brinata polverosa nella parte alta fino ad Autagne, a seconda dell'esposizione si trova anche una crosta leggera ma pienamente sciabile. Magnifica nei pendii aperti!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: non parcheggiare in prossimità dell'incrocio per Fenils
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in ottime condizioni. Partenza alle 9 dal bivio per Fenils con -7°. Ottima traccia di salita, che dopo Autagne si tiene molto a sinistra andando ad incrociare quella proveniente da Desertes. Arrivati all’anticima, in 5 abbiamo proseguito raggiungendo la cima, mentre il resto del gruppo si è fermato. Il traverso è in buone condizioni e non ci sono problemi fino in vetta; gli impianti sono ancora chiusi, quindi a parte gli antennoni sulla cima del Fraiteve l’ambiente appare gradevole e il panorama è piuttosto vasto, pertanto la salita in vetta si è rivelata un’ottima scelta anche perché non c’era nemmeno troppo vento.
Discesa iniziata alle 13,30. Fino all’anticima l’innevamento è scarso; qualche bella curva poco sotto la cima, poi bisogna fare attenzione a non toccare pietre. Dall’anticima noi ci siamo tenuti tutto a sinistra, dove non c’erano ancora tracce…primi 50 metri un po’ ventati, poi farina spettacolare e pendii completamente intonsi fino ad Autagne. Da lì, stando sempre a sinistra sul margine delle radure ancora farina quasi fino alle auto, con solo qualche brevissimo tratto di crosta e un po’ di boschina mai troppo fitta. Sicuramente, se si scende lungo le tracce di salita, dai 1.800 m si sfruttano tutte le radure ma si trova molta più crosta, il che presumibilmente abbassa il giudizio.
Giornata bellissima, fredda ma con pochissimo vento, che invece tirava forte in bassa valle.
Gruppone di 19 del CAI Pianezza…nonostante molti fossero alla prima gita di stagione, tutti sono arrivati senza problemi all’anticima (sono cmq circa 1.250 m di dislivello…) godendoci poi una ottima discesa!!!
Poca gente oltre a noi, direi al massimo 12-15 persone.


[visualizza gita completa con 6 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Buon innevamento, tranne gli ultimi 150m di dislivello dopo il traverso in alto. Si arriva comunque bene in punta.
A scendere neve farinosa quasi fino in fondo.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
quattro stelle in alto e due in basso, ma magari bisognava azzeccare la parte bassa ... o saper sciare meglio. Bell'itinerario di fianco a km di piste neanche viste da lontano. grazie a federica luca e teo

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Dalla punta neve un pò ventata ma sciabile. Traverso sotto le rocce un pò spelacchiato ma si passa bene. Poi tratto alto e mediano del bosco su bellissima farina scegliendo i pendii meno toccati dal sole. Da poco meno di metà in giù sia per le tracce sia per la crostificazione della neve la discesa è stata non molto bella. Però era al riparo dal vento almeno fino al traverso e viste le condizioni in giro un'ottima scelta dell'amica Federica.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Prima gita con i padelloni nuovi su una powder che ne fa apprezzare le potenzialità! Con Samu e Luca

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Si passa il canalino ripido sotto le Rocce del Fraiteve senza problemi
In discesa conviene tenere la traccia di salita,troppi i passaggi dei pistaioli dal canalino sopra citato verso l'alpeggio.Per la parte bassa molto prativa non si tocca,meglio ancora da Colombier stare a dx e scendere sui bei prati sopra casa Colomb,300m lineari dal semaforo di Fenils
Con Enrico,Ernesto,Elena.
A 2300 tutto sereno in salita, per poi calare un po'di nebbia in discesa.
Le 4* sono soggettive x Enrico erano 3 ma aveva le gambe frollate dalla sera prima!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: verso le 8 strada bianca oltre oulx, pulita al rientro
quota neve m :: 900
attrezzatura :: snowboard
Decisa nevicata già nelle prime ore del mattino, attenuazione e buona visibilità verso le 10, poi neve nuovamente fitta. Si sperava nella traccia di qualche volenteroso di ieri invece tutta da battere con discreto mazzo, sui 25-30 cm in basso, anche 40 in alto. Seguita la stradina fino al termine poco oltre Autagne poi proseguito per pendii diretti invece di puntare progressivamente Est. Superata una zona boschinosa (spine) e un paio di rampe brevi e ripide si perviene a pendii più aperti con un gran pratone e bosco rado che portano verso sinistra a ricongiungersi alla dorsale dell'itinerario corretto di salita. Comunque meglio fare una nuova traccia meno ravanata. Stop al limitare del bosco, quando la dorsale aumenta di pendenza, per visibilità ormai limitata e fondo vecchio non portante che costringe ad andar pianissimo.
Discesa come prevedibile molto bella, non freddo quindi neve non velocissima e dove la pendenza molla ho preferito aver la traccia vicino. Grande ambiente specialmente nel lariceto, con tantissime tracce di ungulati, piena solitudine e non una traccia fino al ritorno a Autagne dove nel frattempo è salito qualche skialp. In basso il fondo è scarso o assente quindi andar gentili, comunque la stradina da Colombiere al park era scorrevole e ben coperta. Salut!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ottimo
attrezzatura :: scialpinistica
Le condizioni di prima mattina facevano presagire una discesa da incanto, ma il forte rialzo termico ha in parte compromesso la sciata.Arrivati poco prima del traverso finale, oggi assolutamente da evitare, abbiamo trovato inizialmente neve pesante ma sciabile. Poi, per circa 500 metri di dislivello, crosticina infida e neve poco affidabile. Da circa quota 1800 , grazie a un leggero abbassamento di temperatura, la neve è migliorata, permettendoci un rientro più dignitoso. Peccato, oggi il paesaggio era da favola e le condizioni di innevamento pure. Ampi pendii quasi intonsi e poca gente su questo itinerario che dal punto di vista dell'estetica e del terreno sciistico a mio parere è uno dei migliori dell'Alta Valle di Susa.
Con Silvia, Donatella, Lucio, Federico e Omar che, nei pressi di Autragne, è quasi finito addosso ad un cinghiale che era riparato dietro a una pianta. Fuga dell'animale e comiche finali...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Nulla da aggiungere a quello già detto da Sergio. Nel complesso bella gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: niente da segnalare
quota neve m :: 600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi il mondo alle Rocce visto il rischio elevato di valanghe in giro; gita sicura sino alla sella sotto le Rocce(circa 1200 mt. di dislivello), poi tutti fermi per evitare il traverso dove era venuta giù un bel valangone. La temperatura alta ha notevolmente umidificato la neve appesantendola parecchio, ancora qualche tratto di farina leggera ma nel complesso neve piuttosto pesante. Sentito moltissimi assestamenti e qualche piccola slavinetta anche nel bosco. Gli ultimi 200 mt. presentano già molte occasioni di grattare le solette sul terreno.
In compagnia di Corrado,Luigi,Manlio,Marco e Piero.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema.
quota neve m :: 600
attrezzatura :: scialpinistica
Tutto già detto, alcune fratture anche nei cambi di pendenza nel bosco vicino a rocce. Bella discesa anche se i tratti in piano si scorre a volte poco.. Molto Canada e se si asciuga un po' ancora meglio nei prossimi giorni...oggi solo 12 persone.. La discesa su desert l'abbiamo lasciata perdere oggi.. troppo rischiosa per la pendenza.. occhio a qualche muretto nei prati sopra solomiac che può riservare sorprese.. Buona la scleta di vneire qui che c'era meno neve che zona prali pragelato..

