Lariè (Cima) da Monteossolano

note su accesso stradale :: nessun problema
Sentiero molto ben segnato anche a dispetto delle felci ad altezza uomo. Fontana all'alpe Spino.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ok
Condizioni del percorso non molto dissimili da quelle postate un mese fa. Con la differenza che la neve tra l'Alpe Campo e la dorsale è piuttosto sfondosa, anche sulle peste dove visibili, e tende a far zoccolo, mentre sul crestone si alternano zone portanti ad altre no. Per questo motivo abbiamo usato le racchette per gli ultimi 250 m di dsl, dato che le avevamo, ma non inserisco la gita nella relativa sezione. Qualche grumo di ghiaccio nascosto dalle foglie nella faggeta tra Alpe Spino e Alpe Campo, per il resto poche tracce della spruzzata di ieri, ma la neve aumenta di quantità sulla dorsale verso la cima e verso la testata della Val Bognanco.
Un po' di foschia sulla piana, e qualche velatura, giornata soleggiata e tiepida. Notevolissimi i panorami, in particolare sul trittico del Sempione e sul Pioltone.
Al ritorno giretto per i vicoli di Monteossolano e visita all'antico torchio settecentesco in ottimo stato di conservazione.
Con Domenico su questo itinerario facile facile ma panoramicissimo!


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: ampio parcheggio sotto Monteossolano
Bellissima gita per iniziare l'anno nel migliore dei modi; non partito prestissimo causa cenone, ma l'itinerario è diretto per cui si sale velocemente di quota. I sentieri sono molto ben segnalati e visibili, solo un po' di fogliame in alcuni tratti boscosi che nasconde qualche pietra scivolosa. Eccezionali i punti panoramici dove sono costruite le Alpi Reso e Spino. Dopo quest'ultima, nel bosco, si incontra un po' di neve dura/ghiacciata, spesso evitabile, fino a che poco prima dell'alpe Campo (altro posto spettacolare) l'innevamento diventa continuo fino in cima seppure non richieda attualmente nessuna attrezzatura grazie ad una traccia ben battuta (no ghiaccio) che verosimilmente è più diretta rispetto al sentiero segnalato, e sale direttamente per i prati sovrastanti permettendo di guadagnare velocemente la dorsale spartiacque.
Da qui in cima bel percorso di cresta, banale, con pista ben battuta e a tratti neve dura (eventualmente portare un paio di ramponcini dovesse formarsi del ghiaccio).
Discesa dal percorso di salita, decisamente veloce e non affaticante.
Incontrato sul percorso soltanto una coppia della provincia di Varese.
Escursione decisamente consigliata.

[visualizza gita completa]
Splendida gita tra boschi, alpeggi e panorami estesi sull'Ossola e sugli imponenti 4000 italo-svizzeri. Tre sorgenti, di cui una anche all'alpe Campo. Neve continua da quota 2000 e arrivo "quasi" in vetta alle 11, purtroppo compromessa dal continuo sprofondamento fino al ginocchio...! Partenza da Monteossolano 784 m e ritorno per lo stesso percorso dell'andata, quindi con circa 1300 di dislivello. Con le mie magnifiche cagnoline Flo e Bice.

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: buone possibilita' di parcheggio a Monteossolano
partita da Monteossolano..gita molto semplice e sempre ottimamente segnata..carini i tre alpeggi che si incontrano, in posizione panoramica..sopratutto l'alpe Campo..con vista non a 360° ma comunque notevole...
la perturbazione di ieri non ha lasciato un granche', anzi, la poca neve messa si e' sciolta a vista d'occhio sui versanti SE...
gia' alla partenza mare di nubi sotto Monteossolano..grazioso e tranquillo paesello...si inizia su una bella e comoda mulattiera che percorre un rado bosco con scorci di panorama sulla testata della valle di Bognanco...mulattiera e sentiero in buono stato ..boschi bellissimi e colorati...poca neve che non ha creato problemi ..al ritorno era gia' completamente sciolta anche in mezzo ai boschi..
ha invece rallentato ed e' diventata noiosa sul percorso di cresta tra la Larie', la Loccia dei Balmetti e il Monte Rondo... perche' il percorso si fa su roccette e tutto e' diventato piu' scivoloso.
ritornata per lo stesso itinerario di salita, evitando la risalita alla Loccia.
dopo un sabato da lupi una domenica di sole e caldo..solo in cresta arietta fresca..sulla via del ritorno arrivo di spesse velature ..
oggi ancora una giornata dal sapore autunnale.. e me la sono goduta a pieno tra colori e giochi di luce con lo sfondo di montagne bellissime come isole che spuntano dal mare di nubi..
al ritorno incontrato un escursionista .. che saluto


