Resegone - Punta Cermenati da Stanga per la Cresta NE

note su accesso stradale :: Strada pulita senza neve.
La neve salendo la si trova verso i 1400mt. la cresta purtroppo non è in condizioni sul primo tratto si sale senza problemi sulla l'ultima neve caduta circa 25cm. sfondosa ed un po' umidiccia, poco dopo invece verso i 1600mt. lo strato di neve recente ricopre il vecchio strato di neve ghiacciata, risultato...messo i ramponi procedo con piccozza alla mano ma un terribile zoccolo si attacca insistentemente sotto i piedi annullando il grip del ramponi, mancando la sicurezza sto in cresta fino quando arrivo bivio con il sentiero 8 dove decido di abbandonare la cresta visto anche la visibilità quasi annullata da una cortina di nebbie Fantozziane che avvolgeva la cima del Resegone mentre tutte le montagne intorno erano nel sereno. Passo allora sul versante della via normale dove salgo una traccia ripida e sbuco senza neanche accorgermene nella nebbia più totale proprio sotto al Rif.Azzoni.
Mi sa che l'unica vetta dell'arco alpino ricoperta di nebbie l'ho beccata io.... incredibile. Il Resega sorprende sempre. NOTA: Non lasciatevi ingannare dalla bonaria icona verde escursionistica posta sulla piattaforma dell'itinerario, la cresta di nord-est con neve è alpinismo...facile, ma sempre alpinismo.

Panorama poco sotto il Rif.del Grande Faggio sul Resegone, la cresta di nord-est è quella tutta a dx.
Panorama salendo con le prime nebbie che assalgono la cima del Resegone.
Sul primo tratto di cresta tra i pinnacoli calcarei.
Aria di bufera.
Sul tratto facile prima di entrare nelle nebbie.
Mollo la cresta e traverso sotto il versante.
Salgo verso la croce della P.ta cermenati.
Salgo il pendio sbucando senza accorgermene al Rif.Azzoni.
Rif.Azzoni.

[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: Strada pulita senza neve.
Quando non si ha voglia di fare km e con le previsioni meteo fra l'altro non proprio rosee che invogliano a mettere le gambe sotto un tavolo di un rifugio,il M.Resegone a due passi da casa mia è la meta giusta.Partiti con i soci dalla località stanga di Fuipiano per la via normale abbandonandola a circa metà strada per la cresta nord-est. Cresta trovata pulita con qualche chiazza di neve sull'ultima parte che comunque non crea problemi ,incredibile credere che a pochi metri di distanza sulla via normale c'era gente impegnata sul sentiero stile pista da bob, dove i ramponi sono più che utili,mentre noi salivamo la cresta con pedule normali. Breve sosta cima con qualche fiocco di neve e discreta gente in giro. Discesa effettuata a ritroso lungo la cresta fino allo stretto punto esposto per poi scendere a prendere il sentiero della via normale ormai sgombro da neve. Salita effettuata con i soci Maurizio Donatella Clemente Antonella e conclusa con le gambe sotto al tavolo al Rif.Resegone 1260mt. CAI Valle Imagna dove fra l'altro il prossimo week sarò di turno ai fornelli.
INFO: gli ultimi 200mt. della via normale come ho detto nel report è molto ghiacciata e necessita ramponi o ancora meglio ramponcini.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: 578-571
difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 1130
quota vetta/quota massima (m): 1875
dislivello salita totale (m): 750

Ultime gite di escursionismo

26/02/20 - Lera (Monte) da Givoletto per il Monte Castello e Madonna della Neve, possibile anello - madox
Vento impetuoso e aria fredda. Superbi panorami sulla pianura e su Torino. Pista forestale lunga e poco varia, molto allenante la ripida salita a Madonna della Neve. Sempre ottima traccia a parte ne [...]
26/02/20 - Grigna Settentrionale o Grignone da Colle di Balisio, anello per la Bocchetta del Nevaio - robyberg
Salita al Grignone quasi solitaria, effetto virus, solo 7 persone salite in cima. Neve da poco sotto i Comolli, da qui ramponi indispensabili, neve dura senza remollo. Sole poi velature, nuvole e poi [...]
26/02/20 - Martin (Punta) e Monte Penello da Acquasanta, anello - anna1092
Partita con il sole e arrivata in vetta con nubi nere, tuoni e granelli di neve e tanto vento, Punta Martin non delude mai! Completato il giro ad anello.
25/02/20 - Paglie (Bric), da Graglia per il Col S. Carlo e traversata a Borgofranco - brunello 56
Giornata peggiore non potevo scegliere. Le previste ed attese schiarite non ci sono state, tutta la gita all’insegna della scarsa (o nulla) visibilità. Di inquadramento neanche a parlarne, si saliv [...]
24/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - laura59
Caldo intenso.Sentieri puliti e ben segnati.Arietta fresca solo in vetta.
24/02/20 - Sapei (Monte) da Comba, anello per il Colle Arponetto e Rocca Sella - mario-mont
Sentieri ormai completamente sgombri da neve. Tutto il percorso ribollinato di recente, a parte il tratto Arponetto-Sapei, senza segnaletica.
23/02/20 - Pian Spigo (Punta) da Vonzo - andrea.paiola
Saliti più o meno fino alla cresta, c'è ancora un sacco di neve nelle zone in piano e il caldo l'ha resa liquida, quindi si sprofondava fino all'inguine dopo le 11... un calvario tornare al Santuari [...]