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Alla partenza (8,30) -4 gradi e circa 30 cm di neve fresca. Salendo lo spessore aumenta fino ai circa 80 cm della parte finale. Anche nel bosco (sui pendii ripidi) ci sono alcuni distacchi a lastroni. Neve fantastica e tanta tanta. Ci siamo fermati alle rocce del Fraiteve, il traverso sotto le rocce è molto carico. Domani la gita è fattibile ma solo (secondo me) se ci si tiene a debita distanza dal ripido (anche nel bosco!)
Bella gita "canadese" con Paolo, Max, Fra, Pier e Rox.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
la traccia percorre pendii al riparo dal vento
Scoraggiati dal vento eravamo tentati di tornare a casa ma all'ultimo notiamo dalla strada questa traccia che percorreva gli unici pendii soleggiati della zona. In cima il vento ci ha invitato a rinunciare alla vetta e a scendere in velocità. Visti parecchie tracce di animali e cerbiatti non lontani dalla traccia. Faceva un freddo becco ma un bello strato di neve fresca ha ricompensato anche la fatica.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
In salita nessun problema: traccia buona ed abbastanza evidente, nessun pericolo nell'attraversamento sotto le roccette della punta. A parte la parte alta le condizioni di innevamento sono pessime in mezzo al bosco: crosta e farina per uno spessore di 20cm, il che rende la discesa un calvario a causa delle pietre. Sulla strada la situazione è migliore, anche se non entusiasmante.
Gita consigliata per chi ha degli sci da buttare via...
Con Sergio, Marcello, Justine, Enrico e Salsa


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: free-rando
Fermati al rilievo quota 2450 dove si fa il traverso verso ovest, valutato troppo carico, e per fortuna nessun fenomeno o fanatico in giro con ansia da prestazioni "rischiose".
Cresta finale parzialmente pelata come descritto da chi ha percorso l'itinerario ieri. Dai 2450 fino ai 2100 si scia comunque molto bene negli ampi pendii farinosi con un pò di fondo (Esiguo, ma c'è). Sotto si prendono molto pietre o quello che c'è sotto i 20-30 cm di neve fresca. Rientro su stradina continuando a fare sporadiche raschiate... (attenzione anche a non inforcare niente)
Tre stelle solo per la prima parte di discesa, ancora bella ...almeno c'era sole splendente e zero vento, ottima scelta far gite in questa zona oggi.
Con Mauro + Teddy & soci; incontrati casualmente (E per la terza volta in questa stagione!) Ermanno e Cristina... casualità o stesse pensate? (p.s. a mio avviso le relazioni di ieri erano ottimistiche o è cambiato qualcosa... comunque sul percorso c'erano poche persone oltre a noi).


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
La nevicata recente ha dato un bel tocco all'ambiente, si sente però la mancanza di fondo. Lungo la traccia di salita, nel bosco, si tocca qualche pietra. In discesa, conviene tenersi sulla sinistra, lungo i valloni del Rio Verdillon e Rio de la Grande Cote, in modo da sfruttare gli ampi prati (e, dove serve, la stradina), godendosi la farina senza distruggere le solette degli sci.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: statale pulita
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
nulla

Perso il gancio con gli amici che si ritrovavano al rifugio 3° Alpini con l'idea di provare un Tabor, sono arrivata al bivio di Fenils e con grande sorpresa ho visto la traccia che saliva .
Immediatamente ho deciso che Cima del bosco poteva aspettare un'altra occasione dato che erano le 11.38. Ringrazio gli amici che hanno battuto una traccia veloce ma non troppo ripida. Anch'io ho spellato all'anticima perché le nubi coprivano il sole e senza riferimenti la luce piatta mi avrebbe creato problemi. Inutile dire che la parte superiore fino a poco 100 mt. prima dei ruderi di S. Anna sono stati (con precauzione) divertenti ed hanno giustificato per via dell'astinenza prolungata, i tre capitomboli successivi causa "ruccasun" .
Comunque il resto della discesa…..un po' per prati….un po' su losette gentili……e la stradina che mi ha riportata all'auto si è conclusa con un bellissimo incontro alle 15 c.a. il grande Orfu Kombu partiva per ispezionare quel versante innevato.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Partito dal bivio di Fenils con fin da subito buon innevamento. Salito su traccia già battuta fino al colletto del Fraiteve dove mi sono fermato causa la scarsità di neve soffiata via dal vento e le molte pietre che affioravano.
Bella discesa in 40 cm di neve fresca nella parte alta, nella parte bassa a causa della mancanza di fondo bisogna fare attenzione ai muretti di pietra.

