Pianarella (Bric) Grimonett

Oggi alle 9.30 al parcheggio , due gradi e aria fredda, ma per questa via che risente delle numerose ripetizioni, di meglio non si poteva sperare, anche se nei primi tiri abbiamo sofferto molto freddo , siamo riusciti a scalare tutto in libera senza patemi di " untoni intenibili ".
Ci tengo a scrivere alcune riflessioni personali sulle difficolta trovate sulla via, in quanto, alcuni gradi proposti nella relazione fanno un po' ridere. Avendo effettuato la scalata , tutta da primo di cordata, superando tutti i tiri a vista, e posizionando i rinvii, quindi, niente "Resting ", e niente " mungiture " di rinvii. Descrivo cosi, come ho trovato meglio fare, collegando alcuni tiri. Abbiamo attaccato alla base, facendo il primo corto tiro e il secondo assieme, circa 50 metri, allungando bene le protezioni, in libera ne risulta un solido 6a+/b , ho sostato a destra del pilastro, su catena nuova, quindi abbiamo proseguito trasferendoci a destra per il successivo tiro, L3 e L4, nuovamente in un unico tiro di circa 60 metri, anche qui allungando bene le protezioni, trovando difficoltà di 5c/+. Il tiro dell' erosione, parte con un passo duro sul 6a , non protetto, poi 5c stupendo, circa 35 metri.
Si sosta comodamente, qui ho unito i successivi due tiri, Si parte a sinistra della sosta , in verticale, quindi si piega a destra allungando molto sia il chiodo che il successivo fittone, ho superato il tetto, solido 6b, ho raggiunto la sosta , e proseguito sul successivo tiro sino alla cengetta con grosso albero, circa 55 metri, complessivamente 6b/+. Qui ho sostato usando il singolo fittone collegato al grosso albero. Il tiro successivo in circa 50 metri porta alla fine della via, è un tecnico 6b , dopo poco però, le difficoltà vanno a ridursi, anche se la chiodatura in alto è molto lunga si scala sempre tranquilli.
Questo è quanto ho rilevato in una fredda ma stupenda giornata a Pianarella, con Loris, per lui prima volta su questo terreno, e forse … anche l'ultima :)


[visualizza gita completa]
Un "must" di Pianarella per il magnifico tiro nell'erosione, comunque meritevole anche come tracciato complessivo (meno bella però della vicina Calcagni). Il quinto, sesto e settimo tiro della relazione qui riportata si possono unire senza attriti. Il tetto del sesto tiro è davvero expo, e per fortuna ben azzerabile grazie al doppio cordone. Gradi un po' stretti. Friend non necessari.
Con Cami e Matte.


[visualizza gita completa]
Accesso: dalla cappelletta vicino al park seguire l'evidente sentiero segnalato da 2 triangoli rossi pieni, però anziché seguirlo fino alla base della parete (cosa che costringerebbe poi a perdere nuovamente quota su un tratto di sentiero che presenta un breve passaggio con corde fisse) conviene prendere sulla destra un sentierino che pare un po' in disuso segnalato da un evidente ometto di pietre che in breve conduce comodamente alla base della parete proprio nello slargo dove attacca la via.

