Bandiera (Pizzo) da Alpe Devero

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa compatta
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: Libero
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Neve rigelata molto dura nel canale di accesso ai piani della Rossa (rampant pressoché obbligatori) e successivamente su tutto l'itinerario neve compressa e lucidata dal vento (oggi presente da circa quota 2400) . Le ultime inversioni sotto il colletto deposito sci rendono nuovamente utili i coltelli. Cresta finale ben tracciata (ramponi non indispensabili). In discesa sciata simil-pista sino ai Piani, poi un po' più di attenzione a causa del fondo molto sconnesso per vecchie tracce.
Ambiente sempre spettacolare. Consigliabile.
La Rossa illuminata dal primo sole
Piani della Rossa
La vetta del Bandiera
La cresta sommitale e il deposito sci

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo non portante
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Neve molto dura su quasi tutto l’itinerario, indispensabili i rampanti nel canale di accesso al Pian della Rossa e al pendio prima del colle.
Per la vetta consigliabili i ramponi.
Discesa fino al Pian della Rossa su neve marmorea. Negli ultimi 500 metri peggiora e diventa pesante con presenza di placche ghiacciate. Canale finale comunque ancora sciabile completamente, anche se non per molto.
Bellissimo l’ambiente, meno la sciata.
Con Roberto, Danilo, Luciano, Maria e Michele.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: Farinosa compatta
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: auto ai parcheggi inferiori del Devero
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Auto poco prima dei parcheggi inferiori. In questo modo si risparmiano 6 euro e si allunga l'escursione di un Km e 150 metri di dislivello in più. Volendo la strada si può evitare salendo attraverso il bosco, ma non ne vale la pena, tantomeno in discesa.
Innevamento importante in tutto il comprensorio del Devero. Intorno ai due metri sui tetti delle case e sui massi lungo il percorso.
Farina pressata in alto e nei tratti più in ombra, in via di trasformazione o già trasformata nelle zone più soleggiate e più basse. Manto comunque sempre ben sciabile e stabile. Noi siamo scesi direttamente dal pendio sotto la punta, su farina pressata, 40° con breve tratto a 45. Bello e divertente.
Oggi con Paolo in grande spolvero nonostante la tosse. Un saluto ad Anna, incontrata in vetta.Devero, ma direi tutta l'Ossola, gran bel posto. Vale il viaggio per luoghi raramente recensiti su Gulliver


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: parcheggio a pagamento prima del piano
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza alle 8, dopo aver traversato la piana fino a Campiello, abbiamo seguito il sentiero estivo per il Passo della Rossa. C’è un tratto di circa 100 metri di dislivello da fare a piedi, tra i 1.800 e i 1.900 m, prima dei Piani della Rossa. Noi siamo saliti seguendo il sentiero estivo, al mattino c’è da fare un po’ attenzione al ghiaccio, specie nel primo tratto dove c’è anche un breve passaggio di 5 metri attrezzato con una catena. Da dove si rimettono gli sci si sale senza alcun problema, i rampant possono essere utili solo nel primo tratto fino ai piani, poi non servono più e si arriva tranquillamente in vetta sci ai piedi. Ambiente spettacolare e cima panoramicissima. Arrivati in cima verso le 12,15, ci siamo concessi una lunga pausa a goderci la vetta, anche perchè eravamo solo noi!!!
Discesa iniziata alle 13, Neve un po’ dura nei primi 50 m sotto la cima, poi spettacolo fino ai Piani della Rossa…neve sempre portante ma sempre morbida e mai sfondosa…discesa bellissima!!!! Sotto i Piani della Rossa ancora neve ottima nonostante l’ora e l’esposizione in pieno Sud…in discesa i metri da fare sci a spalle si sono ridotti a 70, poi di nuovo sci ai piedi e ancora divertimento fino al piano, con un toboga nel bosco su neve sempre portante e sciabilissima…nemmeno in basso si sfondava!!!
Gita veramente bella per l’ambiente e con una discesa stupenda, sicuramente oltre alle più rosee aspettative…le 4 stelle ci stanno tutte nonostante il breve tratto da fare a piedi.
Poca gente nel vallone, oltre a noi solo 5-6 persone sul Pizzo Bandiera più altri 4-5 che andavano verso il Cervandone. Giornata magnifica, un po’ troppo calda ma nonostante questo la neve ha tenuto magnificamente.

Seconda giornata della gita sociale all’Alpe Devero del CAI Pianezza, con 15 partecipanti. Altri 3 hanno preferito salire il più facile Monte Cazzola.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ottimo
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Due gite in una, una tremenda e una stupenda. Partiti alle 08:45 dal parcheggio, tempo bello, un po' freddo. La parte inferiore, dal Devero al Pian della Rossa, è al limite per via della scarsa neve e fra pochi giorni non sarà più praticabile. Saliti al sole e al caldo ma con neve dura, nel tratto ripido di fianco al fiume alcuni hanno tolto gli sci e sono saliti a piedi, altri hanno messo i rampanti e trovato una traccia di neve nel bosco. In ogni caso tutto molto faticoso. Dal Pian della Rossa si apre la seconda gita: ambiente stupendo, crosta portante, rampanti non necessari, traccia che ti porta su senza accorgertene. Neve quanto ce ne vuole e bellissima discesa. Dopo il Piano, la discesa è solo ricerca di una striscia di neve per scendere nel bosco: sembrava aprile per il caldo, neve molle, si scioglie tutto. Metto comunque 4 stelle per la bellezza della parte superiore ma sconsiglio la gita finché non viene nuova neve, a meno che uno voglia fare 2/300mt di dislivello con gli sci in spalla.
Bel gruppo di 11 in una bellissima giornata di sole. Alcuni si sono fermati alla sella, altri sono saliti fin quasi in cima, a piedi sulla cresta non troppo impegnativa che porta in vetta.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: snowboard
M'aspettavo più neve, ed invece... La zona sotto i piani della rossa, non è per nulla banale, consiglio i ramponi, il resto della gita, in salita, nessun problema, salito fino al pizzo con gli sci ai piedi ma in discesa... Neve pessima già a croste ora portanti ora no rimaneggiate dal vento.
Gita in solitaria.
Bella, lunghetta e di soddisfazione, peccato per le condizioni della neve.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti sotto una forte nevicata e con una nebbia fittissima che ha reso molto difficile individuare la traccia di salita.
Raggiunta "a tastoni" la base del pendio finale che porta al colletto (sconsiglio di seguire le nostre tracce!), la visibilità è aumentata fino a diventare perfetta per la discesa.
In discesa ottimi 15cm di polvere nella parte sommitale, prestare attenzione a un evidente cornicione da vento sulla sinistra in vetta. Poi 10 cm di fresca asciutta sul fondo duro tra le morene, con alcune parti ventate.
Ancora buone condizioni fino ai massi erratici, poi la neve si fa più pesante e a tratti crostosa ma rimane comunque sciabile.

