Frate (Bric del, Falesia del) Settore Est

Pressoché di passaggio, torniamo qui a percorrere i tiri che ci mancavano, memori del bel calcare. A mio avviso è un pochino pesante la “spittatura”, quasi soffocante, ma sono scelte e va bene così (non vuole essere una critica). Non che sia cosa degna di nota, ma la partenza boulderosa di L2 di Viva l’Italiano non mi pare in linea con il grado proposto. Per il resto, carino il posto e bella la qualità della roccia. Con Manu.

[visualizza gita completa]
Mezzo malaticcio, opto per un giretto qui che, a dispetto del fatto che il settore si chiami “sud-est”, in questa stagione non vede il sole... Le vie, tuttavia, meritano sia in quanto a movimenti (vari) sia come roccia (“nuova di zecca”). Con Roby S.

[visualizza gita completa]
Ritornati in visita a questo settore, sfuggito alla frequentazione notevole di questo periodo, soli...se si eccettuano i ciclisti. Ci siamo mantenuti rigorosamente sulle vie recensite a suo tempo, preferendo evitare le ire di "Biro"! ;-) Da segnalare "atterraggi e decolli" sulle due vie in alto ed a sinistra (guardando la falesia)... con queste temperature, neanche i calabroni si levano dalle scatole!
In compagnia di Barbara, Francesca, S.I.R.E. Luciano, Mario, Denis e del giovane Massi. In effetti avremmo avuto difficoltà a trovare vie disponibili nelle falesie più alla moda!


[visualizza gita completa]
Attualmente il Frate è un grande cantiere, vi chiediamo gentilmente di attenersi a scalare nelle aree pubblicizzate per non creare problemi ai lavori. Credo che questo sia anche il pensiero di Berruti che mi ha detto che sta continuando i lavori a destra.

Scalare su un tiro resinato da poco (quindi mentre sta seccando) potrebbe non solo non essere sicuro in caso di caduta, ma compromettere la tenuta della resina successivamente.
GRazie

[visualizza gita completa]
Posto ingiustamente dimenticato per anni... A destra delle vie segnalate in arrampicate.it (vedi allegato alla gita di stegio) ci sono: 1) via a resinati vecchi lunga circa 40 m;
2)via a resinati vecchi e 1 cordino in clessidra alla partenza (probab. 2 tiri);
3) via a fix inox:
4) via di tre tiri a resinati nuovissimi che si direbbe sempre di Berruti dallo stile, su roccia pulita dalla vegetazione ma a tratti ancora terrosa, con qualche orlo di buco ancora tagliente e delicato e con un blocco dubbio. Scalata molto bella, sconsigliabile la discesa in doppia perché la corda tende a incastrarsi nei ceppi (noi l'abbiamo dovuta salire due volte...), discesa comodissima a piedi, a destra guardando a valle.


[visualizza gita completa]
Notevole lavoro di chiodatura, ripristino ed apertura, il risultato è un "al momento?" piccolo settore con 6 vie ( tra quelle propriamente dette e varianti sui tiri superiori). Chiodatura "curiosa", assai ravvicinata quando si gironzola sul 6 e qualcosa che si allunga "impietosamente" sul 5 e qualcos'altro. (valga l'esempio del secondo tiro di Senza Nome). Pietra, manco a dirlo, di eccellente qualità! Noi abbiamo unito il primo tiro di Fashion e Trendy con la corda da 70 mt senza problemi, una corda da 80 farà l'affare con più tranquillità se si desidera unire le lunghezze.
Giornata grigia ma senza pioggia, fresca solo nel pomeriggio quando anche qualche goccia ha fatto la sua comparsa. In compagnia di Barbara, Patrizia, Denis, del giovane Massi e di S.I.R.E. Luciano che coglie il lato "ingegneristico" del diverbio con Newton!


[visualizza gita completa con 2 foto]