La via: l'attacco si trova nei pressi di una radura nel bosco su di una placca sovrastata da due alberi posti su di una cengetta a circa 10 m da terra. Noi abbiamo collegato L1 e L2 (45m); L1 presenta un singolo passaggio abbastanza ostico soprattutto per via della roccia molto sporca e unta, L2 invece è una bella fessurina ascendente verso sx che si fa scalare bene nonostante l'unto che non infastidisce troppo (cordone in uscita e sosta su pianta). Breve trasferimento di 10 m a dx in orizzontale su cengia e altra sosta su pianta. L3 dalla pianta tralasciare gli spit che salgono direttamente sulla placca e salire veso dx un breve diedro (data la roccia liscia e sporca abbiamo preferito proteggere la partenza con un BD 0.3 - chiodo vecchio poco più in alto) si reperisce poi una fessura verticale con roccia molto unta (questo è il tiro più unto di tutti - l'unico veramente fastidioso) poi uscita più facile e sosta su pianta a dx. Conviene allungare molto le protezioni, specie quella in uscita dopo la lama staccata, per ridurre gli attriti; il tiro ha un andamento decisamente "serpeggiante". L4 è costituito da brevi risalti terrosi, fix + clessidra e "run out" su canaletto di terra che adduce alla grande cengia posta sotto la grande erosione. Sosta su 3 resinati con scritta "grim" in bianco. L5 spettacolo puro!! Noi siamo partiti a dx della sosta su fessura e lamoni per poi puntare al bucone, dopodichè stupenda arrampicata fino in sosta a sx su terrazzo. L6 dalla sosta spostarsi lievemente verso sx (protetto partenza con una fettuccia su spuntone) per poi salire un paio di metri e iniziare un lungo traverso verso dx su placca appoggiata fin sotto il passaggio del tetto. Il passaggio è molto fisico e boulderoso su prese abbastanza buone ed è molto ben protetto anche da cordoni in clessidra. Fatto sosta subito sopra in una nicchia su spit + bong. L7 dalla nicchia uscire a sx partenza di non facile lettura anche per la spitatura che inganna (conviene stare a dx) poi più semplice. Sosta su pianta su comoda cengia. L8 partenza dalla pianta su placca tecnica io sono uscito a sx su buchetti tralasciando quasi del tutto il diedro per poi tornare a dx in uscita su ottime prese. Poi più facile. Inizia infine un lungo traverso praticamente orizzontale verso sx per poi risalire verticalmente fino a delle fessure orizzontali ben presate e uscita su sbarre (bellissimo) poi "run-out" di almeno 15 m su terreno facile e appoggiato ma sporco di terra. Sosta su cordone in classidra. In questo tiro conviene allungare le protezioni già prima del traverso come se non ci fosse un domani XD.
Una gran bella via. Unico neo.. lo sporco e l'unto dei primi tiri (fino alla grande cengia sotto l'erosione). Bella giornata in compagnia di Iara e Faber!!! :)


[visualizza gita completa con 6 foto]
Via bellissima,peccato per L unto !!!!

[visualizza gita completa]
Molto unto specie il primo tiro.
Con Dario e Carre.


[visualizza gita completa]
Per completare il tuffo nella storia del Finale, dopo la Vaccari saliamo questa che sarà stata di certo la via più bella della parete sul suo grado. Vittima della sua bellezza, è diventato davvero spiacevole scalarne la dulfer del terzo tiro e il tetto chiave.

Non abbiamo avuto problemi a concatenare i primi due tiri, mentre dovevamo sfalsare con più attenzione le corde sulla fessura del terzo tiro e soprattutto sul tiro chiave dove abbiamo sostato prima del traverso per usare la sosta a resinati: qui anche lasciando una sola protezione sul traverso le corde tiravano.

[visualizza gita completa]
Dopo un pò di anni ritorno insieme ad un nuovo compagno di cordata su questa storica via....si però non me la ricordavo così.
Trovata per nulla facile nel complesso, anzi! Occhio a non rinviare il chiodo rosso all'inizio del tiro di 6b (dopo l'erosione per intenderci) perchè altrimenti le corde vi faranno tirare come se non ci fosse un domani.
Per il resto la via risulta sempre più unta e i due tratti duri sono davvero duri....non so come facciano a darli solo rispettivamente 6A+ e 6B. Vabè, robe da schiappe....
Bella giornata con un'allegra combriccola. Salita col socio Steu inseguiti da una cordata a tre con il Max che riesce a saltare fuori benchè sia alla sua seconda via lunga...complimenti!!


[visualizza gita completa]
unta
Merita il tiro dell'erosione.