Un saluto ai tre skialp con cui ho condiviso la discesa.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
oggi buone condizioni un po' ovunque.
meteo favorevole:freddo e quasi totale assenza di vento.
Noi ci siamo fermati all'anticima sotto la vetta(non ci siamo fidati di aggirare le roccette per i possibili accumuli nel canalino ripido da dover attraversare, accumuli poggiati su vecchie placcone dure e lisce)
40 cm costanti, dalla partenza al limite del bosco, oltre il vento ha assottigliato il manto facendo affiorare le pietre.
In discesa ottima farina, ma la mancanza di fondo impone attenzione.


Ottima scelta di Marco, mio compagno di oggi.

Un saluto ed un particolare ringraziamento ai due nuovi amici di oggi, Marco e Federico che hanno perso una buona mezz'ora con noi per cercare uno sci che mi si è staccato in una caduta.




[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partito dal bivio di Fenils sotto una fitta nevicata, poi è venuto il sole molto caldo.Ho dovuto battermela tutta, in alto con più di mezzo metro di neve pesante.Quando l'altimetro segnava 2375 ho deciso che era ora di basta.Anche perché avevo sentito un po troppi assestamenti e in alto mi sembrava peggio.
Chi seguisse la mia traccia la troverà un po strana: in basso perché nella nebbia sono andato un po a zonzo e in alto perché non ho puntato alla vetta ma alla spalla a sin.
In discesa mi son tenuto tutto a destra: bella discesa soprattutto nei tratti ripidi di bosco(****)anche se la neve era pesante.
Prima di scendere ho sciolinato a sguazzo perché la neve si incollava veramente alle solette.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
ci si aspettava più neve...
comunque gran sciata.
Peccato il traffico di fuoripistaioli nella parte alta.
con Giorgio e Paolo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da poco dopo il bivio per Desertes seguendo un itinerario inedito. Tutta da tracciare sia in salita che in discesa fino ad incontrare l'itinerario classico a quota 2.300 circa.
Nella parte comune molte tracce che non danno fastidio data la qualità della neve. Poi farina solo un po' pesante negli ultimi 200 mt circa. Crosta solo nelle radure che prendono sole.
Con LeRoi che d'esperienza ci ha fatto evitare la ressa.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: RAS
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal bivio per Desertes,per evitare la presunta folla. Il giro di sabato in Valle mi ha fatto optare per la salita nei boschi più esposti a nord. Mancanza di tracce sia di discesa che di salita, il Giacca voglioso si mette davanti e traccia, man mano che si sale cresce la frenesia, neve spettacolo e nessun passaggio. Temiamo di vederci piombare giù qualche sfigato fuoripistaiolo della domenica che ci rovini il lavoro. Il bosco è incantato ci teniamo molto a sinistra e sbuchiamo fuori dal bosco incrociando una singola traccia di discesa, che diventano moltissime sui pendii superiori arati a pista. In vetta sole e venticello giornata spaziale. Dribbliamo le domande tipo: da dove siete saliti? e via giù su pista a gobbe fino al bosco, traverso a destra e....quello che segue è la più bella sciata della stagione, 1000 metri di bellissimo bosco intonso su neve da sciare e basta, salti, contropendenze, alberi da schivare. Ci fermiamo solo quando le gambe chiedono pietà e in meno di mezz'ora siamo all'auto. Incredibile!! nessuno in salita e nessuno in discesa, da Fenils molta gente e tutto arato. C'est la vie e un petit peu d'experience!!!
Con il Giacca uomo di mondo e di traccia, finendo alla Chica Espana a prenderci il sole seduti fuori a mangiar bruschette.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Si lascia l'auto al bivio per Fenils
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Eravamo convinti di trovare nuova neve e pendii sovraccarichi, invece la perturbazione di ieri non è passata per l'Alta valle. Nella parte inferiore neve piuttosto varia con tratti di crosta morbida alternati ad altri quasi trasformati. Parte superiore con bellissima neve polverosa. Le rocce del Fraiteve si possono aggirare senza problemi con un sicuro traverso in direzione Sud-Est e di qui raggiungere la cima.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: senza problemi
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Rivoli sotto la pioggia, fidando nell'ultimo bollettino di Nimbus, per fortuna confermato in pieno; da 10 a 40 cm. di neve fresca su fondo duro ma irregolare nella parte bassa. Fermati alla quota 2437. Ottima discesa con buona visibilità, neve via via più umida. Con Francesco, Stefano e Marco.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Seconda uscita del corso SA1 della Scuola Muzio di Chivasso, effettuata completamente sotto neve (a tratti pioggerella!). Giornata molto proficua dal punto di vista della didattica svolta, molto meno remunerativa dal punto di vista sciistico!
Complimenti a tutti gli allievi per il dislivello superato e per la discesa, considerando la brutta neve marcia e crostosetta che abbiamo trovato; oggi si salvavano soltanto i primi 200 mt. di discesa dove la neve si manteneva asciutta!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problea
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Peccato per il caldo che ha rovinato la polvere dei giorni precedenti e che man mano si scendeva rendeva la neve (tanta) pesante.
Io, Gianni e Baudo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi 7 evergreen sono saliti alle Rocce del Fraiteve partendo dal bivio per Fenils. Quattro evergreen di serie A e tre evergreen di serie B; sono arrivati tutti in punta, l'ultimo ha impiegato 3 ore e 45 minuti. Il GPS il un paio di persone segnava un dislivello di 1400 metri. Molta neve, tutta farinosa, ottima su tutta la discesa in particolare nel bosco ben sciabile. Un saluto ad Alberto, Lorenzo, Daniela, Tino, Franco e Eddy

