Lera (Monte) cresta quota 1464 m da Val della Torre

note su accesso stradale :: ok
Questa volta sono partito da Molino di Punta, lasciando l'auto sul piazzale del centro culturale 200 mt prima dei Cacciatori, ho preso il sentiero 002 e poi lo 010 fino al punto di innesto della traccia per il Lera 1464. Da qui fino in cresta si sale sulla solita erba secca scivolosa.
Tutto sommato un bel giretto, considerando che sull'erba secca si fatica il doppio. Nessuno dopo il Vdt10.


Sul Vdt10
Il costone di salita
Dalla cima: il Pilonetto e il Colombano

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ok
Ottimo sentiero fino al vdt10 compreso, poi su paglia fino al colletto. Libro vetta nuovo e ben sigillato nel contenitore impermeabile.
Bellissima giornata, quasi primaverile.




[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada pulita
Itinerario fuori mano,segnato bene ma troppa erba secca e scivolosa, molta attenzione,niente neve salvo parte finale (pochi cm)versante Ceronda.
Quaderno di vetta inutilizzabile e nessuna matita o penna nella originale custodia...se qualcuno di buon animo volesse provvedere.

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: ok
Veloce salita mattutina da casa per assaporare i -4 gradi e prendere la prima neve pallottolare alle 11 da metà discesa. Tutto ben segnato e agevole previo uso dei bastoncini. Ottimo allenamento a km 0.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok piazza municipio
Oggi ho preso il sentiero per lo Sbaron e dal sito di lancio dei parapendio sono salito al Rosselli e al Lera. Dalla punta 1371 ho fatto poi la cresta fino alla punta 1464. C'è qualche breve tratto di boschina ancora senza foglie e quindi facilmente penetrabile. Poi tratti abbastanza lunghi di pietroni accatastati ottimamente percorribili. Bisogna fare attenzione a scegliere bene il percorso, magari tornando qualche volta sui propri passi. Circa un'ora e mezza dal Lera a punta 1464 (dove assurdamente si trova il segnavia "Lera 1371"). Disceso per il sentiero degli alpini, molto "pagliato" di erba secca.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Posteggiato in piazza del Municipio e partito alle 10:45. Sulla selletta poco prima della cima ho incontrato un gruppo di escursionisti. Dalla punta ho proseguito sulla cresta per poche decine di metri per riuscire a vedere il Pilonetto. La cresta non sembra troppo ravanosa, si direbbe che in un'oretta lo si possa raggiungere. Il "Libo" di vetta è inutilizzabile, fradicio e con tutte le pagine attaccate. Sceso per lo stesso percorso fino alla fontana AIB ma dopo pochi minuti, subito dopo la seconda pietraia che si attravera, ho preso la traccia che scende verso valle, segnata con numerose strisce di nylon attaccate ai rami. La traccia diviene presto una carrareccia e arriva sulla strada asfaltata poco prima di Gablera. Di qui il bel sentiero VDT1 riporta in via Bertolotto.
Bella giornata, percorso sempre al sole. Ottima alternativa al sempre più affollato Musinè.


[visualizza gita completa]
Salita agevole fino al bivio dopo la fontana AIB, poi molto meno; in salita per la forte pendenza e in discesa per l'erba secca. Pare di camminare sul sapone. Bastoncini veramente indispensabili.
All'andata saliti come da perfetta relazione, al ritorno andati a destra al bivio e scesi verso Ciaine. Abbiamo però seguito il sentiero che prosegue a sinistra sopra Ciaine, e poi per varie avventurose deviazioni su sentieri e stradine siamo riusciti ad arrivare al Municipio senza perdere un metro.
Con Franco in una bella giornata abbastanza calda e soleggiatissima.
Curiosa questa cosa del Monte Lera. Encomiabile chi ha lavorato per tracciare il sentiero , ma non capisco come si possa decidere che questa puntina sia tale vetta, visto che , anche senza GPS, si capisce benissimo dalle carte, tutte concordi, che il Monte Lera non è questo, ma molto più spostato a est. Se poi si ha un GPS si vede subito che la quota è di parecchio superiore, come evidente nella traccia di Fausone.
Anche guardando il ibro di vetta non si capisce chi sia l'autore del sentiero e della denominazione. Propenderei per gli alpini che hanno firmato in primis il libro. Anzi il "libo", come scritto sulla cassetta.....
Libo che è già marcio e da sostituire urgentemente.
Aggiungerei che, tracciando il sentiero, un po' di tornanti non ci sarebbero stati male, anche per la natura scivolosissima del sentiero stesso.





