Turuj (Fontana del) o Piccola Sourela da Niquidetto

osservazioni :: nulla di rilevante
Ciaspole dalla partenza anche se strato di neve sottile sino al termine del tratto nel bosco poi pendii ben innevati sino in cima. Vento forte nel tratto finale. Discesa divertente per le ciaspole, meno gradita agli amici sciatori. Neve scomparsa nel tratto finale, per la temperatura relativamente alta. Meteo ottimo. Compagnia numerosa, 11 con ciaspole, 3 ski alp, 2 cani. Brindisi e panettone in cima.









[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1100
Partiti da Niquidetto 1180mt. con 5 cm. con l'idea di fare il M.Civrari ,arriviamo a Muanda Fresde 1431mt. battendo la traccia su 20cm. di neve pesante dove capiamo che con l'andatura di oggi al M.Civrari non ci arriveremo mai, e sopratutto il percorso da fare taglia dei pendii che con questa neve non mi piacciono molto, credevamo di trovare meno neve. Messe le ciaspole, mettiamo in atto allora il piano B virando dalla parte opposta verso la bonaria Punta Sourela salendo i bei pendii aperti fino quota 1837mt. e da li in cresta per la Fontana del Turuj e Punta Sourela facendo traccia su 40cm. di neve pesante senza fondo che rende la progressione faticosa perfino in discesa. Dalla cima bellissimo il panorama sulla Val di Viù. In cima oltre a noi una coppia di Torinesi con ciaspole che hanno seguito le nostre orme ed una coppia di sci alpinisti che hanno battuto la traccia che sale dal Col S. Giovanni, traccia che abbiamo poi utilizzato per la discesa rientrando poi a Niquidetto sulla strada asfaltata, effettuando un giro ad anello perfetto. Salita effettuata con Clemente Eva Monica ed il "trattore "Nicholas che ha battuto quasi tutta la traccia fino in cima. Per report gita e foto completo digita sul mio sito (Su e giù...con lo zaino 3)

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1100
Traccia fino in cima, un po' rovinata dal vento. Nuvole, nebbia e poco sole. Nessuno in giro. Consigliabile

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Gita tranquilla, traccia fino in vetta già ben marcata da numerosi passaggi. Osservato fratture del manto nevoso sul pendio finale sotto la vetta.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1400
Percorso come descritto dalla relazione. Sono salito calzando i ramponcini, mentre per la discesa ho messo le racchette.
In vetta sono stato raggiunto da Mario di Nole, arrivato con gli sci, che saluto.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1400
Oggi andiamo a scoprire un nuovo itinerario nelle vicine valli di Lanzo - Bella gita ad una cima molto panoramica nonostante la non elevata quota - Giornata soleggiata con coperture nuvolose nel primo pomeriggio quando eravamo già di rientro - Saliti come da itinerario lungo la poderale con le ciaspole sullo zaino per circa 100 mt. di dislivello, poi neve continua sino agli alpeggi Muande Freste, dietro all'alpeggio nel boschetto breve portage per mancanza di neve, poi neve continua ed abbondante sino in cima - Noi siamo saliti direttamente alla quota 1837 mt. posta sotto la Torretta del Prete per poi scendere al colletto e raggiungere la cima Fontana del Turuj con di fronte la Punta Sourela - Discesa su una bella neve primaverile a tratti sfondosa - Un saluto ai ciaspolatori del Cai di Lanzo e UGET con cui abbiamo condiviso la parte iniziale della salita ed ai due scialpinisti - Visto diverse persone su punta Sourela
Un saluto ai compagni di gita


[visualizza gita completa con 4 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 14/12/19 - sergio 51
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
    esposizione: Est
    quota partenza (m): 1120
    quota vetta/quota massima (m): 1765
    dislivello totale (m): 645

    Ultime gite di racchette neve

    17/02/20 - Pianard (Monte) da Palanfrè - luciano66
    Partito alle 8,20 con 1 grado e nebbia fino a circa 1500m, dove si bucava ad un bel sole e vento via via in aumento. Sulla parte finale e in vetta e' stata una lotta con il vento caldo e fortissimo. I [...]
    16/02/20 - Midia Soprano (Monte) da Ponte Maira per il Monte Estelletta - roberto vallarino
    Dopo la salita nel ripido bosco con neve ghiacciata fino verso i 1800 che rendeva la gita deludente, le cose migliorano e sempre con le racchette saliamo dritto x dritto fino a sbucare sul Monte Estel [...]
    16/02/20 - Bianca (Rocca) da Indiritti - rccs
    La poderale che porta agli ex-capannoni delle miniere a quota 2000 è larga e facilmente percorribile. Purtroppo a causa della scarsità di precipitazioni delle settimane scorse, la neve in questo tra [...]
    16/02/20 - Piana (Cima) o Mont de Panaz da Mont Blanc - benoit
    Bella cima con panorama stupendo su Cervino e Rosa – peccato che ieri era grigio. Anche l’innevamento non era il massimo: neve molle sotto e dura in cima. Almeno era sicura. Confermo che la part [...]
    16/02/20 - Cornour (Punta) da Giordano per cresta NE - laitbrusc
    Condizioni della neve ideali per una salita in sicurezza e senza fatica eccessiva. Poca rispetto alla stagione (condizioni primaverili) e sempre ben portante grazie alle velature che hanno evitato lo [...]
    16/02/20 - Fournier (Cima) da Bousson - margherita dolcevita
    Dal lago nero in su la traccia è su farina (non tanta, ma quanto basta per rendere piacevole la discesa), in basso invece la neve è dura e ghiacciata. Poche persone sulla cima. La gita è stata mist [...]
    16/02/20 - Barant (Punta) da Villanova - madox
    Pista forestale sopra il rifugio fino a quota 2000 si segue con facilità, finito il bosco risulta ricoperta di neve dura e quasi indistinguibile dai ripidi pendii sovrastanti. Cresta terminale dalla [...]