Gollien (Cime di) traversata dal Colle di Entrelor al Colle di Sort

Alle tre da Bruil al Col d'entrelor in 4 orette buone..il sole piglia il posto all'oscurita' e al fresco anche troppo.. di poco prima. Si parte alla maniera di come si usava una volta esplorando terreni misconosciuti per non dire dimenticati del tutto. Sara' una danza su e giu' di torrione in torrione dalla durata di 7 per la sola traversata, che sommate alle quattro ad arrivare all'attacco piu' altre tre a completare il giro ad anello, ecco che gia' un bel pacchetto di ore di continua e serrata attivita' saltano fuori come niente, pause incluse s'intende.
Muniti di un bel set di fettucce e friend (ne martello ne chiodi appresso), di cui ne faremo esteso utilizzo lungo questi 3 km tutti da esplorare metro dopo metro.
Siamo diventati comodi a scalare e ovunque, dove da una sella partiva la torre di fronte da scalare le scarpette ci sono venute comode.
Seguito in linea di massima quanto piu' fedelmente possibile il tracciato dei primi salitori (di oltre un cinquantennio fa). Tuttavia nel frattempo le cose si sono un po' modificate, sono avvenuti dei crolli e i segni sono evidenti dappertutto.
Diversi i passi dove notevole e' stato lo sforzo di braccia con zaino in spalla che proprio tanto leggero non e' mai, un eta' no piu' giovane che non aiuta, l'approccio mai breve che gia' lima via non poco le forze.
Insomma l'mpegno e' sempre tanto ogni volta che si mira a andare sempre un po' al limite delle proprie possibilita.
Dopo un incessante cavalcata del genere viene spontanea la domanda..ma quando si arriva alla fine?
E alla fine un torrione l'ultimo dall'aspetto davvero poco invitante l'abbiamo contornato alla base sulla sx scendendo su terreno a dir poco insidioso, dove a un certo punto un chiodo tradizionale vecchio di anni con l'aiuto di un cordino (perche' del solo chiodo non ci fidevamo) passato attorno a un masso incastrato, ci e' servito a scendere un salto (diversamente indisarrampicabile) e consentirci di uscire definitivamente dalle difficolta'.
Con Patrizio in questo viaggio nell'ignoto.

la cresta (che una minima parte) dal Col d'Entrelor..
la placca di III+ alla base della punta meridionale..
dalla p.meridionale al centro la centrale tutta a dx la settentrionale..al fondo oltre il col di Sort la Roletta..
aggiramento esposto del secondo torrione sul lato est..
dalla punta centrale con sempre ben visibile ma distante ancora p. settentrionale a dx e la Roletta sullo sfondo alla sx..
si procede superando passi di stampo classico tra il III° e il IV°..
ci si porta pian piano alla base dell'esile e svettante punta settentrionale..
Patrizio in azione sull'aereo spigolo sotto la punta..
ultimo torrione..
rampa utilizzata in discesa alla base dell'ultimo torrione per uscire definitivamente dalle difficolta'..

[visualizza gita completa con 10 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: AD+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1724
quota vetta (m): 3125
dislivello complessivo (m): 1600

Ultime gite di alpinismo

03/06/20 - Salimmo (Cima) Parete Nord - diretta Faustinelli - davec77
Finalmente si ritorna sulle Alpi, con un classico canale facile ma dal lungo avvicinamento, se si parte da Valbione (nel mio caso per soli motivi di allenamento, volendo ora si sale in macchina per la [...]
02/06/20 - Sommeiller (Punta) Parete Nord - dany1986
Partenza ore 5:30 al primo tornante sopra lo Scarfiotti con un temperatura di 3 gradi. Abbiamo calzato gli sci a circa quota 2600. Ottimo rigelo fino al colle del Sommeiller, poi nel traverso ad arco [...]
02/06/20 - San Matteo (Punta) Parete Nord - full68
condizioni ottime al san matteo martedì sia sulla parete nord , terminale si vede ma ancora coperta da neve, parete scalinata e solo pochi metri di ghiaccio. ( attenzione se si pensasse di sciarla in [...]
02/06/20 - Orsiera (Monte, Punta Nord) Cresta Dumontel - pennhouse2
Da pracatinat sul sentiero 335 fino ad incrociare il 336. Lingue di neve molle dal lago allo scivolo sotto l'attacco. Cresta totalmente asciutta e percorsa velocemente in conserva protetta, tutta per [...]
02/06/20 - Ciamarella (Uja di) Parete Nord da Forno Alpi Graie - simonecima
I Malvisti alla prova lock-out! La parete è in condizioni perfette così come la facilissima discesa verso il Pian della Mussa. Probabilmente lo è anche la cresta Est, ma la neve da 3400 e’ un p [...]
02/06/20 - Provenzale (Rocca) Via Normale della Cresta Sud - dragar
Confermo quanto detto nelle numerose altre gite. La prima parte in effetti è la più rischiosa, consigliata corda per chi non arrampica abitualmente. Appena si arriva in cresta diventa tutto meno es [...]
02/06/20 - Oin (Cima d') Via Normale dalla Diga del Serrù per il Passo della Vacca - laura59
All'alba il pendio del paletto era duretto.Siamo passate sotto il colle e abbiamo proseguito per la vetta d'Oin.Uno spettacolo.Complimenti alle tracciatrici Vale e Barbara e un saluto a Sere ,salita e scesa con ginocchio sifulo.