[visualizza gita completa con 12 foto]
note su accesso stradale :: ok
Un mese fa, incontrando l'amico rfausone fuori la porta di casa che si apprestava a compiere questa escursione, mi informa che il percorso è stato ripristinato e ben segnato bianco/rosso fino in vetta. Così stamane, sempre per stare in forma sono andato a vedere e sono rimasto stupito dal bel lavoro fatto. Partito ovviamente da casa facendo i 1000mt. sindacali, scoprendo anche il passaggio migliore per la versione scialpinistica da me relazionata che aveva qualche lacuna. Ora, in caso di neve abbondante, la gita diviene appetibile. In cima è stata posata una Madonnina, una targa degli Scout, la scritta Monte Lera 1371mt. ed un libro per le firme dove ho riportato una precisazione: il M. Lera non è questo ma quello laggiù, verso sud a sx della Bassa delle 7. Questa è la quota 1464 sulle carte tra il Lera appunto ed il Colombano, da qui visibile ma ancora molto lontano. Anzi, la vera cima di questa quota è pochi metri più in là, evidentemente poco più alta dove recatomi, ho rieretto una piatta losa con scolpito un triangolo contenente una coppella. Diamo a Cesare ciò che è di Cesare! Comunque gita molto bella, panoramica ed ora che tutta segnalata, comoda per una mattinata se non si può andare lontano. Bastoncini molto utili sia in salita che al ritorno. Pochi cm. di neve quà e là che rendono più bello l'ambiente, sulla cresta finale di più ma vecchia e ben portante.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: senza problemi
Percorso in buone condizioni fino a quando si lascia il sentiero 010. Da li in su erba secca a go go insidiosissima e molto scivolosa già in salita.
Assoluatamente sconsigliabile la salita senza bastoncini.
Prendo spunto da quanto indicato in un'altra relazione da jdomenico, per salire questa quota.
Ho voluto fare riferimento al Monte Lera così come indicato da jdomenico, ma in realtà in base alle varie cartografie le vera vetta del Monte Lera (che peraltro non viene quasi mai raggiunta) è spostata di circa 1km in direzione est-sud-est.
A parte questi dettagli, la gita e bella e vale la pena effettuarla. Poi oggi la giornata era veramente spettacolare.
Dopo pochi istanti da quando sono partito, chi ti vado ad incontrare? Teddy, certamante!
Stava partendo in auto per una sua arrampicata ed abbiamo gradevolment parlottato giusto un attimo perchè altre auto dovevano passare e quindia siamo andati ognuno per la sua strada.
TEddy, un carissimo saluto a te!


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: Segnavia bianco/rossi e ometti
difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 500
quota vetta/quota massima (m): 1464
dislivello salita totale (m): 1050

Ultime gite di escursionismo

15/03/20 - Tapuae O Uenuku dall' Hodder River per la Via Normale - panerochecco
Niente neve sul percorso, molto sfasciume e salita faticosa. Consiglio a turisti provenienti da lontano di dedicare 3 giorni al tutto e di portare due paia di scarponi oppure di salire ai rifugi con [...]
15/03/20 - Chestnut Park Loop Da Dairy Farm Nature Park a Mandai Rd per il Zhengua Nature Park e la Central Catchment Reserve - vicente
Itinerario di notevole sviluppo, da non sottovalutare a causa della calura e umidita' tropicale. Il lato positivo e' che la maggior parte dell'itinerario si svolge in una fitta giungla e quindi si e' [...]
10/03/20 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - bus
09/03/20 - Grammondo (Monte) da Olivetta San Michele, anello per Sospel, le Cuore e Col du Razet - roberto vallarino
Con una mattinata ben soleggiata, abbiamo seguito l'ottimo sentiero che costeggia la Bevera portandoci dal Pont de Cai e dopo il breve tratto di strada, a riprendere la mula fino al primo ponte. Attra [...]
09/03/20 - Peretti Griva (Rifugio) al Pian Frigerola da Saccona per la Punta Prarosso, la Rocca Turì e la Rocca Frigerola - parinott
Dalla Rocca Turì agli Alpeggi Frigerola utilissime le ghette. Dagli Alpeggi al Rifugio anche i ramponcini, Il traverso stamani si presentava con neve ghiacciata.
08/03/20 - Sungei Buloh Wetland Reserve Anello completo - vicente
Splendida giornata di relax in tempi difficili. Ci voleva proprio! La natura di questa riserva naturale e' meravigliosa. Ho ammirato numerosi uccelli migratori, oltre a diverse libellule rosse, un coc [...]
08/03/20 - Bernard (Monte) da La Cassa - bengia