[visualizza gita completa]
Via discreta, abbastanza discontinua. Peccato per i primi tiri sporchi di terra, sopra migliora. Il tiro dell'erosione è impressionante per l'ambiente circostante. L'uscita dal tettino di 6b è dura ma c'è comunque un cordone che aiuta.La relazione qui presente fa un po' di confusione soprattutto su L7 e L8 noi abbiamo usato quella trovata su cuneoclimbing.it e ci siamo trovati bene.
Per fortuna la parete prende il sole solo dal primo pomeriggio, altrimenti oggi avremmo patito un gran caldo. Con Alberto

[visualizza gita completa]
Una delle più belle vie che abbia fatto.

Gradi continui e divertenti, sempre ben protetta (magari giusto la partenza del tiro dell'erosione è un po' a rischio caduta).

Non lo trovata particolarmente unta, forse è il periodo dell'anno.

Discesa a piedi tenendo sempre la sinistra ad ogni bivio.

[visualizza gita completa]
Finale non delude mai..
Bella salita su questa classica via. Un pò unto e terroso il primo tiro poi roccia molto bella. Il tiro dell'erosione è effettivamente molto bello.
Discesa rapida a piedi e poi saliti anche la via Fivy, un pò più breve e altrettanto bella.
Bel gruppetto efficientissimo con Sonia, Ivo, Paolo e Luigi





[visualizza gita completa]
Che viaggio! Bellissima via...il tiro dell' erosione un sogno!
Il tiro dopo mi ha consumato , il 6b di strapiombo l' ho trovato duro anche in artificiale. Roccia in qualche punto lucida, m nel complesso ottima. Esposizione notevole. Ambiente davvero unico. Bel viaggio con Maurizio R., che si è tirato i tiri più duri , lasciando a me il capolavoro dell' erosione.

[visualizza gita completa]
Finalmente la grimonett... Salita completa placche, fessure esposizione totale e il tiro dell' erosione!!! Talmente bello che non mi sono quasi neanche accorto dell' unto! Portare dei cordini per allungare i rinvii o da usare nelle clessidre. Chiodatura ottima. Oggi con Fede, Andre e Giorgio. Un saluto a Deborah e Marcello che salivano davanti a noi.

[visualizza gita completa]
Meteo decoroso a Finale, allora perchè non fare la Grimonett?? Pensiero che abbiamo avuto insieme a tanti altri climbers, tanto da fare la coda in partenza...... Primo tiro, ti ricorda subito che sei a Finale, dove non si regala nulla ed anche un passaggio di 5C diventa molto molto faticoso, sia nella placca prima dell'albero, sia nella fessura (parecchio unta) successiva, dove i piedi sembrano slittare a vuoto. L2 dipinta da vari commenti come il tratto più unto della via, invece mi è sembrato più morbido e fattibile del precedente. L3 interlocutorio, sino ad L4, famoso tiro dell'erosione, sul quale le parole non bastano per descriverne la bellezza....bisogna farlo. L5 piccolo traverso, molto esposto a destra sino sotto al boulder di 6B, dove un provvidenziale cordone mi ha permesso il superamento. Le difficoltà di L6 non finiscono dopo la partenza boulder, perchè la parete è ben verticale e permette poche pause sino al provvidenziale alberello ed al successivo più grande nel quale abbiamo sostato prima del tiro finale. L8 diedro molto tecnico, 6B tutto, difficile da affrontare fortunatamente ben spittato, poi traverso a sinistra fin sotto allo strapiombo d'uscita che si affronta dapprima andando ancora a sinistra sino a reperire un'ottima fessura per le mani che si segue verso destra e ti porta al ribaltamento. Via complessivamente stupenda e verticalissima, molto fisica e continua, in cui l'unto c'è, ma a parte il primo tiro, non rovina la bellezza dell'itinerario. In cordata con Gio, preceduti da Pluto79,Fede ed una cordata di Milano con cui abbiamo condiviso soste e fatiche.