Con Stefano, unici temerari a raggiungere la vetta nonostante il nebbione a salire.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: strada non pulita alla perfezione, sono necessarie le gomme da neve
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata limpida e fredda, -8 °C al parcheggio e assenza di vento alle 9.45. L'innevamente è abbondante anche se lungo il canale che scende dai piani della Rossa si deve restare sul pendio di destra (sx orografica) nel bosco, con diverse inversioni, in quanto il torrente non è coperto. Poco sotto la cima si attraversa un pendio slavinato a blocchi e la pala finale è bella carica. Abbiamo avuto la fortuna di partire dopo un gruppo agguerrito di 4 persone (+1 cane) che ci hanno battutto tutta la traccia in maniera impeccabile fino al colle. La cresta finale non era in condizione per essere percorsa in sicurezza. In discesa trovato tratti di polvere alternati a sezioni con crosta non portante, nel complesso tutto sciabilissimo. Nella parte finale, lungo il canale che scende dai piani della Rossa, siamo rimasti in prossimità della traccia di salita su neve leggermente cotta dal sole.
Speravamo in una neve migliore viste le temperature, ma probabilmente il vento ha fatto il suo lavoro in diverse sezioni della discesa. Comunque la giornata splendida e l'ambiente sempre spettacolare del Devero rendono il giorno di ferie ben speso. Finalmente sugli sci insieme al bergum e festeggiamenti al bar immancabili.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Un sacco di neve ancora al Devero, piu' di un metro in piana.
Alveo del torrente da risalire ( e scendere) coperto ottimamente.
Parte alta della discesa neve ancora invernale, scesi nella morenda di dx con ottima neve trasformata, poi in basso umida.
Bella sciata
Max, Ciois, Sergio, Barbara


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: snowboard
Sempre bello il bandiera, Condizioni
ottime, sciabilita' buona. Ripellato e fatto lo stange!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Si inizia con salita tosta con neve già molle nella zona della cascata, poi dal piani della Rossa in poi tutto benissimo.
Discesa da 5 stelle fino poco sotto ai piani della Rossa, con crosta portante con nevina sopra fino a quota 2400 poi bella trasformata fino a quota 2000. Sotto sopravvivenza ed anche poca neve, si tocca per forza qualche sasso. Comunque gran gita con Andrea Giovanna Paolo e Marco.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo la neve ed il vento dei giorni scorsi, la scelta per una gita non è molto ampia. Decidiamo per l'alpe Devero in quanto zona un pò chiusa tra le cime.

Per la verità al Devero tutta sta neve non si vede; all'alpe ci saranno 5 cm di neve nuova che comunque danno all'ambiente un aspetto più o meno invernale.

Seguiamo sci ai piedi il sentiero estivo, col minimo indispensabile di neve che poggia direttamente sull'erba. Dal piano della Rossa in poi è decisamente meglio. Intanto la nuvolaglia sulla cresta di confine, pian piano si apre…
Da qui in poi la neve aumenta, 10-20-30 e anche 40 cm (negli avvallamenti) di neve farinosa perlopiù da riporto, pesante e compatta. Traccia assente. Zoccolo sotto le pelli - meno male che abbiamo la saponetta.
L'ambiente si fa molto scenografico col Cervandone in veste Patagonica. Arriviamo un pò senza fiato alla vaga cresta del Bandiera, in quanto la vera cima non è ben identificabile.

Lungo la discesa, la traccia di salita è già stata cancellata da nuova neve portata dal vento. Comunque si scende bene. Farina compatta nella parte alta - crosta da calore al piano - neve cotta nel bosco. Qui preferiamo scendere a piedi seguendo il sentiero. Poi sci ai piedi fino alla macchina.

Un pò nuvoloso al mattino, poi via via più sereno.

5 ore e 40 per il giro
Col Dutur


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: strade pulite
quota neve m :: 1500
Abbiamo seguito l'itinerario classico fino a sotto il colle. Il ripido strappo che adduce al colle ci è parso un po' troppo carico e cotto dal sole: abbiamo preferito aggirare la cima 2821 e salire un piccolo rilievo sulla sinistra, a metà strada tra quota 2821 e la cima con ometto visibile da Devero.
Al devero e fino ai piani della rossa la neve è ai minimi termini. Siamo riusciti a salire sci ai piedi ma in discesa da circa quota 1900 a quota 1700 abbiamo preferito togliere gli sci e scendere ai piedi lungo il sentiero estivo, quasi senza neve.
Sopra i piani della rossa tanta neve: dapprima 10 cm poi fino a circa 30 sopra i 2500m.
In discesa neve piuttosto bagnata ma sciabile. Come scritto, tra 1900 e 1700 siamo scesi con gli sci in spalla sul sentiero estivo che presentava ampi tratti senza neve.
Giornata molto bella tra nubi e nevischi, vento e sole. Caldo.
Con Andrea, soli sull'itinerario.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Al Devero visibilità molto bassa x tutta la giornata
In salita coltelli necessari x superare il salto dell'acqua, deve avere piovuto, traccia presente, la neve migliora salendo, mi sono fermato al colle nel bianco totale.
In discesa pendii alti con residui di neve leggera, tratto intermedi su crosta poco sciabile e molto segnata dai passaggi, penddii bassi su crosta morbida e sciabile

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: snowboard
Tre stelle per l'ambiente, il devero è sempre bello.
Giornata pessima per fare sci alpinismo, vento forte e caldo nella prima mattinata che nella parte alta del percorso è cessato lasciando solo il caldo.Gita accompagnata dal rombo delle valanghe che cadevano da tutta la bastionata dalla Rossa fino al Cervandone, di una, bella grossa, mi è arrivato il soffio che mi ha rinfrescato per 30 secondi.
Poca gente in giro, tre skialper traversando il pendio sotto la cima del pizzo bandiera hanno staccato una bella fetta, per fortuna tutti illesi.
Discesa brutta su neve che non scivola.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivano le schiarite....in basso. In alto, purtroppo, sole e nuvole si davano il cambio.
Neve ottima in alto, il traverso finale l'abbiamo fatto a piedi in quanto la visibilità era decisamente limitata. Scendendo il caldo aveva "cotto" la neve, rendendola lenta ma sempre ottimamente sciabile.
Canale della Rossa ancora fatto tranquillamente sci ai piedi, ma presenti diversi buchi. Fare attenzione.
Io e Ale, Franco e Marta, Davide e Monica


