Figogna (Monte), Nostra Signora della Guardia da Acquasanta per il Monte Penello

Da Acquasanta in su ben presenti i " quadrati rossi vuoti " sino a località Moccio , poi sbiadiscono ( o spariscono ) . Resta qualche rada targhetta Sentiero Liguria , qualche vecchio segno bianco rosso e soprattutto tante tacche fuxia del recente Vertical Trial . Il tracciato è oggi comunque evidente , quasi ovvio , anche perchè nei bivi principali ci sono frecce indicatrici . Nessun problema naturalmente sull' ampia Alta Via , buoni i " triangoli rossi " nella discesa per Lencisa . Poi cartelli per il Santuario . Sentieri ormai quasi asciutti , tranne le sterrate in alto , ancora piene di pozzanghere .
Partito prima delle 8 dalla stazione di Acquasanta , sono salito al Colle di Prà e poi verso Moccio ed il Colle Baiarda , quindi sul Monte Cuccio ( 838 m.) e sul Monte Fontanabuona ( 966 m.) . Doverosa deviazione a Punta Martin , poi Penello , Alta Via , discesa a Lencisa e quindi salita alla Madonna della Guardia , con qualche nube in arrivo anche da ponente . L' idea era di tornare per la stessa strada ma dopo la sosta rifocillatrice era già l' una ed avevo paura che il tempo non bastasse per tornare ad Acquasanta prima del buio , che ormai arriva prima delle 17 . Così ho deciso di scendere a Bolzaneto con il sentiero " cerchio rosso " sino a Livellato e poi con scorciatoie indicatemi dai locals . Ultimo tratto da Canonero e Geo su asfalto sino all' Ipercoop . Giornata bellissima , limpida e non fredda , con notevoli panorami perfetti a ponente e sino alla Val d'Aosta . Nuvole e foschie a levante . Mi risultano circa 22 km di lunghezza per quasi 1200 metri di dislivello . Con questa gita , volevo anche accontentare il gulliveriano Luciastrek , che si lamentava del fatto che questo itinerario lo fa solo lui ... :) Un saluto .

Spunta la cappelletta della Baiarda
Punta Martin da sopra al Colle Baiarda
Panorama salendo sul crinale
Monviso
Cervino e Monte Rosa
In vetta a Punta Martin
Le Liguri dal Penello
Madonna della Guardia scedendo a Lencisa
Madonna della Guardia
Vista verso l' Antola , dal Santuario

[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: Strada libera e pulita
IL sentiero che sale al colle della Baiarda è stato pulito di recente, in quanto i giorni 16/17 è prevista la gara Vertikal di punta Martin, anche altri sentieri inerenti al percorso della gara sono stati puliti. Un grazie agli organizzatori del Vertikal che hanno pulito i sentieri a differenza di quelli della marcia Internazionale Mare e Monti di Arenzano che non lo hanno mai fatto; per il rimanente percorso strada sterrata e sentiero in buone condizioni. Bellissima giornata anche se in parte rovinata dal forte vento in quota, pozze d'acqua con un velo di ghiaccio in superfice, al mattino fatto la deviazione per salire a punta Martin così ne posso aggiungere un'altra alla mia collezione; aggiungo come sempre una bellissima gita con vista panoramica mare e monti, mi meraviglia solo che oltre a me non ci siano altri Gulliveriani specialmente genovesi interessati a questa gita. Anche perché un genovese cristiano una volta nella vita un pellegrinaggio al Santuario della Madonna della Guardia lo fa; ma forse è più comodo in macchina, aggiungo delle foto per farvi capire cosa perdete.

[visualizza gita completa con 8 foto]
note su accesso stradale :: Strada libera e pulita
Per dovere di cronaca inserisco anche le condizioni climatiche, questa mattina alla partenza la temperatura era di 4 gradi considerato che siamo di aprile e in Liguria non è certamente usuale, inoltre ho trovato delle formazioni di ghiaccio sulla A/V insomma temperature abbastanza basse, per il resto nulla di rilevante se non qualche pozza d'acqua sulla via. Salito anche su punta Martin, sia all'andata e pure al ritorno, ho fatto due calcoli e il risultato dice che il dislivello, alla faccia della quota bassa, è più o meno di 1700 metri, non male se si vuole fare un poco di esercizio.
Non voglio sponsorizzare questa gita però quando si viaggia sull'alta via che si affaccia sul mare, e con lo spettacolo del golfo ligure e pure delle Alpi mi chiedo perché non è gettonata, a mio parere varrebbe anche la pena partire da più lontano per fare delle escursioni sull'appennino ligure.