[visualizza gita completa]
Era da tempo che volevo farla, che sentivo parlare del Paretone, delle sue vie e dell'erosione suscitando in me una certa curiosità... In effetti quando arrampichi al Bric Pianarella hai come l'impressione di immergerti in un ambiente unico, vuoi per la sua storia, per le piccole perle che ogni via nasconde, per la particolarità della roccia.
Linea varia, aerea in alcuni punti ma soprattutto unica per la caratteristica lunghezza dell'erosione. Insomma bella! L'unto c'è ma non dà particolare noia...
Due giorni a Finale con Fabio, in gran forma.


[visualizza gita completa]
Finalmente ho salito anche questa super classica del Pianarella. Tutti a dirmi di non farla perché è unta. Vero, è unta, ma scalabilissima e molto bella. I tratti più unti sono così ammanigliati che si potrebbero scalare anche se fossero unti il doppio. Il tiro dell'erosione è spettacolare. Il traverso e tetto che seguono molto esposti. La placca iniziale che in molti evitano, per niente banale e molto carina. Più si sale, più la roccia è bella. Insomma... ho fatto bene a non seguire i consigli degli amici per una volta :-p
Con Simone.


[visualizza gita completa]
Bella salita ed in particolare il tiro dell'erosione...
In alcuni tiri il tiraggio delle corde è veramente bestiale tanto da rendere difficoltosa la progressione: il penultimo tiro (6b) ha un andamento veramente contorto pertanto sfalsare bene le corde.
La sosta del penultimo tiro è la grossa pianta che si vede durante la progressione...
Alcuni tiri belli lisi e unti....
Per togliere un po' di ruggine....questa è la prima! Con Gian....grande!


[visualizza gita completa]
Prima volta a Pianarella; passaggio obbligatorio per la fama della via. Confermo che il tiro dell'erosione e da orgasmo..ci vorrebbero 6 stelle. Alcune considerazioni:
L1 Tirone di 50 metri di 6a con passaggi belli unti che scalda abbastanza.. gran tiro delle corde sul finale.
L2 Si va in stile dulfer dove il problma non e' capire se scivolerai ma se partiranno prima le mani o i piedi.. tiro "acua e sapone"; peccato, sarebbe bello ma oggi l'uscita dalla fessura era inscalabile.
L3 Corto semplice ma molto sporco.
L4 Senza fiato.. prima parte facile con prese a vasca da bagno ma non bisogna farsi fregare.. via via aumenta lo strapiombo e svasano le prese; si arriva in sosta belli pieni nonostante la difficoltà contenuta.
L5 Traverso brutto, facile ma mal protetto.. sosta da inventare scomodissima
L6 Gran boulder in partenza ma con cordone provvidenziale.. poi continuo fino in sosta.. bel diro, duro duro
L7 Partenza super tecnica su micro buchi e appoggi verticali.. poi diventa piu' facile e... finiscono le protezioni.. si fa un viaggio che a fine via con le braccia e la testa cotte ho trovato infinito.. circa 10-12 metri senza nulla. Fare quindi attenzione.. si attraversa tenendo il diedrone sulla destra in una lunga diagonale verso sinistra dove nascosto dietro uno spigolo c'e' il fittone; da li salire due metri in verticale e poi prendere la fessura che va a destra in orizzontale.. dietro lo spigolo c'e' l'altro fittone.. molto ben nascosto :-( Questo passaggio e' faticoso, maniglie buone ma piedi pochi. Consiglio di non rinviare in bloccaggio ma di fare ancora un movimento ed agganciare la presa gigante poco sopra la protezione per poi rinviare comodamente.. tiro delle corde terribile per uscire dalla via (tiro da 50 m con un bel zig zag).
La via e' uno spettacolo,solo non capisco perche' non ci sia una sosta che sia una che permetta le ritirate e perche' l'ultimo tiro sia chiodato in modo cosi' assurdo...due friendini piccoli li possono servire.
Oggi con Diego mentre Claudio e Andrea scelgono una via piu' da uomini duri..
Davanti a noi in partenza una coppia di "milanesi" che poi scelgono una ritirata subito al secondo tiro.. peccato, anche stavolta non abbiamo potuto scalare con la compagnia di una bella ragazza.. e' destino, mi sono dovuto di nuovo accontentare di Diego


