Bianca (Croda) Spigolo Fantòn

note su accesso stradale :: strada stretta con regolamentazione per salita e discesa
Sufficiente mezza corda da 30 m. Qualche rinvio e cordino
Via del vecchio stampo in ambiente selvaggio e solitario. Le poche relazioni trovate sono alquanto imprecise anche perché, secondo me,abbastanza datate e, nel corso degli anni , la morfologia della montagna potrebbe essere cambiata, specialmente per quanto riguarda il numero delle cengie da attraversare. Presenti un paio di vecchi chiodi arruginiti in via ed un qualche cordino. Gli ometti sono abbastanza presenti e comunque si resta abbastanza vicino allo spigolo.Qualità della roccia in salita ottima e piuttosto abrasiva che permette un'arrampicata divertente ancorché alcuni grossi massi lungo le cengie mi sono sembrati piuttosto instabili. Discesa in alcuni punti delicata per via dei molti sfasciumi ma comunque se si resta alti sotto la cengia non vi sono problemi.Partenza dal rifugio ore 7.25 vetta 12.00 rifugio 15.00


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Problemi per lavori in corso
La gita rischia di saltare perchè al mattino troviamo la strada per il rif. Baion chiusa per lavori a 4,3 km dal rifugio. Per fortuna il rifugista scende in jeep per recuperare due suoi amici e già che cè anche noi tre (letteralmente BOTTA DI CULO).

Comunque tra il dire ed il fare arriviamo all'attacco alle 10.15 (un pò tardi con l'ora legale) ma decidiamo di tentare lo stesso.

La salita è sempre bella e di non difficile intuizione. Gli ometti non mancano. Perdiamo un pò di tempo ravanando con la corda che a parte un paio di punti (quelli di III e III+) può anche essere lasciata nello zaino.
Durante la salita ci sono raffiche di vento fortissime, provenienti dal lato opposto e che per fortuna sembrano scemare mentre raggiungiamo la vetta dopo 4.30 di salita. Sono le 14.45 ed è meglio scappare giù.

Come spesso succede, la discesa si rivela peggiore della salita, in quanto tutta la parte sul lato nord della cresta degli Invalidi e del pendio adducente alla forcella delle Marmarole, risultano innevati. Non molto, ma abbastanza da penare per battere il tacco sulle lastre di neve dura. Utili un paio di ramponcini (che non avevamo). Una scivolata sarebbe stata fatale.
Per fortuna raggiungiamo incolumi la forcella delle Marmarole con un vento esagerato e da qui ci caliamo nel canalone sul lato sud dove il vento cessa (e lo stress anche..). Ormai è buio e ritorniamo al rifugio alla luce delle frontali e della mezza luna alle 19.30.

Il rifugista ci dice di aver inoltrato un preallarme al 118 (visto l'orario ed il vento), poi cancellato dopo aver visto le nostre frontali da lontano. Dopo un ottima cena al rifugio ripartiamo per la macchina ripercorrendo i 4 km di strada chiusa. Vento ancora più forte di prima. Strada asfaltata per Lozzo di Cadore piena di rami strappati dal vento.
Vento forte e gelido da nord. Nubi sfilacciate e veloci in diradamento fino a cielo terso.
Buone condizioni lungo la via di salita. Non buone lungo la discesa. Utili un paio di ramponi. Curioso è il fatto che abbiano messo tre spit luccicanti negli ultimi metri banali della salita, mentre non sono presenti soste fisse per le calate nei punti più difficili.

Lavori in corso lungo la strada da Lozzo di Cadore. Strada chiusa 4.3 km prima del rif. Baion.

Ottima accoglienza e cena al rifugio


[visualizza gita completa con 10 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: AD- :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1828
quota vetta (m): 2841
dislivello complessivo (m): 1100

Ultime gite di alpinismo

17/06/19 - Monciair (Becca di) Parete Nord - m.gulliver
Sentiero per il Vittorio ormai tutto pulito (a parte un nevaio di pochi metri). Dal rifugio invece innevamento totale. Avvicinamento con rigelo discreto al mattino, ma neve già mollata a metà mattin [...]
16/06/19 - Nubiera (Buc de) Via Normale Italiana da Chiappera - titty79
partiti verso le 4:15 dal divieto... spento la frontale prima di risalire l'ultimo tratto di percorso esposto per il bivacco Stroppia...neve continua dal bivio per il Barenghi e il Colle di Nubiera... [...]
16/06/19 - Ondezana (Punta) Via Normale dalla Diga di Teleccio - daniele.gallarato
Gita molto bella, escursionistica nella prima parte, poi facile su nevaio, fino a risalire il canale inclinato (trovato un po' ghiacciato, ma salito facilmente con una picca classica e ramponi). Cond [...]
16/06/19 - Nouva (Testa della) Da Campiglia per il colle dell'Arietta e la cresta sud ovest - Enzo51
Salito giusto per la curiosita' di sondare questo breve percorso di cresta che a quanto mi risulta ad ora nessuno abbia mai avuto interesse o voglia di prendere in considerazione da dire, voglio andar [...]
16/06/19 - Gran Paradiso Parete Nord - Bernard
16/06/19 - Rosso (Monte) Cresta Nord - fabry. 69.
simpatica cresta divertente, un bell'allenamento senza particolari difficolta', ancora un po' di neve in giro.
16/06/19 - Nubiera (Buc de) Via Normale Italiana da Chiappera - gambalesta
La neve attualmente é al bivio tra il bivacco Barenghi e il Col di Nubiera. Neve portante al mattino e accettabile in discesa . Canale ottimo , molto pieno con le catene semisepolte e molto in t [...]