Chajol (Mont) da Casterino, anello

Gita abbastanza semplice , in buona parte su sterrate . Unico tratto un po' più difficile è la cresta che scende dallo Chajol alla Baisse d'Ourne . Visitabile ( con torcia ) e in buone condizioni il forte sotto l'Agnellino . Abbondanti tacche gialle nel sentiero tra la Baisse d'Ourne e Casterino .
Bell'anello e bella giornata . Alle 8 c'erano 6° a Casterino ed il pile ha fatto piacere durante la prima parte della salita nel bosco . Il sole mi ha raggiunto quando sono arrivato quasi alla Baisse de Peyrefica . Da lì , facile salita allo Chajol , incontrando un grosso gregge di pecore con pastore e tanti cani al seguito . Sono sceso lungo la cresta sud alla Baisse d'Ourne , sono salito sull'anonimo Mont Ourne ( 2120 m.) , e ho fatto un salto al bel forte sotterraneo prima del Monte Agnellino , entrando solo nelle prime sale . Dopo la vetta dell' Agnellino , ho continuato sulla dorsale sino alla successiva Cime du Pretre ( 2140 m. ) con malconcio pilastrino orientativo in vetta . Tornando indietro , alla Baisse d'Ourne ho preso il sentiero a sinistra , taccato di giallo , che scende presso Casterino , trovandolo un po' rovinato in basso . Nonostante la bella giornata , nessuno in giro tranne qualche ciclista . In compenso parecchie grasse marmotte . Anello di 15 km abbondanti per un dislivello totale di poco superiore ai 1000 metri .

Uscendo dal bosco , spunta il Bego
Alla Baisse de Peyrafica
Rocca dell' Abisso
Anticima dello Chajol
Ripetitore sulla cima dello Chajol
Crinale di salita , dalla vetta dello Chajol
Ampia frana sulla pendici del Mont Ourne
Interno del forte sotterraneo del Monte Agnellino
In vetta al Monte Agnellino
Pilastrino orientativo in vetta alla Cime du Pretre

[visualizza gita completa con 10 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1545
quota vetta/quota massima (m): 2293
dislivello salita totale (m): 1000

Ultime gite di escursionismo

19/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - rolly52
Confermo l’ottima valutazione di questa gita, tutta su sentieri piacevoli e ben tracciati.Peccato per il momentaneo annuvolamento appena giunti in vetta. Lunghetta nel complesso ma poco faticosa.
19/02/20 - Santa Cristina (Monte) da Bracchiello per el Senté dla Scalinà - parinott
Diversi alberi caduti sul sentiero 261, il Cai di Lanzo ha previsto a Marzo l'intervento di pulizia, comunque ben segnalato da bolli B/R. e cartelli ai bivi. Molto meglio dai Monti di Voragno a S.Cristina.
19/02/20 - Croce dell'Ubacco (Monte) da Moiola - klaus58
Fatto il solito giretto mattutino salendo per la strada asfaltata, prima il monte Croce dell'Ubacco, poi punta Il Bric e il boscoso Saret Alto, scendendo dai tetti Masuè per il tracciato MBK con un s [...]
18/02/20 - Frassati (Poggio), da Graglia per il Tracciolino e traversata a Oropa - brunello 56
Gran gitona, all’arrivo ad Oropa erano 30 km con un 1500 m di dislivello, con 8h abbondanti di cammino. Ma ne valeva la pena. Non conoscevo il Tracciolino e volevo percorrerlo, anche sapendo che sa [...]
18/02/20 - Artondù (Cima) da Tetti Gallina per il Bric della Ciarma, anello per Meschie - lonely_troll
Una passeggiata alle pendici della Besimauda con salita per un percorso dimenticato e attualmente riportato solo da OpenStreetMap. Pochi brevi tratti di neve dura ma non scivolosa che non danno fastidio.
16/02/20 - Corte Lorenzo (Cima) da Bracchio - chit.scarson
Le poche chiazzette di neve residua dove non batte il sole i cresta non infastidiscono. Tutto il catename è in ordine.
16/02/20 - Scopel (Bivacco) da San Liberale - lancillotto
Sentiero dalla Croce dei Lebi e poi al bivacco con tratti ghiacciati, coperti da qualche cm di neve recente. Utili i ramponcini sopratutto la mattina. Salita in nebbia totale fino quasi al valico del [...]