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Sgombre
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Piana di Devero ancora ben innevata. Lungo tutto l'itinerario l'innevamento è ottimale. Buon rigelo notturno. Si arriva comodamente in punta sci ai piedi. Parte alta bella in discesa, poi marcetta ma divertente sino al Castiglioni.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata fantastica al Pizzo Bandiera, in basso si sale veloci per il canale ed i traversi ben gelati (coltelli utili), sopra 30 cm di polvere da urlo. Molto vento e freddo hanno ben conservato la neve.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nn
attrezzatura :: scialpinistica
Chiusura del Corso Sa1 della Scuola Muzio (Cai Chivasso): viste le condizioni e il forte vento di questi giorni abbiamo rinunciato al più ambito Schwartzhorn. Complimenti a tutti gli allievi....quelli che vanno come treni e quelli che stringendo i denti sono giunti in punta, dove oggi il panorama era davvero speciale! Il Pizzo si è rivelato essere un'ottima alternativa! bella neve fresca nella parte alta, leggermente pressata dal vento ma ben sciabile; poi tutta la parte mediana su bel velluto; il vallonetto tra le due morene è una bellissima pista naturale oggi in condizioni super; oltre i Piani della Rossa neve bagnatissima e pesante quasi come la polenta di ieri sera al Castiglioni!

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Neve in generale ben assestata ad eccezione di qualche lastrone nella parte superiore del primo canale ripido che si percorre comunque agevolmente evitando di togliere gli sci. Un po' rovinata dal vento prima di entrare tra le morene del piccolo ghiacciaio del Cervandone. Visibilità oggi al limite oltre quota 2500m, sotto meglio e abbastanza sciabile. Bravi ai miei clienti, che hanno dimostrato ottimo spirito di gruppo. Bella giornata, a presto!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata solitaria, tentativo cervandone fallito, troppo freddo e canali duri come il marmo, troppo scarso x scendere in quelle condizioni, quindi dietro front e giretto al bandiera, mai stato, niente male, discesa facile e rilassante.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale ::
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Le condizioni odierne, dopo una notte serena con temperature rigide, fanno pensare ad una certa sicurezza del percorso nonostante la cronaca di ieri parli di una valanga con un ferito grave in questa zona. Partendo prima delle 8 dal Devero con 9 gradi sottozero troviamo effettivamente neve rigelata fino al canale che conduce ai Piani della Rossa, ancora ben innevato con neve talmente dura da stortare i rampanti. Dai piani della Rossa in poi la neve è in fase di trasformazione in crosta non portante con accumuli eolici di scarsa entità. Il clima ancora invernale rende le condizioni abbastanza sicure; osserviamo da lontano un gruppo che affronta i ripidi pendii per il Passo della Rossa procedendo molto vicini, imprudenza che in determinate condizioni può costare cara. Saliamo nel vallone morenico e affrontiamo i pendii superiori mentre le nuvole previste cominciano a farsi vive e arrivano in vetta più o meno insieme a noi. In discesa la parte alta propone neve ancora pseudo farinosa , solo un pò appesantita, ma la sciabilità è compromessa dalla scarsa visibilità. Tra le morene, il tratto più interessante della discesa, facciamo i conti con crosta non portante mentre scendendo il tratto ripido sotto i Piani della Rossa incontriamo finalmente neve primaverile che rende divertente la sciata fino alla piana del Devero e riporta la valutazione a tre stelle.
Gita in compagnia di Andrea e Patrizio.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Gran caldo fin dal mattino. Il canale della Rossa stava già smollando quando siamo passati, poi neve umida via via più zoccolosa fino in cima.
Cresta finale in ottime condizioni, saliti con gli sci ai piedi fino in cima.
Discesa bella nella prima parte, poi sempre meno sciabile e più pesante fino ai piani della Rossa. Da qui in poi neve trasformata molto umida per il gran caldo.
Grazie a Silverrain che si è scarificato per accompagnarmi in questa gita anche se l'aveva appena fatta.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Il forte caldo ha praticamente reso marcia la neve dal mattino inoltrato, tuttavia non ci sono stati problemi nella discesa tranne se si prendevano i pendii in ombra: in questo caso vi erano delle fastidiose, ma non impossibili, croste.
Se continua il caldo, il canale della rossa non sarà più sciabile in breve tempo
Con l'ottima compagnia di Enzo e Riccardo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Pulito
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Salito in gran solitaria per una giornata all'insegna della pace e tranquillità. Bella sorpresa; 20 cm di beata polvere che nella parte alta hanno fatto il piacere assoluto, nella parte bassa, dopo i piani della Rossa, un po' da tribulare. Sole che senza vento, ormai scotta e fa sudare, specie salendo verso i piani della Rossa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Da Alpe Devero. Strada pulita.
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Gita bella e soddisfacente. In salita oggi utili i coltelli, soprattutto nel canalino iniziale, perché la neve era molto dura. Io mi sono ostinato a non usarli, ma nell'ultimo tratto ho dovuto togliere gli sci (in effetti si faceva prima a salire direttamente a piedi). Sopra i Piani della Rossa neve molto lavorata dal vento con diversi sastrugi che hanno infastidito un po' la discesa. Nella morena neve super-compatta, poi crosta portante fino al colle. Crestina finale agevole e fatta con gli sci ai piedi. In generale, gita in condizioni sicure e pendii ben assestati.
Fortunatamente il tempo ci ha graziati e della cima vi era un bel panorama anche se una coltre di nubi iniziava ad addensarsi all'orizzonte.
Discesa effettuata ancora con buona visibilità. Per evitare il pezzo brutto e duro del canalino abbiamo deviato nel bosco a sinistra (scendendo). Qui abbiamo visto scaricamenti esistenti. Alternativa quindi da prendere in considerazione a seconda delle condizioni.
Con Fabio (oggi detto "passo furioso"), Paolo e i due Luca.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada sgombra da neve fino ad Alpe Devero
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima salita al Pizzo Bandiera dopo un mio primo errore di percorso (allungato seguendo la stradina verso Crampiolo e rimediato con faticoso traverso nel bosco dove ho incrociato tre valanghe vecchie). Incontrato sul primo canalino sotto i piani della Rossa un gruppo di simpatici scialpinisti coi quali ho continuato l'escursione (e che mi hanno dato utilissimi consigli!). Raffiche di vento ai piedi dell'ultima salita prima della vetta che ci hanno sbattuto letteralmente a terra! Cima raggiunta con gli sci ai piedi, panorama splendido, temperatura gradevole (non troppo caldo come temevo!), cielo quasi sempre sereno con occasionali rannuvolamenti. Primo tratto di discesa in crosta ventata portante, poi neve compatta da "pista" splendida, per finire neve marciotta.
Grazie a Riccardo&Co. per la compagnia, il buonumore e i validi consigli!

Grazie a Riccardo&Co. per la compagnia, il buonumore e i validi consigli!



