Corno (Monte) da Monasterolo Torinese

note su accesso stradale :: ok
Bella escursione su ottimo sentiero fino alla diramazione sulla dorsale con scritta in vernice rossa "M. Corno". Da li in cima panoramico percorso con tacche e ometti fino alla sterrata che, attraversata solamente, da accesso all'ultimo tratto della dorsale per la vetta. Prima siamo comunque saliti alla Croce per una visita al punto di schianto aereo aggiungendo 100mt. D+ all'escursione. Dal Corno stupendo panorama su tutte le cime delle Valli di Lanzo innevate. Tornati dallo stesso itinerario di salita una volta raggiunta la sterrata al colletto di scollinamento verso il Turu incontrando altre persone in arrivo. In dolce compagnia di Elisafree e Paola.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: breve tratto sterrato in buone condizioni.
Si imbocca la diramazione (stradina sterrata) e poco dopo la sbarra la si abbandona per un sentiero segnalato, ben tenuto, lastricato e con canali di scolo, che serpeggia nel boschetto a prevalenza di conifere. Giunti alla baita alpina, non prendere il sentiero che sale ripido alla croce, ma proseguire per il sentiero principale in direzione Vallo. Poco prima di raggiungere il costone principale che scende dal monte Corno, si imbocca un sentierino sulla destra in blanda salita (palina dell'AIB che segnala il ripristino dei sentieri e i punti di presa idrica) che raggiunge detto costone: qui parte una traccia segnalata con vernice bianco-rossa che segue all'incirca il largo costone, superando qualche roccetta, e raggiunge la recente strada sterrata che arriva dal Turu. Si prosegue per il costone, anche se i segni di vernice scompaiono quasi del tutto: c'è comunque una traccia e ogni tanto qualche piccolo ometto, e si arriva in cima senza difficoltà.
POSSIBILE ANELLO: in cima si trova infisso su una roccia un piccolo segnale romboidale riportante la sigla "AC": si può seguire il sentierino ben segnalato che percorrendo tutta la cresta (ogni tanto si ritrova il cartellino "AC") e superando qualche elementare roccetta (evitare con ghiaccio) permette di scendere verso il ponte del Diavolo. Superato il roc del Merlo, in corrispondenza di un prato sulla sinistra, si stacca il sentiero (palina) che porta alla Ca' Bianca, da cui si può chiudere l'anello. Il sentiero è talvolta stretto e taglia pendii ripidi ricoperti di erba secca.
Il sentiero ben segnalato che percorre la costa fino alla sterrata recente che arriva dal Turu, e il percorso di cresta (altrettanto ben segnalato) non compaiono sulla cartina delle Fraternali. Il sentiero che dalla dorsale del Monte Basso porta alla Ca' Bianca è inizialmente poco evidente e, a parte la palina, ci sono rari segni rossi sbiaditi. Attraversato il primo tratto di prato, tenersi in leggera salita passando dietro la baita diroccata (non molto intuitivo).


[visualizza gita completa]
Partito da Vallo sono arrivato fino alla Croce, poi ho provato a salire al Corno un paio di volte da punti diversi, con l'unico risultato di aggiungere 200 metri di dislivello senz'altro risultato.
Bella giornata.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Partito da Vallo Torinese - Cappella di San Rocco.Poco dopo il rio si segue l'indicazione per la Cà Bianca fino a percorrere una bella mulattiera lastricata in pietra che taglia il vallone fino ad incontrare sulla sinistra - nel punto d'incontro con la spalla del Monte Corno - la traccia di sentiero sempre ben segnalata che porta in cima. Ultimo tratto ben accessibile grazie al lavoro del Cai di Lanzo. Disceso, quindi, per portarmi verso il Turu e completare il giro ad anello del monte Basso (Cai Lanzo) percorrendo tutta la cresta. Verso la fine di quest'ultima,però, a causa della tanta neve su massi accatastati ho desistito dal tentativo riportandomi sulla strada del ritorno.Itinerario, quest'ultimo, a tratti poco agevole.

[visualizza gita completa]
Il dislivello non è molto, ma la fatica sì!!! Giornata splendida, vista spettacolare sulle valli di lanzo, la pianura ed il gran paradiso che occhieggia da lontano. Incontrato ovviamente nessuno, a parte cani e cacciatori nella parte bassa del percorso.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 440
quota vetta/quota massima (m): 1227
dislivello salita totale (m): 730

Ultime gite di escursionismo

16/02/20 - Butetta (Monte) da Castellar - lonely_troll
Gita vista mare in un bell' ambiente e con clima già primaverile. Alla partenza rosmarini e mimose fiorite e in alto niente neve, nemmeno sulla parete Nord del Grammondo
16/02/20 - Baral (Bec) da Limonetto - dario 67
Salita oggi un po' piu alpinistica x la presenza di tratti innevati sulla cresta e nella parte finale verso la cima si sale comunque senza problemi prestando attenzione solo nei tratti leggermente esp [...]
16/02/20 - Ozzano Monferrato (panorami e ciminiere) anello da Treville - kaneski
La mia drastica singola stella si giustifica col fatto che, probabilmente, tra i vari giri che si possono fare in Monferrato, questo, è il peggiore. Detto questo: la fama del Monferrato è certo meri [...]
16/02/20 - Grandubbione (Vallone di) da Dubbione, anello dei Sette Ponti - dragar
Non so perché ma questa valle ha sempre qualcosa di speciale. L'anello è molto bello, noi siamo partiti dalla frazione Podio. Il ponte delle Piane è ancora distrutto, si guarda abbastanza agevolme [...]
16/02/20 - Serena (Punta) da Losa, anello per Chiaves, Tortore e Santuario S.Ignazio - la lu
in una giornata come questa cosa si fà? o in piola a bombarsi di barbera e grignolino oppure alla punta serena o roba simile. e abbiamo fatto bene perchè l'anello è talmente rilassante che abbiamo [...]
16/02/20 - Pagliano (Monte) da Busca - axlsandro
Variante ad anello più impegnativa sia per dislivello, lunghezza che difficoltà di individuazione rispetto quello in relazione , quantomeno E . Da pizzetta Santa Maria ci siamo diretti al Sacro Cuo [...]
15/02/20 - Croce (Monte) anello da Quarna per i Monti Saccarello, Mazzoccone, Colma di Foglia, Congiura - erba olina
Seguito l'itinerario qui proposto escludendo soltanto il Monte Novesso. In questo modo il dsl. è di 1460 m e lo sviluppo di una ventina di km (dati GPS). Tutto l'anello è sempre ben indicato da tacc [...]