Mares (Cima) da Trione per le Rocche di San Martino

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Strada accessibile fino a Trione.Ghiacciata per la Balmassa
quota neve m :: 1200
Dopo un po' di inattività forzata, approfitto delle ferie e di queste belle giornate per questa breve ma appagante escursione.Ciaspole non indispensabili.
Un grazie a Daniela per la bella giornata trascorsa insieme.

La cresta verso il Soglio sopra un mare di nuvole
Cima Mares
Verso le rocche di s.Martino
Valle Orco

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Lasciata l'auto a Trione poco dopo il bar e saliti partendo direttamente dall'area pic nic. Ottime tracce di scialpinisti ed altri racchettari lungo tutto il percorso fino in cima. Tanta gente in vetta e un po' di vento, ma panorama bellissimo e limpido
Prima gita del 2009 con Mauro, facile e poco faticosa e bellissimo .....tanta tanta neve !!


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: la strada è aperta
quota neve m :: 900
La strada è percorribile fino a Trione dove hanno creato anche un pò di parcheggio.La traccia è bella ed evidente con neve portante, fuori traccia si sprofonda nella farina che comunque comincia a deteriorarsi.C'era una mezza intenzione di salire il Soglio ma le previsioni come al solito azzeccate lo hanno sconsigliato, infatti puntuale alle 13 e 15 ha iniziato a nevicare.Incontrato un paio di scialpinisti per il resto tutti ciaspolatori.Il terreno è ormai molto arato e direi che se non nevica è al limite per gli scialpinisti che amano tracciare le serpentine in neve intonsa.
Fatto la salita con Alessandro ed Irina, due emeriti b......i!!!Guardare la foto per vedere come mi hanno conciato sulla via del ritorno.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: attenzione: strada chiusa con transenne in frazione Ceritti (1000m)
si parte da Ceritti (transenne, la strada più oltre sarebbe comunque percorribile con catene o 4x4 ma non ci sarebbero spazi per parcheggiare)
Salito direttamente dal pendio NE su buona traccia, sceso a San Bernardo, risalito alla cima e poi sceso al colle la Bassa e seguito il sentiero estivo (sconsigliabile per gli inutili giri nella boschina).
Con maggiore disponibilità di tempo appare molto interessante la prosecuzione fino al Soglio, la traccia è già presente e sulla dorsale la neve inizierà a trasformarsi presto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: L'ultimo tratto prima di Trione è gelatissimo!
quota neve m :: 800
Lasciare la macchina un paio di curve sotto Trione se non si hanno gomme adatte.
Tradizionalissima (per me) escursione della vigilia di Natale. Meglio di così non poteva andare. Tempo splendido, caldo, panorama estesissimo.
Qualche problema nel fitto bosco per Angelo che insiste a usare gli sci...
La neve purtroppo si sta già trasformando e non è più come l'altro giorno. Sulla cresta prima della vetta comincia già a comparire un po' d'erba.
Buon Natale a tutti.


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: Ok fino a Ceritti, verso Trione alcuni tratti ghiacciati al mattino
quota neve m :: 800
Rifatto paro paro il percorso di gigi02 e mangiafoca che ringrazio per la descrizione della gita e per la traccia. Giornata stupenda con clima quasi primaverile, confermo l'assoluta sicurezza della gita e la sua fattibilità in neanche mezza giornata.
Un saluto a tutti gli skialp incontrati sul percorso, in particolare al terzetto con cui condiviso la vetta. Alla prossima!!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 800
Dopo le nevicate eccezionali dei giorni scorsi, abbiamo scelto questa bella vetta, oggi incantevole, delle Prealpi Canavesane, con ciaspole ed in grande sicurezza. Percorso facile ed evidente, prima su strada, poi nel bosco di faggi e betulle, poi per pendii aperti spazzati dal vento che ci ha accolti sulla cima con fredde raffiche...panorami incantevoli verso la pianura e le valli Soana ed Orco..resi fiabeschi dalla luce del solstizio d'inverno e da velature...siamo scesi poi al Santuario, risaliti alla Mares sullo stesso percorso in quanto il sentiero estivo attraversava un pendio piuttosto carico e sconsigliabile. Scesi alla Rocche San Martino completando una bella escursione, piacevole, e soprattutto sicura. In tolale circa 700 mt di dislivello. Neve di tutti i tipi: dalla crosta da vento, a tratti di farina nel bosco e neve umida dopo il primo bivio. Condiserati i pochi spazi per parcheggiare, aggiungendo 150 mt di dislivello, si può lasciare l'auto in un parcheggio nel pressi della Cappella di san Giacomo, poco sopra Alpette. Di questi tempi, è piavecole anche camminare lungo la strada, con mucchi di nevi alti oltre un metro che coprono i cigli della carreggiata!!!!