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema.
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza dal bivio per deserts.. traccia da ribattere che fa qualche giro un po' lungo ma qui 10-20 cm di farina saranno il premio della discesa.. dritti fino alla crestadove ci si ricongiunge con la traccia di fenils poi per cresta con gli ultimi 200-300 con tracci finalmente già fatta. Discesa lungo la cresta o leggermente dove si può sulla destra in ombra. In altro leggermente toccata da sole e vento ma comunque bella e solo un po' umida ma senza crosta, ( domani non lo sarà più cosi tanto che oggi faceva caldo e senza vento ) Nel bosco cercando il ripido dritto sul bivio sono 1000m di farina leggere nel lariceto largo dove tutto è ancora intonso.. du bon ski...!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Lasciata l'auto al parcheggio sulla statale a Fenils.
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo splendido e, contrariamente alle attese, caldo e senza vento. Almeno 30 cm di neve fresca sul percorso, ringraziamo chi ci ha preceduto battendo la traccia che abbiamo sfruttato. Ci siamo fermati sulla cresta un po' sopra il limite del bosco. In discesa gran neve nella parte alta, un po' più pesante nella prima parte di bosco, decisamente umida in basso. Alle 14 a Fenils misurati 10°.
Con Marina alle sue quarte Rocce del Fraiteve della stagione, che ha voluto mantenere la promessa di portarmi a fare questa gita per me inedita.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: senza problemi
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni spaziali che hanno reso la discesa memorabile.
Vento fortissimo dalla cresta in su, motivo per cui ho preferito scendere a meno di un'ora dalla vetta per godermi in solitudine una sciata che ricorderò a lungo.
Abbastanza gente sul percorso, che tuttavia ha riservato ad ognuno spazi intonsi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita sociale del CAI Pianezza, oltre 30 partecipanti. Abbiamo scelto questa gita in considerazione del previsto peggioramento dalla tarda mattinata, che si è puntualmente manifestato…Partenza intorno alle 9 dal bivio di Fenils, prima di noi erano salite 3-4 persone, quindi per nostra fortuna ci siamo trovati la traccia fatta fino in cima. Nonostante nella parte bassa abbiamo seguito la stradina fino ad Autagne, si sale abbastanza velocemente e in circa 3 h 45 siamo arrivati alla base delle roccette finali (quota 2.530, quindi circa 100 m sotto la cima e 1.280 metri di dislivello), dove abbiamo deciso di non proseguire fino in cima per il vento forte e il meteo che si stava guastando rapidamente.
Discesa iniziata intorno alle 13.30, per consentire a tutti di divertirsi e di scendere su pendii intonsi, ci siamo divisi in 2 gruppi. Col mio gruppo ci siamo tenuti più a sinistra, gli altri si sono tenuti tutto a destra vicino alla dorsale…in entrambi i casi, discesa spettacolare con 30-40 cm di farina dall’inizio alla fine. Qualche traccia qua e là, ma c’è talmente tanto spazio che basta spostarsi di qualche metro e si trova tutto ciò che si vuole…gita fantastica, tra radure e boschi radi sempre perfettamente sciabili e a mio parere assolutamente sicura anche in queste condizioni, secondo me vale le 5 stelle. Oltre a noi incontrati altri 8-10 scialpinisti e alcuni pistaroli che scendevano dal Fraiteve.

N.B.: Occhio a non parcheggiare nello slargo al bivio di Fenils, anche se apparentemente le auto non danno fastidio, si rischiano multe (detto direttamente dai vigili)…meglio scendere 200 metri in direzione di Fenils e parcheggiare in prossimità del ponte sulla Dora.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: libera
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita sociale Cai PIANEZZA. In 33, tutti arrivati a destinazione, compreso Fabio,il più giovane di tutti, alla prima gita in assoluto.
Neve bellissima per tutto l'itinerario. Grazie ai capi gita Claudio, Gian Franco, Elena, Luca e Tullio. Organizzazione perfetta. Alle prossime.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ottimo
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi Sandro ci ha portati su questi splendidi e frequentati pendii che io e Bruno non conoscevamo e ne è valsa la pena. Giornata splendida, solo velature in rapido aumento a fine discesa. E poi non era ancora passato nessuno e ci siamo goduti la bellezza del bosco rado dopo la nevicata. Per fortuna dopo circa 900 metri di dsl sono arrivati due freschi e forti sostituti a darci il cambio. Noi ci siamo fermati prima del traverso per problemi di pelli. Neve lenta nella parte alta perchè tanta e non ancora assestata, ottima nella parte mediana, buona nella parte bassa solo un pò appesantita.
Oltre a noi altri 4 skialp, ma, unico neo, almeno una dozzina di sciatori sono arrivati in traversata dagli impianti del Fraiteve.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nessun problema
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora una domenica nel bosco....gita effettuata sotto neve ma con buona visibilità. Parte alta da urlo con 40/50 cm di polvere da sballo (5*) su fondo duro, poi scendendo la neve diventa sempre più bagnata e meno sciabile (3*). Nel complesso, viste le condizioni, è stata una bella sciata per noi anche inedita!

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal bivio di Desertes seguendo tutta la dorsale costa La Plana. Discesa nella prima parte tritata dai numerosi passaggi , da dopo il traverso sotto le Rocce di Fraiteve bella farina, ottima nel bosco seguendo all’incirca la traccia di salita. Purtroppo l’incidente alla caviglia accaduto a Paolo, ha compromesso la divertente giornata, da quota 1600 arrivati a fatica fino Colombiere dove abbiamo improvvisato una barella per raggiungere tramite la stradina il bivio di Fenils. Con Marco, Roberto, Daniele e Paolo a cui auguro una pronta guarigione.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Si arriva senza problemi al parcheggio
quota neve m :: 700
attrezzatura :: scialpinistica
Buone condizioni di neve, anche se l'ultima nevicata non è stata abbondante come previsto e talvolta sotto lo strato di fresco si sentono le vecchie tracce. Nella parte alta, la traccia di salita è stata parzialmente distrutta da quelle di discesa, non so se il nostro passaggio di oggi, una dozzina di persona in tutto, sia riuscito a ripristinarla.
Discesa comunque molto divertente, soprattutto nel bosco.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale ::
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal bivio Fenils sotto una leggera nevicata abbiamo seguito la mulattiera che passa vicino alle varie borgate. Qualche errore di interpretazione del gps, non conoscendo il percorso ci ha portati troppo sulla destra, veloce correzione per poi risalire direttamente verso le ultime baite prima della cresta. A questo punto ci siamo fermati dato che la nevicata aumentava e la visibilità diminuiva. Discesa tutto sommato piacevole anche se si avvertivano le vecchie tracce sotto i 20 cm di fresca. Con Giorgio e Pepe.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: RAS
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti dalla traccia poco oltre il bivio per Desert che si collega al margine alto del bosco con quella proveniente da Fenils (bivio).Discesa: parte alta su neve lavorata dai passaggi, morbida e ben sciabile evitare i bordi per presenza infida di pietre. Poi ci siamo tenuti sul bordo destro fiancheggiando la crestina spartiacque, su un 20 cm di farina su fondo duro. Nel bosco ci siamo tenuti sulla destra verso la traccia di salita, anche se la neve e la verginità dei pendii boscosi ha messo duramente alla prova la disciplina del gruppo. Neve farinosa leggermente ma proprio leggermente pesante fino ad un centinaio di metri dalla strada, poi un po sfondosa. In ogni caso quasi 1400 metri di gran sciata.
Gran crew di Trekkingsport, oggi ben 19 partecipanti, tutti giovani e scatenati rider in cerca di powder, dopo il nostro passaggio il bosco ha un suo perchè.
Un grazie al vate trekkingsport che oggi ha faticato non poco a tenere a bada il gruppone indisciplinato, ma il boschetto era troppo invitante. Degna merenda da Candida.
Adesso aspettiamo di incontrare gli evergreen...sarà un duello epico, da poter dire: io c'ero!