[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: Strada libera e pulita
Gita sui sentieri di casa trovati liberi e puliti, fatto una variante per cercare di stare fuori dalla nebbia, riuscita solo in parte, passato dalle Lische poi dal bivacco Paganetto, quindi dopo 700 metri circa deviato sul sentiero che conduce alla Punta del Corno immersa nella nebbia, in questo tratto l'erba olina cerca di invaderlo, sceso a S.Carlo e preso il sentiero Gozzi che conduce alla Guardia; il ritorno fatto passando dal Penello con puntatina alla Punta Martin, lunga escursione per chi ama camminare, a/r circa 32 chilometri e 1500/600metri dislivello.
Come sempre una gran bella gita anche se il tempo non è stato bello, come d'altronde era nelle previsioni, ma ero intenzionato ugualmente a fare una sgambata, anche se il ritorno è stato fatto quasi sempre immerso nella nebbia che comunque ha un suo fascino.


[visualizza gita completa con 8 foto]
note su accesso stradale :: Strada libera e pulita
Sentiero e strada sterrata puliti, nessuna difficoltà lungo il percorso, come sempre una gran bella gita,(guardare le foto per credere) oggi arricchita con la variante alla punta Martin, anche se un forte vento proveniente da nord a molto disturbato il cammino, specie sulla dorsale da punta Martin a Lencisa: da mettere in preventivo nel periodo invernale con belle giornate di tramontana. Da tenere in considerazione anche i tempi di percorrenza, ci vogliono circa 8/9 ore a/r, con l'ora solare conviene portarsi una frontale nel caso si ritardasse al ritorno.
Gita che consiglio per chi vuole nel periodo invernale, e oltre, uscire dalla neve e mantenere le zampe allenate, su un percorso molto panoramico sul golfo di Genova e l'entroterra.


[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: Strada libera e pulita
Percorso escursionistico che non presenta particolari difficoltà, dalla Colla di Prà alla Punta Martin si trovano parecchi segni rosa, sono riferiti alla corsa Vertikal di skyrunning e si dovrebbero cancellare con l'acqua, ennesima gita alla M.d. Guardia che trovo sempre bella e piacevole, ogni volta si può modificare il percorso, o salire in aggiunta i vari monti come il Bric dell'Orologio recentemente abbellito con panca o il Proratado ecc...
Ho inserito questo nuovo itinerario un poco in ritardo, anche se io lo percorro da parecchi anni, perche pensavo non fosse un percorso da forum di montagna, in quanto non raggiunge cime elevate; cambiata opinione, come tante volte sarebbe utile fare .


[visualizza gita completa con 11 foto]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: Linea punto,Frassati,Quadrato rosso vuoto,Tre pallini rossi, A.V. Triangolo rosso pieno.,,
difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 163
quota vetta/quota massima (m): 999
dislivello salita totale (m): 1450

Ultime gite di escursionismo

27/02/20 - Mongioie (Monte) da Viozene per la Gola delle Scaglie - davidalba
Tutto sommato il tempo è stato buono: pallido sole, temperature fresche e venticello sopportabile e neve bella dura per tutta la gita. Dal rifugio si risale il pendio ormai tutto pulito, noi abbiamo [...]
26/02/20 - Lera (Monte) da Givoletto per il Monte Castello e Madonna della Neve, possibile anello - madox
Vento impetuoso e aria fredda. Superbi panorami sulla pianura e su Torino. Pista forestale lunga e poco varia, molto allenante la ripida salita a Madonna della Neve. Sempre ottima traccia a parte ne [...]
26/02/20 - Grigna Settentrionale o Grignone da Colle di Balisio, anello per la Bocchetta del Nevaio - robyberg
Salita al Grignone quasi solitaria, effetto virus, solo 7 persone salite in cima. Neve da poco sotto i Comolli, da qui ramponi indispensabili, neve dura senza remollo. Sole poi velature, nuvole e poi [...]
26/02/20 - Martin (Punta) e Monte Penello da Acquasanta, anello - anna1092
Partita con il sole e arrivata in vetta con nubi nere, tuoni e granelli di neve e tanto vento, Punta Martin non delude mai! Completato il giro ad anello.
25/02/20 - Paglie (Bric), da Graglia per il Col S. Carlo e traversata a Borgofranco - brunello 56
Giornata peggiore non potevo scegliere. Le previste ed attese schiarite non ci sono state, tutta la gita all’insegna della scarsa (o nulla) visibilità. Di inquadramento neanche a parlarne, si saliv [...]
24/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - laura59
Caldo intenso.Sentieri puliti e ben segnati.Arietta fresca solo in vetta.
24/02/20 - Sapei (Monte) da Comba, anello per il Colle Arponetto e Rocca Sella - mario-mont
Sentieri ormai completamente sgombri da neve. Tutto il percorso ribollinato di recente, a parte il tratto Arponetto-Sapei, senza segnaletica.