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima scelta. Bel tempo, panorami stupendi e il vento (forte solo a tratti, e prevalentemente in alto) che ha tenuto al fresco la neve dai Piani della Rossa in su. Attraversato a sx il torrente nel primo pezzo ripido (sconsigliato). In discesa (a parte i primi 100 m di dislivello con neve più lavorata) si sciava come su pista con crosta prima portante da vento e poco prima dei Piani portante da rigelo. Sotto, invece, s'era smollata tutta a causa dell'alta temperatura.
Probabilmente abbiamo battuto il record dei sorpassi.. subìti
;)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita in un bell'ambiente ..Si mettono gli sci subito all'Alpe , ma manca la neve per arrivare ai piani della Rossa , portage su sentiero non sempre agevole ., poi sopra ottimo e neve continua trasformata ..
Qui due gruppi della Scuola G. Ribaldone Intersezionale dei CAI di Ala , Lanzo , Ciriè , Leinì , Venaria , Caselle .. gli altri andati allo Schwarzhorn ( vedi )
Complimenti ad Allievi ed istruttori ( ed aggregati ) , tutti arrivati ... Alberto , Luciano , Alessandro , Stefano .. Maresa , Gabriele , Simone , Pietro R. , Marco ..
Auguri a Claudia infortunata il sabato al Cobernas che abbiamo fatto tutti insieme.. a riposo Paola e Fabrizio , bravi comunque .. assenti Stellina per impegni con il CAI ( corso MTB bambini) , Federica alle selezioni nazionali di arrampicata sportiva , Piero ai fornelli , Elena con l'influenza . Valentina ti aspettiamo il prossimo anno ....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti per fare il Cervandone, trovato caldo torrido.
Percorso il canalino ferrari fino alla strettoia sci ai piedi. Ora tarda ci fa desistere
Saliamo il Bandiera e ci godiamo la bella discesa

Con Roby L, Roby, Ale e Max

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con l'idea di dirigersi in Formazza ma poi strada facendo si è deciso per il Devero (con in testa tutt'altro che il P.zzo Bandiera). Arrivati alla piana di Devero, con un cielo terso e temperatura mediamente rigida, ci dirigiamo verso i piani della Rossa. Il canale d'accesso ai "piani" si presenta abbastanza ghiacciato e levigato, con attenzione si può salire anche senza l'uso dei rampanti. Purtroppo, durante la salita del canale, un membro del gruppo "fora" ;) e rimane abbastanza indietro incrementando il ritardo sulla tabella di marcia, così si cambia di nuovo la meta dirigendoci verso la P.ta Gerla. La temperatura intanto si alza notevolmente di conseguenza dopo circa 100-150 m di dislivello del canale, che porta al p.so Marani, torniamo indietro poco convinti della stabilità della neve (probabilmente con la neve presente poteva tranquillamente passarci un bilico senza smuovere niente, però prevenire è meglio che curare) dopo aver nuovamente cambiato itinerario puntiamo verso il Bandiera. La temperatura si alza nuovamente fino a raggiungere livelli poco sopportabili, però neve beton fino al P.zzo che non fa dubitare sulla stabilità. Tratto finale in cresta effettuato senza sci. Per quanto riguarda la salita 4 stelle su 5 per il panorama e la "location" :). La discesa, da 5 stelle, si è svolta su una neve pressata dal vento e lavorata dal sole che poco aveva da invidiare ad una pista da sci, solo l'ultimo tratto prima della piana del Devero presentava una neve un po' marciotta ma più che sciabile !!
In compagnia di Claudio e Carlo. Molta gente sul percorso, anche un bel cane accompagnato dal proprio padrone.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: pulita fino al Devero
attrezzatura :: scialpinistica
Fatti solo 400 m, prima una piccola scarica e poi grossi accumuli ci hanno portato ad un dietro front. Neve crostosa, purtroppo ha tirato molto vento. Bellissimo l'ambiente, da tornarci in condizioni milgiori.
Buona polenta con Stefano, Giacomo e Davide.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi gita allungata (1600 dislivello) visto che ci hanno bloccati al parking basso,facendoci pagare ovvio,e non avvisandoci dell'esistenza di una navetta..quindi abbiamo seguito gli altri skialp che salivano il pendio..risultato 2h di ravanage nei boschi per salire,bella farina a scendere alla Piana però..si sono fatte le 11.40,salgo di corsa e alle 14.10 comincio a scendere stancotto..Sceso dalla punta su farina pressata molto bella,dopo fino sotto il Cervandone croste di vario tipo sciabili con cautela;piana,canale mediano e fino al canale inferiore splendida farina compressa con grip eccezionale,poi neve primaverile marciotta fino a sotto.Nonostante tutto direi ottimo,caldo atroce fino sopra i lcanale inferiore poi venticello e temperatura freddina,molta gente sul percorso.

Qui le foto:


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
gita super per la stagione, ambiente grandioso al cospetto del cervandone, neve dura nel canalone della morena, utilizzato piccozza e ramponi per la cresta finale tutta da tracciare. In discesa neve bellissima tutta molto sciabile fino alla macchina.
Solo noi nel percorso e folla al cazzola............
giornata conclusa alle terme di Premia...............


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: ottima fino a Devero
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti x ben altre mete,abbiamo ripiegato sul Bandiera:poca neve e sci in spalla fino alla cascata,poi neve accettabile in salita,nonostante una temperatura inaccettabile (11° in vetta!).In discesa, dopo qualche curva decente sui primi pendii, un pianto,tra il paltone in alto e la terra e i cespugli sotto. O nevica....
Dopo anni di autocelebrazioni,questa volta non si puo' dire che lo Sky Team abbia brillato in diversi parametri nell'organizzare ed effettuare l'odierna gita.
A breve la possibilita' di rifarsi