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: niente da segnalare
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Concordo con quanto già detto, parte alta su buona farina e parte bassa al limite del crostoso ma ancora sciabile. Giornata calda per il periodo; bella gita con bei pendii e bosco ben sciabile. Un giorno di ferie ben speso!
In compagnia di Manlio.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
bell'itinerario invernale; in salita neve leggermente crostosa fino a Colombiere 1512 m., poi via via sempre più bella; in discesa bella neve fino a quota 1500 m. e poi neve ben sciabile su crosta ammorbidita dal sole fino all'auto.

[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 700
attrezzatura :: scialpinistica
partiti tsrdi per assolvere impegni famigliari, optato per le Rocce Fraiteve , ancora decisamente sgombre di nubi alle 10 e passa del mattino...Approfittato della traccia battuta dai 4 scialpinisti che ci hanno preceduto.
La discesa su bella neve polverosa nei radi boschi è stata assai piacevole e con ottima visibilità, nonostante la copertura del cielo, ed il previsto peggioramento si è materializzato quando eravamo ormai all'auto. Con Ferdi.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok fino al bivio della partenza.
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Sono partito verso le 9.30 e ho seguito una bella traccia di un gruppetto che ringrazio. A quota 2400 ho raggiunto il gruppo davanti a me i quali si sono fermati, la neve cominciava a essere ventata in cresta, non valeva la pena proseguire. La visibilità nonostante la debole nevicata si é mantenuta buona anche durante la discesa, molto bella su pendii intonsi e sostenuti mediamente su 50 cm di neve fresca.
Ringrazio tanto i battitori per avermi anche concesso di seguirli in discesa dato che conoscevano meglio la gita, purtroppo a metà mi hanno seminato, come dargli torto, con una neve così bella fermarsi ad aspettare era un peccato!!!


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Nessun problema sulla statale
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
In salita seguito la stradina fino a monte di Autagne, abbandonata per sfruttare la traccia di due scialpinisti, che ringrazio, direttamente nel bosco piuttosto ripido, ricongiunti alle vecchie tracce di salita solo al traverso della parte finale. Discesa su ottima farina leggermente appesantita solo nella parte alta e sui prati terminali, mentre nel bosco si è mantenuta perfetta regalando un'ottima discesa. Ci sono ormai parecchie tracce ma c'è talmente tanto spazio che non si fatica atrovare pendii intonsi fino ai villaggi.
In compagnia di Francesca.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
La neve presente su tutto l'itinerario pensavo fosse di più ma comunque è più che sufficiente.. Ultimo tratto di dorsale prima di arrivare con vento freddo che tirava abbastanza forte, infatti siamo scesi più in basso per poterci cambiare con calma.. Prima parte dei discesa con neve un po' ventata poi subito bella farina, a parte brevi tratti dove era esposta al sole e si era formata una leggaera crosta.. Si scende comunque bene fino alla macchina anche se in alcuni prati bisogna fare un po' attenzione per il fondo scarso.. Bella sciata in ogni caso!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ottimo
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal bivio di Fenils seguito traccia esistente da Autagne è meglio seguire traccia di destra quella di sinistra fa fare larghi giri ma è corretta.Il bosco è talmente esteso che pur essendoci passati moltissimi ski alp si trovanoo spazi intonsi parte alta 5 stelle poi in basso su terreno più obbligato è tutto arato ma sempre farina sciabile.Bella gita,

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza direttamente dal bivio di Fenils per strada chiusa per neve.
Saliti fino a 2500 m, abbiamo ritracciato la salita fino a 100 m dalla fine, quando siamo stati raggiunti dalla gita Uget in 10-15 cm di nuova neve caduta ieri.
Discesa ottima su neve polverosa con buon fondo, senza toccare nulla (a parte qualche incidente con i rami degli alberi...)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok fino al parcheggio di Fenils
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita sociale di fine d'anno del Gruppo SciAlpinistico (GSA) del CAI Uget di Torino. La valutazione è strettamente personale.
Alla partenza -5°. Salita come da descrizione leggermente disturbata nella parte alta da un po' d'aria. Meta della gita la Cima Costa Plana, 150m prima delle Rocce del Fraiteve.
Discesa eccezionale su polvere leggera, raramente si tocca qualcosa e il fondo è sempre portante. Solo negli ultimi 200m la neve inizia a risentire del calore appesantendosi un minimo.
77 partecipanti tra iscritti, infiltrati e raccolti lungo il percorso. Discesa fatta dividendosi in gruppetti di 8/10 per far divertire tutti. Grazie ai capigita ufficiali e non che han trovato una gita sicura e bella allo stesso tempo. Grazie a chi ha chiuso consentendo un rientro sicuro anche ai partecipanti meno in forma.
Per una descrizione più dettagliata o eventualmente per unirsi alle prossime gite:
Foto:


