Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SO

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa compatta
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa compatta
note su accesso stradale :: ok balboutet
quota neve m. :: 1600
Prima di tutto abbiamo preventivamente ricevuto il visto per la spedizione nonché informazioni varie dal padrone della montagna Abo…
Ci siamo comunque permessi di “personalizzare” l’itinerario sia in salita che in discesa, tenendo conto che le condizioni di innevamento e temperature attuali non c’entrano nulla con condizioni classiche primaverili.
Un punto forte di questo itinerario è che da sotto è ben visibile tutta la parete (magari con un cannocchiale si può decidere all'ultimo la via migliore salita/discesa).

Salita: abbiamo deciso di massimizzare la parte con gli sci ai piedi attraverso una deviazione tutto a dx salendo (vedi foto) fino a raggiungere l’ampia cengia “mezzana” (quota circa 2350m); pendenza max 35°, pestando alcune pre-esistenti placche a vento. In effetti, senza le condizioni “sicure” attuali, potrebbe non essere una soluzione risk-free; resta il fatto che anche le altre via di accesso alla vetta sono tutte da prendere con le pinze in condizioni di non assoluta stabilità (basta guardare la foto dal basso).
Messi i ramponi, abbiamo percorso la rampa intermedia (45° 100m circa) che porta quasi direttamente sulla cresta, già magra e pulita dal vento.

Discesa: prima abbiamo percorso un pezzo sulla cresta verso il Pelouxe, poi abbiamo sciato il catino dell’anfiteatro (35° max), dove la neve sembrava migliore grazie all'accumulo della debole nevicata di venerdì.
Alla fine dell’anfiteatro siamo rientrati a sx (scendendo) per scendere la stessa rampa già percorsa in salita, per proseguire sulla linea di massima pendenza verso il canale inferiore (40°).
Condizioni buone con una spannetta scarsa di neve nuova su fondo portante liscio.
Aggiungo traccia gps.

1 panoramica
2 parte alta (1)
3 parte alta (2a)
4 rampa intermedia
5 canale basso

[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: No problem fino al primo park del pian dell'alpe
quota neve m. :: 1900
Finalmente dopo averla guardata da tanto e dopo la ritirata dello scorso anno anche la SW del Pelvo è in tasca, certo condizioni non indimenticabili e innevamento al limite ma comunque una sciata divertente. Iniziato la giornata con un giro sul pintas giusto per sgranchirmi le gambe e poi con calma (tanto prende sole tardi) con un traverso lungo la strada sono arrivato fino a dove scende il canalone principale tra francais e pelvo. Risalito sci ai piedi fin dove il canalone gira un po' ed è attualmente presente una breve barra rocciosa, da lì in poi picca e ramponi. Neve purtroppo rigelata solo nei primi cm superficiali e conseguente mazzo nefasto a salire, tant'è che nella parte alta sono andato a cercare gli sfasciumi della cresta di dx piuttosto che risalirmi tutto l'imbuto finale. Discesa molto meglio del previsto, con neve che per fortuna non sfondava sotto il peso degli sci, ovviamente a patto di essere leggeri in curva. Partenza dalla croce e prima parte facile che via via prende pendenza, quindi bel canale a 40°, altro breve pendio-canale e infine pendietto finale tutto a 45° molto divertente e con poca neve, che quindi richiedeva una sciata precisa. Dopo il gava&buta della barra nel canalone finale bei pendii aperti fino all'alpe pintas, di lì rientro all'auto riattraversando tutto pian dell'alpe.
Alla fine bella discesa, la immaginavo più impegnativa mentre i 45° durano poco, anche l'E3 non dico che sia esagerato ma forse un po' di manica larga.. (la retrostante SE è un altro tipo di E3 secondo me).
Più tardi aggiungo le foto


[visualizza gita completa con 5 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: parete
difficoltà: 4.2 :: E3 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1871
quota vetta/quota massima (m): 2772
dislivello totale (m): 905

Ultime gite di sci ripido

22/02/20 - Vallonasso (monte) Drogati di Vallonasso - giole
Bella linea che unisce la fantastica parete del Vallonasso con un tratto basso più ingaggioso e ripido, meno logico ed evidente dell’ingresso classico, ma estetico e più esigente. Attenzione a [...]
22/02/20 - Brenva (Ghiacciaio della) - gianni.lucco
Da punta Helbronner discesi aggirando l'Aiguille de Toula puntando alla base della Tour Ronde risaliti sci ai piedi fino alla terminale (poco marcata) del canale est della salita normale alla Tour Ron [...]
22/02/20 - Grand Golliat Canale NE, da Col Fourchon e ritorno col des Angroniettes - esteban
Preso la prima seggiovia che parte alle 8.45. Ottime condizioni di innevamento e di sicurezza. Gli unici accumuli ventati erano molto duri e stabili. Oggi usato i ramponi (sufficienti quelli legger [...]
22/02/20 - Vallonasso (Monte) Parete Canale E - mv_free
Si parte da saretto sci ai piedi su stradina bella ghiacciata. Fuori dal bosco primaverile fino alle grange e poi mix di nevi. A inizio canale tolto gli sci e iniziato a tracciare su neve gia bella mo [...]
22/02/20 - Montù (Cima) Pendio Est - silvietto
Siamo saliti tenendoci a sinistra guardando la cima per poi attraversare in cresta (qualche roccia e cornici)fino all'ingresso del canale nord est... Discesa nel canale fino al piano e poi fino a die [...]
21/02/20 - Las Blancias (Cima) Canale SE, Bandit - giole
Canale lungo e costante con un paio strettoie. Prende sole dal mattino prestissimo e scalda molto.
18/02/20 - Quattro Sorelle (Punta) anticima 2700 m Diretta Versante SO - lakota
Perfetta. Saliti con un po' di vento fresco, poi placatosi. Atteso in vetta un'ora per lasciare alla neve di diventare crema. Così è stato, discesa perfetta, sul lato dx scendendo, quello che aveva [...]