[visualizza gita completa con 4 foto]
Gran bella via!!! L'ho trovata piuttosto unta peccato. Ho unito il 1° e il 2° tiro e gli ultimi due ma la corda fa tirare sia da primo che quando recuperi il secondo di cordata. Il tiro dell'antro rosso è impagabile ma anche quello subito dopo lo strapiombo, placca verticale è stupendo.
sempre in compagnia del mitico Franco.


[visualizza gita completa]
Mi mancava, via simbolo di questa parete. Bellissima, grandiosi i tiri nell'erosione, peccato per l'unto "pervasivo" :)
Con ricu! Alè


[visualizza gita completa]
Bella via storica del paretone! Siamo partite sui primi due tiri di Mio Nome che ci sembravano meno terrosi e sporchi. Bellissimo il tiro dell'erosione, duretto il tetto e delicato il 6b successivo anche perchè un po' unto in partenza! Conviene allungare certe protezioni per evitare attriti.

Con Fio alla sua prima via lunga della stagione!!


[visualizza gita completa]
Bella, per me continua e impegnativa, ma anche decisamente unta, e non solo nella parte bassa.
Noi abbiamo spezzato l'ultimo tiro per diminuire un po' gli attriti.
Con Matteo.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Basta partire con almeno 14 rinvii e qualche cordino per allungare le protezione che fanno più angolo...
Che dire, una bellissima via sicuramente da non perdere sul paretone.
N.B. Le difficoltà incontrate sono quelle della guida nuova, più corrispondenti alla realtà! Dopo il tiro dell'erosione si possono concatenare le lunghezze uscendo dalla via con 2 tiri di 50m circa (allungare le protezioni con più attrito);-)
Bellisima giornata in ottima compagnia.


[visualizza gita completa con 4 foto]
finalmente al pianarella, finalmente l'erosione! era daun decennio che la sognavo!
primi 3 tiri tra unto e fango davvero poco gradevoli, poi migliora anche se l'unto resta!

qualche friendino e dei tricam servirebbero..

con savdet

[visualizza gita completa]
È stata lunga e faticosa ma ne è valsa la pena. Spettacolare il tiro dell’erosione, impegnativo il tetto di 6b dove noi abbiamo usato una staffa per superarlo. Dopo l’erosione abbiamo suddiviso la salita in 5 tiri corti, così da evitare molti attriti della corda. Molti cordini sarebbero da sostituire, meglio portarsi molti rinvii e diverse fettucce utili anche per le soste, che a volte sono sugli alberi. La sera abbiamo dormito in spiaggia e al mattino siamo saliti. Un saluto a Valerio che abbiamo incontrato sulla via e ci ha consigliato di spezzare i tiri. Ottima giornata con Marco…

[visualizza gita completa con 13 foto]
I cordini, cordoni, fettucce ecc sarebbero da sostituire....
Oggi faceva abbastanza freddo specialmente sui primi tiri.
Con l'amico Drago.

[visualizza gita completa]
Oggi solo noi a pianarella, roccia un pò bagnata ma sempre meglio che lavorare...
Con Drago.

[visualizza gita completa]
Una classica. Davvero divertente il tiro dell'erosione! Delicata la partenza dell'ultimo tiro. Occorre allungare i rinvii e sfalsare bene le corde per evitare attriti su parecchi tiri, soprattutto gli ultimi due.
Abbiamo saltato i primi due tiri facendo invece quelli di "Mio nome" dato l'affollamento alla partenza. Bella e divertende salita su roccia un po' unta solo nei primi tiri. Con Palli, Ste e Moni!