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Troppa neve, troppo umida.Me la son battuta tutta con 40-60 cm di fresca pesante già al mattino. Un bel culo degno di miglior causa. Mi son fermato sotto le rocce sommitali, perché c'è un limite a tutto e il traverso sotto le rocce era pericoloso.
In discesa qualche bella curva dove la pendenza lo permetteva (di qui le ***), dove si addolciva obbligatorio seguire la traccia di salita.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Fenils sci ai piedi per la stradina che a tratti ha già qualche chiazza marrone (evitabilissime in discesa)con temperatura molto basssa. Questo ha permesso alla neve di mantenersi molto bella per quasi tutta lo sviluppo della gita. Parte alta (150 mt) ventata ma sciabile..il resto ottima farina fino in fondo soprattutto fra gli alberi fino alla fine. Ovviamente con rialzo termico le condizioni saranno diverse.
Splendida gita in compagnia di Mauro e Denis....in un Mercoledì da Buzzi !!!!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Neve da favola con ampi spazi intonsi nel bosco rado su pendenze medie per l'intero percorso. Meteo perfetto con una gelida brezza sulla costa sotto le roccie finali. Nutrita la comitiva di appassionati che il buon Daniele e' riuscito a mettere insieme di oggi, per questa gita di sicura soddisfazione sulle belle nevi del Fraiteve. Con Daniele, Matteo, Luca, Paolo, Luca, Paola e Silvia, ai quali va tutta la mia simpatia e un grazie per avermi fatto sentire a mio agio. Per quanto poco abituato alle uscite in gruppi numerosi di persone, quest'esperienza e' la dimostrazione che anche in tanti, se si sanno cogliere gli aspetti positivi che l'andar per monti in comitiva comporta, tutto acquista un altro sapore.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita. Tranne i primi 200 m (neve un pò dura lisciata dal vento), fantastica discesa su neve strepitosa. In basso non abbondante ma non si tocca ancora. L'esposizione solare potrebbe peggiorare la qualità della neve nei prossimi giorni.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
bella discesa sui pendii alti aperti e poi nel bosco rado e ben sciabile. Parte finale sui pratoni dove una spolverata di neve fresca era appoggiata sul fondo duro del residuo delle precedenti nevicate rigelate. Abbiamo battuto traccia dall'inizio alla fine ma con i cambi giusti non è stato un problema. Freddino e ventoso in alto. Ci siamo fermati prima del taglio finale che contorna le roccette per sicurezza: il pendio sembra molto carico.
Ottima scelta di Orfeo, con Alberto e Ermes.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
Parte iniziale con poca neve, nel bosco si capiva che la neve non era granchè, così dalla cima sono sceso per le piste a Sansicario e dal paese nei boschi su neve abbastanza sciabile che mi ha portato proprio sopra al distributore di benzina e da lì in breve alla macchina.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino al Bivio per Solomiac
In basso neve al limite, bella la casa a Solomiac, nebbia fino alle roccette da contornare. Sopra giornata spaziale. Per non sorbirci altri 1000m di nebbia e scarsa neve in basso, scesi su S. Sicario, poi con taxi ritornati al bivio di Fenils.

[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1200
4^ uscita del 60° corso di scialpinismo SUCAI.
Gita molto piacevole, sotto un bel sole marzolino. Neve in alto molto bella, sotto i 1700 mt bisognava fare attenzione all'esposizione per non trovare crostaccia o, peggio, prati e pietre...
In cima panorama a 360°, clima allegro e qualche buona bottiglia per preparare le gambe!


[visualizza gita completa]
Un bel po' di neve da battere dai 1700 m. in su.
Con Orfeo, Stefano e Alex. Gran discesa molto veloce fino sulla statale ! Gran sballo in mezzo ai pini ( evitandoli !! ).


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1200
Tempo bello, spettatori Xmila (quelli della piste del fraiteve che ci hanno visti arrivare su questo cocuzzolo). A parte l'ultimissimo tratto con vista sugli impianti, per il resto l'ambiente era sul magico, specie nei boschi e nei dossi del tratto superiore. Gita sicura senza alcun problema, che non mi sento di consigliare per domani causa presenza SUCAI (così mi è stato riferito). Traccia presente fin dalla partenza, maybe fatta da Orfeo e i suoi amici e dalle avanguardie SUCAI, ben faticosa da battere nella seconda parte per la quantità di neve. Proprio in cima un bel freddo, 3 metri sotto al riparo al calduccio, che ha consentito un'ottima sosta agli 11 del nostro gruppo. In discesa gran farina da 2600 a 2000, da 2000 a 1700 farina umidificata e un po' pesante, più in basso marcetta sciabile anche perchè non ce n'e tanta, lì occorre fare attenzione a qualche pietra.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strade un po innevate al mattino
quota neve m :: 1000
Sarebbe stata una beffa l'unico giorno di ferie di tutte le festivita' natalizie con tempo brutto dopo aver letto decine di relazioni con farina in terra e sole in cielo..!
Invece dopo la nevicata di ieri sera in valle il sole si e' fatto largo tra le nubi e la vista si e' aperta su un paesaggio incantato con le piante increspate di neve che luccicavano illuminate dai primi raggi di sole.
Partito dal bivio Fenils, battuto traccia per 1300mt, da 10 a 25cm di farina, sufficientemente asciutta da non creare zoccolo, poggiante su fondo portante ma un po' sconnesso per le vecchie tracce.
Salita : 5/5
Discesa : 3/5 : la farina di origine "atlantica" diventava scendendo via via piu' umida e collosa,pronta a trasformarsi in crosta alla prima occasione di sole pieno.
Oggi infatti dopo la salita e il pranzo al sole, si e' di nuovo formato sotto i 2200mt uno strato di nubi che ha in parte mitigato l'azione del sole.
Quantita' neve : 2/5 in basso , 4/5 sopra i 2000mt
Qualita' neve : 3/5
Con Claudia 4wd.
Oggi nessuno lungo il percorso, visti solo due abitanti ad Autagne e due fuori-pistaioli in cima + una traccia no comment di cui allego foto.
Una menzione anche per la spettacolare baita di fraz. Solomiac, la piu' bella vecchia grangia che io ricordi di tutta la Valsusa .