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: Nessun problema fino a Ceritti dopo x Trione gomme da neve
quota neve m :: 800
Partiti dal tornante a quota 1104 poco prima di Costa (CTR); gita sicura con neve abbastanza portante, battuto la traccia. Saliti subito alla Cima Mares e poi scesi a San Bernardo di Mares, per il ritono risaliti alla cima per non correre rischi sul sentiero che passa sotto il pendio Sud della Mares e che porta al Colle La Bassa. Poi alle Rocce San Martino. Un po di vento che non ci ha fatto fermare molto nelle varie soste. Leggera velatura; panorama incantevole, il sorgere del sole è stato magnifico. Scendendo abbiamo incontrato altri 5 escursionisti con le racchette, la traccia ora è ben evidente. La traccia GPS che inserisco è complessiva.

Come sempre in questa stagione siamo passati alle 7,30 al Molino Piova in Fr. Spineto n. 280 per una scorta di farina per la polenta che consiglio vivamente, ottima quella Taragna e Pignoletto Rosso; buon appetito.



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
Partito in solitaria alle 8 con -7°; la parte inferiore su strada è già battuta ma fuori traccia la crosta cede. Dal bosco in cima la traccia tiene bene e si sale in fretta. Per la discesa alla chiesetta la neve cede un po. Bellissimo giro con un panorama stupendo in una giornata un pò fredda ma bellissima. Attenzione sulla strada da Alpette a Trione per il ghiaccio. Gita molto facile e gratificante.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 08/12/08 - amemipiace
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: altro
    difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
    esposizione: Varie
    quota partenza (m): 1190
    quota vetta/quota massima (m): 1653
    dislivello totale (m): 500

    Ultime gite di racchette neve

    16/06/19 - Menta (Costa di) dal Lago Serrù - laura59
    Giornata spettacolare.Strada pulita finoo ai laghi Losere ma divieto al Seru. ...di cui alcuni motociclisti se ne sono fregati.Dai laghi neve continua e anche bella sia in salita sia in discesa.Contin [...]
    15/06/19 - Bezin Nord (Pointe de) per la Combe de la Jave e possibile anello - jdomenico
    Partito alle 8:00, salito come da descrizione fino al lago, poi più direttamente verso la cima, senza passare dal colletto senza nome. L'idea era di proseguire, addirittura verso la P.te du Pisset (f [...]
    14/06/19 - Teodulo (Rifugio) da Cervinia - giuliano
    Gita di allenamento in quota. La neve inizia poco sotto Plain Maison, da qui c'è una pista battuta fino a Plateau Rosà. Racchette molto utili in quanto, almeno in caso di partenza non antelucana, si [...]
    08/06/19 - Carro (Cima del) dal Lago del Serrù - The Jack
    Parcheggiato vicino alla diga, partenza poco dopo le 6, abbiamo proseguito su neve portante fino alla base del pendio che porta al colletto a quota 2720.Di lì abbiamo imboccato erroneamente il canale [...]
    08/06/19 - Sommeiller (Punta) dal Rifugio Scarfiotti per la Cima dei Fourneaux - jdomenico
    Partenza 5:30 (dormito in auto nei pressi dello Scarfiotti, che dovrebbe aprire il prox we) arrivo in cima 8:35, per evitare caldo in salita e sfondoni in discesa. I tornanti si possono tagliare trami [...]
    08/06/19 - Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti - Andrea81
    Premessa: non ho salito nè il Pic Brusalana, nè la Rocca Rossa, perchè l'obiettivo era il Pan di Zucchero. Partenza dal parcheggio di quota 2500 m, ho effettuato il giro salendo alla Sella d'Asti [...]
    02/06/19 - Sises (Monte) da Sestriere - madox
    Neve a rade chiazze fino al monte Alpette, poi da 2400 in su il manto nevoso è ancora abbastanza continuo ma bagnato...racchette ancora molto utili per gli ultimi 200 metri ma ormai è quasi escursio [...]