[visualizza gita completa]
Bella, un po' unta nei primi tiri, fantastico il tiro dell'erosione, nell'ultimo tiro poco oltre la metà del diedro piegare a dx dove può essere utile un friend(2 bd).
Col mitico Diretur


[visualizza gita completa]
Bella via...ben chiodata, molto belli i tiri dell'erosione, la penultima sosta si fa su cengetta, cordoni su pianta, di li con un solo tiro si esce. Con Ricu!!

[visualizza gita completa]
Dal tetto ci sono nuovamente cordoni e fettucce.
Con Cris.

[visualizza gita completa]
Bellissima via in ambiente molto suggestivo, fatta con Roby a tiri alterni, aiutandoci con qualche passo in artificiale, giornata molto divertente e di grande soddisfazione

[visualizza gita completa]
fatti i primi due tiri di mio nome(penso). il secondo dei quali una fessura e poi due riblatamenti molto belli e tecnici.
poi iniziata la GRIMONETT. terzo tiro, un poco unto ma speldido. quarto tiro, un tiro di raccordo che ti porta nell'erosione. finalemte la mitica erosione!!!! semplicemente magia....
a seguire un tiro di traverso non troppo duro ma esposto e poco chiodato, di seguito il tetto molto duro, poi l'ultimo tiro bello e tecnico nella prima parte.
una via semplicemente splendida.


Salita con RIC


[visualizza gita completa]
Oggi la partenza all’alba ci ha permesso di attaccare la via appena prima che il grosso dei climbers desse l’assalto al paretone! Due cordate: io-serena (davanti) e capitano-marzia (dietro).
Personalmente ho patito un po’ il primo tiro unto e polveroso (abbiamo attaccato in verticale sotto la fessura, in corrispondenza della “G” bianca), poi il resto della via mi è veramente piaciuta: L2 molto bello, L3 così così (un passo un po’ losco e mal protetto), L4 da orgasmo (troppo corto, sigh!), L5 traverso facile ma esposto, L6 tetto da affrontare con decisione e muro fisico, L7 muretto tecnico poi avventura…
Preciso che su L6 attualmente non c’è nessun cordone per uscire dal tetto e così l’obbligatorio si avvicina molto al grado massimo dichiarato (6b) mentre su L7 (ultimo tiro) abbiamo lasciato un cordino sul fittone che dovrebbe essere visibile sulla cresta del diedro ma in realtà è difficile da individuare (vediamo quanto “resisterà”). Soste da collegare o su alberi.
Complimenti a Marzia alla prima esperienza sulla roccia di Finale!

[visualizza gita completa con 5 foto]
Meteo e temperatura ok. Via molto bella. Roccia lucida solo per brevissimi tratti che comunque non danno fastidio. La spittatura è veramente corta. Il tiro dell'erosione è qualcosa di spettacolare. Noi siamo scesi dal sentiero. Usciti dalla via si segue il sentiero più marcato verso sx faccia a monte, poi si prende il sentiero con bolli rossi e blu. Breve digressione per riprendere gli zaini.
Con Fede.


[visualizza gita completa con 1 foto]
bella via, oggi con aderenza ottimale.
Con Giovanni D.

[visualizza gita completa]
Via sempre bella. Hanno tolto tutti i cordoni dal tetto di 6b.

[visualizza gita completa]
bella via per un venerì mattina, devo dire che la ricordavo più unta, meglio così....
con Damiano


[visualizza gita completa]
Via stupenda. roccia un pò viscida nella prima parte, ma poi si va che è un piacere. grande fabri che si mangia il tetto di 6b.il tiro dell'erosione è veramente impressionante!!!

grande giornata con Livio, Francesca e Fabrizio.Giornata conclusa a Final Borgo alla festa della focaccia. slurp!