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1200
bella giornata di sole. arietta fresca. pendii molto arati, soprattutto nella parte alta, da pistaioli che poi rientrano su san sicario. I tratti vergini sono ormai da cercare.
Neve:parte alta molto lavorata; parte mediana possibile trovare ancora tratti con farina polverosa; parte bassa pressochè crosta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
Confermo quanto già scritto da Cale. Tanta neve polverosa nel tratto alto, nella parte media qualche grattata alle solette l'abbiam fatta e finito in bellezza nei prati in basso.
Ringraziamo molto per la traccia battuta dai ragazzi che ci hanno preceduti.
Con Gigi, Guido, Ilio e la mitica Vale!

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
Partiti alle 9,15 con freddo intenso,io e fabrizio abbiamo battuto per i primi 300mt poi raggiunti da Orfeo,Alberto,Enrico e così dandoci il cambio siamo arrivati fino alla cima.La neve progressivamente aumentava fino a diventare impegnativa nell'ultima parte.La discesa si è rivelata molto bella solo nela primissima parte era stata leggermente toccata dal vento ed anche nella parte conclusiva che ci aveva preoccupato all'andata in quanto il manto soffice e non molto alto ci faceva presagire molte grattate ci ha regalato grazie al fondo prativo una discesa entusiasmate.Buone gite a tutti.
Un saluto anche a Cecilia e Silvia.







[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1000
Viste le previsioni abbiamo optato per questa gita quasi tutta nel bosco e in alta valle, dove erano previste nevicate meno consistenti. In effetti la scelta si è rivelata azzeccatissima perché ne è venuta fuori una gran bella gita. Partiti dal bivio per Desertes intorno alle 9.30 sotto una leggerissima nevicata; abbiamo in gran parte seguito una traccia preesistente, in parte ricoperta dalle ultime nevicate ma sempre visibile, tagliando solo in alcuni punti in cui faceva dei giri molto ampi. Non abbiamo incontrato anima viva fino a quota 2.250 m, dove abbiamo incontrato il traccione del gruppone proveniente da Solomiac, che abbiamo seguito fino in cima, dove tirava un po’ di vento e la nevicata era decisamente più copiosa. La salita è molto redditizia e infatti abbiamo impiegato circa 2 h 30 per fare 1.300 metri di dislivello!!! Noi ci siamo fermati appena sotto le rocce e l’altimetro mi indicava 2.580 m.
Discesa iniziata intorno alle 12.30; nella parte alta la neve è bellissima e farinosa, l’unico limite è stata la visibilità non ottimale che non permetteva di distinguere avvallamenti e cambi di pendenza. Poi una volta entrati nel bosco non ci sono stati problemi ed è stata una discesa bellissima anche perché il bosco è piuttosto rado e sempre perfettamente sciabile…qualche tratto un po’ crostoso nelle radure dai 2.000 ai 1.600 metri circa, consiglio di stare sempre nel bosco dove invece si trova quasi sempre farina. Poi in basso fondo quasi sempre portante e un dito di farina sopra fino praticamente all’auto…splendida discesa con pendii vergini tutti per noi!!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1200
Uscita in poudreuse della Scuola scialp del Cai Uget To.
Scelta per la splendida copertura boschiva che segue le ampie radure iniziali, ha consentito ai 60 partecipanti una apprezzatissima gita in tutta sicurezza e ottima neve. Fermati sotto le rocce del Fraiteve, 1300m di dislivello. Nel bosco sciata stile Canada. Sciata più tecnica nei 300m sopra la strada per via della trasformazione del manto nevoso in atto nei giorni scorsi, con crosta portante se affrontata nei pendii ad esposizione ovest

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
bellissima gita, varia e lunga a sufficienza. Mi sembra che il dislivello indicato non sia corretto, arrivando fino in cima si tocca infatti almeno quota 2600. solo un po' di vento alla fine. Comunque grande sciata in neve eccezionale per buona parte della discesa.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1200
Confermate le condizioni di neve riportate nella relazione di ieri: farinosa un pò pesante in alto, trasformata sotto. Qua e là una leggera crosta ma non delle peggiori.... Molto vento in quota che ci fa decidere per uno stop a 100 metri dalla cima. Visto il cielo sereno di questa mattina sembra da non credere la previsione orrida x domani!
E' il turno del sabato del G.A.S. (Gruppo Aspitanti Scialpinisti): lo scrivente e Davide, valsusino NoTav. Un saluto a Dario & soci a cui ci siamo aggregati per la discesa. E' probabile che da questa sera si decida di mettere gli sci in naftalina: senza il Direttore Tecnico, senza le Sue Curve il tutto non ha nessun senso....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
se fossi partito prima! nonostante la biza la fiocca s'è ammollata nelle ore più calde e per di più proprio quando ho lasciato una traccia precedente per farne una mia in vista ormai dei pendii finali e di frotte di sciatori provenienti credo da s.sicario. in alto si sciava da paura nonostante un po' molle e dai 1700 mt in giù crosta portante. insieme a 2 caprioli e una lepre i quali però eran senza sci

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1200
Visto il tempo e le incertezze legate ad esso ce la siamo presa comoda; così alle 9,30 ci siamo trovati, Paola, Irene, Enrico, PaolinoZeta ed io, al parcheggio di Avigliana Ovest e poco più di un'ora dopo iniziamo a salire dal bivio per Solomiac. Facciamo traccia nella nevicata più o meno fitta per 1000 m. A 2225 ne compare una che giunge dal bivio Desertes. A 2400 troviamo gli autori della traccia trovata che stan scendendo, nientemeno che i mitici Alberto e Guidin e i loro amici. Loro scendono e noi continuiamo nel nulla fino alla quota 2450, proseguiamo oltre, sempre nel nulla, fino a sbattere contro le rocce del Fraiteve vere e proprie e siamo oltre i 2500 e 1200 m di dsl fatti. Durante la sosta le nubi incominciano a sfrangiarsi e ci consentono una splendida discesa, dall'inizio alla fine in questi boschi meravigliosi. Prima con neve farinosa abbondante e un po' pesante ma spettacolare nel bosco ripido, poi con neve umida ma sempre facile e con un ottimo fondo fino alla strada a 200 m dall'auto, dove arriviamo quando il cielo azzurro è ormai dominante.

