Corni Bruciati da Preda Rossa, annello

L'itinerario è consigliabile in senso antiorario al fine da lasciare la parte finale del percorso lungo il sentiero meglio segnalato, nel caso di rientro al buio.

Così faccio e decido di prendermela comoda pernottando al bivacco Scermendone.

Parto dalla Preda Rossa alle 17.20 e arrivo (correndo) al bivacco alle ultime luci. Bellissima da qui la vista sul tramonto e poi le luci della Valtellina di notte.
Il bivacco ha una parte chiusa appartenente all'ANA ed una parte aperta con 4 letti, (poche) coperte, camino e tutto il resto. Al momento non è umido ma di notte pullula di ragni gambe lunghe attirati dalla frontale!

Il mattino dopo parto alle prime luci verso il passo di Scermendone che raggiungo in un'ora. Da qui bisogna perdere 200 metri di quota su sentiero ripido e poco visibile per poi risalire verso il passo di Caldenno.
Da qui si passa sul versante Valmalenco e bisogna stare attendi a notare brevemente l'indicazione verso sinistra, in vernice bianca su sasso, per rif. Desio.
Ora inizia un lungo traverso all'inizio su sentiero, poi per pietraie verso la conca alla basa del passo di Corna Rossa. Qui i segni gialli e rossi indicano il percorso già di per se estenuante tra sassi e macigni di ogni dimensione. Negli ultimi metri le rocce sono anche leggermente imbiancate, ma arrivo finalmente all'agognato valico.

Qui è ancora presente il vecchio rifugio Desio chiuso da 30 anni e ormai ridotto ad un rudere pericolante.

Scendo sul lato opposto, maggiormente innevato in quanto in ombra e per fortuna le tracce di un escursionista nella neve, mi indicano il percorso abbastanza ripido ed esposto. Dopo poco ci sono delle catene e ritorno al sole sul fondovalle. Risalgo le morena fino al rifugio Ponti, chiuso ma abbastanza gremito.

Per il resto del percorso me la prendo molto comoda per riposare all'ultimo sole caldo della stagione e per fotografare le variazioni di giallo e rosso che rivestono questa valle. Arrivo alla macchina esattamente a 24 ore dalla partenza.
Anello molto remunerativo. Si attraversano 4 vallate molto diverse tra loro. Erbose e da bestiame quelle di Scermendone e Caldenno, pietrosa e rossiccia quella di Airale e, grigia e di granito quella di Predarossa.

Nella buona parte del percorso ci sono difficoltà di orientamento, causa sentiero poco battuto. Da evitare al buio o con brutto tempo.


[visualizza gita completa con 10 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE/F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1955
quota vetta/quota massima (m): 2886
dislivello salita totale (m): 1300

Ultime gite di escursionismo

16/02/20 - Scopel (Bivacco) - lancillotto
Sentiero dalla Croce dei Lebi e poi al bivacco con tratti ghiacciati, coperti da qualche cm di neve recente. Utili i ramponcini sopratutto la mattina. Salita in nebbia totale fino quasi al valico del [...]
16/02/20 - Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina e la Punta Raboi - lupus1946
Molti escursionisti in giro...colpisce l'assoluta mancanza di neve sull'ultimo pendio... Le ciaspole sono rimaste sullo zaino...più utili i ramponi.
16/02/20 - Rubbio (Monte) da San Damiano Macra - flavytiny
Lasciata auto in piazza a S.Damiano Macra. Itinerario facilissimo adatto al post-influenza, la strada forestale che parte dal borgo subito dopo il ponte sulla dx è molto bella e rilassante. Parecchie [...]
16/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - climbandtrek
Sentieri sgombri da neve e ben indicati da tacche e numerose paline. Fatto l'anello come da descrizione: gita piacevole e con numerosi scorci nel bosco rado ed un bel panorama sulle vette circostanti dalla cima.
16/02/20 - Pala Rusà (Punta) e Punta delle Lance da Pian Benot - sergio 51
Usati solo i ramponi. Passati prima dal Pala Rusà e poi saliti alla Punta Lance, che sembra una vera montagna seria ma in miniatura: sarebbe stata interessante la, pur breve, traversata, ma le cornic [...]
16/02/20 - Butetta (Monte) da Castellar - lonely_troll
Gita vista mare in un bell' ambiente e con clima già primaverile. Alla partenza rosmarini e mimose fiorite e in alto niente neve, nemmeno sulla parete Nord del Grammondo
16/02/20 - Baral (Bec) da Limonetto - dario 67
Salita oggi un po' piu alpinistica x la presenza di tratti innevati sulla cresta e nella parte finale verso la cima si sale comunque senza problemi prestando attenzione solo nei tratti leggermente esp [...]