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Salita difficoltosa del canale dalla piana del Devero fino ai piani della Rossa a causa della poca neve (vedere foto). Ci vuole fantasia e attenzione per non cadere nel fiume.. Dopo il panorama cambia, e la risalita fra le morene prima e poi fino al passo e alla cresta finale vale ampiamente la fatica iniziale. Forse ** è poco, ma *** sarebbe stato un po' troppo per la neve un po' trappolosa (cmq la parte alta sotto la cima, scesa direttamente, è ancora bella). A metà conveniva cercare i pendii con neve più trasformata, ma ti cambiava sotto gli sci nell'arco di pochi metri. In basso ho seguito le tracce di chi mi ha preceduto e sono stato tutto a sinistra scendendo. Ho dovuto togliermi lo stesso gli sci (come d'altronde in salita) una sola volta per un paio di svolte del sentiero, ma poi il bosco era decisamente più rado e senza pericoli di finire in acqua.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima giornata all'alpe Devero. Innevamento perfetto: neve abbondante, ma non esagerata come più a sud, e tutta già ben assestata, tranne sui pendii più ripidi esposti a sud, da dove in effetti scaricava abbastanza. In alto neve molto bella. Una leggera crosticina su fondo duro non dava assolutamente fastidio. Più in basso, scendendo a orari canonici doveva essere un ottimo firn. Noi, scesi tardi, l'abbiamo inevitabilmente trovata marcia.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Tutto ok
quota neve m :: 1300
Oggi a Devero giornata con ottimo soleggiamento senza nuvole, alla partenza -4° ore 9:00.
Il canale sotto i Piani della Rossa, presenta un brevissimo tratto senza neve prima della presa dell'acqua, sopra l'innevamento è buono ma si stanno aprendo dei vistosi buchi in corrispondenza del torrente.
Neve: Parte bassa crosta portante, che si è cotta al punto giusto in discesa offrendoci un'ottima sciata. Parte mediana crosta non portante che causa vento freddo non ha smollato.
Parte alta neve recente non trasformata, in alcuni punti leggermente gessosa ma sciabilissima, senza vento.
Cresta finale in perfette condizioni con traccia ben marcata.
L'unico neo della giornata un fastidiosissimo cane che si è aggregato a noi senza nostro invito, che ci ha accompagnati dalla partenza all'arrivo, cima compresa, abbaiando in continuazione e rischiando di farci cadere più volte.
Compagnia del giorno Fulvio.
Sviluppo planimetrico a/r gps: 12.9 Km.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1500
Partiti da Alpe Devero ore 9.45 con temperatura +1,5, in una giornata inizialmente variabile con qualche occhiata di sole che poi ha però lasciato il posto alle nuvole. La neve comincia a scarseggiare, nel primo tratto e per buona parte del percorso neve dura (comodi i coltelli), solo dai 2400 m in su neve più morbida. Il passaggio della presa dell'acqua è ancora innevato anche se per una decina di metri è necessario togliere gli sci e camminare sull'erba per poi non toglierli più. Sopra i Piani della Rossa abbiamo trovato nebbia dapprima rada poi sempre più fitta, abbiamo comunque proseguito seguendo la traccia preesistente, ci siamo fermati al colle e comunque non si vedeva molto. Siamo scesi per i primi trecento metri derapando lungo la traccia di salita, causa la scarsa visibilità, per poi abbozzare qualche curva nella nebbia più rada. Nell'ultimo canale prima dei Piani della Rossa la visibilità era perfetta su neve comunque parecchio dura causa la mancanza di irraggiamento solare. Siamo qunidi scesi lungo la via di salita data la scarsità di neve stando in discesa sulla destra nel canale della presa dell'acqua lungo il torrente, per fare poi il solito togli metti su erba.
Se ci fosse stato un pò di sole sarebbe stata per la qualità della neve una gita da 4 stelle. Pazienza, speriamo nevichi!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1600
TANTISSIMA GENTE, ANCHE CON LE CIASPOLE,GIORNATA BELLISSIMA MA MOLTO FREDDA. NEVE GHIACCIATISSIMA E IN ALTO ANCHE VENTATA. NECESSARI I RAMPANT NELLA PARTE BASSA PIU' RIPIDA. TUTTO SOMMATO ABBASTANZA SCIABILE.VOTO 7 E 1/2.

[visualizza gita completa]
Gita condivisa con Abe.
Neve di tutti i tipi, un poco fastidiosa dove ventata a gradini. Vento presente e spesso forte e fasidioso. Utili i rampant nella forra.
Parchetti gremiti al Devero.
Buon inizio d'anno ai gulliveriani.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Meteo bello, ma da Pian della Rossa vento fastidioso.
Neve variabile: leggera crosta da vento, compatta da vento, lisciata dai passaggi nella forra; comunque sempre ben sciabile.
Consigliati i rampant in salita nella forra.

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
Nonostante i parcheggi pieni, neanche uno scialp fino al nostro ritorno. Vento gagliardo ma non ghiacciato, crosta leggera o farina su crosta in alto, il pendio sotto la punta ed il canale ripido a fianco del canalino di salita in ottime condizioni. Consigliabile salire e scendere dal torrente senza passare sulla sx orografica. Crosta nella parte più bassa.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1600
Il mancato rigelo notturno ha reso la neve umida per tutto l'itinerario, temperature diurne molto alte (7° in piana alle 7 del mattino).
Discesa abbastanza gradevole.
Nel letto del torrente che scende dai Piani della Rossa si scenderà ancora per poco.
Partecipanti: Max e Tina


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Partiti alle 8.30 dall'Alpe Devero alla temperatura di +2 con qualche fiocco di neve trasportata e qualche occhiata di sole.
Già nel bosco appena dopo la piana la neve cominciava a mollare. In ogni caso oggi giornata calda, abbiamo proseguito verso i Piani della Rossa superando la presa dell'acqua direttamente, dato l'innevamento discreto. Un avolta nel canale dopo i Piani della Rossa il caldo è aumentato, anche se però in diversi punti era presente una corrente gelida che ci ha costretto ripetutamente adadeguare l'abbigliamento.
Arrivati in vetta con gli sci verso le 12.10. La discesa nel primo tratto neve crostosa, successivamente ottimo firn un pò pesante nei tratti inferiori.
Un saluto a Giuseppe e Marco con cui abbiamo condiviso la gita ed il dopo gita, ed ad Assunta, Edgarda, Felice e Luigina membri del nostro gruppo


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1600
Attualmente le condizioni del canale dei Piani della Rossa permettono di risalirne direttamente il fondo intasato di neve( numerose conversioni - fondo indurito dai passaggi e dal rigelo notturno - coltelli necessari), faticoso ma consigliabile sopratutto in giornate calde, in quanto si è abbastanza fuori tiro dai pendii sovrastanti a destra (dove passa il sentiero estivo), che prendono sole sin dall'alba. Dai Piani, nel ben noto canale tra le morene e poi fino al colletto q. 2795 neve portante pressata dal vento, che non ci dà tregua neanche oggi, alternata ad alcuni (brevi) tratti di crosta. Lasciati gli sci al colletto e a piedi in pochi minuti in vetta.
Bella sciata di soddisfazione fino ai Piani della Rossa. Scendendo il canale sotto i Piani consigliabile tenersi il più possibile al centro, in corrispondenza di una inconfondibile bassa costruzione in cemento (presa d'acqua), evitare di portarsi a sx sotto il possibile tiro del pendio superiore (scendendo alle 13 circa visto scaricamento di discrete dimensioni che al mattino alle 8.00 non c'era). Dopo l'Orogna di ieri, un'altra gita di soddisfazione. Il progetto iniziale era di attraversare a Binn per il passo della Rossa e ritorno dal Mittelberg e la Valdeserta, causa condizioni non completamente sicure abbiamo preferito cambiare programma, è anda ta benissimo anche così. relazione completa su


