Gran Bernardè (Monte) Canale Ovest (o della Spalla)

note su accesso stradale :: Senza problemi sino alla frazione Alboni
Saliti e scesi con picca e ramponi. Condizioni ancora buone ma chi avesse in programma di salirlo prima della fine della stagione, dovrà affrettarsi a farlo. Inizia a scarseggiare la neve all'uscita del canale, risulta pertanto più conveniente superare direttamente il ripido ma breve muretto finale sulla destra, piuttosto che insistere su roccette ed erba secca, meno ripide ma più insidiose. A circa un terzo della salita è presente una vistosa ma assestata frattura, al momento superabile senza difficoltà.

Quest' anno pare che il canale in questione sia di moda, essendo partiti piuttosto tardi, non raggiungiamo la cima del Gran Bernardè, ma iniziamo la discesa alla sommità del canale.
Con la solita cricca si festeggia in questo modo il compleanno di Grazia ed il battesimo, superato egregiamente, di Luca sul ripido.

Parte alta del canale
L' uscita
Sul plateau sommitale
Il canale visto dal fondovalle.

[visualizza gita completa con 6 foto]
La neve continua inizia poco prima di intercettare la pista per la Vaccheria (1600m) e dalla vaccheria fino al piano delle rane il sentiero è quasi totalmente coperto di neve ghiacciata. Il canale è ancora in buono stato, la neve è quasi ovunque portante, con lunghi tratti dove entrano solo le punte dei ramponi, e le vecchie peste sono visibili e utilizzabili sono in alto. In basso poco sopra la barra che si aggira si stanno aprendo dei "crepacci" in corrispondenza dei salti rocciosi e in alto, poco sotto l'uscita, dove la neve è più scarsa, occorre fare attenzione ai possibili buchi.
Il canale offre un'ottima via di salita alla Gran Bernardè, più comoda e breve delle "vie normali" ma è a mio avviso alpinisticamente deludente. Pur essendo lunghetto non ha pendenze significative. L'uso di due picche, consigliato da qualcuno ha senso solo... se si è in due! anche con neve dura sono infatti utili solo in discesa.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok Alboni, parcheggio stretto in fondo alla strada.
Neve portante praticamente su quasi su tutto il percorso, anche al ritorno. Chi aveva con sé le ciaspole non le ha nemmeno scese dallo zaino. Segnaletica non sempre chiara per salire a Vaccheria ma in un modo o nell'altro ci si arriva, io non pratico della zona, mi sono fatto un breve tratto nel bosco per ritrovarmi poi all'alpeggio. Possibile calzare i ramponi a 15 minuti dalla macchina. Canale in ombra al mattino, si sale bene. Poi diventa un forno durante la discesa appena va al sole. Per il resto meteo perfetto con un po' di vento da nord ovest nella dorsale finale e sulla cima dove ci si deve un po' riparare. Poco sopra l'uscita dal canale prestare attenzione a dei grossi buchi nella neve che si stanno aprendo vicino a massi coperti. Oggi una dozzina di persone in vetta tra cui anche alcuni lettori di gulliver, già incontrati su altri rilievi della zona. Anche qui ringrazio chi ha tracciato tutto il percorso e relazionato l'itinerario in tempi utili per poterlo ripetere l'indomani. Cima ed ambiente con notevole valore panoramico. Allego traccia GPS a/r.

[visualizza gita completa con 8 foto]
note su accesso stradale :: Nessun problema
Incuriositi dall'ottima relazione del gulliveriano Teo (che ringraziamo) di questo percorso di sci ripido, abbiamo provato a farlo con le ciaspole. Siamo arrivati in cima senza problemi. La neve tiene bene ovunque e l'intera gita, nella sua grande varietà (il bosco sopra gli Alboni, il canale, il grande plateau sommitale di 400 m. di dislivello) è davvero piacevole. In discesa abbiamo usato casco, ramponi e piccozza nel canale. Utile tenere anche una seconda piccozza tecnica.
Incontrato una decina di scialpinisti e altrettanti camosci.
Con una grande compagnia: Ewa, Noemi, Sabrina, Marco, Ovidio, Gerri, Alberto, Graziano e Il Maestro.

[visualizza gita completa con 4 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: PD- :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 1378
quota vetta (m): 2747
dislivello complessivo (m): 1370

Ultime gite di alpinismo

23/02/20 - Tovo (Monte) Canale Nord - impe
Si tratta di una via di ghiaccio facile, breve, di semplice accesso, ottima per iniziare. La neve è in alcuni punti (per esempio nella strettoia del canale) inconsistente e faticosa. Per aggirare il [...]
23/02/20 - Civrari (Monte, Punta della Croce) Parete Nord - grawal
Condizioni ottime per effettuare questa gita. La parte "impegnativa" si concentra nel superare 200 mt. di dislivello intorno ai 45° (dati gps). Porre attenzione alle cornici presenti sulla cresta che conduce al colletto di discesa.
23/02/20 - Civrari (Monte, Punta della Croce) Parete Nord - ruatz87
Bella salita che guardavo gia da un paio di settimane, visto il caldo sapevo che qui a nord avrei trovato del buono e cosi è stato, neve portante (solo qualche affossamento qua e la) e la parete buon [...]
23/02/20 - Civrari (Monte, Punta Imperatoria) Couloir NO - starmountain
Bella e divertente, con un passaggio non banale. Alcuni massi instabili nel breve tiro più difficile (fare attenzione). Due orette dall attacco in cima. Buona gita nelle montagne di casa.
22/02/20 - Mongioie (Monte) Parete NE, via diretta Biancardi - kikletterer
Abbiamo spezzato la gita in due giorni, per evitare la levataccia e per godere dei bellissimi panorami del Mongioie, pernottando nell’assai confortevole invernale del Rifugio: 4 posti letto, luce [...]
22/02/20 - Sainte Marguerite (Tete de) La Compagnie des Glaces (+sortie directe) - olly_
Callati in doppia dopo la salita su ghiaccio. Alcune soste sono a piu di 60m l'una dell'altra, ma si va tranquillamente. Alcune soste a Dx salendo, la maggior parte a sx. Una serie di Friend dal gri [...]
22/02/20 - Mucrone (Monte) anticima NO Topovia - massimo.gio
Via divertente e didattica abbondante neve su gran parte del tracciato molto dura e portante (2 picche più che necessarie) un set di NUTs sono più che sufficiente per proteggere e creare soste dove [...]