Val Sambuzza (Cima di) da Carona

Giornata top con la prima salita di stampo invernale con la neve che incomincia poco prima di Pagliari per poi gradualmente aumentare arrivando sui 30-35cm. nell'ultimo tratto sotto ill Biv. F.Pedrinelli. La cresta che sale alla Cima di Val Sambuzza presenta le prime insidiose cornici di neve, stando appena pochi metri discosti però il vento ha lavorato bene e la traccia sale su appena 15 cm. di neve. Nello zaino avevamo le ciaspole che non abbiamo usato visto la provvidenziale traccia dei nostri predecessori, ramponi e picca visto che era la prima neve su fondo secco caduta il giorno prima abbiamo azzardato a non portarli ...alla fine avevamo ragione. Tutta le persone che ci precedevano (circa 7) sono saliti al P.zo Zerna.
Bella salita ad una cima minore della zona che mi mancava, la parte del leone da queste parti la fa il P.zo Zerna che in passato ho già salito tre volte ed è concatenabile con circa un'oretta in più di percorso a/r. Forse saremmo saliti anche li ma il socio doveva rientrare a casa presto. Tirando le somme ne è venuta fuori una bella giornata su neve. L'inverno ruggisce...speriamo che continui. Per foto report itinerario completo digita sul mio sito blog (Su e giù...con lo zaino 3).

In rosso la traccia di salita.
La Cima di Val Sambuzza vista dal Biv. F.Pedrinelli 2353mt.
La facile cresta che porta in vetta.
Sulla cresta di salita.
Ultimi metri prima della vetta.
Panorama dalla vetta.
Panorama dalla vetta.
Di ritorno al Biv. F.Pedrinelli 2353mt.
Panorama dalla Baita del Lago Val Sambuzza 2090mt.
Panorama dalla Baita Vecchia 1862mt.

[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: pochi parcheggi liberi ultime case a monte del paese
Prima cima della giornata..
si parte con destinazione Pizzo Zerna ..strada a tratti ghiacciata dopo il cascatone, ma tutto coperto da un lieve strato di neve fresca..
dal bivio per il Passo Publino sentiero a tratti con ghiaccio...traverso per raggiungere la Baita Vecchia ben pulito ed assolato..
dopo la Baita si torna nuovamente in ombra e da qui neve piu' abbondante e contimua... ma traccione...
dopo aver superato il Lago di Valsambuzza il percorso torna piu' pulito ma con tratti molto ghiacciati..necessari ramponi per procedere in sicurezza...
prima di raggiungere il Bivacco Pedrinelli abbiamo preso la direttissima...il pendio SE ... circa 35°..neve nel complesso buona.. che ci ha portato direttamente sull'ultimo trattino di cresta, a pochi metri dal piccolo ometto, sulla Cima di Val Sambuzza ..
viste le foto gia' presenti, non c'e' piu' il grosso ometto con crocetta di vetta, ma rimaste solo poche roccette accatastate...
scesi poi per la bella crestina fino al Passo del Publino..per seguire il traccione verso la vetta dello Zerna
Prima cima di questa lunga giornata... che con neve ha comunque il suo perche' ..e facilmente abbinabile alla salita allo Zerna..
Con la bella compagnia di Dany65, Mirka e Milena.



[visualizza gita completa]
Cima semi-sconosciuta che paga lo scotto di essere vicino a vette più alte e più ambite. Salita dopo essere stata sullo Zerna, dal Publino 2368 m si segue l'evidente cresta erbosa. Il roccioso versante nord scende impressionte a picco verso la Valtellina! Dalla vetta, splendido panorama orobico e oltre. Gruppetto di stambecchi al passo. Con la mia fedele Bice con la quale ho concluso la giornata e la notte al bivacco Pedrinelli 2353 m. Peccato che, per precedenti atti vandadlici, abbiano dovuto levare la stufa! Freddo intenso ma... altrimenti che gusto ci sarebbe?

[visualizza gita completa con 6 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1100
quota vetta/quota massima (m): 2481
dislivello salita totale (m): 1400

Ultime gite di escursionismo

19/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - rolly52
Confermo l’ottima valutazione di questa gita, tutta su sentieri piacevoli e ben tracciati.Peccato per il momentaneo annuvolamento appena giunti in vetta. Lunghetta nel complesso ma poco faticosa.
19/02/20 - Santa Cristina (Monte) da Bracchiello per el Senté dla Scalinà - parinott
Diversi alberi caduti sul sentiero 261, il Cai di Lanzo ha previsto a Marzo l'intervento di pulizia, comunque ben segnalato da bolli B/R. e cartelli ai bivi. Molto meglio dai Monti di Voragno a S.Cristina.
19/02/20 - Croce dell'Ubacco (Monte) da Moiola - klaus58
Fatto il solito giretto mattutino salendo per la strada asfaltata, prima il monte Croce dell'Ubacco, poi punta Il Bric e il boscoso Saret Alto, scendendo dai tetti Masuè per il tracciato MBK con un s [...]
18/02/20 - Frassati (Poggio), da Graglia per il Tracciolino e traversata a Oropa - brunello 56
Gran gitona, all’arrivo ad Oropa erano 30 km con un 1500 m di dislivello, con 8h abbondanti di cammino. Ma ne valeva la pena. Non conoscevo il Tracciolino e volevo percorrerlo, anche sapendo che sa [...]
18/02/20 - Artondù (Cima) da Tetti Gallina per il Bric della Ciarma, anello per Meschie - lonely_troll
Una passeggiata alle pendici della Besimauda con salita per un percorso dimenticato e attualmente riportato solo da OpenStreetMap. Pochi brevi tratti di neve dura ma non scivolosa che non danno fastidio.
16/02/20 - Corte Lorenzo (Cima) da Bracchio - chit.scarson
Le poche chiazzette di neve residua dove non batte il sole i cresta non infastidiscono. Tutto il catename è in ordine.
16/02/20 - Scopel (Bivacco) da San Liberale - lancillotto
Sentiero dalla Croce dei Lebi e poi al bivacco con tratti ghiacciati, coperti da qualche cm di neve recente. Utili i ramponcini sopratutto la mattina. Salita in nebbia totale fino quasi al valico del [...]