Barant (Punta) Canale Nord

Approfittando della finestra di bel tempo e di fresco si prova il canale in spring conditions. Il salti di ghiaccio ovviamente ora sono salti d'acqua ma l'importante accumulo di neve di valanga in basso è un'occasione da non farsi scappare, infatti in meno di un'ora dall'auto, a meno di 1300 m di quota, senza grossi ravanage, siamo nel canale e sulla neve. I primi due salti sono ora coperti e si intuiscono appena per gli enormi crepacci che la neve forma dove sotto c'è il salto di roccia. La cascata della strozzatura è in acqua ma è corta a causa del forte accumulo di neve alla base e la vinciamo direttamente con due brevi tiri di corda da dx a sx su roccette e teppa senza nemmeno bagnarci troppo. Quella superiore, più alta, la aggiriamo sulla sx. Oltre è goduria pura: quasi 600 m di canale sulle punte dei ramponi, con ampia scelta del grado di durezza delle neve fra il centro rigola o i bordi ammorbiditi dal sole, con un solo breve tratto ancora in ghiaccio.
Per la discesa, fatta ancora su neve portante, conoscendo il percorso, scegliamo di ritornare dal sentiero dell'Autagna.
Oggi gran crew!

di nuovo nella pancia del canale
primo salto, coperto
secondo salto, quasi completamente coperto
terminale profonda
la cascata della strozzatura
superamento della cascata con un tiro di corda
un po di tepping
sopra l'ultimo salto
bella neve
gran finale
il canale

[visualizza gita completa con 11 foto]
note su accesso stradale :: termiche utili
Neve dal ponte (20 cm). Racchette utili per l'avvicinamento al canale, colmo di blocchi di valanga ghiacciati di ogni dimensione. Salgo ancora con le ciaspole, zigzagando, per evitare di finire in uno dei buchi fra i blocchi, fino alla base del primo salto. Il salto di ghiaccio sulla dx è sottile, suona vuoto e si buca troppo facilmente, quindi passo a sx sul muro di neve ghiacciata, lisciata dalla slavina. Il secondo salto di ghiaccio invece è buono e non me lo faccio scappare. Sopra la neve è pressata e si sale bene, ma ci sono diversi accumuli. La cascata nella strettoia è assente, la roccia è secca e coperta da poca neve riportata dall'alto. Si salirebbe con la protezione di una corda e di un secondo che non ci sono. Scendo qualche metro e salgo quindi sulla dx fra arbusti e roccette e rientro nel canale che salgo ancora fino al salto superiore, quasi completamente seppellito da un accumulo importante che non aspetta altro che di essere caricato. Potrei proseguire passando a lato, ma in alto la neve potrebbe riservare altre insidie, quindi ridiscendo nel canale, evitando il salto ghiacciato a lato per un muro di neve pressata. Molto utili oggi le due piccozze...

[visualizza gita completa con 9 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: AD- :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1025
quota vetta (m): 2426
dislivello complessivo (m): 1425

Ultime gite di alpinismo

25/06/18 - Entreves (Aiguille d') Cresta SO - fulviofly
Sabato giornata assolata e fresca e quindi ideale questa, seppur breve, salita. La cresta era impegnata da numerose cordate (questo credo sia uno standard), ma solo un intoppo di una di queste sul pas [...]
24/06/18 - Golette (Pointe de la) da Thumel - Teddy
Salito dal Colle Tsanteleina dopo essere disceso poco dopo l'attacco all'omonima punta per problema tecnico ad un rampone lasciando continuare i miei 3 compagni di cordata. Dal colle seguito la cresta [...]
24/06/18 - Pelvoux Via Normale Couloir Coolidge - fipe
Il Canale Coolidge è attualmente bene innevato e in ottime condizioni. La parte alta però prende il sole molto presto e la neve tende a scomparire velocemente lasciando scoperte insidiose pietraie. [...]
24/06/18 - Rateau (Le, cima Est) dal vallone de la Selle - michferrero
Il primo giorno per raggiungere il rifugio occorre attraversare un piccolo ponticello di legno e percorrere il vallone tenendosi sulla destra orografica. Il vallone è molto bello e, attualmente, ci s [...]
24/06/18 - Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti - laura59
Super traccia a partire da Indren. Condizioni eccezionali. Al rientro fatto capatina al Cristo delle vette. Certo non è una ascensione solitaria.
24/06/18 - Similaun da Vernago per la Vedretta del Giogo Basso - faregiro
Gita effettuata in giornata da Vernago: il sentiero che porta al rifugio è tenuto benissimo e rende molto. Dal rifugio breve morena e poi subito sul ghiacciaio ancora completamente chiuso. Cresta/dor [...]
23/06/18 - Cervino o Matterhorn Parete Nord - Via Schmid - alberto94
Poco da aggiungere a quanto scritto da Robyf, le condizioni sono ancora molto buone salvo considerare che spesso si fanno run-out su croste di ghiaccio sempre più sottili, se non scalda troppo qualc [...]