Tibert (Monte) e Punta Tempesta da Santuario di San Magno

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Ha già ben commentato Dado'S. Eolo purtroppo presente sulle cime, in particolar modo sul Tibert. Pensavamo che la discesa tarda agevolasse la discesa offrendoci un bel tappeto di primaverile, ma va bene comunque così data la stagione. Alle prossime
Oggi con Davide e Orlando. Uno skialper solitario dopo di noi sulla Tempesta e parecchi altri sul Tibert. Alcuni ciaspolatori


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: Crosta da vento/Sastrugi
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: Regolare
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti volontariamente tardi per le basse temperature da Castelmagno... 10.00.. Circa. Risaliti i pendii verso il Colle intersile. Da qui saliti al Tempesta. Poi discesi su neve ancora abbastanza dura fino al colle intersile dove si ripellava per la cima del Tibert. Breve sosta per vento fastidioso e discesa per un terzo del tragitto su neve dura e crostosa... Qui sfruttati i vari passaggi di ieri che hanno lisciato il tracciato. Da due terzi in giù neve che migliorava gradualmente fino ad essere bella nella parte finale.
Giornata stupenda per gli amanti della montagna e dei suoi panorami... Grazie a Beppe e Orlando... Compagni di gita....


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino a castelmagno
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti dal santuario,in prossimità delle grange,siamo stati in direzione del vallone del sibolet.
Partendo molto tardi dal parcheggio,l'abbiamo presa con comodo,ma il tempo no...quando siamo arrivati al colle il tempo è peggiorato ulteriormente,Saliti verso la tempesta e via veloce di rientro alla croce del tibert.
Discesa su neve portante e non ..abb sciabile,Non si poteva pretendere di più..speriamo in questa perturbazione.

Con Marcy ,Roby ,Luana e Yago.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Bella sgambata pomeridiana in solitaria, salito prima al tibert poi tempesta con discesa in val maira, risalita al sibolet, discesa al colle intersile, risalita al tibert e discesa sul versante nord (ottima la descrizione di rbivo per cui non mi dilungo), bello ripido (soprattutto la prima parte e l'entrata nel canalino) e molto divertente con neve a tratti ancora farina; di li risalita al colle intersile e rientro al santuario. alla partenza bisogna portare per 5/10' e poi si mettono gli sci faticando un po' per lingue di neve, nella parte alta invece l'innevamento è buono e la neve trasformata. Bellissima la discesa che dalla punta tempesta porta in val maira, con neve a tratti morbida.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Salito al colle Intersile seguendo la strada e girando a sinistra si raggiunge Cima Tempesta. Ritorno al colle per le tracce di salita e per cresta fino al Tibert. Discesa a destra della normale salita al Tibert, un tavolo da bigliardo di neve trasformata!
La neve inizia ad essere abbastanza continua dai 1900m in su, ma continua ad alzarsi, oggi molto caldo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Salita normale per il Monte Tibert.
Discesa sul versante opposto (Nord), diritti fino a metà parete, dove si incontra un salto di rocce, poi si fa un traverso a sx (faccia a valle) circa 100m e si imbocca un canalino che porta nei pratoni al di sotto, circa 200 m di dislivello.
Si risale verso dx a Punta Tempesta.
Si scende al colle Intersile, da li traversone a sx per incrociare le tracce di salita oppure giù diritti fino a trovare la strada che vi riporta al Santuario.

Ottima variante del Tibert. Da affrontare con neve sicura. Abbastanza ripida la partenza e l'imbocco del canalino poi stupende curve in farina fin dove incomincia a spianare (noi lì ci siam fermati), ripellato siamo saliti su Tempesta per poi ridiscendere al Santuario, su neve perfettamente trasformata.
Ringraziamo i tre che son scesi prima di noie ci hanno dato l'imbeccata per questa bella variante. Con Silvio


[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 17/12/16 - chiccoformica
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Tutte
    quota partenza (m): 1761
    quota vetta/quota massima (m): 2679
    dislivello totale (m): 1100