Camosci (Placche dei) Odore di Fieno

Avvicinamento veloce, bel panorama, gradazione tranquilla però non da sottovalutare siccome in certi tratti la chiodatura è un po' più lunga. Fare occhio alla discesa in doppia a trovare le giuste soste siccome la discesa non è prevista sulla via di salita.

[visualizza gita completa]
Altro giorno con troppo poco tempo davanti e troppe poche ore di sonno dietro, quindi, anche se un po’ fuori stagione, per brevità di macchina ed avvicinamento, abbiamo fatto questa via, nota come “la classica del settore”. Onestamente penso si debba avere la pazienza di non buttare le doppie alla seconda o alla terza sosta, tentazione molto forte, in quanto si tratta di tiri discontinui, senza carattere e con tratti estremamente muschiosi/erbosi/prativi. Nella seconda parte della via, invece, la pazienza viene premiata: L5 ed L6 valgono la via. Non malaccio nemmeno L7. Doppie veloci sulla via (tante quante i tiri). Portare nut e friend per integrare. Bello il colpo d’occhio dalla parte alta verso la Valle Gesso ed il Lourousa. Con Manu.

[visualizza gita completa]
Via carina, ma la roccia qua e là è un po' muschiata.
Non ci siamo con la chiodatura, secondo me... nella prima metà della via sono stati aggiunti spit ai chiodi, poi la musica cambia drasticamente... ci sono anche 2 o 3 spit senza piastrina, con tratti di 15 metri senza chiodatura e non integrabili. Oltre alla lunghezza della chiodatura in molti tratti, è proprio la logica che non torna.
Con Manu e Paolino l'Alpino.


[visualizza gita completa]
via carina ma molto discontinua per presenza di cenge erbose.
discreto sviluppo.
cmq non male

[visualizza gita completa]
Ieri, dopo un venerdi passato al muro dell'arcobaleno e sabato allo scoglio del lup, siamo tornati su questa via. Volevo rendere più chiaro il passaggio sul muro in L6: dopo il chiodo su placca cariata nera, andare sempre dritti fin sotto il sovrastante muro strapiombante, guardare bene in alto dove è presente un vecchio spit poco visbile, da quì andare obliquando a destra per ca 3/4 metri ed in corrispondenza di un grande scalino in un buco salire in verticale dritti per un paio di metri, lo spit (il secondo della lunghezza) è da quì in alto verso destra (anche questo poco visibile dal basso). Da quì salire su placca di ottima roccia compatta a destra e proseguire come da relazione (ancora 2 spit poco prima della sosta, prima di questi lungo tratto senza protezioni ma proteggibile con piccoli nut). In l5 il passo è di 5c se si sta molto a sinistra dello spit con maillon (il quale si salta) mentre confermo un buon 6b/c se salito il muretto direttamente sullo spit. Giornata molto bella e calda, e con nessuno in parete.

[visualizza gita completa]
Via su ottima roccia ma abbastanza discontina, a metà della L6 non abbiamo trovato gli spit e siamo arrivati in sosta seguendo i chiodi sulla dx. Poco logico il sali scendi della L7 forse sarebbe meglio aggirare il passaggio verso dx. La strada è ancora chiusa x neve alla sbarra. Con Flavio e Liviell

[visualizza gita completa]
Via in stile montagna misto stile sportivo (questo mix crea un pò di confusione), secondo me poco logica e molto discontinua. Attenzione alla lung.6 perchè dopo la placca cariata di spit non ne abbiamo visti e abbiamo seguito alcuni chiodi a dx (4°) per arrivare in sosta. Nella lunghezza successiva tralasciare passando a dx la placca con passo in discesa, non ha senso e fa tirare le corde; all'inizio del pilastrino il passo iniziale sarà almeno 6c (se si fa dritto allo spit). In compenso la roccia è ottima e la lunghezza 2 è molto bella. Considerare un'ora abbondante dalla sbarra dove inizia la neve.
Fatta con i soci Ivo e Flavio questa è la mia prima "invernale" ..se questo è un inverno.


[visualizza gita completa]
bella giornata con leggero venticello gelido. con l'auto, alzando la sbarra, si può ora arrivare ai Tetti Niot. Per giungere all'attacco abbiamo risalito l'ampio canele valangoso (non necessari i ramponi). Itinerario ideale per "riallenarsi" ai nut e friend. soste talvolta poste illogicamente (tipo due metri sopra un comodo terrazzino). un saluto ai compari Viviana (bravissima da prima sulla poco protetta L6), Stefano e Mario (primo salitore della Nord del Vesuvio!!!). Consiglite corde da almeno 55 m.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 17/10/09 - ia902
  • 25/08/08 - frankie56
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: 6a+ :: 5c obbl ::
    esposizione arrampicata: Sud-Est
    quota base arrampicata (m): 1400
    sviluppo arrampicata (m): 360
    dislivello avvicinamento (m): 200

    Ultime gite di arrampicata

    10/03/20 - Tre Denti di Cumiana Pression Wall - poldo
    08/03/20 - Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Funghi Sacri - riccardobubbio
    prima via lunga seria dopo lungo stop ... spittatura datata, ma ancora buona (speriamo) I tiro la parte alta e' stata soggetta a crollo.. la sosta rimane sopra la zona crollata ma e' da fare "app [...]
    08/03/20 - Sbarua (Rocca) - Torrione Grigio Motti-Grassi - dinoru
    bella via varia e ingaggiosa, incrocia altre vie ma è abbastanza evidente seguendo le relazioni. Serve qualche friend alla partenza del primo tiro. Sosta a sinistra, serve un rosso sul 6b+ sul traver [...]
    08/03/20 - Sbarua (Rocca) via Gervasutti-Ronco - dinoru
    I quinti di una volta ...... bello il primo ma soprattutto l'ultimo tiro da salire in dulfer. Tiro di scaldo....si fa per dire... con Enrica, prima della motti
    08/03/20 - Machaby (Corma di) Nulla al Caso o Strapiombi rotondi - enrico camatel
    Oggi non è andata, al 5° tiro non sono riuscito a passare, e dopo un po' di tentativi e la testa che non c'era ho disarrampicato fino in sosta e ci siamo calati in doppia. Ci riproveremo. NOTA: L' [...]
    08/03/20 - San Martino (Monte) l'orologio senza tempo - mimi
    Via dal sapore alpinistico ben attrezzata con spit alle soste e sui tiri. Qualche sezione sporca; sul 5° tiro un po di attenzione per roccia non eccezionale.
    07/03/20 - Pianarella (Bric) L'Antro Vergognoso - castel
    Fatto primo e ultimo tiro su Fivy. Via purtroppo breve, ma con un paio di tiri valevoli. Non servono protezioni veloci.