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1600
Arrivato solo fino alla base del canlino ferrari, per aiutare a soccorrere dei ragazzi travolti da slavina sul canalino.
Sceso in elicottero, ma la neve dopo le 10 era già molto pesante causa temperature elevate

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1600
Il tempo pessimo (neve da sopra ai piani della Rossa sino alla cima) non ha lasciato scorgere molto anche se, viste le temperature in valle, forse e' stato meglio cosi'.
La neve farinosa appena sotto la cima lasciava spazio al firn su crosta portante per poi, dai piani della Rossa in giu', lasciare spazio ad una neve molto pesante. Nel complesso comunque bella gita.
Gabriele e' stato piu' veloce di me a postare la gita. Un saluto al mio compagno di salita ed a Riccardo con cui abbiamo condiviso la discesa.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1700
Tempo brutto oggi sopra il Devero; il sole se ne è andato subito per lasciare il posto a delle nubi grigie che precludevano la visibilità su quasi tutte le cime del circondario; stanotte non ha rigelato e la neve già dalla mattina non era durissima.
Saliti per tracce abbastanza evidenti fino alla cima sotto una fitta neve a pallini per gran parte della giornata. Nella parte alta neve buona e sciabile (abbiamo trovato ancora un pò di farina!), quasi tutta leggera e recente che si alternava in alcuni tratti a del buon firm su crosta portante; dai piani della Rossa invece la musica cambia e oggi alle 11:30 la neve era già moooolto macinata e pesante.
Gita comunque interessante e consigliata.
Un saluto a Marco compagno di salita e a Riccardo conosciuto invece sulla cima.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1000
Partiti Io, Carlo ed Assunta alle 8.45 dall'Alpe Devero con una temperatura di + 1.5. Quest'anno il passaggio della presa dell'acqua è un biliardo, praticamente si risale il canale del torrente direttamente. Detto canale data la grandissima quantità di neve è praticamente spianato in corrispondenza del muro della presa dell'acqua. Devo segnalare che quando sono passato io nel canale che adduce ai piani della Rossa la neve era già umida nella parte bassa. La salita ai Piani è stata praticamente un giochetto, a differenza delle gran ravanate sulla destra del canale degli anni scorsi. Ai piani della Rossa ha cominciato a tirare un vento a raffiche da Nord a volte fastidioso. I canali tra le due morene sono stati abbastanza al riparo dal vento che è tornato forte al colle. Siamo saliti con gli sci fino a 10 metri dalla vetta poi a piedi. Arrivati in vetta alle 12.15. Abbiamo iniziato la discesa direttamente da dove abbiamo lasciato gli sci senza passare dal colle intorno alle 12.40. I primi 50 metri erano uno sballo, neve dura o crosta morbida su pendenza sostenuta, poi crosta dura alternata alla crosta non portante per un tratto breve, fino ad un quarto della discesa dove poi era letteralmente un biliardo. La neve ha cominciato a smollare solo ai piani della Rossa, regalandoci un Firn perfetto fino all'Alpe Devero. Gita consigliabilissima date le ottime condizioni di innevamento.
Un saluto ai compagni di gita Assunta e Carlo.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Buone condizioni del percorso. Molto freddo e tanto vento su tutto il percorso nonostante la meteo lo dava in calo. Superba la sciata tra le due morene.
Un grande "scusa" a Giuseppe, Alberto ed Erminio che ho trascurato durante la salita. Un saluto ai compagni di gita trovati lungo il percorso. Le loro foto sono sfuocate ma in compenso ho messo una foto della loro vetta. Complimenti alla grinta della ragazza mentre saliva in vetta.


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
ottima neve, ottima giornata, ottima sciata tra le de morene

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1600
Giornata soleggiata e abbastanza fredda, sempre sci ai piedi tranne il tratto delle catene. Nella parte alta polvere su fondo duro, 30/40 cm, qualche tratto di crosta non portante nel canalone, in basso firn.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: bene fino all'alpe devero
quota neve m :: 1500
confermo quanto indicato nelle relazioni del 29/3 ma in più nella notte ha nevicato coprendo le tracce precedenti e rendendo il percroso immacolato per i primi a salire e scendere. purtroppo noi siamo saliti un pò tardi visto il lungo viaggio in auto e, mentre salivamo, a sud la neve incominciava a cambiare, visto l'alta temperatura. ma iniziata la discesa si è alzato un pò di vento fresco migliorando la qualità. Unico neo il breve tratto del canalino iniziale che in salita aveva ancora qualche breve tratto ghiacciato.

[visualizza gita completa con 2 foto]
niente da aggiungere a quanto scritto da taglia76, se non qualche foto

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Tutto ok
quota neve m :: 1500
Splendida giornata, tanta gente al Bandiera. Abbiamo rinunciato alla Marani (il canale all'inizio non aveva ancora scaricato) e ripiegato sul bandiera, ma con grande soddisfazione. Polvere splendida in alto, poi più compatta ma sciabilissima fin poco sopra i piani della rossa. Sotto neve crostosa e in basso pappa ma il bello della gita è la parte alta. Il tratto della catena sotto i piani della rossa è scoperto, e bisogna togliere gli sci, ma si tratta di una ventina di metri di dislivello in tutto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1400
Bella giornata ma abbastanza fredda. Battuto traccia già a partire dal Devero. Discesa fino ai piani della Rossa con neve crostosa e ventata, da qui risaliti allo Stange e scesi verso Codelago ( 50 cm di neve polverosa bellissima)!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada sgombra
quota neve m :: 1300
10 cm di neve fresca nella notte e vento furioso la mattina al devero, con cielo plumbeo.
giunti ai piani della rossa, però, rasserena, e troviamo il vallone verso il bandiera abbastanza riparato dal vento e dai suoi disastri.
il plotone di un corso cai fortunatamente si ferma all'imbocco delle morene, così il vallone rimane tutto per noi e 3 bergamaschi.
bella neve fino all'altezza delle morene, poi un tratto di crosta, infine neve ormai smollata sotto i piani della rossa.
una 30ina di metri di dislivello a piedi in salita e discesa tra devero e piani.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: nessun problema a parte il parcheggio, affollamento da stadio al dever
quota neve m :: 1000
abbondante innevamento sulla piana, oltre 1 mt, ma il caldo sta rapidamente intaccando il manto nevoso soprattutto nella prima parte del canale, in mancanza di altre precipitazioni considerare la possibilita di tratti senza sci sia in salita che in discesa, nessun problema invece sopra la piana della rossa anche se il vento ha spelato tutti i colmi riempiendo i canali.
Gita sezionale Cai carate: luca, goloso, luigi, andre, fred, francesco, io, matteo, anna, gipo, gianni, berta, massimo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: ok
super bandiera............bella gita nel paradiso del devero
ottima anche la discesa su ripidi canali ancora vergini con neve buona
fabry-marco-tony
+ mauro-2 cai va saliti allo Schwarzhorn


