Ciardonnet (Roc) da Pra Catinat per il versante SO

note su accesso stradale :: nessun problema per arrivare a Pra Catinat
partiti da Pra Catinat alle 8.30 con una giornata bellissima, cielo sereno, assenza di vento e temperatura non troppo elevata. Saliti lungo la strada asfaltata in direzione del Colle delle Finestre fino a Prato Catinat e alla fontana omonima. Ancora un breve tratto di strada e poi abbiamo deviato a destra, seguendo il sentiero 335 per il Colle dell'Orsiera. L'aspetto che colpisce maggiormente è la quasi totale mancanza di neve sul terreno, sembrano condizioni di fine maggio o estive, tutto pulito e l'attrezzatura dedicata che abbiamo nello zaino poteva rimanere tranquillamente a casa! Così da possibile ciaspolata è diventata una salita escursionistica. Saliti lungo il sentiero estivo fino al pianoro erboso di quota 2260 m, poi ci siamo portati sul costolone erboso del versante Sud-Ovest del Roc Ciardonnet, risalito direttamente per una ripida rampa erbosa, che più in alto diventa dorsale ampia e meno inclinata, non c'è sentiero ma il percorso era evidente, sul posto qualche raro ometto e pochissimi segni di vernice rossa ormai quasi del tutto sbiaditi. Arrivati alla base del ripido pendio finale, lo abbiamo risalito prima tenendoci a sinistra per evitare le poche lingue di neve presenti e poi piegando a destra con alcune diagonali per sentire meno la pendenza, qualche roccetta affiorante e poi abbiamo messo piede sulla cresta finale, raggiungendo i roccioni della vetta e il piccolo ometto di pietre che indica la cima. Anche se non è stata una bella salita su neve come inizialmente avremmo voluto fare devo dire che non mi è dispiaciuta affatto come escursione, saliti in circa 3.30 ore dal parcheggio di Pracatinat. Visibiltà ottima, panorama vastissimo e uno spettacolare "mare di nuvole"! In cima poi ha fatto la sua comparsa il vento, che non era fastidioso come in altre occasioni, però ne avremmo fatto volentieri a meno. E' un itinerario che pur svolgendosi in parte fuori sentiero non presenta problemi di orientamento in belle giornate come questa, fino al pendio-scivolo terminale è un itinerario E, mentre EE lungo lo scivolo. Sicuramente preferibile salire questa cima quando è ancora innevata, diventa un percorso piacevole da fare con piccozza e ramponi. Dopo una sosta in vetta, ci siamo avviati tranquillamente in discesa, trovando nebbia e nuvole sotto i 2200 m ma nessun problema per rientrare al parcheggio. Scesi in 2.30 ore con passo tranquillo e senza fretta. Oggi incontrati una decina di escursionisti che salivano al Colle dell'Orsiera e scendevano poi verso il Rifugio Selleries. Gita fatta in giornata senza alcun problema.
Una bella giornata ed una bella escursione, immaginavo di trovare poca neve....ma non tutto pelato fino a questo punto, sembrava davvero di essere a metà/fine maggio. Su questa cima oggi solamente noi due, e credo sia frequentata solamente come scialpinistica o salita con ciaspole e ramponi quando è ancora ben innevata. E' stato anche un buon allenamento. Oggi in compagnia di Anna Maria del CAI Ligure come il sottoscritto, che saluto e ringrazio.

Pra Catinat, il punto di partenza per la salita
il Pelvo di Fenestrelle, versante meridionale, completamente pulito
salendo verso la Fontana di Pra Catinat lungo la strada asfaltata (ancora chiusa al traffico)
cartelli indicatori nei pressi dell'inizio del sentiero per il Colle dell'Orsiera
Anna Maria risale il bosco sopra il bivio dove inizia il sentiero 335 per il Colle dell'Orsiera
sentiero per il Colle dell'Orsiera sempre ottimamente segnalato
risalendo l'ampia dorsale Sud-Ovest del Roc Ciardonnet
parte alta del nostro itinerario di salita
le poche lingue di neve che si attraversano lungo la risalita dello scivolo SO del Roc Ciardonnet
la vetta del Roc Ciardonnet e il mare di nuvole verso la Val di Susa

[visualizza gita completa con 10 foto]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: 335 e qualche ometto
difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1785
quota vetta/quota massima (m): 2721
dislivello salita totale (m): 950

Ultime gite di escursionismo

15/03/20 - Tapuae O Uenuku dall' Hodder River per la Via Normale - panerochecco
Niente neve sul percorso, molto sfasciume e salita faticosa. Consiglio a turisti provenienti da lontano di dedicare 3 giorni al tutto e di portare due paia di scarponi oppure di salire ai rifugi con [...]
15/03/20 - Chestnut Park Loop Da Dairy Farm Nature Park a Mandai Rd per il Zhengua Nature Park e la Central Catchment Reserve - vicente
Itinerario di notevole sviluppo, da non sottovalutare a causa della calura e umidita' tropicale. Il lato positivo e' che la maggior parte dell'itinerario si svolge in una fitta giungla e quindi si e' [...]
10/03/20 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - bus
09/03/20 - Grammondo (Monte) da Olivetta San Michele, anello per Sospel, le Cuore e Col du Razet - roberto vallarino
Con una mattinata ben soleggiata, abbiamo seguito l'ottimo sentiero che costeggia la Bevera portandoci dal Pont de Cai e dopo il breve tratto di strada, a riprendere la mula fino al primo ponte. Attra [...]
09/03/20 - Peretti Griva (Rifugio) al Pian Frigerola da Saccona per la Punta Prarosso, la Rocca Turì e la Rocca Frigerola - parinott
Dalla Rocca Turì agli Alpeggi Frigerola utilissime le ghette. Dagli Alpeggi al Rifugio anche i ramponcini, Il traverso stamani si presentava con neve ghiacciata.
08/03/20 - Sungei Buloh Wetland Reserve Anello completo - vicente
Splendida giornata di relax in tempi difficili. Ci voleva proprio! La natura di questa riserva naturale e' meravigliosa. Ho ammirato numerosi uccelli migratori, oltre a diverse libellule rosse, un coc [...]
08/03/20 - Bernard (Monte) da La Cassa - bengia