Lusera (Punta) da Usseglio, anello per Pian Benot

Fino al colle Lusera facile. Per la Cima Lusera occorre seguire quel poco di sentiero visibile (poche tacche ed ometti) fino a giungere in cresta poi seguire le tracce fino in vetta con qualche passaggio delicato. Dal colle, per la Crestas, seguire le tracce di sentiero fin sotto il primo torrione roccioso da aggirare a destra e poi con un po di intuito giungere in vetta facendo alcuni passaggi di 2° grado a volte esposti. La difficoltà EE è per i tratti finali delle 2 vette (è ci sta).
Partito da solo da Pian Benot; dal colle Lusera poco evidente il sentiero per la Lusera, che è comunque ripido (vedi foto), ho utilizzato la traccia gps di rfausone che è fondamentale in caso di nebbia. Giunto alla cresta occorre spostarsi sull'altro versante in ombra, oggi delicato perché molto umido. Non banale il tratto finale, occorre utilizzare le mani. Ridisceso con cautela al colle e poi salito alla Crestas che è un po delicata dal primo torrione fino in vetta, passaggi delicati ed esposti, più impegnativa la discesa per il colle. Oggi bella giornata con brezza fresca. Ottimo panorama. Solo io sul percorso. Allego traccia gps.

Dal colle linea di salita per la Lusera
La Crestas con i 2 torrioni
La Lusera dal Crestas
Crestas che intimorisce...

[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: senza problemi
Percorso in buone condizione e che percorre boschi bellissimi.

Eccomi di nuovo su per i monti, questa volta prendendo spunto dalla gita di Puli88 che è salita alla Punta Lusera, proprio lungo il percorso del trail degli Elefanti che hanno recentemente istituito. Arrivo abbastanza presto e fa frescolino, ma comunque non freddo. La fatica maggiore è stata ieri sera trovare un’indicazione precisa sul percorso nella parte bassa poiché non conosco i sentieri dell’inverso di Usseglio, ma alla fine ci sono riuscito ed eccomi alla partenza quasi davanti all’hotel Grad’Usseglio. Parto bene e velocemente, anche se oggi non sono in assetto leggero. Dopo avere attraversato la Stura, il percorso si impenna immediatamente, infatti qui hanno corso l’Elefanti Sky Trail ed è un vero e proprio KM verticale. L’ambiente del bosco prima di Andriera è molto bello e continuo facendo un po’ di foto fino ad arrivare alle pendici del Col Lusera e poco dopo al colle stesso.
Una rapida occhiata ai dintorni ed in breve sono sulla lieve traccia che mi porta in cima al Crestas superando facilmente alcuni tratti in arrampicata. Mi gusto il bel panorama che si gode da quassù, dal Rocciamelone, passando per la Bessanese che mostra all’orizzonte proprio lo Spigolo Murari che salii molti anni orsono, la Chalanson, la Piccola Ciamarella e l’omonima Uja, oltre a moltissima altre belle montagne.
Ridiscendo velocemente al colle per poi salire sul ripido versante sotto all’impervia Cima Lusera. Alcune tracce aiutano la progressione e mi fanno superare zone di cespugli bassi. Dopo essere arrivato in cresta poco oltre la vetta, ne segue a ritroso il profilo fino ad arrivare sulla cima. Altro sguardo ai dintorni ed alcune foto prima di scendere nuovamente al colle. Ora in traversata ad anello scendo dal lato Pian Benot e per velocizzare il rientro inizio immediatamente a corricchiare. Mi fermo giusto qualche attimo per raccogliere alcune pietre blu un po’ particolari per Eleonora (che è in castigo) e percorrendo il sentiero che è al lato delle piste, giungo a Pian Benot. Qui traverso in piano e dopo essere arrivato alla vera e propria borgata, mi lancio in discesa verso Usseglio. Proprio qui mi raggiunge e supera Stella, che corre solitaria e non riuscirò più a superare lungo tutta la discesa. Poco staccato da lei giungo all’auto.
Ma cosa avete capito? Stella è un bellissimo cane femmina dal pelo bianco e che credo sia probabilmente diventata madre di recente.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1224
quota vetta/quota massima (m): 2323
dislivello salita totale (m): 1100

Ultime gite di escursionismo

27/02/20 - Mongioie (Monte) da Viozene per la Gola delle Scaglie - davidalba
Tutto sommato il tempo è stato buono: pallido sole, temperature fresche e venticello sopportabile e neve bella dura per tutta la gita. Dal rifugio si risale il pendio ormai tutto pulito, noi abbiamo [...]
26/02/20 - Lera (Monte) da Givoletto per il Monte Castello e Madonna della Neve, possibile anello - madox
Vento impetuoso e aria fredda. Superbi panorami sulla pianura e su Torino. Pista forestale lunga e poco varia, molto allenante la ripida salita a Madonna della Neve. Sempre ottima traccia a parte ne [...]
26/02/20 - Grigna Settentrionale o Grignone da Colle di Balisio, anello per la Bocchetta del Nevaio - robyberg
Salita al Grignone quasi solitaria, effetto virus, solo 7 persone salite in cima. Neve da poco sotto i Comolli, da qui ramponi indispensabili, neve dura senza remollo. Sole poi velature, nuvole e poi [...]
26/02/20 - Martin (Punta) e Monte Penello da Acquasanta, anello - anna1092
Partita con il sole e arrivata in vetta con nubi nere, tuoni e granelli di neve e tanto vento, Punta Martin non delude mai! Completato il giro ad anello.
25/02/20 - Paglie (Bric), da Graglia per il Col S. Carlo e traversata a Borgofranco - brunello 56
Giornata peggiore non potevo scegliere. Le previste ed attese schiarite non ci sono state, tutta la gita all’insegna della scarsa (o nulla) visibilità. Di inquadramento neanche a parlarne, si saliv [...]
24/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - laura59
Caldo intenso.Sentieri puliti e ben segnati.Arietta fresca solo in vetta.
24/02/20 - Sapei (Monte) da Comba, anello per il Colle Arponetto e Rocca Sella - mario-mont
Sentieri ormai completamente sgombri da neve. Tutto il percorso ribollinato di recente, a parte il tratto Arponetto-Sapei, senza segnaletica.