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: ad alpe devero problemi di parcheggio, tutto pieno
condizioni super tempo splendido. Freddo. Solo nessuno nella valle dei Piani della Rossa

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Qualche difficolta' nel tenere gli sci ai piedi nel traversone che segue il sentiero prima dei Piani della Rossa per via della poca e dura neve, forse a piedi si sale piu' velocemente. Poi il manto e' continuo. Rientro alla base dal colletto al termine del canale di destra (2700). Vento gelido, nevischio e nebbia ci hanno fatto desistere
Visibilita' scarsa e freddo pungente caratterizzano l'uscita. Con l'Edgardo, alla scoperta di nuove aree. In condizioni migliori dovrebbe essere una bella gita. Crosta portante in alto, con riporti di neve fresca, neve dura e lavorata nella parte bassa. Parcheggio a pagamento, per chi non lo sapesse.
ulteriori foto ed info a breve su:
_colangelo


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: accumuli o lastroni
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1500
Buon innevamento. In basso crosta dura, dopo il Pian della Rossa vento maledetto, con mezzo metro di neve riportata su per il canalino. Ci siamo fermati dove spiana in cima al canalino, per il vento e il pericolo degli accumuli. Discesa tra una raffica e l'altra, su neve gessosa fino al Pian della Rossa. In basso meno vento, prima ben sciabile poi crosta dura dal drizzone finale alle baite a q. 1700.
Chi è sceso sulle piste del Cazzola riferisce neve ghiacciata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1600
la prima parte neve molto scarsa, sotto alla chiusa manca neve per circa 15 minuti.
la parte alta 20 cm di neve fresca.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
mancanza di neve sulla parte bassa

nevicata leggera per tutta la giornata
la parte alta merita ma nell' insieme poco sciabile



[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: accumuli o lastroni
note su accesso stradale :: senza problemi
quota neve m :: 1600
Gita complessivamente soddisfacente per l'ambiente.Purtroppo il forte vento ha in parte rovinato la qualità della neve ed il canale sotto i Piani della Rossa da percorrere a piedi sono al limite.
Con il carissimo amico Michele sacchi


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
manto intermittente sino ai piani della rossa,poi copertura continua,anche oggi ha tirato vento,salita senza problemi su fondo portante (no coltelli),cresta finale in buone condizioni con neve morbida e senza ghiaccio,primo muro di discesa crosta difficile poi crosta morbida e ben sciabile,verso i piani firm divertente poi acrobazie tra lingue di neve
discesa nel complesso divertente,ma dal devero ai piani siamo alla frutta


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: obolo obbligatorio di 5 euro per il parcheggio
Di neve ne è venuta abbastanza, ma il vento la ha subito rovinata, crosta di quella cattiva, e in basso col caldo lascio immaginare il risultato. Se aggiungiamo un po' di affollamento e una gara la settimana prossima le prospettive non sono al massimo.
Valanghe in quantità dal Cervandone e Rossa, per fortuna quella che finisce sulla salita del Bandiera è già venuta giù. La cresta finale richiede un'assicurazione sulla vita adeguata visto il carico di neve che si taglia scendendo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: la strada è ben agibile fino all'alpe Devero
quota neve m :: 1500
la parte iniziale è un pò difficoltosa a causa della poca neve che obbliga a seguire il tracciato estivo.Poi si sale senza grossi problemi fino ai piani della rossa, rampant utili,.Iboccato il canale morenico si guadagna la cima senza alcun problema.
Giornata molto bella e calda, purtroppo.Discesa non male.
Se vuoi fare questa esperienza visita il sito



[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
Caldo sahariano sabato mattina....siamo partiti un poco tardi ( verso le 9,00 ) trovandoci nel canalone alle 11,00 sotto un solleone ed una calma di vento che ha tagliato le gambe a molti.... come descritto da chi mi ha preceduto le condizioni di innevamento sono molto buone soprattutto nella parte alta ma sotto in discesa bisogna fare attenzione. L'ambiente è veramente bello !

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1600
La parte alta permette ancora qualche bella curva in neve polverosa nelle zone non battute dal vento fino all'inizio del canalone morenico. Poi crostosa e poco divertente nel canalone fino ai piani della rossa, sotto acqua ma si scende ancora facendo attenzione ai sassi. Nel canalino c'e' neve ma inizia a bucarsi e suggerrei attenzione in discesa nelle ore calde. Il posto e' come sempre fantastico ma purtroppo le condizioni attuali non permettono una discesa troppo divertente nella parte bassa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1600
affollata gita domenicale per una piccola parte (eravamo in 3, Luca, Piero, Andrea) del GSABV.
Salita abbastanza spedita, nonstante la vita mediamente dissoluta condotta dai componenti la piccola pattuglia, il letto del torrente che scende dai piani della Rossa sarà praticabile ancora per poco.
Nonstante la stagione, nella parte alta, ossia fino all'uscita dal vallone morenico del ghiacciaio della Rossa, la neve era abbastanza asciutta e sciabile, più in basso molto umida e pesante, e per finire i due sciatori più scarsi tra cui il sottoscritto sono anche riusciti a ravanare sul percorso del sentero estivo in corrispondenza del breve tratto attrezzato con la catena.
Comunque per non smentirci abbiamo finito tutto con una sana birra alla piana del Devero.

[visualizza gita completa]
Innevamento più che buono, anche se in salita il canalino accanto al torrente è al limite della praticabilità. Giornata spaziale, al mattino vento terso che ha aiutato non poco a mantenere la neve in buone condizioni nella parte alta. Bella discesa lungo i canali laterali che immettono direttamente ai Piani della Rossa: da qui in poi neve collosa e marcia ma comunque ben sciabile. Nella parte bassa comunque se non nevica c'è ben poco da fare per le prossime settimane....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: strada pulita fino al parcheggio, pero' parcheggio pieno
quota neve m :: 1400
Tempo magnifico ma caldo esagerato, neve ancora polverosa dalla vetta fino a quota 2500, poi sempre piu' marcia verso il basso ma ancora sciabile alle 13. Molta gente sul percorso. Durante la salita caduta valanga dalla cima del Cervandone arrivata vicino alla traccia, nessun problema. Neve abbondante pero' nella strettoia in basso presto non si potra' piu' passare con gli sci. Bella gita, assieme agli amici del GAM Livio, Silvana, Cristina e Bernard.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1600
Meravigliose polveri del Bandiera!!!!! Discesa indimenticabile in 20 cm di polvere.Una delle gite più belle dell'Ossola con il vestito delle grandi occasioni!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: ok senza problemi
quota neve m :: 1000
salita speed verso il bandiera dopo il forfet del massone.
al devero oggi tempo grigio ma visibilità buona sin sopra la morena della rossa poi il nulla quindi impossibile trovare la vetta....
bella discesa con ottimo innevamento anche nel canalone della cascata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strada pulita fino all'Alpe Devero
quota neve m :: 1300
mi unisco ai commenti di thinkice, gita di soddisfazione nonostante l'innevamento ancora piuttosto scarso, si tocca qualche sasso nella parte bassa e occorre togliere gli sci per 50 m appena sopra l'alpe campelli. Massima attenzione appena sopra le due morene sotto la Rossa, pare esistando dei "pozzi glaciali" oggi coperti dalla neve; info su

