Sissone (Monte) dalla Val di Mello

Itinerario come da relazione. Il sentiero che sale al Manzi è una legnata, soprattutto con gli zaini pesanti come i nostri. L'obbiettivo originario sarebbe la Cima di Rosso; quindi portiamo anche il peso di picca e ramponi che rimarranno "ovviamente" inutilizzati.
Il bivacco per fortuna non è occupato e la giornata è splendida. Dentro tutto asciutto e caldo. 4 ore da Ca dei Rogni.

Il giorno dopo partiamo alle 7 ancora al buio. Mare di nubi a 2000 metri con luna piena. Scenario spettacolare che sembra quasi finto. Peccato che la mia macchina fotografica non riesca a cogliere cotanta bellezza.

Arriviamo al passo del Cameraccio all'alba (un ora dal bivacco). L'itinerario verso la cima non è individuabile, ma ci sono già stato nel 2006 e troviamo senza problemi la giusta via in mezzo ad un mare di pietre.
Il Sissone è riconoscibile perchè segna ad oriente la fine del granito solido (vedi Pizzi Torrone) e l'inizio del granito rotto che tendente sempre più al marrone porta fino al Monte Pioda.

Qui ad ogni passo si rischiano caviglie e ginocchia. Comunque senza problemi arriviamo allo spartiacque. Precipizio sul lato nord. Tuttavia la cresta è solida e divertente e con un pò di intraprendenza non necessita di attrezzi (I e II°) (2 h e 15 dal passo).
Dalla cima sarebbe facile continuare fino alla Cima di Rosso, ma le giornate corte e il meteo in peggioramento non ce lo consentono. Panorama mozzafiato sui Torroni, Bernina e Disgrazia. Aria gelida da nord.

Quindi scendiamo alla volta del Kima che non abbiamo mai visitato. Anche qui pietre a non finire per 800 metri di dislivello con disgressione di mezz'ora fino al bivacco. Per tornare in fondovalle dobbiamo scendere per sfasciumi ed erba, spostandoci man mano verso destra fino ad intercettare il sentiero della Val Cameraccio; quasi invisibile senza gli indispensabili bolli. Solo verso i 2000m il sentiero diventa decente e "morbido". Discesa infinita fino alla macchina.

Giro completo dal bivacco 11 ore


Gita consigliata agli amanti del "ravanage" su pietraie. Sconsigliata in caso di nebbia. Utile un GPS.

Ultimi giorni di sole di quest'estate interminabile. Ora arriva la neve e con essa la depressione...


[visualizza gita completa con 10 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: F+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1000
quota vetta (m): 3327
dislivello complessivo (m): 2500

Ultime gite di alpinismo

17/03/19 - Antoroto (Monte) da Eca, anello per Cresta Est - Piervi
Senza neve eccetto una decina di metri in un punto molto ripido che abbiamo vinto passando tra rocce e neve senza ramponi. Cresta percorsa integralmente che può essere gradata F+
17/03/19 - Chambeyron (Brec de) Canale Nord - Bernard
Pernottato sabato notte al comodo Bivacco Barenghi in compagnia di quattro francesi, difficile è stato chiudere occhio per il rumore continuo del forte vento. L'indomani raggiunto velocemente il Col [...]
17/03/19 - Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo - Chiara Giovando
Aggiungo qualche foto alla relazione di Dino. Noi abbiamo salito la via quasi del tutto in conserva protetta, superando sul secondo tiro l'unica cordata presente domenica oltre noi, che si è calata f [...]
17/03/19 - Macerola (Punta) - Sirente Parete Nord Via Baiocco - Pallante - davec77
Nonostante le temperature alte (ma la mattina alle 6 al parcheggio erano -5° C) e lo scarsissimo innevamento di quest'anno, la via è in buone condizioni, seppure più ripida e tecnica del normale. [...]
17/03/19 - Mongioie (Monte) Parete NE, via diretta Biancardi - Golfarman
Via molto secca. Il camino per accesso al traverso è completamente su roccia.Lo stesso per il passo dei massi incastrati. In cima usciti a dx con 15 metri di misto su piccola colata di ghiaccio (l' [...]
17/03/19 - Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo - dinoru
Le valli alpine offrono sempre nuovi posti da scoprire che vanno al di la dell'aspetto tecnico: valle bellissima con una parete di placca incredibile con un nastro ghiacciato in mezzo direi pittores [...]
17/03/19 - Meidassa (Monte) Canale SO e Cresta S - Disagioagogo
Partiti presto con neve portante. Canale in ottime condizioni se affrontato di buon ora. Poco vento in cima.