[visualizza gita completa con 8 foto]
Da Monteossolano al Monte Rondo in 3h 5' passando dalla Cima Lariè, ritorno dallo stesso percorso. Assenza di neve fino in cresta, poi qualche breve tratto aggirabile; in pratica la si pesta per solo 20 metri lineari nel tratto di discesa che precede la rampa finale del Rondo. Credo che, volendo, sia fattibile, senza particolari problemi anche la discesa verso Andromia. Azzeccato la finestra di bel tempo tra due perturbazioni; panorama comunque un po' compromesso per nuvolosità bassa. Visti alcuni camosci e qualche salamandra; nessun escursionista in giro.

[visualizza gita completa]
Itinerario percorso (in salita e discesa) da Monteossolano (m. 784), e quindi più breve di quello indicato in questa descrizione, ma comunque piacevole e di una discreta (o almeno)sufficiente lunghezza e dislivello (m. 1.360). Anche con il cielo coperto di oggi, i colori e il panorama (sulla bassa valle) non è mancato.

[visualizza gita completa con 5 foto]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: segnavia bianco-rossi
difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 784
quota vetta/quota massima (m): 2144
dislivello salita totale (m): 1360

Ultime gite di escursionismo

23/01/20 - Castiglione (Cresta di) dal versante Sud - luciastrek
23/01/20 - Dondena (Rifugio) da Chardonney, anello per pian del Laris e sentiero Echelette o Scaletta - franco1457
Viste le mie precarie condizioni … oggi gita tranquilla con gli amici Giorgio e Gianni al rifugio Dondena. Giornata bellissima e neve perfetta. Pista tutta battuta. Saliti con ramponi sia all’anda [...]
23/01/20 - Antoroto (Monte) da Cascine d'Ormea - klaus58
La neve continua inizia a quota 1900, prima solo alcune chiazze evitabili. A oggi le ciaspole non servono, la neve è bella gelata a parte alcuni accumuli da vento. Ramponcini più che utili, nel trat [...]
22/01/20 - Barbena (Rocca) da Sella Alzabecchi - max29
Seguito la relazione,sentiero in questa stagione molto evidente e tutto ben segnato da tacche bianco rosse Un dito di neve sopra i 900 mt, a nord.Alla partenza buona piazzola parcheggio davanti ad una [...]
22/01/20 - Prarosso (Punta) da Vietti, anello per il Pilone del Merlo, Pian di Rossa, Rocca Rubat e Bric Castello - mario-mont
Nei tratti all'inverso sentiero coperto da neve durissima. La discesa prima della Rubat si può al limite fare senza attrezzatura, è anche molto breve, ma per le due discese successive, dalla Rubat e dal Castello sono indispensabili i ramponcini.
20/01/20 - Cives (Torre) da Baldissero Canavese, anello dei Monti Pelati - gianni71
Passeggiata pomeridiana con le bimbe alla scoperta dei monti pelati
20/01/20 - Planes (Alpeggio le) da Morgonaz - brunello 56
Avevo adocchiato questa gita sul sentiero n.1 lo scorso dicembre salendo al Beato Emerico e oggi l’ho effettuata ottimista, visto lo scarso innevamento a bassa quota. L’obiettivo era più basso (B [...]