[visualizza gita completa]
Altro giro, altra corsa!! Sempre bella, la roccia nella prima parte me la ricordavo più unta di quel che è. Meglio così! Comunque nel complesso una via fisica.
Bellissima giornata sul paretone dove si ritorna sempre volentieri quando si sente il bisogno di un pò di sana esposizione! Salita con Francesca (ma quanti culi mi son preso..!) inseguiti da Fabri e Marco!!


[visualizza gita completa con 2 foto]
via molto bella e particolare.
prime due lunghezze (convinene concatenarle in un unico tiro) un po' umide e unte mentre in alto, in particolare nell'erosione, è davvero spettacolare.
non banale il tiro di 6b/+ che segue quello dell'erosione.
Qui è meglio allungare parecchio il rinvio sotto il tetto per evitare una ghisata indimenticabile nel recupero delle corde.

[visualizza gita completa]
Ripetuta con Masca e Manetta in condizioni ideali; via bellissima solo un pò unta nei primi tiri; noi abbiamo spezzato il primo tiro con sosta sulla pianta di "mio nome" ed anche sul pulpito prima del traverso sotto il tetto di 6b; attenzione al traverso a dx prima dell'uscita dell'ultimo tiro il resinato si vede poco ed induce ad uscire a sx andando su terreno infido.
Unico vero problema la coda in autostrada la domenica del rientro.

[visualizza gita completa]
Ben chiodata e sicura solo un pò unta, da ripetere in condizioni meteo più favorevoli (freddo e vento). Una volta chiaro molto estetico l'attacco dell'erosione.
Con Paolo ed Alberto sino alla fantastica erosione poi scesi in doppia nel timore di fare troppo tardi (meglio un panino al Bar Centrale di Finalborgo che ravanare nel buio della discesa dal Paretone).


[visualizza gita completa]
Ripetuto Grimonett. Sempre bella, anche se oggi con l'umidità del "Borneo" che c'era l'unto si sentiva molto dipppiù... infatti pochi climbers... tranne le solite du cordate di svisseri e austriaci che hanno un range di arrampicata dai -20 a +60°... :-))
Il consiglio è di attaccare con umidità meno accentuata...

Complimenti ai soci che se la son tirata da primi... io sempre faticai da secund...


[visualizza gita completa]
buona roccia itinerario non sempre evidente,sopratutto se la relazione è molto approssimativa.penultimo tiro fatta sosta, su resinato piu chiodo, appena sopra il tetto causa tiraggio corde.L'ultimo tiro usciti a dxalla fine del diedro.le corde tirano molto.giornata con molta umidità,meno male che al mattino è in ombra.con mao,cri,guido francesco

[visualizza gita completa]
una gran via...come sempre anche alla terza volta

[visualizza gita completa]
aggiungo soltanto al commento del socio matte che le soste son da collegare con fettuccia e che sul traverso di L5 un paio di TCU posson tornar utili.

[visualizza gita completa]
Bella via, buona attrezzatura e tiri mediamente facili ad eccezione degli ultimi due 6b. Bellissima l'erosione che da sola vale la via... Attenzione a non sbagliare strada sull'ultimo tiro e a non farsi tentare dai chiodi a sx ma continuare verso dx a c.a. 10mt dall'uscita.
Con Lucio...tra un pò di studio ed altro il paretone permette di scalare in velocità.


[visualizza gita completa]
arrampicata bella ed interessante, io ho patito da secondo il lungo traverso prima del tetto 6b

[visualizza gita completa]
Bella classica, in alcuni punti un po' lucida; non difficile ma spettacolare il tiro nell'erosione; duro ma azzerabile lo strapiombo del 6° tiro; giornata bella e con poca gente a Pianarella

[visualizza gita completa]
Bella via che diventa mitica nella parte alta dell'intinerario.