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
Itinerario molto interessante, completo sotto ogni punto di vista; bella ed entusiasmante anche la discesa, specialmente lungo i canali delineati dalle grandi morene del ghiacciaio della Rossa.
Le neve buona nella parte alta e un pò marcetta sotto ha comunque permesso di fare una bella sciata!
Con Raymi, Giovanna, Matteo e Lorenzo (fino al piano della Rossa); In vetta incontro con Roberto (amico del corso sauno 2005)!


foto gita scialpinismo




[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1600
Bisogna togliere gli sci per superare la "cascata",sotto i piani della Rossa.
La neve in discesa fa schifo:la crosta cede a ogni curva e obbliga a larghi talioni alternati a inversioni per evitare cadute a ripetizione.
Ma in vetta, a parte la soddisfazione di arrivare su una vetta raggiunta dopo 3 ore di fatica siamo stati ripagati da una vista paradisiaca sulla valle completamente sommersa dalle nebbie.
Il giudizio sulla gita e' comunque positivo,ma andateci presto,perche' se non nevica, vi tocchera'portare gli sci in spalla a lungo...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Bella e classica gita all'ombra del Cervandone, in ambiente molto suggestivo, quello dell'Alpe Devero. Con Michele.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
note su accesso stradale :: ok fino devero
sci ai piedi dal devero,necessari coltelli per superare salto che precede piani della rossa,poi si possono eliminare anche se sulla crestina finale danno tranquillità,non si trovano sassi lungo il percorso,con l'eccezione di qualche passaggio sotto piani della rossa

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada ben pulita
quota neve m :: 1500
finalmente ci siamo rifatti di dom. scorsa..... sbagliando itinerario sul mont glacier da dondena ( scons. per lo scarso innevamento) rosa dei banchi invece cresta ancora molto innevata. partiti dal devero con un poco di sole e arrivati in punta sotto la neve. consigliabili i rampanti per salire lo stretto canalino iniziale( superabile a destra salendo)poi non servono piu' fino in cima. la quantita' di neve non e' molta ma basta per partire e rientrare senza togliere gli sci e rovinare la soletta.dieci cm di neve fresca in alto abbastanza sciabile peccato la visibilita' non molto buona. sangiatto, corona dei troggi molto pelati corbernas ?????. la salita verso il colle della rossa e' abb. pelato mentre il canalino non siamo riusciti a vederlo, canale ferrari " invisibile" per tutta la salita. se non nevica piu' tra poco ad arrampicare!!!! nel complesso il pizzo bandiera non delude. saluti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strade sgombre
quota neve m :: 1600
Aggiungo solo alla descrizione di Stella alpina che il tratto nel bosco è un po' tanto ghiacciato, e in discesa forse l'abbiamo lasciato anche noi in pessime condizioni: siamo passati col corso cai in 40 persone!
sopra confermo la neve bella e ben sciabile.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: buono fino al parcheggio dell'alpe Devero
quota neve m :: 1600
Bella gita...., ci voleva!!!! Giornata con cielo poco nuvoloso e temperature molto basse (penso intorno ai -20 nella parte alta, e comunque sempre abbondantemente sotto 0 anche nella parte inferiore). Innevamento sufficiente con un pò di neve farinosa (recente immagino) nella parte superiore, su un fondo discreto solo a tratti crostoso. La parte alta, al di sopra del Pian della Rossa vale le 4 stelle, un pò meno la parte sottostante sul ripido canale, dove è un pò scarsa e gelata. Oggi è stato un itinerario molto frequentato, e noi siamo rientrati contenti.....

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
note su accesso stradale :: perfetto
Ottima sciata nella parte mediana con neve dura. La parte superiore presenta i soliti crostoni non portanti. La parte inferiore nel boschetto ancora fattibile con sci ai piedi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
Salita per il canale che porta ai PIani della Rossa abbastanza faticosa, a causa della "lavorazione" per le discese del giorno precedente.
Sopra bella farinona e ottima la salita.
Scesi dal pendio N. Galattici i primi 200 metri....poi zoccolone che impediva la discesa fino a fuori della morena (alle 11.30 !). Il resto della discesa abbastanza ravanoso !
Fatta in periodi migliori.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Gita CAI Chivasso .
Gita da sogno in un ambiente mozzafiato !!! Saliti presto con neve dura ,tempo grigio e fresco ... scesi con neve che aveva mollato il giusto !!! ... c' erano molte persone ma siamo scesi tra i primi godendo sempre di neve vergine !!! ... come gita data la conformazione del territorio è Super !!!!! Consigliata. Un saluto ai compagni di gita !!!!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Gita bellissima ... peccato che non abbiamo potuto ap-prezzarla per le condizioni meteo (nebbia, nevischio e scarsissima visibiltà) e della neve, in alto 3 dita di fre-sca su crosta, in basso primaverile purtroppo molto la-vorata dai precedenti passaggi. Condizioni sicurezza ottimali. CI E' MANCATO TANTO LO ZINGARO!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Giornata spettacolare in ogni senso. La neve nella ,parte superiore, è praticamente una pista battuta con un leggero velo di neve trasformata che rende la sciata uno spettacolo , nella parte inferiore è primaverile(molto umida) ma si scia altrettanto bene ,grazie ad un fondo sempre duro e ben assestato .Oggi nessun pericolo oggettivo,indice 2.
Il Bandiera riserva sempre un ottimo trattamento per i suoi ospiti...

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo portante
salita in condizioni buone fatta dal canale centrale con tempo mediocre. in alto nevicava con raffiche di vento da s-e e vis. scarsa. la discesa è stata buona soprat. nel canaledi morena sino ai piani della rossa. sotto i piani in un salto rompevo di netto uno sci e finivano i giochi.............. ne vendono ancora.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 20/03/16 - toda75
  • 15/02/04 - gomez73
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Est
    quota partenza (m): 1630
    quota vetta/quota massima (m): 2817
    dislivello totale (m): 1187