vv. walkerwolf.myblog.it

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1200
partiti nei pressi del bivio per Desertes(spiazzo per macchine)seguendo pressapoco la traccia di Bubbolotti del 27/12/09.
Alla fine l'altimetro segnava 1400 m di disl., peccato si arrivi nei pressi degli impianti.
Nessun traccia in salita, purtroppo molto segnata in alto da chi fa i fuoripista. Poi nel bosco una meraviglia, alla fine sono 1400 m di farina.
Con Alberto,Max,Piero,Valter e Ilda.

[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Bella gita in compagnia di Giacomo neve molto bella dalla punta alla macchina, i 10/15 cm. di fresca hanno livellato in parte le vecchie tracce, solo noi sul percorso, altri pistaioli scesi poi verso Sansicario.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Bella gita e bella farina zuccherina tenendosi sulle contropendenze a nord nel tratto iniziale più ripido. Nel bosco è una meraviglia praticamente dappertutto. Quattro stelle solo per l'arrivo a un tiro di sputo dagli impianti, ma 50 mt sotto non si vede più niente...
Con Roberto tutto contento. Peccato l'assenza di Michelino e Daniele, sarà per la prossima!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: normale
quota neve m :: 1000
Giornata di sole e cielo terso. Temperatura -4 alla partenza; in vetta -20 con vento a raffiche. Siamo saliti lungo la stradina innevata fino a Autagne e poi seguendo tracce precedenti fino ad una malga a quota 2.000 circa. Abbiamo successivamente raggiunto una costruzione dell'acquedotto pinerolese e poi saliti senza traccia in campo aperto, trovandoci sulla dx rispetto alla verticale delle Rocce del Fraiteve. Sconsiglio di ripetere questo percorso per il momento in quanto abbiamo trovato neve ventata e cedevole e abbiamo dovuto prestare molta attenzione. In discesa neve molto difficoltosa fino a quota 1.500 circa dove la crosta era talmente ghiacciata e portante da consentire di nuovo una sciata abbastanza agevole ma non piacevole.
Saluti a tutto il Sauze MTB e Skialp team: 7 in vetta su 10, ma comunque ottima prestazione anche degli altri 3, considerato il poco allenamento.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
piove.........fino a 2000 mt. non abbiamo raggiunto le rocce del fraiteve...ci siamo fermati 150mt.prima... impossibile proseguire uno zoccolo di circa 20cm.(allego foto)ci ha fatto desistere...partiti su di una buona traccia poi persa e costretti a battere su neve sfondosa...discesa no comment....speriamo in tempi migliori...mario & marco

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1000
Gita pseudosociale di Fine d'Anno del Gruppo di Sci-Alpinismo (GSA) del Cai Uget di Torino. 38 Partecipanti quasi tutti in vetta e con un po' di fortuna e tanta pazienza tutti alle auto al ritorno :-) Partiti dal bivio per Desertes. Risaliti gli abbastanza ripidi pendii subito a ridosso della strada su crosta non portante (no rampant). Man mano che si saliva la neve migliorava fino alla vetta. In discesa neve bella sui primi pendii anche se si toccavano delle pietre, poi crostaccia abbastanza gestibile fino al fondo.
Menzione speciale ad Orfeo (apertura) che si è battuto quasi tutta la traccia e a Guido e Luca (chiusura) che hanno fatto sì che alla meta ci fossimo tutti!

Per info, una descrizione più approfondita della gita e magari per unirsi alle prossime sociali:




[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: accumuli o lastroni
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 500
si parte sci ai piede dal bivio. In salita si segue la strada innevata per poi abbandonarla appena sopra solomiac. Esisteva traccia fino a sopra Autagne. da li l'abbiamo battuta noi fino ad Autagne Alta (2050) dove ci siamo fermati perchè tirava un vento forte e la neve non prometteva una bella discesa. Infatti, fino ad Autagne, si è fatta qualche bella curva dove il vento, il sole e la pioggia hanno lavorato poco. Da li in giù abbiamo cercato di tornare giù senza crearci problemi.
Chi vorrà avrà ancora poco da battere.
Con Evlin, Laura e Aldo

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Strade pulite fino a Fenils
quota neve m :: 1000
A Fenils cm. 25-30, farinosa senza fondo ma sono tutti prati senza pietre, poi c'è comunque la stradina che si percorre benissimo; sono diversi anni che non si partiva dal basso, di solito si saliva fino a Colombiere.
A 2.000 mt. cm. 40 su fondo portante e nel tratto finale cm. 60-70.
Solo il filo della crestina finale è leggermente ventato, tutto il resto della gita è farinosa.
Contrariamente ad altre zone, qui il vento non ha proprio lavorato.

Un vero grazie ai tre che hanno fatto la traccia il giorno prima altrimenti oggi era un bel mazzo. Come sempre cerchiamo di stare alla larga dalle truppe ed anche oggi ci siamo riusciti, infatti eravamo da soli.
Ampi pendii intatti; comodissima la stradina nella parte bassa dove lo spessore è esiguo, comunque anche nei prati bassi si scendeva senza problemi nè grattate.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: buona
neve (parte superiore gita) :: farinosa/marcetta/crostosa
Si riesce ancora a salire sin dalla amcchina. La neve ha qualità assai variabile ma complessivamente buona. Chissà se continuerà così nei prossimi giorni ?

[visualizza gita completa]
osservazioni :: pericolo marcato
neve (parte superiore gita) :: farina pesante
Dato il pericolo marcato ci siamo fermati al limite dei pini sulla cresta. Quindi un dislivello di circa 1100 mt. Durissimo da battere causa 70/90 cm. di neve pesante.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 30/01/10 - fulvio.alessi