[visualizza gita completa]
Giornata limpida ma un pò ventosa. Prima esperienza su questo paretone insieme a Lima51, Marmu, Marco "Pongist" e IL.
Il tiro più bello è sicuramente quello sull'erosione in perfetto stile ciapa e tira. Okkio al 6° tiro!!! Lo sfregamento delle corde tende a sfilarti l'imbrago. Meglio alternarle.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Via interessante nella parte alta, molto unta e sporca di terra la parte bassa. Azzerabili i passaggi più ostici. Buone le protezioni, utile un nut o un friend medio/piccolo per il piccolo traverso prima dell'uscita nell'ultimo tiro. Meglio spezzare il tiro dopo l'erosione facendo sosta appena sopra lo strapiombo di 6b (chiodi e fix) per non avere problemi di scorrimento.

[visualizza gita completa]
Erano tanti anni che non salivo Grimonet e debbo dire che è sempre una emozione piacevole, salire l'erosione o quei tiri finali così belli

[visualizza gita completa]
Salita in compagnia di Svevo e Francesca, purtroppo siamo dovuti rientrare alla quinta lunghezza per un sasso che ha colpito Francesca.La via è molto bella, ma molto unta soprattutto in basso.

[visualizza gita completa]
Gran via sul mitico calcare di Finale insieme al compagno di merende Pablo. Purtroppo devo mettere 4 stelle perchè la via è molto unta, il che la rende anche un pò più dura.

[visualizza gita completa]
L4 da urlo! bella via, grazie Bonni!

[visualizza gita completa]
Col mitico PAOLO. . all ' uscita L' emozione ci ha fatto scendere una lacrimuccia. Prima volta al Pianarella .

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 02/08/16 - gianlucap76
  • 31/01/16 - bestia
  • 03/04/10 - dinoru
  • 02/04/10 - oppilif
  • 08/10/07 - radagast
  • 08/05/05 - frankie56
  • 20/02/02 - silviotos
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: 6b :: 5c obbl :: A0 ::
    esposizione arrampicata: Ovest
    quota base arrampicata (m): 300
    sviluppo arrampicata (m): 250
    dislivello avvicinamento (m): 50

    Ultime gite di arrampicata

    10/03/20 - Tre Denti di Cumiana Pression Wall - poldo
    08/03/20 - Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Funghi Sacri - riccardobubbio
    prima via lunga seria dopo lungo stop ... spittatura datata, ma ancora buona (speriamo) I tiro la parte alta e' stata soggetta a crollo.. la sosta rimane sopra la zona crollata ma e' da fare "app [...]
    08/03/20 - Sbarua (Rocca) - Torrione Grigio Motti-Grassi - dinoru
    bella via varia e ingaggiosa, incrocia altre vie ma è abbastanza evidente seguendo le relazioni. Serve qualche friend alla partenza del primo tiro. Sosta a sinistra, serve un rosso sul 6b+ sul traver [...]
    08/03/20 - Sbarua (Rocca) via Gervasutti-Ronco - dinoru
    I quinti di una volta ...... bello il primo ma soprattutto l'ultimo tiro da salire in dulfer. Tiro di scaldo....si fa per dire... con Enrica, prima della motti
    08/03/20 - Machaby (Corma di) Nulla al Caso o Strapiombi rotondi - enrico camatel
    Oggi non è andata, al 5° tiro non sono riuscito a passare, e dopo un po' di tentativi e la testa che non c'era ho disarrampicato fino in sosta e ci siamo calati in doppia. Ci riproveremo. NOTA: L' [...]
    08/03/20 - San Martino (Monte) l'orologio senza tempo - mimi
    Via dal sapore alpinistico ben attrezzata con spit alle soste e sui tiri. Qualche sezione sporca; sul 5° tiro un po di attenzione per roccia non eccezionale.
    07/03/20 - Pianarella (Bric) L'Antro Vergognoso - castel
    Fatto primo e ultimo tiro su Fivy. Via purtroppo breve, ma con un paio di tiri valevoli. Non servono protezioni veloci.